Concorso Infermiere per APSP

Tempo trascorso
-

1. Un residente in terapia antibiotica per infezione delle vie urinarie molto agitato alle ore 2,00 tenta di scavalcare le spendine, affermando che quella non è la sua casa e che non capisce come è arrivato là; riferisce che lo hanno imprigionato perché ci sono delle persone nella sua stanza che parlano contro di lui. Nonostante gli interventi di rassicurazione e riorientamento l’utente appare ancora più agitato e vuole assolutamente uscire dalla struttura. L’infermiere allora decide di telefonare alla guardia medica e mentre riporta i dati parla al medico di:

Delirium.
Allucinazioni.
Agitazione psicomotoria.
Disorientamento tempo-spazio.
Non so rispondere

2. Indica quale affermazione è corretta rispetto all’impiego dell'ipodermoclisi:

Si può introdurre in ogni sito massimo 2 litri nelle 24 ore.
La sede preferenziale per effettuare l’ipodermoclisi è la zona del basso addome.
Negli anziani confusi l’ipodermoclisi è meno tollerata rispetto alla via venosa.
Può essere infusa in ipodermoclisi la soluzione glucosata 5%.
Non so rispondere

3. Quali osservazioni attua l’infermiere durante l’aspirazione delle secrezioni bronchiali attraverso cannula tracheostomica?

Controllo colorito cutaneo, il livello di discomfort dell’utente, la frequenza respiratoria
Controllo colorito cutaneo, il livello di discomfort dell’utente, presenza di febbre.
Controllo del colorito cutaneo, il livello di discomfort dell’utente, le caratteristiche delle secrezioni.
Le caratteristiche delle secrezioni, il colorito cutaneo, lo stato cognitivo.
Non so rispondere

4. Nel processo di gestione del farmaco quale attività di quelle sottoelencate può effettuare l’OSS con supervisione dell'infermiere?

Esecuzione terapia sottocutanea.
Preparazione delle soluzioni per os.
Somministrazione della terapia.
Nessuna delle precedenti.
Non so rispondere

5. Nella comunicazione con l’anziano con demenza è importante che:

La persona sia corretta in eventuali suoi errori di linguaggio.
Mantenimento di una coerenza tra parole e linguaggio non verbale.
Utilizzo di un atteggiamento autorevole e deciso.
Utilizzo di un linguaggio autoritario e direttivo.
Non so rispondere

6. Il paziente con disfagia può incorrere nelle seguenti complicanze:

Malnutrizione, disidratazione, polmonite abingestis.
Malnutrizione, disidratazione e diarrea.
Malnutrizione, disidratazione, iponatremia.
Alterazioni elettrolitiche.
Non so rispondere

7. Il termine emiplegia indica:

La perdita di sensibilità di un emisoma.
La perdita della motilità di un emisoma.
La perdita deila visione in metà del campo visivo.
Nessuna delle precedenti.
Non so rispondere

8. Un paziente adulto si definisce oligurico quando:

La diuresi giornaliera è minore di 800 ml.
La diuresi oraria è 2 ml/kg.
La diuresi giornaliera è minore di 500 ml.
La diuresi giornaliera è minore di 100 ml.
Non so rispondere

9. Secondo il "Codice in materia di protezione dei dati personali” il “titolare” è:

La persona alla quale si riferiscono i dati personali.
La persona che decide le finalità e le modalità del trattamento di dati personali.
La persona che rileva dati personali di altre persone e risponde della correttezza della rilevazione.
La persona che ha la responsabilità della conservazione dei dati personali.
Non so rispondere

10. Obiettivo del gestire la complessità familiare nella relazione di cura dell'anziano ammalato è:

La riduzione del conflitto familiare.
L’evitamento del conflitto.
Supportare la famiglia nella ricerca del proprio modo di vivere il fine vita.
Tutelare il clima di benessere dell'equipe di cura.
Non so rispondere

11. La qualità di vita della famiglia:

È indipendente dallo stato di progressione della malattia della persona anziana istituzionalizzata.
E secondaria rispetto a quella della persona anziana istituzionalizzata, protagonista della presa in carico socio sanitaria.
E fortemente connessa a quella della persona anziana istituzionalizzata.
È importante venga valutata per ridurre il rischio di stress per l'equipe di cura.
Non so rispondere

12. Quale comportamento può sostenere maggiormente un residente nel suo processo di adattamento psicologico alla perdita di autonomia per il suo stato di malattia?

Valorizzazione dell'autodeterminazione e delle sue capacità residue.
Pianificazione di ulteriori momenti di socialità.
Rinforzo della speranza di ripresa delle autonomie.
Incremento di attività fisioterapica.
Non so rispondere

13. Che cosa s’intende per dichiarazioni anticipate di trattamento (DAT)?

È la possibilità per il paziente di esprimere in forma scritta la propria visione di vita, i valori, i desideri e i limiti nei confronti delle cure possibili.
E la possibilità per il paziente di esprimere al medico la propria visione di vita, i valori, i desideri e i limiti nei confronti delle cure possibili.
Si tratta dì una dichiarazione verbale del paziente rispetto alle sue volontà.
Nessuna risposta esatta.
Non so rispondere

14. Vomito, dolore e distensione addominale, alvo chiuso a feci sono r e sintomi di:

Occlusione intestinale.
Pancreatite acuta.
Tutte le precedenti.
Colecistite.
Non so rispondere

15. Il consenso informato è:

La manifestazione di volontà con cui un soggetto accetta/rifiuta di essere sottoposto ad un trattamento o, comunque, ad un atto medico, nonché di essere informato dai curanti sulla sua condizione clinica e sugli interventi diagnostico- terapeutici praticabili.
La manifestazione di volontà con cui esclusivamente il familiare accetta /rifiuta di sottoporre il proprio caro ad un trattamento o, comunque, ad un atto medico.
La manifestazione di volontà con cui un soggetto e la famiglia, solo in accordo, accettano/rifiutano un trattamento o, comunque, ad un atto medico, nonché di essere informati dai curanti sullo stato di malattia e sugli interventi diagnostico- terapeutici praticabili.
La manifestazione di volontà con cui un soggetto accetta/rifiuta di essere sottoposto ad un trattamento o, comunque, ad un atto medico, nonché di essere informato dai curanti su diagnosi e prognosi, previo benestare del familiare di riferimento.
Non so rispondere