• Accedi • Iscriviti gratis
  • Infermiere per APSP

    Tempo trascorso
    -

    1. L’infermiere ad ore 16 deve somministrare 1 cp di Lansox orodispersibile alla signora Angela portatrice di sonda PEG. Si accorge che la sonda è ostruita, come si comporta:

    Preme delicatamente il tubo tra indice e pollice, lava con acqua tiepida e sodio bicarbonato ed usa lo spazzolino.
    Preme delicatamente il tubo tra ìndice e pollice, lava con acqua tiepida ed usa lo spazzolino.
    Preme delicatamente il tubo tra indice e pollice, lava con 20cc di bevanda gasata ed usa lo spazzolino.
    Avvisa il medico e si attiva per l’invio del residente presso l’U.O. di Gastroenterologia per la disostruzione.
    Non so rispondere

    2. Tra le seguenti quattro affermazioni sotto riportate sull’igiene delle mani alcune sono vere altre sono false: 1. Lavare le mani con sapone e acqua quando sono visibilmente sporche o contaminate con sangue o altri liquidi corporei 2. Il lavaggio delle mani con acqua e sapone è da preferirsi quando vi è un sospetto o la conferma di esposizione a patogeni che possono potenzialmente assumere forma di spore 3. Utilizzare preferibilmente una frizione con prodotto a base idroalcolica per lfantisepsi di routine delle mani, se le mani non sono visibilmente sporche 4. Se la soluzione idroalcolica non è disponibile lavare le mani con acqua e sapone antibatterico. Indicare tra le varie combinazioni sotto riportate quella corretta:

    1. FALSO - 2. FALSO - 3. FALSO - 4. VERO
    l.VERO - 2. VERO - 3. VERO - 4. FALSO
    1. VERO - 2. FALSO - 3. VERO - 4. FALSO
    1. FALSO - 2. VERO - 3. FALSO - 4. VERO
    Non so rispondere

    3. L’infermiere sta chiarendo con il familiare come quest’ultimo possa contribuire alla soluzione del problema di disidratazione di sua madre (residente in RSA da circa 15 giorni, con lieve disfagia e lieve deterioramento cognitivo). Quale delle seguenti indicazioni operative è scorretta:

    Quando assiste la madre stabilire degli orari fissi di somministrazione dei liquidi; quando aiuta la madre nell’assumere la terapia dare molta acqua.
    Ricordarsi di misurare la quantità di liquidi assunti dal proprio caro e riferirlo agli operatori; durante l’assistenza al pasto consigliare alla madre alimenti ricchi di acqua.
    Ricordare alla madre di bere e mettere a sua disposizione i liquidi.
    Evitare di somministrare i liquidi in piccole quantità.
    Non so rispondere

    4. Un infermiere osserva uno studente infermiere al 1° anno che, dopo averlo aiutato nella sostituzione del catetere vescicale ad un residente con urine normocromiche, smaltisce la sacca vuota nei "rifiuti sanitari assimilabili ai rifiuti urbani”. L'infermiere desume che lo smaltimento avviene:

    In modo scorretto perché lo smaltimento va effettuato nei “rifiuti pericolosi a rischio infettivo”.
    In modo scorretto perché lo smaltimento va effettuato nei “rifiuti pericolosi non a rischio infettivo”.
    In modo scorretto perché la sacca va smaltita senza essere svuotata nei “rifiuti pericolosi a rischio infettivo”.
    In modo corretto.
    Non so rispondere

    5. Quale di queste affermazioni è corretta sulla gestione del catetere vescicale a permanenza:

    Per prevenire le infezioni delle vie urinarie in utente con catetere vescicale è importante eseguire un esame microbiologico delle urine regolarmente.
    Il catetere vescicale a permanenza va sostituito a scadenze fisse.
    Il catetere vescicale a permanenza va sostituito valutando anche le caratteristiche delle urine.
    Prima della rimozione del catetere vescicale a permanenza va eseguita la ginnastica vescicale.
    Non so rispondere

    6. L'infermiere sta scrivendo una consegna di un utente (Marco) sulla cartella socio-sanitaria cartacea, ma si accorge che ha sbagliato utente. Come può agire l'infermiere?

    Può cancellare definitivamente il contenuto nella cartella di Marco con un pennarello.
    Può barrare con una riga il contenuto nella cartella di Marco e metterlo tra parentesi permettendo la visualizzazione del dato sottoscritto.
    Non può correggere.
    Nessuna delle precedenti.
    Non so rispondere

    7. L'articolo 7 della Legge 38/2010 prevede che nella documentazione clinica del paziente devono essere riportati:

    Intensità del dolore rilevata con una scala monodimensionale e la sua evoluzione nel tempo.
    Caratteristiche del dolore, evoluzione nel tempo, farmaci utilizzati con relativi dosaggi e risultato conseguito.
    Intensità del dolore, farmaci utilizzati per trattarlo e livello di soddisfazione dei paziente.
    Nessuna delle precedenti.
    Non so rispondere

    8. Nel colloquio con un familiare in lutto anticipatorio per la perdita del proprio caro possono essere utili affermazioni come:

    "bisogna essere contenti per la vita che il suo caro ha già vissuto".
    “è stato fortunato ad arrivare sano a questa età".
    "non posso immaginare come si può sentire, ma percepisco quanto forte è il vostro legame”.
    "pensi ai momenti belli".
    Non so rispondere

    9. Quale scala di valutazione tra quelle riportate valuta lo stato nutrizionale nell'anziano?

    Barthel.
    MNA.
    Braden.
    Norton-Exton.
    Non so rispondere

    10. Una residente deve assumere 1 cp di Fosamax (alendronato) 1 volta in settimana per il trattamento dell'osteoporosi. Quali accorgimenti è necessario prevedere:

    Assunzione del farmaco prima del riposo quotidiano con un bicchiere di acqua.
    Assunzione del farmaco durante il pranzo, dopo masticazione della compressa e un bicchiere di acqua.
    Assunzione del farmaco in posizione eretta/seduta con un bicchiere di acqua e mantenimento della postura post assunzione per almeno 30 minuti.
    Assunzione del farmaco mentre è a letto semiseduta con un bicchiere di acqua.
    Non so rispondere

    11. Da alcuni giorni il sig. Mario lamenta dispnea per sforzi lievi (ad esempio uscire dal Ietto e recarsi in bagno); inoltre di notte si sveglia spesso con episodi di tosse insistente che non lo lasciano dormire e quindi a letto ha messo un altro cuscino per respirare meglio. A quale dei seguenti quadri clinici corrisponde la descrizione:

    Scompenso cardiaco.
    Ipertensione arteriosa.
    Polmonite.
    Asma bronchiale.
    Non so rispondere

    12. Quali sono i livelli accettabili di emoglobina glicata nella persona anziana fragile con diabete di lunga durata (> 10 anni) e con polipatologie:

    < o uguale a 48mmol/mol (6,5%).
    <53 mmol/mol (7%).
    tra 64-69 mmol/mol (8%-8,5%).
    >75 mmol/mol (9%).
    Non so rispondere

    13. L’insulina ultrarapida Novorapid (insulina Aspart) ha la seguente proprietà:

    Inizia ad agire riducendo la glicemia dopo 30 minuti dall'esecuzione e quindi è necessario eseguire la sottocutanea 30 minuti prima del pasto.
    Raggiunge il picco massimo dopo 5 ore dopo l’esecuzione.
    Agisce da 10 minuti a 20 minuti dall'esecuzione.
    Mantiene la sua azione per 6-8 ore.
    Non so rispondere

    14. Per il riutilizzo della controcannula tracheostomica è previsto un trattamento igienico del presidio che prevede:

    Sterilizzazione 121°C.
    Disinfezione ad alto livello.
    Detersione.
    Decontaminazione.
    Non so rispondere

    15. Quale tra i seguenti aspetti costituisce uno dei criteri fondamentali nella decisione di trattare un sintomo correlato a cancro in fase avanzata?

    L'attendibilità dell’utente nel descrivere il sintomo.
    L'aspettativa di vita dell’utente.
    Alterazioni dell'esame di laboratorio.
    Impatto del sintomo sulla vita dell'utente.
    Non so rispondere