• Accedi • Iscriviti gratis
  • Infermiere Professionale, 20 domande

    Tempo trascorso
    -

    1. Quale tra le seguenti affermazioni riguardanti l’assistenza alla persona portatrice di catetere vescicale a permanenza è assolutamente errata:

    La sacca di drenaggio va sostituita in concomitanza con la sostituzione dei catetere vescicale.
    Utilizzare un catetere di dimensione più piccola possibile compatibilmente con un adeguato drenaggio.
    L’igiene quotidiana del meato urinario deve essere praticata con acqua e clorexidina.
    In presenza di ostruzione del catetere vescicale è preferibile la sua sostituzione alla tecnica dell’irrigazione.
    Non so rispondere

    2. La nutrizione enterale viene utilizzata:

    Quando il paziente non è in grado di ingerire i cibi e quando il tratto gastrointestinale superiore è danneggiato.
    In caso di obesità.
    Quando c’è intolleranza alimentare.
    Nessuna delle precedenti.
    Non so rispondere

    3. La posizione di Trendelemburg è indicata in caso di:

    Insufficienza arteriosa arti inferiori.
    Insufficienza venosa arti inferiori.
    Dispnea grave.
    Nessuna delle precedenti.
    Non so rispondere

    4. Un residente di 83 anni degente in RSA ha la prescrizione da oggi del cerotto MATRIFEN (oppioide) 25mcg/h ogni 72 ore alle ore 16,00, ma nei pomeriggio l’infermiere si accorge di avere solo la formulazione da 100 mcg: come si comporta l’infermiere?

    Sostituisce il cerotto di Matrifen 25mcg/h con Oxycontin lep da 5mg e lep da 20mg.
    Chiede al medico di cambiare la formulazione.
    Sospende la terapia e invia una richiesta urgente alla ASL con il ritiro del farmaco alle ore 8.00 del giorno successivo.
    Nessuna delle precedenti.
    Non so rispondere

    5. Dalle ultime indicazioni emerge che nella gestione dell'ipoglicemia in persona cosciente si deve adottare la regola del 15. Cosa si intende per tale affermazione:

    Controllo della glicemia ogni 15 minuti intercalando la somministrazione di una caramella zuccherata morbida.
    Somministrazione di 15gr di zuccheri semplici per os e controllo della glicemia dopo 15 minuti ; se la glicemia è <100mg/dl ripetere la somministrazione di 15gr di zuccheri semplici e ricontrollare la glicemia dopo altri 15 minuti fino ad avere una glicemia >100mg/dI.
    Somministrare 1 bicchiere di latte zuccherato che contiene 15 gr di zucchero semplice e dopo 15 minuti rilevare la glicemia.
    Nessuna delle precedenti.
    Non so rispondere

    6. La terapia con oppiacei per sintomatologia dolorosa cronica in un anziano può comportare:

    Aumento dell'appetito.
    Insufficienza respiratoria.
    Stipsi.
    Dipendenza psicologica.
    Non so rispondere

    7. Un operatore che lavora in RSA chiama l'infermiere al letto del sig. Luigi, riferendo che il residente non desidera la colazione, perché lamenta nausea e conati di vomito. Quale sospetto più evidente può avere l'infermiere in questo caso?

    Appendicite.
    Diverticolosi.
    Scompenso cardiaco congestizio.
    Occlusione intestinale.
    Non so rispondere

    8. Un residente lucido e orientato riferisce all’infermiere che non vuole assumere la terapia marziale per os perché gli provoca sensazione di nausea e senso di peso dopo l'assunzione. Quale indicazione l'infermiere fornisce per ridurre gli effetti indesiderati riportati dall'utente:

    Assumere la compressa dopo 30 minuti dal pasto.
    Assumere il farmaco durante il pasto.
    Assumere la compressa 30 minuti prima del pasto.
    Nessuna delle precedenti.
    Non so rispondere

    9. Nel controllo del ristagno gastrico durante la somministrazione della nutrizione enterale tramite PEG iniziata da circa 1 mese, l'infermiere aspira una quantità di liquido pari a 150 ml. Come si deve procedere?

    Si reintroduce il liquido aspirato nella sonda gastrostomica, si applica nuovamente la nutrizione enterale e si ricontrolla lì ristagno dopo 2-4 ore a seconda delle condizioni del residente.
    Si reintroduce il liquido aspirato nella sonda gastrostomica e si sospende la nutrizione enterale per 4 ore.
    Si reintroduce il liquido aspirato nella sonda gastrostomica e si posiziona il residente semiseduto per favorire il transito intestinale.
    Si reintroduce il liquido aspirato nella sonda gastrostomica e si sospende la nutrizione enterale, applicando solo l'acqua.
    Non so rispondere

    10. La cannula tracheostomìca e la relativa contro cannula sono da considerarsi secondo la classificazione di Spaulding:

    Articoli critici.
    Articoli semicritici.
    Articoli non critici.
    Nessuna delle precedenti.
    Non so rispondere

    11. Indica quale di queste affermazione è corretta:

    L'infermiere puo applicare la contenzione solo su prescrizione medica.
    Ove si ricorre a un minor utilizzo di contenzione si verificano un maggiore numero di cadute degli utenti.
    Le strutture che hanno un alto ricorso di contenzione presentano delle cadute con esiti più gravi.
    L'abuso dei mezzi di contenzione è punibile penalmente.
    Non so rispondere

    12. Con quale frequenza rinnova la medicazione di una ulcera al piede diabetico in assenza di flogosi ed essudato?

    A giorni alterni.
    Tutti i giorni.
    Una volta alla settimana.
    Al bisogno.
    Non so rispondere

    13. I guanti in vinile non sterili sono indicati:

    Nella rimozione di linee infusive.
    Nel praticare l'insulinoterapìa.
    Nel praticare un'iniezione intramuscolare.
    Nel vestire l'utente.
    Non so rispondere

    14. Tra le seguenti quattro affermazioni sotto riportate sul principio attivo levodopa (es: Madopar) alcune sono vere altre sono false: 1. La levodopa va assunta lontano dai pasti (3O’-l ora prima del pasto) 2. Assumere un pasto proteico riduce l’assorbimento della levodopa 3. La levodopa assunta contemporaneamente alle fibre insolubili porta ad un aumento del principio attivo dopo 30’-60' dalla somministrazione 4. L’assunzione della levodopa con i cibi ad alto contenuti di grassi determina un aumento dell’assorbimento del farmaco. Indicare tra le varie combinazioni sotto riportate quella corretta:

    1. FALSO - 2. FALSO - 3. FALSO - 4. VERO .
    1. FALSO - 2. VERO - 3. FALSO - 4. VERO .
    1. VERO - 2. FALSO - 3. VERO - 4. FALSO .
    1. VERO - 2. VERO - 3. VERO - 4. FALSO .
    Non so rispondere

    15. Un anziano con Sondino Naso Gastrico deve assumere 500mg die di antibiotico formulato in polvere per sospensione orale. A disposizione al nucleo c’è il dosaggio di 200mg/5ml. Quanti millilitri di soluzione devono essere somministrati dopo aver ricomposto la sospensione?

    15ml.
    12,5ml.
    5ml.
    10ml.
    Non so rispondere

    16. L’ipodermoclisi è indicata:

    In persone che necessitano di soluzioni ipertoniche a bassa velocità.
    In persone che necessitano di terapia antalgica ad orario.
    In persone con disidratazione di grado lieve-moderata.
    Per tutte le soluzioni che potrebbero essere infuse per via venosa.
    Non so rispondere

    17. Se l'infermiere sospetta un'alterazione della deglutizione, può accertare in prima battuta tale disfunzione tramite:

    La videofluoroscopia.
    La valutazione logopedica.
    Il test dell'acqua.
    La somministrazione dell'MNA.
    Non so rispondere

    18. Quali elementi considera l’infermiere nella somministrazione della terapia lassativa al bisogno in un utente geriatrico lucido e orientato che non evacua da 5 giorni?_

    Controllo della presenza di peristalsi presenza di patologie intestinali, disorientamento spazio­ temporale
    Controllo della presenza di dolore, presenza di inappetenza/nausea, insonnia
    Controllo della presenza di peristalsi, presenza di meteorismo addominale, presenza di patologie intestinali.
    Tutte le precedenti.
    Non so rispondere

    19. In quali casi l'infermiere può utilizzare uno strumento ad ultrasuoni (bladder scanner) nella pratica infermieristica?

    Nel determinare se è presente ritenzione urinaria acuta.
    Nel valutare la presenza di cistite.
    Nel verificare presenza di versamento pleurico.
    Nel verificare presenza di versamento ascitico.
    Non so rispondere

    20. Quali delle seguenti affermazioni sul Clostridium difficile è vera?

    Non produce tossine.
    Le sue spore possono sopravvivere per settimane/mesi su superfici inerti.
    L'incidenza è uguale in tutte le stagioni.
    Può dare infezioni in sedi diverse da quella intestinale.
    Non so rispondere