Domande di legislazione sanitaria, Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia

Tempo trascorso
-

1. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, quale organo provvede a deliberare il la programmazione triennale del fabbisogno di personale?

Il Direttore Generale.
Il Consiglio di Amministrazione.
Il Direttore Amministrativo.
Il Direttore generale in concerto con il Direttore Amministrativo.
Non so rispondere

2. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, il Consiglio di Amministrazione delibera il Bilancio d’esercizio:

Entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento.
Entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di riferimento.
Entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di riferimento.
Entro il 31 dicembre dell’anno successivo a quello di riferimento.
Non so rispondere

3. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, quale organo valuta la relazione programmatica annuale ?

Il Direttore Generale.
Il Consiglio di Amministrazione.
Il Direttore Amministrativo.
Il Collegio dei Revisori.
Non so rispondere

4. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, quanti membri del Consiglio di Amministrazione sono nominati dalla Regione ?

4.
1.
2.
3.
Non so rispondere

5. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri , le riunioni del Consiglio di Amministrazione sono valide:

Con la presenza di tutti i componenti.
Con la presenza della metà dei componenti.
Con la presenza della metà più uno dei componenti.
Con la presenza di due componenti.
Non so rispondere

6. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, quale organo è responsabile del raggiungimento degli obbiettivi della programmazione dell’istituto?

Il Direttore Amministrativo e il Direttore Sanitario.
Il Direttore Sanitario.
Il Direttore Amministrativo.
Il Direttore Generale.
Non so rispondere

7. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, il Direttore Generale partecipa alle sedute del Consiglio di Amministrazione?

Si, con diritto di voto solo in caso di stallo.
Si, con diritto di voto.
No.
Si, ma senza diritto di voto.
Non so rispondere

8. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, il Direttore Amministrativo:

E' un laureato in discipline giuridico-economiche che abbia svolto, per almeno 5 anni, una qualificata attività di direzione tecnica-organizzativa esclusivamente in enti pubblici di media o grande dimensione oppure in strutture sanitarie pubbliche di media o grande dimensione.
E' un laureato in discipline giuridico-economiche che abbia svolto, per almeno 5 anni, una qualificata attività di direzione tecnica-organizzativa in enti pubblici o privati di media o grande dimensione oppure in strutture sanitarie pubbliche o private di media o grande dimensione.
E' un laureato in discipline letterarie che abbia svolto, per almeno 5 anni, una qualificata attività di direzione tecnica­ organizzativa in enti pubblici o privati di media o grande dimensione oppure in strutture sanitarie pubbliche o private di media o grande dimensione.
E' un laureato in discipline giuridico-economiche che abbia svolto, per almeno 3 anni, una qualificata attività di direzione tecnica-organizzativa in enti pubblici o privati di media o grande dimensione oppure in strutture sanitarie pubbliche o private di media o grande dimensione.
Non so rispondere

9. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, il Direttore Sanitario Veterinario :

E' un medico veterinario che abbia svolto, per almeno 2 anni, una qualificata attività in enti o strutture sanitarie pubbliche o private di media o grande dimensione.
E' un medico veterinario che abbia svolto, per almeno 3 anni, una qualificata attività in enti o strutture sanitarie pubbliche o private di media o grande dimensione.
E' un medico veterinario che abbia svolto, per almeno 5 anni, una qualificata attività in enti o strutture sanitarie pubbliche o private di media o grande dimensione.
E' un medico veterinario che abbia svolto, per almeno 5 anni, una qualificata attività esclusivamente in enti o strutture sanitarie pubbliche di media o grande dimensione.
Non so rispondere

10. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, ogni quanti mesi viene accertata la consistenza di cassa?

Almeno ogni 6 mesi.
Almeno ogni 4 mesi.
Almeno ogni 3 mesi.
Non è previsto nulla a riguardo.
Non so rispondere

11. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, quanto dura in carica il Consiglio dei Sanitari?

4.
3.
2.
5.
Non so rispondere

12. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, chi presiede il Consiglio dei Sanitari?

Il Direttore Sanitario Veterinario.
Il Direttore Generale senza diritto di voto.
Il Direttore Amministrativo senza diritto di voto.
Il Direttore Generale con diritto di voto.
Non so rispondere

13. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, l’istituto eroga prestazioni :

Per le quali è prevista la corresponsione di un corrispettivo sulla base delle tariffe approvate dal Consiglio di Amministrazione.
Per le quali è prevista la corresponsione di un corrispettivo sulla base delle tariffe approvate dall’Assessorato regionale della sanità.
Per le quali è prevista la corresponsione di un corrispettivo sulla base delle tariffe approvate dal Ministero della salute.
Per le quali non è prevista la corresponsione di un corrispettivo.
Non so rispondere

14. Ai sensi dello statuto dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”, il personale dell’istituto fa parte:

Del comparto funzioni centrali.
Del comparto sanità.
Del comparto funzioni locali.
Del comparto istruzione e ricerca.
Non so rispondere

15. Ai sensi del D.P.R. 220/2001, I bandi di concorso devono prevedere l'accertamento della conoscenza della lingua straniera?

Si, di almeno due lingue straniere.
Si, di almeno una lingua straniera.
No, mai.
No, solo in alcuni casi.
Non so rispondere

16. Ai sensi del D.P.R. 220/2001:

La maggioranza dei posti di componente delle commissioni di concorso, salva motivata impossibilità, è riservato alle donne.
Almeno un terzo dei posti di componente delle commissioni di concorso, salva motivata impossibilità, è riservato alle donne.
Almeno la metà dei posti di componente delle commissioni di concorso, salva motivata impossibilità, è riservato alle donne.
non è previsto nulla a riguardo.
Non so rispondere

17. Ai sensi del D.P.R. 220/2001, salvo alcune eccezioni, l'avviso per la presentazione alla prova pratica e orale deve essere dato ai singoli candidati almeno:

7 giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla.
10 giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla.
15 prima di quello in cui essi debbono sostenerla.
20 giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla.
Non so rispondere

18. Ai sensi del D.P.R. 220/2001, per la prova scritta:

Non è consentita la consultazione di testi di legge non commentati e di dizionari.
E' consentita la consultazione esclusivamente di dizionari.
E' consentita la consultazione di testi di legge commentati e di dizionari.
E' consentita la consultazione di testi di legge non commentati e di dizionari.
Non so rispondere

19. Ai sensi del D.P.R. 220/2001, la prova orale si svolge nel giorno prestabilito:

Alla presenza di almeno metà dei membri della commissione in sala aperta al pubblico.
Alla presenza della intera commissione in sala aperta chiusa al pubblico.
Alla presenza della intera commissione in sala aperta al pubblico.
Alla presenza di almeno metà dei membri della commissione in sala chiusa al pubblico.
Non so rispondere

20. Ai sensi del D.P.R. 220/2001, la graduatoria degli idonei rimane efficace per un termine di:

6 mesi dalla data di pubblicazione.
12 mesi dalla data di pubblicazione.
24 mesi dalla data di pubblicazione.
26 mesi dalla data di pubblicazione.
Non so rispondere

21. Ai sensi del Decreto Ministeriale 190/1994, gli istituti zooprofilattici sperimentali possono associarsi per costituire un'azienda speciale per la produzione, immissione in commercio e distribuzione di medicinali?

No, mai.
Si, d'intesa con le regioni e province autonome competenti.
Si, ma solo per l'immissione in commercio e per la distribuzione di medicinali.
Si, d'intesa con il Ministero della salute.
Non so rispondere

22. Ai sensi del Decreto Ministeriale 190/1994, gli istituti zooprofilattici sperimentali ai fini della ricerca di base e finalizzata, in quali di questi settori non operano?

Studio e sperimentazione di tecnologie e metodiche da utilizzare per il controllo della salubrità' degli alimenti di origine animale e dell'alimentazione animale.
Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche.
Sorveglianza epidemiologica.
Controllo dei farmaci ad uso veterinario e umano.
Non so rispondere

23. Ai sensi del Decreto Ministeriale 190/1994, Al fine di rendere uniformi ed integrati gli interventi e le prestazioni erogate dagli istituti zooprofilattici sperimentali con i compiti di sanità pubblica veterinaria, il Ministro della sanità convoca riunioni periodiche, con cadenza almeno:

Ogni tre anni.
Ogni due anni.
Annuale.
Semestrale.
Non so rispondere

24. Ai sensi della legge Regionale 30/1993, concorrono alla programmazione sanitaria regionale elaborata dalla Regione:

Le unità sanitarie locali, le aziende ospedaliere e, per quanto di competenza, le università.
Esclusivamente le unità sanitarie locali e le aziende ospedaliere.
Esclusivamente le aziende ospedaliere.
Esclusivamente le aziende ospedaliere e, per quanto di competenza, le università.
Non so rispondere

25. Ai sensi della legge Regionale 30/1993, i piani annuali di attuazione sono approvati:

Dall’Assessore comunale per la Sanità.
Dall’Assessore regionale per la Sanità.
Dal Ministero della salute.
Nessuna delle alternative è corretta.
Non so rispondere

26. Ai sensi della legge Regionale 30/1993, le unita' sanitarie locali e le aziende ospedaliere verificano i risultati raggiunti:

Ogni 12 mesi.
Ogni 6 mesi.
Ogni 3 mesi.
Ogni 24 mesi.
Non so rispondere

27. Ai sensi della legge Regionale 30/1993, al fine del riequilibrio tra macrofunzioni ospedaliera, extraospedaliera e di prevenzione, il territorio della Regione è suddiviso in:

4 bacini infraregionali.
5 bacini infraregionali.
3 bacini infraregionali.
2 bacini infraregionali.
Non so rispondere

28. Ai sensi della legge Regionale 30/1993, i pareri espressi dal Consiglio dei Sanitari è da considerarsi:

Non favorevole se non reso entro 10 giorni dalla richiesta.
Favorevole se non reso entro 5 giorni dalla richiesta.
Favorevole se non reso entro 10 giorni dalla richiesta.
Non favorevole se non reso entro 5 giorni dalla richiesta.
Non so rispondere

29. Ai sensi della legge Regionale 30/1993, cosa si intende per U.O.E.S. ?

Unità operative per l'esercizio alla salute.
Unità operative per l'educazione alla salute.
Unità operative per l'educazione alla sicurezza.
Unione operativa per l'educazione alla sicurezza.
Non so rispondere

30. Ai sensi della legge Regionale 30/1993, cosa si intende C.O.E.S. ?

Centrale operativa per l’educazione alla sicurezza.
Comitato operativo per l’educazione alla sicurezza.
Comitato operativo per l’educazione alla salute.
Centrale operativa per l’educazione alla salute.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate