• Accedi • Iscriviti gratis
  • Diritto amministrativo per assistente amministrativo serie 10 domande

    Tempo trascorso
    -

    1. Secondo la legge 7 agosto 1990, n. 241, qualora il procedimento sia avviato obbligatoriamente in seguito ad una istanza, la pubblica amministrazione ha il dovere di:

    Concluderlo mediante l’adozione di un provvedimento espresso.
    Concluderlo obbligatoriamente entro 30 giorni.
    Comunicare la data entro la quale deve concludersi.
    Il Provvedimento non può essere mai avviato in seguito ad una istanza.
    Non so rispondere

    2. Il riesame dei provvedimenti amministrativi può concludersi con esito demolitorio, con esito conservativo, con esito confermativo. Quale tra i seguenti è un riesame con esito conservativo?

    Conferma.
    Revoca.
    Annullamento d'ufficio.
    Ratifica.
    Non so rispondere

    3. Ai sensi dell'art. 14-quater della L. n. 241/1990, il dissenso di uno o più rappresentanti delle amministrazioni, regolarmente convocate alla conferenza di servizi:

    Può essere manifestato al di fuori della conferenza, purché sia portato a conoscenza delle altre amministrazioni con mezzi idonei.
    A pena di inammissibilità, deve essere congruamente motivato.
    Può riferirsi a questioni connesse anche se non costituiscono oggetto della conferenza.
    Può, se necessario, recare le indicazioni delle modifiche progettuali necessarie ai fini dell'assenso.
    Non so rispondere

    4. Dispone il D.Lgs. n. 165/2001 che gli organismi di controllo interno delle pubbliche amministrazioni verificano periodicamente la rispondenza delle determinazioni organizzative ai principi indicati dalla legge. Scopo del controllo è, tra l'altro, quello di:

    Relazionare semestralmente al Dipartimento della funzione pubblica.
    Proporre l'adozione di eventuali interventi correttivi.
    Annullare le determinazioni non conformi ai principi indicati dalla legge.
    Verificare le finalità delle determinazioni ai fini della corresponsione di eventuali compensi incentivanti.
    Non so rispondere

    5. Il ricorso straordinario al Capo dello Stato deve essere presentato nel termine perentorio di:

    45 giorni dalla data della notifica o della comunicazione o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza.
    180 giorni dalla data della notifica o della comunicazione.
    120 giorni dalla data della notifica o della comunicazione o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza.
    60 giorni dalla data della notifica o della comunicazione.
    Non so rispondere

    6. Secondo il dettato dell'art. 21-septies della legge n. 241/1990, la nullità del provvedimento amministrativo può essere provocata dalla mancanza degli elementi essenziali?

    Si, il provvedimento amministrativo che manca degli elementi essenziali è nullo.
    Si, le sole cause di nullità del provvedimento amministrativo sono la mancanza degli elementi essenziali e l'adozione in violazione del giudicato.
    No, il provvedimento amministrativo è nullo solo se è viziato da difetto assoluto di attribuzione.
    No, la mancanza di elementi essenziali del provvedimento amministrativo è causa di annullabilità.
    Non so rispondere

    7. Così come statuito dalla Legge 241/1990, è necessario che la richiesta di accesso ai documenti amministrativi sia:

    Motivata.
    Sottoscritta anche se immotivata.
    Preceduta da un'istanza verbale.
    Inoltrata a mezzo di un avvocato.
    Non so rispondere

    8. Ai sensi della Legge n. 241/1990, parlando di conclusione del procedimento amministrativo, da cosa è disciplinata la tutela in materia di silenzio dell'amministrazione?

    Dal codice di proprietà industriale.
    Dal codice del processo amministrativo.
    Dal codice europeo sulla responsabilità amministrativa.
    Da accordi verbali tra le parti coinvolte nel procedimento amministrativo.
    Non so rispondere

    9. Ai sensi della Legge 241/1990, le Pubbliche Amministrazioni possono concludere accordi tra loro?

    No, salvo determinati casi tassativamente elencati dalla legge.
    Si, ma solo se si tratta di amministrazioni di rango diverso (Accordo Stato-Regione; Accordo Regione-Provincia, etc.).
    Si, per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune.
    Si, ma solo per ciò che riguarda la materia tributaria.
    Non so rispondere

    10. A norma di quanto dispone la Legge 241/1990, il diritto di accesso è escluso:

    Per i documenti inerenti attività edilizie.
    Per i documenti coperti da segreto di Stato.
    Per i documenti concernenti attività concorsuali.
    Per i documenti inerenti le gare d'appalto.
    Non so rispondere