Assistente Amministrativo, diritto amministrativo serie 20 domande

Tempo trascorso
-

1. Con il ricorso amministrativo l'interessato può far valere i vizi di legittimità dell'atto?

Si, può far valere i vizi di legittimità e i vizi di merito dell'atto.
No, può far valere solo la violazione di interessi legittimi.
No, può far valere solo i vizi di merito dell'atto.
Non è previsto nulla a riguardo.
Non so rispondere

2. Contro le determinazioni amministrative concernenti il diritto di accesso ai documenti amministrativi è dato ricorso al T.A.R.:

Nel termine di 120 giorni.
Nel termine di 60 giorni.
Nel termine di 30 giorni.
Nel termine di 90 giorni.
Non so rispondere

3. Con il ricorso amministrativo l'interessato può far valere la violazione di diritti soggettivi?

No, può far valere solo i vizi di legittimità dell'atto.
Si, può far far valere solo la violazione di diritti soggettivi.
Si, può far valere la violazione sia di diritti soggettivi che di interessi legittimi.
No, può far valere solo la violazione di interessi legittimi.
Non so rispondere

4. Nell'ambito delle situazioni giuridiche soggettive di diritto amministrativo, quando l'interesse individuale è strettamente connesso con l'interesse pubblico, protetto dall'ordinamento giuridico non direttamente ma solo attraverso la tutela dell'interesse pubblico cui è connesso si parla di:

Diritto soggettivo.
Interesse diffuso.
Interesse legittimo.
Diritto semplice.
Non so rispondere

5. Gli atti diretti a sindacare, sotto il profilo della legittimità o del merito, l'operato dell'amministrazione attiva sono:

Atti di amministrazione di controllo.
Atti di amministrazione attiva.
Atti di amministrazione consultiva.
Atti di amministrazione gestionale.
Non so rispondere

6. Il ricorso straordinario al Capo dello Stato deve essere presentato nel termine perentorio di:

60 giorni.
180 giorni.
45 giorni.
120 giorni.
Non so rispondere

7. La P.A. ha l'obbligo generale di determinare, per ciascun tipo di procedimento, l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria?

Solo in caso di gare di appalto e forniture.
Si, la determinazione dell'unità responsabile del procedimento costituisce un obbligo generale.
No, la determinazione dell'unità responsabile del procedimento è sempre una facoltà della P.A.
Solo per procedimenti inerenti il personale.
Non so rispondere

8. Il diritto di accesso ai documenti amministrativi è riconosciuto:

A tutti i cittadini che ne facciano domanda.
A chiunque vi abbia interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti.
A tutti i cittadini italiani.
Ai soli dipendenti pubblici.
Non so rispondere

9. Nell'ambito delle situazioni giuridiche soggettive di diritto amministrativo, quando l'interesse fa capo ad un ente esponenziale della collettività autonomamente individuabile si parla di:

Interesse legittimo.
Interesse collettivo.
Diritto soggettivo.
Interesse semplice.
Non so rispondere

10. La pubblica amministrazione può rifiutare l'accesso ai documenti amministrativi?

Si, nei casi e nei limiti stabiliti dalla normativa vigente.
No, mai
Non è previsto nulla a riguardo.
Si, solo qualora si tratti di documenti strettamente strumentali alla repressione della criminalità.
Non so rispondere

11. Quando l'atto amministrativo manca del destinatario esso è:

Ineseguibile.
Irregolare.
Nullo.
Inopportuno.
Non so rispondere

12. Nel procedimento amministrativo, chi accerta d'ufficio i fatti, disponendo il compimento degli atti necessari?

Il responsabile del procedimento.
Il dirigente dell'ufficio contabile della P.A.
Il Direttore apicale della P.A.
Nessuna delle risposte è corretta.
Non so rispondere

13. Mediante quale dei seguenti provvedimenti l'autorità amministrativa dichiara di non aver osservazioni da fare in ordine all'adozione di un provvedimento da parte di un'altra autorità?

Ammissione.
Abilitazione.
Nulla osta.
Dispensa.
Non so rispondere

14. Gli elementi essenziali dell'atto amministrativo:

Possono o meno essere presenti in un atto.
Si sostanziano esclusivamente nel soggetto e nella volontà della P.A.
Devono necessariamente esistere affinché si configuri la stessa esistenza dell'atto amministrativo.
Si considerano sempre inseriti nell'atto anche se non vi compaiono espressamente, in quanto previsti dalla legge per il tipo astratto di atto.
Non so rispondere

15. Quale delle seguenti voci costituisce componente del trattamento fondamentale della retribuzione del pubblico dipendente?

I compensi per il lavoro straordinario.
L'assegno per il nucleo famigliare, ove spettante.
Le indennità di turno.
I compensi per la produttività individuale.
Non so rispondere

16. I controlli amministrativi che intervengono dopo che l'atto sia divenuto efficace sono controlli:

Sostitutivi.
Ordinari.
Successivi.
Di merito.
Non so rispondere

17. Il principio del libero accesso dei cittadini ai pubblici impieghi per concorso:

É l'unico principio amministrativo previsto dalla Costituzione.
Non è previsto dalla Costituzione.
É sancito dalla Costituzione.
É previsto dai regolamenti concorsuali interni delle P.A.
Non so rispondere

18. Per dichiarazione sostitutiva di certificazione si intende:

Il documento, sottoscritto dall'interessato, prodotto in sostituzione dei certificati.
Ogni rappresentazione, utilizzata a fini amministrativi.
Il documento, sottoscritto dall'interessato, concernente stati, qualità personali e fatti, che siano a diretta conoscenza di questi, anche se a lui non pertinenti.
Il documento rilasciato da una P.A. avente funzione di riproduzione di originali in suo possesso.
Non so rispondere

19. Contro gli atti amministrativi definitivi è ammissibile ricorso amministrativo straordinario al Presidente della Repubblica?

No, è ammissibile solo il ricorso amministrativo in opposizione.
No, è ammissibile solo il ricorso giurisdizionale al T.A.R.
Si.
No, è ammissibile solo il ricorso amministrativo gerarchico.
Non so rispondere

20. Gli elementi accidentali dell'atto amministrativo:

Sono componenti eventuali, che non necessariamente devono essere contenuti nell'atto.
Devono necessariamente esistere affinché si configuri la stessa esistenza dell'atto amministrativo.
Si sostanziano esclusivamente nella forma e nella causa.
Se assenti comportano sempre la nullità dell'atto.
Non so rispondere