Operatore Socio Sanitario per ASP

Tempo trascorso
-

1. Ai sensi del codice di comportamento del dipendente pubblico, il dipendente può accettare dei regali o dei compensi?

No, salvo quelli di modico valore.
No.
Sì, previa autorizzazione.
Non so rispondere

2. Ai sensi del DGR 715/2015 e s.m.i., in quale area dei requisiti per l’accreditamento al servizio è esplicitata la missione gli obiettivi strategici del soggetto gestore e del servizio?

Comunicazione, trasparenza, partecipazione.
Pianificazione operativa del servizio.
Politica e pianificazione strategica.
Non so rispondere

3. Ai sensi del codice di comportamento del dipendente pubblico, il dipendente che cosa deve fare nel momento in cui aderisce ad associazioni politiche?

Nessuna azione.
Comunica all’ufficio legale la propria adesione.
Comunica tempestivamente al responsabile dell'ufficio l’ appartenenza.
Non so rispondere

4. Tra le alternative proposte qual è il comportamento ritenuto meno professionale?

Non tenere sempre in considerazione i bisogni, le esigenze, le abitudini, i gusti personali della persona assistita.
Non eseguire il bagno alla persona assistita nel giorno stabilito.
Non trasmettere verbalmente ad un collega le informazioni complete relative al lavoro svolto.
Non so rispondere

5. Ai sensi del DGR 715/2015 e s.m.i., che cosa deve promuovere il soggetto gestore al fine di sostenere il benessere fisico della persona?

Le modalità europee di sostegno.
Il caregiver.
La qualità della vita.
Non so rispondere

6. Ai sensi del codice di comportamento del dipendente pubblico, quale tra le seguenti alternative di risposta NON è modalità di comportamento adeguata che il dipendente dovrebbe perseguire nei confronti della prevenzione della corruzione?

Segnalare al proprio superiore gerarchico eventuali situazioni di illecito.
Rispettare le prescrizioni contenute nel piano per la prevenzione della corruzione.
Informare i colleghi delle sue conoscenze e dei fatti per cui è un soggetto attivo.
Non so rispondere

7. Qual è l’organo che approva il Piano programmaticoAi sensi del DGR 715/2015 e s.m.i., fra le alternative proposte chi garantisce l’identificazione delle interfacce e la definizione dei punti di coordinamento e controllo delle attività?

L’ente gestore.
La committenza.
L’ente gestore e la committenza.
Non so rispondere

8. Ai sensi del codice di comportamento del dipendente pubblico, il dipendente può utilizzare i mezzi di trasporto dell'amministrazione a sua disposizione?

No in nessun modo.
Sì, soltanto per lo svolgimento dei compiti d'ufficio, astenendosi dal trasportare terzi, se non per motivi d'ufficio.
Sì, può svolgere i propri compiti e fuori dall’orario lavorativo le proprie commissioni personali.
Non so rispondere

9. In quale dei seguenti documenti sono riportati i diritti della persona assistita?

Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.
Carta europea dei diritti del malato.
Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo.
Non so rispondere

10. Ai sensi del DGR 715/2015 e s.m.i., in quale documento è contenuta l’analisi oggettiva delle condizioni della struttura rispetto al rischio di disagio termico?

Nell’autovalutazione.
Nella scheda tecnica.
Nel piano di emergenza.
Non so rispondere

11. Ai sensi del codice di comportamento del dipendente pubblico, in quale documento sono contenuti gli standard di qualità e di quantità fissati dall'amministrazione?

Nel codice etico.
Nella carta dei servizi.
Nell’organigramma.
Non so rispondere

12. Il Presidente dell’Assemblea dei soci è rieleggibile?

Sì.
No.
A discrezione dei membri.
Non so rispondere

13. Ai sensi del DGR 715/2015 e s.m.i., in relazione ai bisogni e alle specifiche condizioni di ogni utente che cosa deve garantire il soggetto gestore?

Deve assicurare solamente la disponibilità degli ausili, dei dispositivi medico-sanitari e delle apparecchiature elettromedicali necessarie al soddisfacimento dei bisogni degli utenti secondo quanto previsto nei Piani di assistenza individuali.
Un’adeguata e qualificata valutazione dei bisogni della persona e degli interventi necessari per il mantenimento del più alto livello di autonomia e benessere personale.
La tempestiva attivazione dei percorsi per l’acquisizione dall’AUSL delle cartelle sanitarie, delle apparecchiature elettromedicali, delle attrezzature e degli ausili tecnologici.
Non so rispondere

14. In riferimento al codice di comportamento del dipendente pubblico, se il dipendente vìola l’articolo riguardante l’accettazione di regali di valore superiore al “modico valore”, può essere sospeso dal servizio?

No.
Sì.
A discrezione del capoufficio.
Non so rispondere

15. Quale fra le seguenti alternative è un comportamento facilitante nell’integrazione fra i componenti di una equipe assistenziale?

L’atteggiamento provocatorio di ogni membro.
Il rigore e la precisione nella propria mansione.
Il rispetto delle diverse professionalità.
Non so rispondere

16. Ai sensi del DGR 715/2015 e s.m.i, quale tra le seguenti alternative di risposta NON è un contenuto previsto dal piano annuale della formazione/aggiornamento?

I percorsi di approfondimento tecnico-professionale.
I percorsi di approfondimento sulla metodologia del lavoro sociale.
I percorsi di welfare in relazione alla mansione svolta.
Non so rispondere

17. In riferimento al codice di comportamento del dipendente pubblico, qual è la tipologia massima di multa per un dipendente che abbia utilizzato indebitamente per esigenze diverse da quelli istituzionali delle risorse assegnate all’ufficio?

Una multa parti a 120 ore di retribuzione.
Una multa pari a due giorni di lavoro.
Una multa pari a 4 ore di retribuzione.
Non so rispondere

18. Ai sensi del D.lgs.81/08 e s.m.i., che cosa si deve fare in caso di contatto accidentale con liquidi a rischio?

Occorre pulire immediatamente ed accuratamente la parte.
Basta disinfettare con alcool etilico.
Recarsi dal MMG e farsi dare dei giorni di malattia per capire il decorso del virus.
Non so rispondere

19. Ai sensi del DGR 715/2015 e s.m.i., devono esistere procedure/istruzioni operative per lo svolgimento di attività come…

Passaggio in cura.
Stili di vita.
Idonee azioni per limitare l'impatto di ondate di freddo.
Non so rispondere

20. Da chi è amministrata l’azienda ASP?

Dal presidente dell’assemblea dei soci.
Dal sindaco.
Dal Consiglio di Amministrazione.
Non so rispondere

21. Ai sensi del D.lgs.81/08 e s.m.i., quale tra le seguenti alternative di risposta NON rientra nella figura del lavoratore?

I soci lavoratori di cooperative.
Gli allievi di istituti di istruzione ed universitari.
Gli addetti a servizi domestici e familiari.
Non so rispondere

22. Ai sensi del DGR 715/2015 e s.m.i., la procedura di definizione e adeguamento del PAI e del PEI, comprende la realizzazione di attività di verifica del PAI e del PEI (procedure, tempi e strumenti)?

Sì.
No.
A discrezione del servizio.
Non so rispondere

23. Secondo la normativa regionale, il Progetto Assistenziale Individuale (PAI) deve essere…

In forma scritta con verifica periodica al massimo annuale.
In forma scritta con verifica periodica al massimo semestrale.
In forma scritta con verifica periodica al massimo trimestrale.
Non so rispondere

24. Ai sensi del D.lgs.81/08 e s.m.i., i fattori di rischio biologici sono…

Virus, batteri, parassiti.
Polveri, fumi e gas.
Mancanza DPI. Microclima e rumore.
Non so rispondere

25. Ai sensi del DGR 715/2015 s.m.i, esiste un processo documentato per lo sviluppo di azioni preventive e di miglioramento derivanti dall’utilizzo dei dati di analisi dei reclami e segnalazioni e dei risultati delle valutazioni della soddisfazione, espresse dagli utenti, e dai familiari e dagli operatori?

Sì.
No.
Solamente in strutture che hanno avuto reclami a seguito di decesso.
Non so rispondere

26. Le sedute del Consiglio di Amministrazione sono pubbliche?

Sì.
No.
A discrezione dei membri.
Non so rispondere

27. Ai sensi del D.lgs.81/08 e s.m.i., i DPI in quale categoria rientrano?

Sicurezza.
Prevenzione.
Protezione.
Non so rispondere

28. Ai sensi del DGR 715/2015 e s.m.i., qual è la figura che si interfaccia con l’OSS per l’esecuzione di semplici attività di mantenimento delle attività residue e di riattivazione strettamente connesse alle attività quotidiane?

L’osteopata.
Il fisioterapista.
Il medico.
Non so rispondere

29. Quale fra le seguenti attività NON deve essere svolta dall’Operatore Socio Sanitario?

Soddisfare i bisogni primari della persona/paziente.
Garantire la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche.
Favorire il benessere e l’autonomia dell’utente/paziente.
Non so rispondere

30. Ai sensi del D.lgs.81/08 e s.m.i., i cartelli di prescrizione a quale tipologia di protezione rimandano?

Una protezione consigliata.
Una protezione obbligatoria.
Una protezione di avvertimento.
Non so rispondere

31. Quale fra le alternative proposte NON è una mansione del Responsabile di nucleo delle attività assistenziali?

Promuove la qualità di vita ed il benessere complessivo degli utenti in strutture o al domicilio.
Coordina le attività degli OSS che operano nell’unità organizzativa/nucleo di competenza.
Assicura la qualità della vita ed il benessere complessivo degli utenti dal punto di vista bio-psico sociale.
Non so rispondere

32. Quale fra le seguenti alternative di risposta NON è una funzione del Direttore?

Convoca e presiede il Consiglio di Amministrazione.
Predispone i piani di attuazione degli obiettivi e provvede a dare esecuzione alle deliberazioni del Consiglio di Amministrazione.
Sottoscrive gli atti di gestione dell’ente, i contratti, ecc…
Non so rispondere

33. Secondo il DGR 715/2015 e s.m.i., nei Centri diurni per anziani è assicurata l’attività di un fisioterapista, anche attraverso accordi con l’AUSL?

Solamente le ore previste dal PAI.
Si per garantire la consulenza agli OSS e ai caregiver.
Si se richiesto attraverso apposito modulo dal caregiver.
Non so rispondere

34. Secondo il DGR 715/2015 e s.m.i., nelle Case residenza per anziani non autosufficienti, l’acronimo RAA ha il significato di…

Referente attività autonome.
Responsabile di nucleo per le attività assistenziali.
Responsabile delle attività assistenziali.
Non so rispondere

35. Ai sensi del D.lgs.81/08 e s.m.i., fra le alternative di risposta riportate quale tipologia di movimentazione manuale di un carico NON può costituire un rischio?

È ingombrante o difficile da afferrare.
Il carico è inferiore ai 30 kg.
È in equilibrio instabile o il suo contenuto rischia di spostarsi.
Non so rispondere