Infermiere ASL Teramo

Tempo trascorso
-

1. Secondo il testo della Legge istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale, ai Comuni sono attribuite per legge le funzioni amministrative:

Concernenti i controlli sulla produzione, detenzione, commercio ed impiego dei gas tossici e delle altre sostanze pericolose.
Concernenti la disciplina generale del lavoro e della produzione ai fini della prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali.
Concernenti la profilassi delle malattie diffusive ed infettive.
In materia di assistenza sanitaria ed ospedaliera che non sono espressamente riservate alla Stato ed alle Regioni.
Non so rispondere

2. Come può essere definito il referto?

Una denuncia all’autorità giudiziaria o di pubblica sicurezza che ogni esercente deve fare quando, in ragione dello svolgimento della professione, ha notizia di reato o delitto.
Un’indagine compiuta dal medico che ha prestato assistenza od opera a persone che hanno lesioni presumibilmente dovute a delitti; il referto rappresenta l’indagine preliminare del successivo procedimento penale.
Una comunicazione che ogni esercente una professione sanitaria è obbligato a fare all’autorità giudiziaria nei casi in cui ha prestato assistenza od opera e che possono presentare i caratteri di un delitto per il quale si deve procedere ad istanza di parte.
Una comunicazione che ogni esercente una professione sanitaria è obbligato a fare all’autorità giudiziaria nei casi in cui ha prestato assistenza od opera e che possono presentare i caratteri di un delitto per il quale si deve procedere d’ufficio.
Non so rispondere

3. Il decreto legge 163/1995 convertito dalla legge 273/1995, ha previsto l’adozione, da parte di tutti i soggetti erogatori di servizi pubblici di:

Matrici di responsabilità.
Carta dei servizi.
Livelli essenziali di assistenza.
Uffici relazioni con il pubblico.
Non so rispondere

4. Nel caso in cui un infermiere (o gruppo) voglia verificare la regolarità delle operazioni elettorali per il rinnovo degli organi direttivi (consiglio direttivo Collegio IPASVI), a quale organismo deve ricorrere?

Alla Federazione Nazionale IPASVI.
Al TAR competente.
Alla commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie.
Al Ministero della Salute.
Non so rispondere

5. La fonte primaria da cui ha preso avvio la riforma degli studi in infermieristica è costituita da :

D.M. 739/94.
D.Lgs.502/92.
Tabella XVIII-ter.
L.341/90.
Non so rispondere

6. Alla Cassa di Previdenza IPASVI deve obbligatoriamente iscriversi chi:

Viene assunto da una ASL a partire dal 1999.
Svolge attività libero-professionale a decorrere dal 1996.
Non è iscritto al Collegio IPASVI.
Svolge attività in regime di dipendenza presso strutture private.
Non so rispondere

7. In quale dei seguenti casi si applica una scala di misurazione quantitativa discreta?

Frequenza cardiaca.
Temperatura corporea.
Peso corporeo.
Rischio di lesioni da pressione.
Non so rispondere

8. Secondo l’International Council of Nursing (ICN), sono caratteristiche dell’assistenza infermieristica avanzata (advanced nursing practice):

L’acquisizione di conoscenze esperte, successive alla formazione di base.
L’abilità nel prendere decisioni clinico-assistenziali complesse.
L’ampliamento delle competenze cliniche e delle responsabilità a queste connesse.
Tutte le risposte sono corrette.
Non so rispondere

9. Quale fra i seguenti NON è uno dei modelli fisiologici elaborati da Marjory Gordon?

Percezione-gestione della salute.
Attività-esercizio fisico.
Cura di sé.
Sessualità-riproduzione.
Non so rispondere

10. Al personale di supporto è possibile:

Delegare attività o compiti.
Attribuire compiti.
Delegare compiti e valutazione delle attività svolte.
Attribuire compiti e valutazione delle attività svolte.
Non so rispondere

11. Un near miss event è:

Un evento avverso evitato grazie all’intervento di una macchina.
Un evento avverso evitato grazie all’intervento dell’uomo.
Un evento avverso evitato.
Un evento avverso evitabile.
Non so rispondere

12. La teoria degli “esseri umani unitari” è stata elaborata da:

J. Watson.
M.Leininger.
M.Rogers.
V.Henderson.
Non so rispondere

13. Il modello della salute come “espansione della coscienza” è stato elaborato da:

Roy.
Peplau.
Roper.
Newman.
Non so rispondere

14. L’obiettivo del piano di assistenza infermieristica si può definire di ordine:

Clinico-amministrativo.
Sociale.
Psicologico-relazionale.
Giuridico.
Non so rispondere

15. Indicare quale tra le seguenti associazioni infermieristiche classifica gli esiti assistenziali:

ANIPIO.
NIC.
ICN.
NOC.
Non so rispondere

16. La classificazione dei lavoratori esposti a radiazioni ionizzanti viene effettuata:

Dal datore di lavoro.
Dall’esperto qualificato.
Dal medico autorizzato.
Dal dipartimento provinciale del lavoro.
Non so rispondere

17. Si occupa della sorveglianza sanitaria dei lavoratori radio-esposti di categoria A:

Il medico competente.
Il medico autorizzato.
Esperto qualificato.
Il responsabile della sicurezza.
Non so rispondere

18. Secondo il D.Lgs.81/2008, al termine pericolo va dato il significato di :

Proprietà intrinseca di un determinato fattore avente il potenziale di causare danni.
Qualità intrinseca di un determinato fattore avente il potenziale di causare danni.
Tutte le risposte sono corrette.
Nessuna delle risposte è corretta.
Non so rispondere

19. Il D.Lgs. 81/2008 si applica:

A tutti i settori lavorativi.
Solo ai settori privati.
Solo ai settori pubblici con tipologia di lavoro a rischio.
Solo ai settori privati con tipologie di lavoro a rischio.
Non so rispondere

20. Il D.Lgs. 196/2003 ha introdotto il concetto di:

Diritto di cura.
Diritto di partecipazione.
Privacy.
Diritto di informazione.
Non so rispondere

21. Le norme sanitarie nel D.Lgs.196/2003 sono contenute nel Titolo:

1 e 4.
5.
3 e 4.
2.
Non so rispondere

22. Il Codice Deontologico è uno strumento per :

La difesa degli operatori sanitari.
Che tutela gli operatori sanitari.
Che informa il cittadino sui comportamenti adeguati degli operatori sanitari.
Per la salvaguardia della salute.
Non so rispondere

23. Secondo il Codice Deontologico del 2009, l’assistenza infermieristica si realizza attraverso interventi:

Specifici, autonomi e complementari.
Liberi, programmati e mirati.
Autonomi, professionali ed intellettuali.
Nessuna delle risposte è corretta.
Non so rispondere

24. Secondo l’art.33 del Codice Deontologico del 2009, l’infermiere che rilevi maltrattamenti:

Non è tenuto a segnalare le circostanze.
È tenuto soltanto a segnalare le circostanze a chi di dovere.
È ritenuto responsabile dell’accaduto.
Mette in atto i mezzi per proteggere l’assistito segnalando le circostanze, ove necessario all’autorità competente.
Non so rispondere

25. In quale articolo del Codice Deontologico del 2009 si parla di lealtà e rispetto tra infermieri ed altri operatori?

31.
24.
45.
5.
Non so rispondere

26. Quale norma dispone che l’iscrizione all’Albo professionale è obbligatoria anche per i pubblici dipendenti ed è subordinata al possesso del titolo di studio universitario abilitante?

L. 251/00.
D.L.gs. 739/94.
D.M. 509/99.
L. 43/06.
Non so rispondere

27. Ai sensi del D.P.R. 62/2013 “regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici” ai fini dell’art.4, qual è la cifra orientativa stabilita per regali o altre utilità di modico valore?

€50.
€100.
€150.
€200.
Non so rispondere

28. Quale fra le seguenti norme ha per titolo “disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella Pubblica Amministrazione?

D.Lgs. 33/2013.
L. 190/2012.
D.Lgs .81/2008.
D.P.R. 62/2013.
Non so rispondere

29. In quale dei seguenti casi è prevista l’adozione della dispensa dal servizio?

Quando il dipendente incorra in delitti contro la personalità dello Stato.
Quando è stato constatato il persistente rendimento insufficiente del dipendente.
Quando il dipendente subisce una condanna, passata in giudicato, che importa l’interdizione perpetua dai pubblici uffici.
Per dimissioni del dipendente.
Non so rispondere

30. Ordinare correttamente le azioni infermieristiche per effettuare la procedura di “posizionamento del paziente seduto sul bordo del letto” 1. Mettere un braccio intorno alle spalle del paziente e l’altro al di sotto di ambedue le cosce in prossimità delle ginocchia ;
 2. Spiegare al paziente cosa si sta facendo e perché e come può collaborare ;
 3. Contrarre i muscoli dei glutei, delle cosce e dell’addome ;
 4. Posizionarsi accanto alle cosce del paziente. Assumere una posizione stabile mettendo il 
piede verso il movimento del paziente. Inclinare il tronco in avanti sulle cosce, flettere cosce, 
ginocchia e caviglie ;
 5. Effettuare il lavaggio delle mani ed indossare i guanti se necessario ;
 6. Garantire la privacy al paziente ;
 7. Sostenere il paziente finché non sia ben bilanciato ed in posizione confortevole ;
 8. Ruotare sulla punta dei piedi nella direzione desiderata di fronte ai piedi del letto mentre si 
tirano i piedi e le gambe del paziente fuori dal letto ;
 9. Mettere i piedi e le gambe del paziente sul bordo del letto ;
 10. Assistere il paziente ad assumere una posizione laterale ;
 11. Alzare la testa del letto lentamente nella posizione più alta ;
 12. Valutare i segni vitali così come richiesto dallo stato di salute del paziente ;

2-5-6-11-10-4-9-3-1-7-12-8 .
2-6-5-11-10-4-9-3-7-1-8-12 .
2-6-11-10-5-9-4-3-1-7-12-8 .
2-5-6-10-11-9-4-1-3-8-7-12 .
Non so rispondere