Funzionario amministrativo, test preselezione

Tempo trascorso
-

1. Chi è stato violentemente od occultamente spogliato del possesso può recuperarlo con:

l'azione di manutenzione;
l’azione di reintegrazione;
l’azione di rivendicazione.
Non so rispondere

2. Un contratto è nullo quando:

è contrario a norme imperative;
è contrario a norme dispositive;
è stato concluso a causa di raggiri.
Non so rispondere

3. Il debitore che non esegue la prestazione è responsabile:

in ogni caso;
solo in misura corrispondente agli interessi moratori;
se non prova che l’inadempimento non è a lui imputabile.
Non so rispondere

4. Nel caso di concorso di colpa del creditore:

il debitore non è tenuto a pagare il risarcimento;
il risarcimento è diminuito;
il risarcimento è comunque dovuto integralmente al creditore.
Non so rispondere

5. Chi ha un diritto subordinato a condizione sospensiva o risolutiva:

non può disporre di tale diritto;
può disporne solo dopo che la condizione si sia verificata;
può disporne a patto che rispetti la condizione.
Non so rispondere

6. Nei contratti tra consumatore e professionista le clausole vessatorie:

sono sempre valide;
sono nulle mentre il contratto rimane valido per il resto;
provocano la nullità dell’intero contratto.
Non so rispondere

7. E’ valido il contratto a favore di terzi ?

sì, qualora lo stipulante vi abbia interesse;
no, mai;
solo se riguarda beni immobili.
Non so rispondere

8. Il contratto concluso dal rappresentante senza potere:

non è vincolante per il rappresentato;
è vincolante per il rappresentante;
è vincolante sia per il rappresentato che per il rappresentante.
Non so rispondere

9. I contratti atipici:

sono illeciti;
possono essere conclusi solo con l’autorizzazione del giudice;
sono validi, purché diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela.
Non so rispondere

10. La pubblica amministrazione può essere responsabile per fatti illeciti ?

no, mai;
solo in caso di lesione di diritti soggettivi;
sì, sia in caso di lesione di diritti soggettivi che di interessi legittimi.
Non so rispondere

11. Commette il reato di abuso d’ufficio il pubblico ufficiale che:

indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio;
involontariamente procura a sé o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale;
intenzionalmente procura a sé o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale.
Non so rispondere

12. Commette il reato di corruzione il pubblico ufficiale che, per compiere un atto del suo ufficio:

riceve una retribuzione che non gli è dovuta;
costringe o induce taluno a dare o promettere indebitamente denaro o altre utilità;
usa violenza contro un altro pubblico ufficiale.
Non so rispondere

13. Il pubblico ufficiale che agevoli la conoscenza di notizie d’ufficio che debbano rimanere segrete:

è punito solo se l’agevolazione è dolosa;
è punito solo se si procuri un indebito profitto patrimoniale;
è punito anche se l’agevolazione è soltanto colposa.
Non so rispondere

14. Il reato di falsità materiale in atti pubblici è commesso quando il pubblico ufficiale:

forma un atto falso o altera un atto vero;
attesta falsamente che un fatto è stato da lui compiuto;
attesta falsamente, in certificati o autorizzazioni amministrative, fatti dei quali l’atto è destinato a provare la verità.
Non so rispondere

15. Commette il reato di sostituzione di persona chiunque:

attesta falsamente al pubblico ufficiale, in un atto pubblico, la propria identità;
induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all’altrui persona;
poita abusivamente in pubblico la divisa o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico.
Non so rispondere

16. In quali casi il Parlamento si riunisce in seduta comune dei suoi membri?

nei casi previsti dalla Costituzione e dalle leggi ordinarie;
esclusivamente per l'elezione e il giuramento del Presidente della Repubblica;
nei soli casi stabiliti dalla costituzione.
Non so rispondere

17. La fase delle consultazioni ai fini della formazione del nuovo Governo e imposta dalla Costituzione?

no, la Costituzione non la prevede espressamente;
no, la Costituzione la prevede come facoltativa;
si, ma limitatamente alla consultazione dei presidenti delle due camere.
Non so rispondere

18. A quale fonte spetta determinare la forma di Governo di ciascuna Regione?

alla legge statale, adottata d’intesa con la regione;
allo statuto regionale, in armonia con la costituzione;
alla legge regionale.
Non so rispondere

19. In caso di dichiarazione di illegittimità costituzionale di una norma di legge:

La norma cessa di avere efficacia dal giorno successivo alla pubblicazione della decisione;
La norma conserva in ogni caso la sua efficacia;
La norma continua ad applicarsi fino ad un successivo intervento del Parlamento.
Non so rispondere

20. In Provincia di Trento i comizi elettorali sono convocati:

dalla Giunta provinciale;
dal Presidente della Provincia, previa deliberazione della Giunta provinciale, d’intesa con il Presidente della Provincia di Bolzano;
dal Commissario del Governo.
Non so rispondere

21. Lo scioglimento del Consiglio provinciale è disposto:

con decreto motivato del Presidente della Repubblica previa deliberazione del Consiglio dei ministri, sentita una commissione di deputati e senatori;
dal Presidente della Giunta provinciale sentito il Consiglio provinciale;
dalla Giunta provinciale previa deliberazione del Consiglio dei ministri.
Non so rispondere

22. Nel caso di documenti contenenti dati sensibili e giudiziari, l’accesso:

è sempre consentito;
è consentito nei limiti in cui sia strettamente indispensabile;
è consentito unicamente previa autorizzazione da parte dall’autorità giudiziaria.
Non so rispondere

23. Il referendum abrogativo di una legge provinciale è indetto quando lo richiedano:

almeno 8000 elettori (o 1500 residenti nei comuni ladini, mocheni o cimbri, nel caso il referendum abbia ad oggetto questioni che coinvolgono interessi delle minoranze linguistiche) o 20 consigli comunali;
almeno 4000 elettori (o 300 residenti nei comuni ladini, mocheni o cimbri, nel caso il referendum abbia ad oggetto questioni che coinvolgono interessi delle minoranze linguistiche) o 10 consigli comunali;
almeno 1000 elettori (o 100 residenti nei comuni ladini, mocheni o cimbri, nel caso il referendum abbia ad oggetto questioni che coinvolgono interessi delle minoranze linguistiche) o 5 consigli comunali.
Non so rispondere

24. La comunicazione di avvio del procedimento, come disciplinata dalla legge 7.8.1990 n. 241, è omessa:

quando il numero di soggetti interessati è superiore a cento;
quando sussistano ragioni di impedimento dovute a particolari esigenze di celerità del procedimento;
quando il responsabile del procedimento non lo ritenga necessario.
Non so rispondere

25. L'avocazione nell’esercizio di funzioni amministrative è:

lo spostamento della competenza una tantum operato da un organo gerarchicamente superiore nei confronti di quello inferiore che la detiene in forma non esclusiva;
lo spostamento di competenza operato da un organo gerarchicamente inferiore a favore di quello superiore;
l’attribuzione di competenza disposto dalla legge.
Non so rispondere

26. Gli accordi amministrativi preliminari :

sostituiscono in toto il provvedimento amministrativo, che non viene adottato;
determinano il contenuto discrezionale del provvedimento, senza sostituirsi ad esso;
non hanno alcun effetto, in quanto non incidono sul contenuto del provvedimento oggetto di accordo preliminare.
Non so rispondere

27. Il provvedimento amministrativo illegittimo:

è comunque idoneo a produrre effetti;
non può mai produrre effetti;
può produrre effetti solo in casi previsti dalla legge.
Non so rispondere

28. La sospensione del provvedimento determina:

la revoca dell’efficacia;
la quiescenza dell’esecutività;
l’inefficacia.
Non so rispondere

29. Che cosa è il giudizio di ottemperanza?

è il giudizio teso ad ottenere da parte della P.A, l'esecuzione esclusivamente della sentenza del Giudice ordinario;
è il giudizio teso ad ottenere da parte della P.A. l'esecuzione esclusivamente della sentenza del Giudice amministrativo;
è il giudizio teso ad ottenere da parte della P.A. l'esecuzione delle sentenze sia del Giudice ordinario che del Giudice amministrativo.
Non so rispondere

30. Secondo la legge 7.8.1990 n. 241, la mancata comunicazione di avvio del procedimento:

rende il provvedimento sempre nullo;
rende il provvedimento sempre annullabile;
rende il provvedimento annullabile, a meno che l’amministrazione non sia in grado di dimostrare nel giudizio che il contenuto dell’atto non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato.
Non so rispondere

31. L’obbligo di motivazione del provvedimento previsto dalla legge 7.8.1990 n. 241:

comporta che ogni esercizio di potere deve dare dimostrazione degli elementi specifici sulla cui base è stata operata quella scelta;
può ritenersi integrabile anche successivamente all’adozione del medesimo;
non è necessaria per gli atti discrezionali.
Non so rispondere

32. Gli accordi tra amministrazione e amministrati, ai sensi della legge provinciale 30.11.1992 n. 23, possono:

determinare il contenuto discrezionale del provvedimento finale, senza pregiudicare diritti di terzi e debbono essere stipulati, a pena di nullità, per atto scritto, salvo che la legge disponga altrimenti;
determinare il contenuto discrezionale anche in pregiudizio di diritti di terzi, purché siano stipulati per iscritto entro trenta giorni dall’avvio del procedimento;
disciplinare solo aspetti di dettaglio e comunque non possono mai sostituirsi al provvedimento stesso.
Non so rispondere

33. Le stazioni appaltanti che intendono aggiudicare un appalto pubblico mediante procedura aperta rendono nota tale intenzione con:

una comunicazione da pubblicarsi sul B.U.R. o sulla G.U.C.E. ;
un bando di gara;
un invito rivolto alle imprese che presentino determinati requisiti.
Non so rispondere

34. Le posizioni giuridiche soggettive si distinguono in attive (o di vantaggio) passive (o di svantaggio). Tra le prime si ricomprendono:

il diritto potestativo e l’interesse legittimo;
la soggezione e l’interesse legittimo;
l’onere e il diritto potestativo.
Non so rispondere

35. I beni appartenenti al demanio pubblico possono essere espropriati?

no;
sì, solo dopo che ne sia stata pronunciata la sdemanializzazione;
si, sempre.
Non so rispondere

36. Il dialogo competitivo è:

un sistema di scelta del contraente;
un dialogo consentito esclusivamente tra le imprese partecipanti alla medesima gara publica;
un sistema di confronto tra più Amministrazioni che hanno indetto la medesima gara pubblica.
Non so rispondere

37. Il ricorso in opposizione può essere proposto:

unicamente per motivi di legittimità e a tutela di interessi legittimi e di diritti soggettivi;
sia per motivi di legittimità che di merito ed unicamente a tutela di diritti soggettivi;
sia per motivi di legittimità che di merito e a tutela di interessi legittimi e di diritti soggettivi;
Non so rispondere

38. Quale differenza intercorre tra dichiarazione sostitutiva di certificazione dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà?

la prima comprova tutti gli status e le qualità personali, la seconda gli status, le qualità personali ed i fatti che siano a conoscenza del dichiarante;
la prima comprova gli status e le qualità personali risultanti dalle normali certificazioni, la seconda gli status, le qualità personali ed i fatti che siano a conoscenza del dichiarante;
la prima comprova gli status e le qualità personali risultanti dalle normali certificazioni, la seconda gli status, le qualità personali ed i fatti che riguardano unicamente il dichiarante.
Non so rispondere

39. Tra i presupposti di operatività della convalida di un atto amministrativo ricorrono:

una manifestazione di volontà proveniente da un organo superiore appartenente ad una amministrazione decentrata rispetto a quella che ha adottato l’atto;
una manifestazione di volontà proveniente dal terzo interessato ad ampliare la propria sfera giuridica;
una manifestazione dì volontà proveniente dalla stessa autorità che ha adottato l’atto.
Non so rispondere

40. In quali fasi si articola la progettazione dei lavori pubblici?

preliminare, definitiva ed esecutiva;
definitiva ed esecutiva;
preliminare ed esecutiva.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate