Istruttore Direttivo Amministrativo D1, serie 15 domande

Tempo trascorso
-

1. A quale delle seguenti categorie di soggetti non è necessario dare comunicazione dell’avvio del procedimento amministrativo:

A quelli che per legge debbono intervenirvi.
Ai soggetti nei confronti dei quali il provvedimento finale è destinato a produrre effetti diretti.
A quei soggetti che subiscono solo effetti riflessi dal provvedimento emanando che, pur potendo essere legittimati ad impugnarlo, non sono da considerarsi tecnicamente come suoi destinatari.
Non so rispondere

2. Ai sensi del decreto legislativo n. 267/2000, nei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, il sindaco può nominare assessori che non siano consiglieri comunali?

Sì, senz’altro.
No, mai.
Sì, ma solo se lo statuto glielo consente.
Non so rispondere

3. Nel sistema di bilancio dei comuni, l'avanzo di amministrazione è distinto in:

Fondi vincolati, spese in conto capitale e fondi di ammortamento.
Fondi non vincolati, fondi vincolati, fondi per finanziamento spese in conto capitale e fondi di ammortamento.
Fondi non vincolati, fondi vincolati, fondi per finanziamento spese in conto capitale.
Non so rispondere

4. La tutela in materia di silenzio dell'amministrazione e' disciplinata:

Dal codice del processo amministrativo, di cui al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104.
Dal D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267.
Dal codice civile.
Non so rispondere

5. Nei comuni è possibile liquidare una fattura quando manca l’impegno di spesa?

Si, se urgente.
Solo se autorizzati dal revisore dei conti.
No.
Non so rispondere

6. Il Sindaco presiede il consiglio comunale:

Solo nei casi previsti dallo statuto.
Sempre.
Solo nei comuni fino a 15.000 abitanti, se non diversamente stabilito dallo statuto.
Non so rispondere

7. Ai sensi dell’art. 10-bis della vigente legge n. 241 del 1990, la comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza non e’ dovuta, tra l’altro:

Nelle procedure concorsuali.
Nei procedimenti edilizi.
Nei procedimenti ad istanza di parte.
Non so rispondere

8. Cosa intendiamo quando diciamo che la nostra Costituzione è di tipo “rigido”?

Che non può essere mai modificata.
Che non può essere modificata da leggi ordinarie.
Che è una fonte dello stesso grado di una legge ordinaria.
Non so rispondere

9. Ai sensi dell’art. 53 della Costituzione, il sistema tributario è informato a criteri di:

Proporzionalità.
Progressività.
Regressività.
Non so rispondere

10. In cosa consiste la cosiddetta potestà normativa di comuni e province?

Nella potestà di emanare norme di legge e regolamenti.
Nella forza di legge attribuita a statuti e regolamenti.
Nella potestà statutaria e regolamentare.
Non so rispondere

11. Secondo il D. Lgs. n. 267/2000, da chi sono conferiti gli incarichi dirigenziali?

Dalla Giunta Comunale.
Dal Sindaco.
Dal Consiglio comunale.
Non so rispondere

12. A quale organo spetta l’approvazione dello statuto comunale?

Alla giunta comunale.
Al consiglio comunale.
Alla giunta regionale.
Non so rispondere

13. A che cosa è rapportato il numero dei Consiglieri comunali?

Alle dimensioni territoriali del Comune.
Alla popolazione residente.
Alla effettiva esistenza dei servizi che vengono erogati.
Non so rispondere

14. È ammessa la delega da parte della Giunta Comunale al Sindaco per l’adozione di provvedimenti di competenza della Giunta?

Si, sempre.
No.
Si, ma solo se previsto da speciali norme statutarie.
Non so rispondere

15. L'atto amministrativo nullo è:

Giuridicamente esistente.
Giuridicamente inesistente.
Giuridicamente esistente, fino alla dichiarazione di nullità.
Non so rispondere