• Accedi • Iscriviti gratis
  • Medicina legale e sanità pubblica per infermieri

    Tempo trascorso
    -

    1. Negli studi epidemiologici eziologici per fattore di confondimento si intende:

    Una distorsione dei risultati dovuta alla non rispondenza ai questionari
    Una distorsione dei risultati dovuta al rifiuto di essere sottoposto a domande tratte dai questionari
    Una distorsione dei risultati dovuta ad errori strumentali
    Una distorsione dei risultati dovuta alle eccessive perdite al follow-up
    Un elemento associato sia al fattore di rischio che all'esito in grado di modificare i risultati finali dello studio
    Non so rispondere

    2. L'incidenza annuale della Sindrome di Creutzfeldt-Jakob in Italia è approssimativamente di:

    1 su 10.000.000
    1 su 1.000.000
    1 su 100.000
    1 su 5.000
    1 su 1.000
    Non so rispondere

    3. Cosa sono le nitrosammine?

    sono sostanze prodotte da ceppi di miceti, presenti soprattutto nelle derrate alimentari
    fanno parte del gruppo dei pesticidi che possono residuare negli alimenti
    sono tossine naturalmente presenti in alcuni alimenti quali le patate
    sono sostanze cancerogene che si producono durante la affumicatura dei cibi
    nessuno delle risposte indicate
    Non so rispondere

    4. La sensibilità di un test di screening è il rapporto tra:

    Malati positivi al test e totale di malati
    Malati negativi al test e totale di malati
    Non malati positivi al test e totale dei non malati
    Non malati negativi al test e totale dei non malati
    Nessuna delle risposte indicate
    Non so rispondere

    5. Quali delle seguenti affermazioni sui vaccini è corretta?

    non si possono somministrare nella stessa seduta vaccini diversi tranne quelli combinati in una unica preparazione
    per i vaccini costituiti da anatossine è sufficiente un'unica inoculazione
    per la preparazione del vaccino antiepatite B è utilizzata la tecnica del DNA ricombinante
    i vaccini uccisi hanno una efficacia protettiva maggiore di quelli vivi purché venga rispettata l'integrità genica dei virus o batteri in essi contenuti
    i vaccini uccisi sono responsabili di maggiori effetti collaterali
    Non so rispondere

    6. L'Accreditamento istituzionale:

    Viene rilasciato dalla Regione di appartenenza della struttura da accreditare
    Viene definito a partire dei criteri contenuti nel Piano Sanitario Nazionale
    È sinonimo di autorizzazione all'esercizio di attività sanitarie
    È un pre-requisito per il rilascio dell'autorizzazione all'esercizio di attività sanitarie
    Non è obbligatorio
    Non so rispondere

    7. In un test di screening in cui la specificità del test è del 90%, la percentuale di falsi positivi é:

    5%
    90%
    10%
    20%
    Non è possibile calcolarla
    Non so rispondere

    8. La Certificazione ISO 9000:

    Valuta la soddisfazione dei clienti
    E' inerente la qualità dell'organizzazione
    E' orientata agli esiti
    E' obbligatoria
    Attesta la capacità dei processi di soddisfare i requisiti contrattuali del cliente
    Non so rispondere

    9. Ai fini dei limiti di intensità acustica (cfr. DPCM 1.3.1991) le aree ospedaliere rientrano nell'ambito della:

    Classe I (aree particolarmente protette)
    Classe II (aree destinate ad uso prevalentemente residenziale)
    Classe III (aree di tipo misto)
    Classe IV (aree di intensa attività umana)
    Classe V (aree prevalentemente industriali)
    Non so rispondere

    10. Per quali tra i seguenti fattori di rischio ambientali vi è evidenza scientifica certa di cancerogenicità ?

    Radiazioni non ionizzanti
    Benzene
    Ozono
    Ossido di carbonio
    Anidride carbonica
    Non so rispondere

    11. Qual è il test statistico più appropriato per analizzare i dati di uno studio epidemiologico di confronto tra la prevalenza di HbSAg in due gruppi di lavoratori:

    Chi-quadrato
    T di student
    Analisi della varianza
    Regressione lineare semplice
    Regressione lineare multipla
    Non so rispondere

    12. Il DRG è:

    Una metodologia per la classificazione delle cause di morte
    Una metodologia di rimborso delle prestazioni di ricovero ospedaliero
    Il documento accompagnatorio delle cartelle cliniche che riporta le autorizzazioni dei pazienti alle terapie invasive
    Una metodologia per la notifica obbligatoria delle malattie infettive
    Un sistema di tariffe per finanziare i medici di medicina generale
    Non so rispondere

    13. Il più adatto studio epidemiologico per valutare in tempi brevi il ruolo di un fattore di rischio individuale nello sviluppo di una malattia rara:

    Studio ecologico
    Studio trasversale
    Studio a coorte
    Studio caso-controllo
    Studio sperimentale
    Non so rispondere

    14. Se in un centro di terapia intensiva giungono contemporaneamente due ammalati in pericolo di vita e vi è un solo posto a disposizione, il sanitario a chi deve dare assistenza?

    A nessuno dei due
    Affidarsi alla sorte
    Al più giovane
    Al più vecchio
    A quello che ha maggiori probabilità di salvarsi
    Non so rispondere

    15. Il tempo di dimezzamento delle immunoglobuline umane somministrate a scopo di profilassi, dopo l'inoculazione intramuscolare, è di circa:

    2 giorni
    25 giorni
    6-8 settimane
    3 mesi
    Nessuna delle risposte indicate
    Non so rispondere

    16. Il bias in uno studio epidemiologco:

    E' una distorsione dei risultati dovuta alla non rispondenza ai questionari
    E' una distorsione dei risultati dovuta al rifiuto di essere sottoposto a domande tratte dai questionari
    E' una distorsione dei risultati dovuta ad errori strumentali
    E' una distorsione dei risultati dovuta ad un qualsiasi elemento che produca risultati non corrispondenti alla realtà
    La fase nella quale si standardizzano le metodiche di misurazione
    Non so rispondere

    17. Quale delle seguenti affermazioni circa i modelli di studio in epidemiologia è corretta?

    In uno studio sperimentale l'osservatore decide chi viene esposto o meno a un determinato confondente
    In uno studio retrospettivo l'osservatore parte dall'esposizione al determinante per identificare chi sviluppa l'evento in studio
    In una sperimentazione clinica controllata alla serie dei casi si confronta una serie di controllo
    In uno studio in doppio cieco né il paziente né l'osservatore conoscono l'attribuzione del paziente stesso all'esposizione in studio
    Uno studio caso-controllo è per sua natura prospettico
    Non so rispondere

    18. Quali dei seguenti vaccini è costituito da anatossine ?

    Antiepatite B
    Antitetanico
    Antipertossico
    Antimorbilloso
    Antitubercolare
    Non so rispondere

    19. Il numero annuale di morti per incidenti stradali in Italia è circa:

    600
    6.000
    60.000
    600.000
    1.000.000
    Non so rispondere

    20. Tutti i seguenti quali sono obiettivi del vigente Piano Sanitario Nazionale, tranne:

    Ridurre la prevalenza dei fumatori, in particolare tra gli adolescenti e durante la gravidanza
    Migliorare la qualità e l'appropriatezza delle prestazioni
    Aumentare la disponibilità di acqua potabile
    Rafforzare la tutela dei soggetti deboli (anziani, bambini, tossicodipendenti, extracomunitari)
    Definire il Fondo Sanitario Nazionale
    Non so rispondere

    21. La sensibilità di un test corrisponde a:

    Probabilità di osservare un risultato positivo
    Probabilità di osservare un test con risultato positivo tra i malati
    Frequenza dei malati con test positivo
    Probabilità di osservare un risultato negativo tra i malati
    Numero di malati con test positivo
    Non so rispondere

    22. Il più importante vantaggio di uno studio epidemiologico caso-controllo:

    La possibilità di calcolare la prevalenza puntuale della malattia considerata
    La possibilità di calcolare la prevalenza periodale della malattia considerata
    La possibilità di calcolare l'incidenza della malattia considerata
    La possibilità di utilizzarlo anche per malattie molto rare
    L'utilizzo di dati già raccolti attraverso altre fonti
    Non so rispondere

    23. Quali delle seguenti regioni geografiche ha attualmente la maggiore incidenza di infezioni da virus HIV?

    America latina
    Nord-America
    Asia
    Nord-Africa
    Africa sub-Sahariana
    Non so rispondere

    24. Un dipartimento aziendale quando aggrega e coordina l'attività di unità operative ospedaliere e territoriali si definisce:

    Ospedaliero
    Transmurale
    Misto
    Gestionale
    Tecnico-scientifico
    Non so rispondere

    25. La vaccinazione implica lo sviluppo di una immunizzazione di tipo:

    Naturale attiva
    Naturale passiva
    Artificiale attiva
    Artificiale passiva
    Tutte le risposte indicate
    Non so rispondere

    26. Quale dei seguenti microrganismi viene solitamente ricercato nelle acque come indicatore di contaminazione fecale ?

    Virus dell'Epatite B
    Escherichia coli
    Vibrio coleræ
    Virus dell'Epatite A
    Nessuna delle risposte indicate
    Non so rispondere

    27. Gli studi caso-controllo:

    Sono complessi e molto costosi
    Permettono di calcolare l'incidenza e la prevalenza
    Stimano il rischio relativo (RR) con l'Odds ratio (OR)
    Permettono di calcolare il rischio relativo (RR)
    Richiedono tempi più lunghi rispetto agli studi di coorte
    Non so rispondere

    28. Le Aziende Sanitarie Locali (A.S.L.) sono una vera e propria azienda pubblica dotata di autonomia:

    Organizzativa
    Amministrativa
    Organizzativa e Patrimoniale
    Organizzativa e Amministrativa
    Organizzativa, Patrimoniale e Amministrativa
    Non so rispondere

    29. L'Assistenza sanitaria di base è

    La cura delle malattie nel territorio
    L'insieme di interventi sanitari a livello ospedaliero
    La prevenzione primaria nei luoghi decentrati
    La medicina delle evidenze
    Nessuna delle risposte indicate
    Non so rispondere

    30. Tutte le seguenti affermazioni sull'infezione da HCV sono errate tranne:

    Lo screening per HCV del sangue da donatori non viene effettuato
    E' disponibile un vaccino
    Gli operatori sanitari hanno una prevalenza di positività intorno all'1%
    In caso di esposizione lavorativa sono disponibili misure di immunoprofilassi specifica
    I sieropositivi all'HCV devono essere posti in isolamento
    Non so rispondere