Chirurgia generale

Tempo trascorso
-

1. Una donna di 42 anni, senza precedenti anamnestici importanti eccezion fatta per un taglio cesareo 12 anni prima,viene ricoverata d'urgenza per intensi dolori colici, vomito, distensione addominale ed alvo chiuso a feci e gas. La diretta addome in piedi evidenzia la presenza di livelli idro-aerei del piccolo intestino. Verso quale causa di ostruzione intestinale ti orienti?

Adenocarcinoma
Malattia di Crohn
Sindrome aderenziale
Ileo biliare
Colite Ulcerosa
Non so rispondere

2. Un paziente viene operato con un sospetto di appendicite acuta. Al momento dell'intervento l'appendice ed il cieco risultano normali. L'ileo terminale per una lunghezza di circa 30 cm appare arrossato, edematoso ed ispessito con scorrimento del grasso mesenteriale sull'ileo, tale da far ipotizzare una diagnosi di morbo di Crhonn. Non c'è dilatazione dell'intestino prossimalmente all'area interessata. Il resto dell'intestino tenue appare indenne. La condotta chirurgica più appropriata è:

chiusura dell'addome
appendicectomia profilattica
ileostomia prossimale al tratto interessato
ileo-trasversostomia latero-laterale
emicolectomia destra
Non so rispondere

3. Il trattamento chirurgico delle metastasi epatiche e' possibile solo se:

il tumore primitivo e' <3 cm
il numero delle metastasi e' <2
la grandezza delle metastasi non supera i 3 cm
tutte le altre
nessuna di queste
Non so rispondere

4. Quale, fra le seguenti, rappresenta l'indagine più adatta per la localizzazione dell'insulinoma?

splenoportografia
colangiografia retrograda
ecografia
arteriografia selettiva
scintigrafia
Non so rispondere

5. Il linfonodo sentinella è quello che:

Viene scoperto alla prima visita medica
E' clinicamente più vicino al tumore
Si presenta metastatico all'esame estemporaneo
E' il primo linfonodo di drenaggio della linfa peritumorale
Nessuna delle risposte indicate
Non so rispondere

6. Si definisce ernia interna:

la dislocazione anomala dell'omento in recessi naturali o neoformati del cavo peritoneale
la dislocazione anomala di uno o più visceri in recessi naturali o neoformati del cavo peritoneale
la presenza di ernie in stadio assolutamente iniziale
la presenza di laparocele in stadio assolutamente iniziale
nessuna delle risposte indicate
Non so rispondere

7. La comparsa dopo il pasto, in un paziente gastroresecato, di ipersudorazione, senso di calore, nausea, lipotimia, cefalea, deve far pensare a:

pancreatite acuta
dumping syndrome
stenosi pilorica
degenerazione neoplastica
ulcera
Non so rispondere

8. Il sistema anastomotico portale include tutte le seguenti vene, tranne:

gastrica sinistra
paraombellicale
renale sinistra
emorroidaria superiore
mesenterica inferiore
Non so rispondere

9. La pancreatite acuta deve essere trattata chirurgicamente

In tutti i casi
In caso di necrosi
In caso di persistenza dell'iperamilasemia
In caso di necrosi infetta
Quando la P.C.R. è superiore a 20
Non so rispondere

10. Un paziente di 60 anni presenta da tempo tosse stizzosa e febbricola irregolare. Il primo esame che è necessario richiedere, al fine di stabilire la diagnosi è:

radiografia del torace
esame citologico dell'espettorato
tine test
broncoscopia
emocromo
Non so rispondere