• Accedi • Iscriviti gratis
  • Infermiere Lazio 02

    Tempo trascorso
    -

    1. CHI PROPONE IL PIANO SANITARIO NAZIONALE?

    LA CONFERENZA STATO REGIONI
    IL MINISTRO DELLA SALUTE
    IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
    Non so rispondere

    2. AL COLLEGIO SINDACALE DI UN'AZIENDA SANITARIA COMPETE:

    L'ANALISI DI QUALITÀ
    L'ANALISI DEI COSTI
    IL CONTROLLO SULLA LEGITTIMITÀ DEGLI ATTI
    Non so rispondere

    3. ALLO STATO ATTUALE, L'AUSL È:

    UN'AZIENDA SPECIALE REGIONALE
    UN'AZIENDA DOTATA DI PERSONALITÀ GIURIDICA PUBBLICA
    UN'AZIENDA DOTATA DI PERSONALITÀ GIURIDICA DI DIRITTO PRIVATO
    Non so rispondere

    4. CHE COSA È L'O.M.S.?

    L'ORGANIZZAZIONE DEL MINISTERO DELLA SALUTE
    L'ORGANIZZAZIONE MONDIALE SOCIALE
    L'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ
    Non so rispondere

    5. CHE COSA SONO LE LISTE DI ATTESA?

    L'ELENCO DEI PAZIENTI CHE ATTENDONO DI RICEVERE PRESTAZIONI SANITARIE
    L'ELENCO DELLE PERSONE CHE ATTENDONO L'ASSUNZIONE
    L'ELENCO DEI PRODOTTI CHE DEBBONO ANCORA ESSERE CONSEGNATI DAI FORNITORI
    Non so rispondere

    6. CHI AUTORIZZA L'IMMISSIONE IN COMMERCIO DEI FARMACI?

    IL CO.RE.CO
    L'ASSR
    L'AIFA
    Non so rispondere

    7. CHI DEVE ESPRIMERE OBBLIGATORIAMENTE IL PROPRIO PARERE SUL PIANO SANITARIO NAZIONALE?

    IL MINISTERO DELLA SALUTE
    IL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA SANITÀ
    LE COMMISSIONI PARLAMENTARI COMPETENTI IN MATERIA
    Non so rispondere

    8. CHI È IL RAPPRESENTANTE LEGALE DELL'AZIENDA SANITARIA?

    IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
    IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI REVISORI
    IL DIRETTORE GENERALE
    Non so rispondere

    9. CHI È IL RESPONSABILE DELLE LISTE DI ATTESA?

    IL DIRETTORE GENERALE
    IL DIRETTORE SANITARIO
    IL RESPONSABILE DEL REPARTO
    Non so rispondere

    10. CHI ESPRIME PARERI OBBLIGATORI IN MATERIA DI REGOLAMENTI PREDISPOSTI DALLE AMMINISTRAZIONI CENTRALI CHE INTERESSINO LA SALUTE PUBBLICA?

    IL CONSIGLIO SUPERIORE DI SANITÀ
    LA CONFERENZA PERMAMENTE STATO-REGIONI
    L'ISTITUO SUPERIORE DI SANITA'
    Non so rispondere

    11. CHI NOMINA IL DIRETTORE SANITARIO DI UN'AZIENDA SANITARIA?

    LA GIUNTA REGIONALE
    IL COLLEGIO DI DIREZIONE
    IL DIRETTORE GENERALE
    Non so rispondere

    12. CHI PROMUOVE AZIONI VOLTE AD INDIVIDUARE E RIMUOVERE LE CAUSE DI NOCIVITÀ E MALATTIA DI ORIGINE AMBIENTALE, UMANA ED ANIMALE?

    IL DISTRETTO
    IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE
    IL DEA
    Non so rispondere

    13. COME ESERCITANO LE REGIONI LE PROPRIE FUNZIONI IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA?

    MEDIANTE LE AUSL, LE AZIENDE OSPEDALIERE E LE ALTRE STRUTTURE PREVISTE DALLA LEGGE
    TRAMITE LA CONFERENZA DEI SINDACI
    TRAMITE L'UFFICIALE SANITARIO DEL COMUNE
    Non so rispondere

    14. COME PUÒ ESSERE DEFINITA LA CARTA DEI SERVIZI?

    L'ELENCO DEI SERVIZI EROGATI DA UN'AZIENDA SANITARIA
    IL QUESTIONARIO CHE VIENE CONSEGNATO AGLI UTENTI DEL SSN PER VERIFICARNE IL GRADO DI SODDISFAZIONE
    UN SISTEMA DI TUTELA CHE CONSENTE UN CONTROLLO DIRETTO SULLA QUALITÀ DEI SERVIZI EROGATI
    Non so rispondere

    15. COME SI ARTICOLA UN'AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE?

    IN UFFICI CENTRALI
    IN SERVIZI
    IN DISTRETTI SANITARI
    Non so rispondere

    16. COME SI DEFINISCE L'AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE (AUSL)?

    AZIENDA INFRAREGIONALE, CON PERSONALITÀ GIURIDICA PUBBLICA, ARTICOLATA SECONDO I PRINCIPI DELLA LEGGE N. 142/1990, CHE IN UN AMBITO TERRITORIALE DETERMINATO ASSOLVE AI COMPITI DEL SSN
    IL COMPLESSO DEGLI UFFICI PERIFERICI DEL MINISTERO DELLA SALUTE CHE SVOLGONO FUNZIONI DI TUTELA DELLA SALUTE IN UN DETERMINATO TERRITORIO
    IL COMPLESSO DEI PRESIDI, DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI REGIONALI I QUALI, IN UN AMBITO TERRITORIALE DETERMINATO, SVOLGONO LE FUNZIONI A LORO DELEGATE DALLA GIUNTA REGIONALE IN MATERIA SANITARIA
    Non so rispondere

    17. COME VENGONO NOMINATI I COMPONENTI DEL CONSIGLIO SUPERIORE DI SANITÀ?

    CON DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
    CON DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
    CON DECRETO DEL MINISTRO DELLA SALUTE
    Non so rispondere

    18. CON IL D. LGS. 19/06/1999, N. 229 VIENE APPROVATA:

    LA C.D. RIFORMA SANITARIA BIS
    LA C.D. RIFORMA SANITARIA TER
    LA C.D. RIFORMA UNIVERSITARIA
    Non so rispondere

    19. CON IL D. LGS. N. 229/1999, LA DIRIGENZA SANITARIA:

    VIENE COLLOCATA IN UN UNICO RUOLO
    È DIVISA IN DUE LIVELLI
    È DIVISA IN 5 CLASSI
    Non so rispondere

    20. CON IL D.L. N. 217 DEL 2001 (CONVERTITO DALLA L. N. 317 DEL 2001) È STATO ISTITUITO:

    L'AIFA
    IL CO.RE.CO.
    IL MINISTERO DELLA SALUTE
    Non so rispondere