• Accedi • Iscriviti gratis
  • Prova preselettiva per infermieri 10 domande

    Tempo trascorso
    -

    1. IL PERIODO FETALE VA:

    Dalla prima alla seconda settimana di sviluppo
    Dalla nona alla trentottesima settimana di sviluppo
    Dalla terza all'ottava settimana di sviluppo
    Non so rispondere

    2. LEI SI TROVA NELLA SALA D'ATTESA AMBULATORIALE DI UN OSPEDALE. MENTRE STA FACENDO ENTRARE UN PAZIENTE PER UNA VISITA , SI ACCORGE CHE UNA PERSONA IN ATTESA DI VISITA LAMENTA DOLORE, RECLINA IL CAPO E PERDE CONOSCENZA. AVENDO DECISO DI EFFETTUARE IL MASSAGGIO CARDIACO, QUALE DELLE SEGUENTI È LA SEQUENZA CORRETTA?

    Comprime ritmicamente lo sterno, mantiene le braccia tese e porta avanti il busto, appoggia sul dorso della prima il palmo dell'altra mano
    Appoggia sul terzo inferiore dello sterno il palmo della mano, appoggia quindi sul dorso della prima il palmo dell'altra mano, mantiene le braccia tese e porta avanti il busto
    Appoggia sul terzo inferiore dello sterno le due mani, solleva le mani dopo ogni compressione e controlla il polso carotideo
    Non so rispondere

    3. UN PAZIENTE HA SUBITO UN INTERVENTO CHIRURGICO A LIVELLO ADDOMINALE: IN QUALI CASI È INDICATO IL CATETERISMO VESCICALE A PERMANENZA?

    In caso di incontinenza vescicale
    In caso di persona anziana
    In caso di necessità controllo diuresi
    Non so rispondere

    4. QUALE DIETA È INDICATA IN UN PAZIENTE AFFETTO DA CIRROSI EPAT ICA?

    Iperglucidica e iperproteica
    Iposodica e ipoproteica
    Iperlipidica e ipocalorica
    Non so rispondere

    5. LA NUTRIZIONE ENTERALE VIENE UTILIZZATA:

    Quando il paziente no è in grado di ingerire i cibi e quando il tratto gastrointestinale superiore è danneggiato
    In caso di obesità
    Quando c'è inappetenza
    Non so rispondere

    6. LE COMPRESSIONI TORACICHE PER IL MASSAGGIO CARDIACO IN UN SOGGETTO ADULTO DEVONO ABBASSARE IL TORACE DI:

    Circa 4 o 5 cm
    Mai più di 2 cm per non provocare fratture
    Circa 3 cm
    Non so rispondere

    7. LA MELENA È CARATTERIZZATA DA:

    Emissione di feci bianche
    Emissione di feci non formate e di colore scuro
    Emissione di feci picee
    Non so rispondere

    8. NEL MORBO DI PARKINSON SI HA:

    Carenza di acetilcolina
    Eccesso di dopamina
    Carenza assoluta o relativa di dopamina a livello dei gangli della base
    Non so rispondere

    9. DOPO L'ESECUZIONE DI UN ESAME RADIOLOGICO DEL DIGERENTE È OPPORTUN O CHE IL PAZIENTE:

    Si sottoponga a clistere evacuativo
    Assuma una dieta ricca di scorie
    Assuma una dieta priva di scorie
    Non so rispondere

    10. LA SINDROME DI CLAUDE BERNARD HORNER SI ASSOCIA A QUALE FORMA DI PARALISI OSTETRICA?

    Di tipo medio
    Di tipo superiore
    Di tipo inferiore
    Non so rispondere