Lavoro OSS - serie 25 domande

Tempo trascorso
-

1. Tra i contesti residenziali nei quali svolge la sua professione l'O.S.S. e l'O.S.S. con formazione complementare in assistenza sanitaria non rientrano:

Gli istituti per handicappati
Le residenze sanitarie assistenziali
I convitti e i semiconvitti
Le comunità terapeutiche
Solo i convitti
Non so rispondere

2. Cosa sono le strutture semiresidenziali nelle quali l'O.S.S. e l'O.S.S. con formazione complementare in assistenza sanitaria prestano la propria attività professionale ?

Centri che offrono accoglienza permanente a coloro che sono bisognosi di cure e/o che non sono più in grado di vivere autonomamente presso il proprio domicilio
Centri che offrono alle persone parzialmente non autosufficienti la possibilità di un'assistenza tutelare diurna
Articolazioni organizzativo-­funzionale dell'azienda USL, sul territorio
Ospedali destinati a centro di riferimento della rete di servizi di emergenza
Ospedali destinati a centro di riferimento della rete oncologica
Non so rispondere

3. Che cos'è l'home care ?

L'assistenza ospedaliera domiciliare resa ad alcune categorie di assistiti
L'ospedalizzazione diurna
L'assistenza sanitaria territoriale ambulatoriale
L'assistenza sanitaria territoriale semiresidenziale
L'assistenza sanitaria territoriale semiambulatoriale
Non so rispondere

4. Quale trai seguenti servizi non può dirsi rientrante nell'home care ?

Servizio lavanderia e guardaroba
Servizio di igiene ambientale
Servizio di accompagnamento nel disbrigo delle pratiche sanitarie
Servizio di assistenza medico­geriatrica
Servizio di riordino dell'abitazione
Non so rispondere

5. Cosa sono le residenze sanitarie assistenziali ?

Strutture di accoglienza a carattere semiresidenziale
Centri di eccellenza medico­sanitaria
Presidi ospedalieri non costituiti in azienda
Centri accreditati a carattere semiresidenziale
Strutture di accoglienza a carattere residenziale
Non so rispondere

6. Cosa si vuol intendere con l'espressione lavoro multiprofessionale riferita all'attività espletata dall'O.S.S. e dall'O.S.S. con formazione complementare in assistenza sanitaria ?

La sinergia professionale ed operativa con altri operatori sanitari
La formazione multidisciplinare prevista per le citate figure professionali
L'esercizio della professione intramoenia
La formazione permanente e continua cui sono sottoposte le citate figure professionali
La formazione multidisciplinare, permanente e continua degli operatori sanitari
Non so rispondere

7. Qual è la differenza tra rapporto organico e rapporto di servizio ?

Il rapporto organico ha carattere coattivo, il rapporto di servizio ha carattere volontario
Non esiste alcuna differenza
Il rapporto organico intercorre tra persone giuridiche, il rapporto di servizio tra persone fisiche
Il rapporto organico non ha natura giuridica, il rapporto di servizio sì
Il rapporto organico ha natura giuridica, il rapporto di servizio non ha natura giuridica
Non so rispondere

8. Quale, tra i seguenti, non è elemento costitutivo del rapporto di pubblico impiego ?

La durata
L'oggetto
Il contenuto
I soggetti
Il profilo professionale
Non so rispondere

9. A quali settori della P.A. si applica la L. 20 maggio 1970, n. 300 (Statuto dei lavoratori) ?

Ai soli enti pubblici economici
Alle sole pubbliche amministrazioni con numero di dipendenti superiore a 35
A tutte le pubbliche amministrazioni a prescindere dal numero di dipendenti
A tutte le pubbliche amministrazioni; eccezion fatta per le autonomie locali
A tutte le pubbliche amministrazioni con un congruo numero di dipendenti stabilito dalla Regione
Non so rispondere

10. Resta escluso dalla normativa di riforma del rapporto di pubblico impiego, tra gli altri, il:

Personale degli istituti e scuole di ogni primo grado
Personale delle amministrazioni, aziende ed enti del Servizio sanitario nazionale
Personale militare e delle Forze di Polizia
Personale degli enti locali
Personale degli istituti e scuole di secondo grado
Non so rispondere

11. Come si accede agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni ? (Barrare la risposta errata)

Attraverso il meccanismo della cd. "chiamata diretta", sempre che sussistano tutti i requisiti prescritti dalla legge
Attraverso la procedura concorsuale
Mediante l'iscrizione nelle apposite liste esistenti presso i centri per l'impiego
Attraverso la procedura della mobilità
Sostenendo un colloquio in materia di diritti e doveri degli impiegati pubblici
Non so rispondere

12. Per l'accesso al pubblico impiego è richiesto il requisito della buona condotta ?

Sì, in ogni caso
No
Solo per alcuni ruoli e qualifiche
A discrezione della Pubblica Amministrazione
Solo per i ruoli dirigenziali
Non so rispondere

13. La normativa di privatizzazione del pubblico impiego trova applicazione in particolare per il personale dirigenziale del comparto Sanità:

No, trattasi di personale escluso dalla privatizzazione
Sì
Sì, ad esclusione della dirigenza del solo ruolo sanitario
Sì, ad esclusione della dirigenza del solo ruolo amministrativo
Si, ma dipende da quanto sancito dall'accordo Stato­Regioni in materia
Non so rispondere

14. Il comparto di contrattazione del personale del Servizio sanitario nazionale comprende: (barrare la risposta errata)

Le aziende sanitarie ed ospedaliere del SSN, gli istituti profilattici sperimentali e gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico
L'ordine Mauriziano di Torino
Le ex IPAB che svolgono prevalentemente funzioni sanitarie e le residenze sanitarie assistite a carattere pubblico, le Agenzie regionali per la protezione ambientale e l'Agenzia per i servizi sanitari regionali
La Conferenza permanente per i rapporti fra lo Stato, le Regioni e le Province autonome
L'ospedale Galliera di Genova
Non so rispondere

15. Il personale addetto ai presidi, servizi e uffici delle aziende/ unità sanitarie locali:

È inquadrato in ruoli nominativi statali
È inquadrato in ruoli nominativi regionali
È inquadrato in ruoli nominativi provinciali
È inquadrato in ruoli nominativi comunali
Non è inquadrato in ruoli nominativi
Non so rispondere

16. Nel sistema di classificazione del personale del SSN quali sono le categorie ?

Categoria sanitaria, professionale, tecnica, amministrativa
Categoria A, B, C, D
Categoria A, B, C, D, E
Categoria del personale dipendente e categoria del personale convenzionato
Categoria A, B, C e Dirigenziale
Non so rispondere

17. Il personale del SSN in quali ruoli è inquadrato ?

Ruolo medico, professionale­-infermieristico, tecnico, amministrativo
Ruolo sanitario, di vigilanza, tecnico, amministrativo
Ruolo sanitario, legale, tecnico, amministrativo
Ruolo sanitario, professionale, tecnico, amministrativo
Ruolo medico, professionale, tecnico, amministrativo
Non so rispondere

18. L'attività del personale convenzionato è regolata sul piano economico e normativo:

Da convenzioni conformi agli accordi collettivi nazionali
Da un regolamento ministeriale
Da contratti collettivi integrativi
Dalla normativa regionale
Da leggi stipulate su base nazionale
Non so rispondere

19. Il personale convenzionato può svolgere attività libero-­professionale ?

No, mai
Solo i medici di medicina generale
Sì, solo sulla base delle indicazioni della convenzione
Solo nell'ambito di forme di associazionismo professionale
Sì, ma è indispensabile l'autorizzazione del Direttore del dipartimento afferente
Non so rispondere

20. Quali sono, nella contrattazione collettiva valida per il comparto Sanità, i soggetti sindacali ?

Le rappresentanze sindacali unitarie (R.S.U.) e i dirigenti sindacali delle associazioni sindacali rappresentative
I sindacati confederati
Tutti coloro che godono dei diritti sindacali
L'ARAN
I dirigenti sindacali nominati dal Direttore Amministrativo
Non so rispondere

21. Nel comparto di contrattazione relativo al personale della Sanità esiste una separata area negoziale ?

Sì
Sì, due aree negoziali
Sì, tre aree negoziali
No
Sì, quattro aree negoziali
Non so rispondere

22. Il compenso spettante al personale medico, convenzionato è articolato:

In una unica voce retributiva
In due voci retributive
In tre voci retributive
In quattro voci retributive
In voci retributive stabilite in sede di assunzione
Non so rispondere

23. Qual è la fonte disciplinare degli obblighi del personale dipendente del SSN ?

Il testo unico delle leggi sanitarie
La legge istitutiva del Servizio sanitario nazionale
Il testo unico del pubblico impiego
La contrattazione collettiva
Il Piano Sanitario Regionale
Non so rispondere

24. Come si costituisce il rapporto di lavoro per il personale del Servizio sanitario nazionale ?

Mediante atto amministrativo di nomina
Mediante contratto individuale di lavoro
Mediante negozio unilaterale di nomina
Mediante provvedimento amministrativo di nomina
Mediante contratto collettivo di nomina
Non so rispondere

25. L'attuazione del Servizio sanitario nazionale compete:

Allo Stato
Allo Stato e alle Regioni
Alle Regioni e agli enti territoriali
Allo Stato, alle Regioni e agli enti locali territoriali
Alle Regioni
Non so rispondere