Concorsi Operatore Socio Sanitario 2018 - 50 domande

Tempo trascorso
-

1. In caso di febbre:

Aumentano la frequenza del polso e quella respiratoria.
Aumentano la frequenza del polso e il respiro si superficializza.
Diminuiscono gli atti respiratori e aumenta la frequenza del polso.
Non so rispondere

2. La rilevazione della P.A con il metodo auscultatorio si effettua mediante :

Sfigmomanometro e fonendoscopio.
Sfigmomanometro e palpazione dell'arteria.
Sfigmomanometro.
Non so rispondere

3. La normale frequenza cardiaca in un adulto a riposo è :

60­ - 100.
70­ - 90.
60­ - 90.
Non so rispondere

4. La febbre si definisce continua quando:

Diversi giorni.
Ritorna dopo periodi di remissione.
Le variazioni giornaliere che presenta sono minime.
Non so rispondere

5. In una situazione assistenziale in cui sono presenti numerosi problemi, la prima scelta di priorità deve essere fatta in base:

Alle preferenze e alla percezione dell'utente.
Alla fattibilità e alla disponibilità delle risorse disponibili.
Al grado di urgenza del problema.
Non so rispondere

6. La misura che valuta il rapporto tra i risultati raggiunti e le risorse utilizzate prende il nome di :

Efficacia.
Efficienza.
Rendimento.
Non so rispondere

7. La catena di contagio è:

L'insieme di passaggi del microrganismo dalla sorgente all'ospite.
Il numero delle persone che sono state contagiate dal microrganismo.
La trasmissione di un'infezione da un soggetto malato a uno sano.
Non so rispondere

8. Indicare quale tra i veicoli elencati è il più importante nella trasmissione delle infezioni ospedaliere:

Vitto ospedaliero.
Biancheria ed effetti personali.
Mani dell'operatore sanitario.
Non so rispondere

9. Quali tra quelle elencate è la localizzazione più frequente di un infezione ospedaliera?

La ferita chirurgica.
L'apparato gastrointestinale.
Le vie urinarie.
Non so rispondere

10. Per una conservazione e un uso corretto dei disinfettanti nel riparo occorre:

Non scrivere mai la data di apertura del contenitore.
Non associare prodotti diversi
Rabboccare il dispensatore con un prodotto fresco dello stesso tipo.
Non so rispondere

11. Quali delle seguenti manovre può determinare la contaminazione di un disinfettante?

Esporre il disinfettante a fonti di luce e di calore.
Utilizzare il prodotto scaduto.
Toccare durante l'impiego l'apertura con un battutolo di cotone.
Non so rispondere

12. I protocolli sono:

Raccomandazioni di comportamento.
Sequenze dettagliate di operazioni rivolte a qualsiasi operatore.
Documenti scritti che definiscono i comportamenti corretti.
Non so rispondere

13. Nella relazione di aiuto è importante:

Un corretto uso della comunicazione e una buona abilità relazionale.
Una buona abilità relazionale e, l'impiego di proprie risorse personali.
Un corretto uso della Comunicazione, l'impiego di proprie risorse personali e una buona abilità relazionale.
Non so rispondere

14. I fattori costitutivi della comunicazione sono:

L'emittente, il ricevente, il canale, il codice, il messaggio e il contesto.
L'emittente, il ricevente, il messaggio e il contesto.
L'emittente, il ricevente, il messaggio e il codice.
Non so rispondere

15. La comunicazione non verbale si esprime attraverso:

La postura, l'espressione del volto, lo sguardo
La postura, l'espressione del volto, lo sguardo, il contatto fisico, la distanza fisica
La postura, l'espressione del volto, il contatto fisico, la distanza fisica
Non so rispondere

16. I principali tipi di relazione sono:

La relazione parentale e la relazione amicale.
La relazione parentale, la relazione amicale, la relazione professionale.
La relazione parentale, la relazione amicale, la relazione professionale, la relazione di aiuto.
Non so rispondere

17. L'empatia è:

Un sinonimo di simpatia.
Una manifestazione spontanea di attrazione da una persona verso un'altra.
Una modalità di pensiero che implica un certo grado di distacco.
Non so rispondere

18. Il counseling è:

E' una qualità intrinseca della persona che esprime nelle relazioni interpersonali.
E' una forma di intervento di consulenza, che affianca le attività professionali.
E' un'abilità acquisita attraverso l'esperienza .
Non so rispondere

19. Lo schema di ma slow comprende:

I bisogni fisiologici, di sicurezza, di amore di appartenenza, di stima, di auto realizzazione.
I bisogni fisiologici, di amore e di sicurezza, di autorealizzazione.
I bisogni fisiologici, di sicurezza, di amore, di appartenenza, di stima.
Non so rispondere

20. I meccanismi di difesa più comuni sono:

La rimozione , la negazione, la regressione, la razionalizzazione.
La rimozione, la negazione, la regressione.
La rimozione la negazione, la regressione, la razionalizzazione, le proiezioni.
Non so rispondere

21. Le strategie difensive sono rappresentate da:

Adattamento e controllo.
Adattamento, controllo, aggressività, fuga.
Controllo e aggressività.
Non so rispondere

22. Fattori che possono generare difficoltà d'ordine psicologico nell'ospedalizzazione:

Dimensioni della camera, grado di luminosità, grado di rumorosità.
Dimensioni della camera, grado di luminosità, grado di rumorosità, temperatura.
Grado di luminosità, grado di rumorosità, temperatura.
Non so rispondere

23. E' organo dell'Azienda Ospedaliero universitaria:

Il Direttore Sanitario della Direzione Medica.
Direttore sanitario.
Direttore generale.
Non so rispondere

24. L'Ente pubblico:

Deve promuovere la pluralità dell'offerta dei servizi sanitari.
Non deve promuovere la pluralità dell'offerta dei servizi sanitari.
Deve essere monopolista nell'erogazione dei servizi sanitari.
Non so rispondere

25. Il tessuto adiposo si trova:

Sotto il derma.
Sopra il derma.
Sotto l'epidermide.
Non so rispondere

26. La stipsi è caratterizzata :

Dall'evacuazione con sforzo di feci dure e asciutte e da una riduzione della frequenza delle scariche.
Dall'evacuazione con sforzo di feci normali.
Dall'incapacità di controllare l'espulsione delle feci.
Non so rispondere

27. L'apparato urinario è composto da:

Reni e vescica.
Ureteri e uretra.
Reni e vescica, ureteri e uretra.
Non so rispondere

28. La temperatura corporea normale è:

36,5
37,0
37,5
Non so rispondere

29. La contrazione dei muscoli dell'apparato locomotore è sotto il controllo:

Dei nervi cranici.
Dei nervi spinali.
Indipendentemente dal controllo dei nervi.
Non so rispondere

30. Nell'ambito dell'assistenza sociale sono:

Comprese le prestazioni previdenziali.
Escluse le prestazioni previdenziali.
Comprese le prestazioni assicurate in sede di amministrazione della giustizia.
Non so rispondere

31. Nell'essere umano si distingue una respirazione di tipo:

Polmonare e cellulare.
Polmonare e bronchiale.
Polmonare e transcutanea.
Non so rispondere

32. La frequenza respiratoria in un soggetto adulto a riposo è in media di:

16 ­- 18 atti al minuto.
20 -­ 24 atti al minuto.
11- ­20 atti al minuto.
Non so rispondere

33. La ginnastica respiratoria ha lo scopo di:

Migliorare la tecnica respiratoria
Favorire il riassorbimento di un versamento pleurico.
Incrementare gli atti respiratori in persone con difficoltà respiratorie.
Non so rispondere

34. Per aiutare un soggetto a espettorare le secrezioni è utile:

Fargli assumere la posizione laterale e invitarlo a tossire con decisione.
Farlo tossire frequentemente sia di giorno che di notte.
Associare la posizione seduta a respiri profondi e colpi di tosse.
Non so rispondere

35. Ogni quanti giorni deve essere rinnovato il liquido contenuto nell'umidificatore per l'ossigenoterapia?

Ogni 2 giorni.
Ogni 3 giorni.
Ogni giorno.
Non so rispondere

36. Una insufficiente umidificazione dell'ossigeno erogato porta a :

Minore apporto di ossigeno.
Eccessivo riscaldamento dell'ossigeno erogato.
Essiccazione della faringe e delle vie aeree superiori.
Non so rispondere

37. Durante l'areosolterapia la persona deve essere:

In posizione seduta.
In posizione supina .
In posizione supina .
Non so rispondere

38. Per somministrare l'ossigenoterapia con maschera è indispensabile che:

Che la maschera copra naso e bocca aderendo bene al volto.
La maschera sia monouso.
La maschera sia rimossa ogni 15 minuti.
Non so rispondere

39. Cibi maggiormente ricchi di proteine sono:

Carne, latte, pesce, ortaggi.
Latte, pesce, uova, carne, legumi.
Frutta, pesce, latte, uova, legumi.
Non so rispondere

40. L'accanimento terapeutico è :

E' un tentativo di fuga verso tentativi diagnostico terapeutici a fronte di speranza di successo nullo.
E' un tentativo legittimo atto a ritardare la morte di una persona.
E' un atteggiamento assistenziale per accompagnare il morente nelle ultime fasi della vita.
Non so rispondere

41. OMS è l'acronimo di :

Organizzazione mondiale della sanità.
Opera mariana per la salute spirituale.
Organizzazione medica per la sanità.
Non so rispondere

42. L'eutanasia è:

Una pratica consistente nel provocare la morte anticipata di una persona per liberarla dalle sofferenze e configura un reato.
Una pratica consistente nel provocare la morte anticipata di una persona per liberarla dalle sofferenze e non configura un reato .
Una pratica consistente nel ritardare la morte di una persona pur causandole ulteriori sofferenze, ma non costituisce reato.
Non so rispondere

43. Che cos'è un organizzazione?

E' un insieme di variabili in relazione tra loro e modificabili nel tempo.
E' un insieme di variabili stabili e non modificabili nel tempo.
E' un insieme di variabili in relazione tra loro e non modificabili nel tempo.
Non so rispondere

44. Le componenti fondamentali della persona sono:

Psicologica e fisiologica.
Sociale e psicologica.
Psicologica, fisiobiologica e socioculturale.
Non so rispondere

45. Il bisogno di eliminazione è:

La capacità di urinare e defecare, consentire un buon bilancio idrico.
La capacità di urinare e mantenere una buona capacità intestinale.
La capacità di urinare, defecare, mantenere una buona capacità intestinale, consentire un buon bilancio idrico.
Non so rispondere

46. I bisogni di autorealizzazione sono:

esclusivamente il bisogno di realizzarsi.
Il bisogno di autorealizzarsi, imparare, comprendere, sperimentare il proprio potenziale.
Il bisogno di autorealizzarsi, sperimentare il proprio potenziale.
Non so rispondere

47. Per termoregolazione s'intende:

L'attività svolta dal centro termoregolatore.
L'attività svolta dai sensori cutanei, dal centro termoregolatore.
L'attività svolta dai sensori cutanei, dal centro termoregolatore, dall'ipotalamo.
Non so rispondere

48. L'esercizio attivo è:

Il movimento che si fa con una certa frequenza.
Il movimento che si realizza con la partecipazione attiva del paziente dal punto di vista motorio.
Il movimento che si realizza con la partecipazione attiva del paziente sia dal punto di vista motorio che da quello psicologico.
Non so rispondere

49. L'esercizio terapeutico è:

L'esercizio mirato a risolvere una specifica disabilità attraverso il recupero della funzione persa o mediante l'apprendimento di nuove abilità compensatrici.
L'esercizio mirato a risolvere una specifica disabilità attraverso il recupero della funzione persa.
Niente di tutto questo.
Non so rispondere

50. Nella deambulazione assistita da un operatore:

l'operatore si posiziona in genere a un lato del paziente ma può anche collocarsi davanti o dietro.
L'operatore si limita a guardare il paziente che cammina, affiancandolo.
L'operatore si posiziona sempre davanti dietro.
Non so rispondere