ELEMENTI DI DIRITTO DEL LAVORO E LEGISLAZIONE SOCIALE 5° – serie 100 domande

Tempo trascorso
-

1. L'assegno sociale è una prestazione....

Di natura assistenziale concessa agli inabili al lavoro.
Reversibile che può essere trasmessa ai familiari superstiti.
Esclusivamente personale.
Non so rispondere

2. Ai fini del diritto all'assegno per il nucleo familiare, tra i redditi che vengono presi in considerazione, rientrano le indennità di accompagnamento agli inabili civili?

Si. L'unico reddito che non viene preso in considerazione è quello inerente alla c.d. quattordicesima.
Si, tutti i redditi vengono presi in considerazione.
No.
Non so rispondere

3. La cassa integrazione ordinaria è un intervento a sostegno delle imprese in difficoltà che garantisce al lavoratore un reddito sostitutivo della retribuzione. Ne hanno diritto....

I dirigenti e i quadri.
Gli operai, gli impiegati ed i quadri.
Solo gli operai ed i salariati agricoli.
Non so rispondere

4. É possibile effettuare accertamenti sullo stato di malattia del lavoratore?

Sì, è prevista la possibilità di effettuare accertamenti da parte dell'INPS, d'ufficio, o su richiesta sia da parte del datore di lavoro, che da parte di altri enti.
Sì, è prevista la possibilità di effettuare accertamenti sullo stato di malattia, ma soltanto da parte dell'INPS e solo d'ufficio.
Sì, è prevista la possibilità di effettuare accertamenti sullo stato di malattia, ma soltanto da parte della COVIP.
Non so rispondere

5. Quale condizione è prevista per richiedere la cd. Totalizzazione dei contributi?

Che il richiedente abbia almeno 10 anni di contribuzione totale.
Che il richiedente non sia già titolare di un trattamento pensionistico.
Il superamento del 75° anno di età.
Non so rispondere

6. In quale dei seguenti casi l'assicurato può usufruire della pensione di vecchiaia contributiva indipendentemente dal requisito dell'età anagrafica?

Qualora l'assicurato possa far valere un'anzianità contributiva di almeno 15 anni.
Qualora l'assicurato possa far valere una contribuzione di almeno 20 anni.
Qualora l'assicurato possieda un'anzianità contributiva non inferiore ai 40 anni.
Non so rispondere

7. I periodi di godimento dell'indennità di mobilità, sono riconosciuti utili ai fini della determinazione della misura della pensione?

Si, sono riconosciuti utili sia ai fini del conseguimento del diritto alla pensione sia ai fini della determinazione della misura della pensione stessa.
No, sono riconosciuti utili solo ai fini del conseguimento del diritto alla pensione.
No, non sono riconosciuti utili né ai fini del conseguimento del diritto alla pensione né ai fini della determinazione della misura della pensione stessa.
Non so rispondere

8. I fondi pensione, in base alle loro modalità istitutive, si distinguono in fondi negoziali (o chiusi), fondi aperti, PIP, fondi pensione preesistenti. Quali sono forme pensionistiche individuali attuate mediante contratti di assicurazione sulla vita?

I fondi negoziali o chiusi.
I fondi aperti.
I piani individuali pensionistici (PIP).
Non so rispondere

9. Per l'assistenza di persone con handicap grave, la legge prevede un congedo straordinario indennizzato. Il congedo....

Non può essere frazionato in giorni o settimane.
Ha durata massima di cinque anni nell'arco della vita lavorativa.
É coperto da contributi figurativi.
Non so rispondere

10. Per il periodo di gravidanza e puerperio è previsto l'accreditamento figurativo?

Si.
No, ma è previsto il riscatto.
No, è prevista la contribuzione volontaria.
Non so rispondere

11. Chi eroga l'assegno ordinario di invalidità?

Il Comune.
L'INPS.
L'INAIL.
Non so rispondere

12. Ai sensi della normativa vigente, il diritto alla pensione di anzianità, indipendentemente dall'età, si perfeziona, sia per i lavoratori dipendenti sia per i lavoratori autonomi al raggiungimento di un'anzianità contributiva:

Di almeno 36 anni.
Di almeno 40 anni.
Di almeno 35 anni.
Non so rispondere

13. Per il periodo di malattia e infortunio è previsto l'accreditamento figurativo?

No, è prevista la contribuzione volontaria.
Si.
No, ma è previsto il riscatto.
Non so rispondere

14. A quale ente/istituzione deve essere presentata la domanda per l'indennità ordinaria di disoccupazione?

All'INPS.
All'INAIL.
All'associazione sindacale di categoria.
Non so rispondere

15. La totalizzazione consente ai lavoratori che, nel corso della propria vita, hanno svolto attività diverse e sono stati iscritti a più gestioni pensionistiche, di ottenere un'unica pensione sommando i diversi periodi contributivi. La totalizzazione può essere chiesta dai liberi professionisti?

No, la totalizzazione può essere chiesta solo dai lavoratori a progetto.
No, la totalizzazione può essere chiesta solo dai lavoratori dipendenti pubblici o privati.
Si, ed è completamente gratuita.
Non so rispondere

16. Il lavoratore ammalato deve rimanere a casa a disposizione per eventuali controlli nelle seguenti fasce orarie: dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, comprese le domeniche e i giorni festivi. In quale caso è giustificata l'assenza al controllo?

A seguito dell'entrata in vigore della nuova normativa non esistono più casi di assenza giustificata.
Quando il lavoratore sia convocato dalle autorità pubbliche.
Solo quando il lavoratore abbia la necessità di eseguire visite generiche urgenti o accertamenti specialistici che non possono essere effettuati in orari diversi.
Non so rispondere

17. Può fare domanda di pensione ordinaria di inabilità una persona che risulta iscritta ad un albo professionale?

No, la legislazione vigente lo esclude espressamente.
Si, la legislazione vigente nulla dispone in merito.
Si, purché non svolga alcun lavoro.
Non so rispondere

18. Cosa è l'ISEE?

Indice di sostegno.
Indicatore della situazione economica.
Indicatore della situazione economica equivalente.
Non so rispondere

19. Per l'assistenza di persone con handicap grave, la legge prevede un congedo straordinario indennizzato. Il congedo....

Spetta ad entrambi i genitori che possono utilizzarlo anche contemporaneamente.
Non spetta in assenza di convivenza anche se il figlio è minorenne.
Può essere frazionato a giorni, a settimane, a mesi.
Non so rispondere

20. Chi paga materialmente i permessi per assistenza alle persone con disabilità?

L'Asl, la quale procede al relativo conguaglio con l'Inps.
Il datore di lavoro, il quale procede al relativo conguaglio con i contributi dovuti all'Inps.
Sempre e direttamente l'Inps.
Non so rispondere

21. I contributi utili per la determinazione del diritto e della misura della prestazione sono di quattro specie: obbligatori, da riscatto, figurativi e volontari. Per quale dei seguenti periodi attualmente è possibile effettuare il riscatto dei contributi?

Periodi di assenza facoltativa per gravidanza, puerperio, al di fuori del rapporto di lavoro, e assistenza ai familiari disabili.
Solo per infortunio.
Aspettativa per cariche pubbliche o sindacali.
Non so rispondere

22. Ai fini della corresponsione dell'indennità di malattia, gli eventuali controlli sulle effettive condizioni di salute possono essere effettuati dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 17 alle ore 19 di ogni giorno, compresi i giorni festivi e le domeniche. In caso di assenza ingiustificata può essere prevista la perdita dell'indennità?

Si, ma solo nel caso in cui l'assenza ingiustificata sia plurima (tre volte nel corso dello stesso anno).
No, in nessun caso.
Si, è prevista la perdita dell'indennità per un periodo di volta in volta valutato.
Non so rispondere

23. L'ISEE scaturisce....

Solo dal reddito del richiedente suddiviso per i componenti della famiglia.
Solo dal reddito di tutti i componenti della famiglia.
Dal rapporto tra l'ISE e il numero dei componenti del nucleo familiare in base ad una scala di equivalenza stabilita dalla legge.
Non so rispondere

24. Cosa è l'ISE?

É un parametro attribuito dalle ASL al fine della corresponsione di prestazioni sanitarie gratuite.
É un parametro che determina la situazione economica del nucleo familiare.
É un parametro che determina la situazione economica del nucleo familiare rapportato ai suoi componenti.
Non so rispondere

25. L'assegno sociale è una prestazione assistenziale che spetta, di norma,....

A ogni persona d'età superiore ai 70 anni.
Ai cittadini italiani, residenti in Italia, d'età maggiore di 65 anni, che non hanno diritto ad altre pensioni e il cui reddito annuo è al di sotto del livello minimo.
Agli invalidi, indipendentemente dal reddito.
Non so rispondere

26. I contributi da riscatto servono a coprire, a proprie spese, alcuni periodi, espressamente previsti dalla legge, per i quali non esiste un obbligo assicurativo. I lavoratori iscritti ai fondi speciali possono richiederne il riscatto?

No, solo i lavoratori autonomi possono chiederne il riscatto.
Si, anche i lavoratori iscritti ai fondi speciali possono chiederne il riscatto.
No, solo i lavoratori dipendenti possono chiederne il riscatto.
Non so rispondere

27. Affinché si abbia diritto all'assegno sociale il richiedente...

Deve essere inabile al lavoro.
Deve avere un determinato numero di contributi.
Deve possedere determinati requisiti di natura reddituale e personale (cittadinanza/residenza e età).
Non so rispondere

28. L'assegno ordinario di invalidità è soggetto a revisione?

Si, è soggetto a revisione triennale, per le prime tre conferme.
No, una volta concesso non è più soggetto a revisione.
Si, è soggetto a revisione decennale.
Non so rispondere

29. Cosa si intende per "finestre di uscita"?

Le decorrenze per il pensionamento.
La maturazione dei requisiti contributivi e anagrafici stabiliti dalla legge per andare in pensione.
La data di interruzione dell'attività lavorativa.
Non so rispondere

30. Dopo la morte del lavoratore o del pensionato spetta ai componenti del nucleo familiare la pensione ai superstiti. Se la persona deceduta era pensionato spetta....

La pensione di vecchiaia.
La pensione indiretta.
La pensione di reversibilità.
Non so rispondere

31. Ai fini della corresponsione dell'indennità di malattia, gli eventuali controlli sulle effettive condizioni possono essere effettuati...

Dai medici iscritti alle liste dell'INPS o dai medici delle ASL.
Da qualsiasi medico.
Solo dai medici iscritti alle liste dell'INPS.
Non so rispondere

32. L'assegno mensile di cui all'art. 13 della legge n. 118/1971 viene concesso, agli invalidi civili....

Di età compresa fra 0 e 64 anni.
Di età compresa fra 0 e 18 anni.
Di età compresa fra 18 e 64 anni.
Non so rispondere

33. Per i periodi di godimento dell'indennità di mobilità spetta l'assegno per il nucleo familiare?

Si. L'indennità di mobilità sostituisce solo le altre prestazioni di disoccupazione eventualmente spettanti.
Si. Lo dispone espressamente l'art. 7 della legge n. 223/1991.
No. Lo dispone espressamente l'art. 7 della legge n. 223/1991.
Non so rispondere

34. La legge n. 68/1999, stabilisce il numero di lavoratori disabili che i datori di lavoro pubblici e privati sono tenuti ad avere alle loro dipendenze. Una azienda che occupa meno di 15 dipendenti quanti lavoratori disabili deve assumere?

Non meno di due.
Nessuno, solo le aziende che hanno alle dipendenza più di 15 dipendenti devono assumere lavoratori disabili.
Almeno uno.
Non so rispondere

35. Quale pensione può essere ottenuta con la totalizzazione dei contributi?

Tutte le pensioni ad eccezione di quella di inabilità.
Solo la pensione di anzianità con 40 anni di contributi.
La pensione indiretta ai superstiti.
Non so rispondere

36. I contributi utili per la determinazione del diritto e della misura della prestazione sono di quattro specie: obbligatori, da riscatto, figurativi e volontari. Per quale dei seguenti periodi attualmente è possibile effettuare il riscatto dei contributi?

Lauree brevi e titoli equiparati.
Servizio militare.
Solo per l'aspettativa per cariche pubbliche o sindacali.
Non so rispondere

37. La totalizzazione consente ai lavoratori che, nel corso della propria vita, hanno svolto attività diverse e sono stati iscritti a più gestioni pensionistiche, di ottenere un'unica pensione sommando i diversi periodi contributivi. La totalizzazione può essere chiesta dai lavoratori autonomi?

No, la totalizzazione può essere chiesta solo dai collaboratori coordinati e continuativi.
No, la totalizzazione può essere chiesta solo dai lavoratori dipendenti pubblici o privati.
Si.
Non so rispondere

38. Ai titolari di assegno sociale può essere concessa la maggiorazione fino a 594,64 euro (c.d. aumento al milione)?

Si, il c.d. aumento al milione può essere concesso a chiunque.
No, il c.d. aumento al milione può essere concesso solo ai titolari di pensione a carico dell'Enpals.
Si.
Non so rispondere

39. I contributi utili per la determinazione del diritto e della misura della prestazione sono di quattro specie: obbligatori, da riscatto, figurativi e volontari. Per quale dei seguenti periodi attualmente è possibile effettuare il riscatto dei contributi?

Solo per il periodo di assenza obbligatoria per gravidanza.
Servizio militare.
Congedi della durata massima di due anni per gravi motivi familiari.
Non so rispondere

40. Per ottenere la maggiorazione fino a 594,64 euro (c.d. aumento al milione), i titolari di pensione devono avere almeno 70 anni. Tale età può essere ridotta?

Solo se il richiedente ha figli a carico.
Si, in alcuni casi fino a 65 anni.
No, i 70 anni sono un requisito indispensabile.
Non so rispondere

41. A norma di quanto dispone l'art. 20 della legge n. 104/1992, è lecito, nei concorsi pubblici, assegnare alla persona handicappata tempi aggiuntivi ai fini dello svolgimento delle prove d'esame?

No.
Si, se essi sono necessari in relazione allo specifico handicap.
Si, anche se non sono necessari in relazione allo specifico handicap.
Non so rispondere

42. Come è denominata la pensione che si può ottenere se chi la chiede è già titolare di un altro trattamento e se i contributi versati all'Inps non sono sufficienti per raggiungere il diritto alla pensione di vecchiaia o di invalidità?

Pensione supplementare.
Pensione sociale.
Pensione di anzianità.
Non so rispondere

43. Quale di queste categorie non ha diritto alla prestazione in caso di Cassa integrazione guadagni ordinaria?

Operai.
Quadri.
Dirigenti.
Non so rispondere

44. Ai titolari di prestazioni assistenziali può essere concessa la maggiorazione fino a 594,64 euro (c.d. aumento al milione)?

Si, il c.d. aumento al milione può essere concesso a chiunque.
No, il c.d. aumento al milione può essere concesso solo ai titolari di pensione sociale.
Si.
Non so rispondere

45. L'assegno mensile di cui all'art. 13 della legge n. 118/1971 viene concesso, agli invalidi civili....

Per causa di servizio o di guerra.
Con una riduzione della capacità lavorativa, nella misura pari o superiore al 74%.
Di età compresa fra 0 e 18 anni.
Non so rispondere

46. Per l'assistenza di persone con handicap grave, la legge prevede un congedo straordinario indennizzato. Il congedo....

Non è coperto da contributi figurativi.
Spetta anche in assenza di convivenza se i figli sono minorenni.
Ha durata massima di cinque anni nell'arco della vita lavorativa.
Non so rispondere

47. Quale delle seguenti è una prestazione previdenziale, integrativa della retribuzione, cui hanno diritto i lavoratori con carico familiare, ove ricorrano le condizioni di legge, e in misura differenziata in rapporto al numero dei componenti il nucleo familiare e al suo reddito?

Assegno per il nucleo familiare.
Cassa integrazione guadagni.
Assegno di accompagnamento.
Non so rispondere

48. Normalmente la durata della cassa integrazione guadagni straordinaria in caso di procedure esecutive concorsuali è....

Di 10 anni.
Di 3 mesi.
Di 18 mesi.
Non so rispondere

49. L'indennità di malattia spetta anche ai disoccupati e sospesi dal lavoro?

Si, purché il rapporto di lavoro sia cessato o sospeso da non più di 60 giorni prima dell'inizio della malattia.
No, in nessun caso.
No, spetta solo ai dipendenti pubblici.
Non so rispondere

50. Il sistema retributivo si basa su tre elementi: anzianità contributiva, retribuzione/reddito pensionabile e aliquota di rendimento. L'anzianità contributiva è data dal totale dei contributi che il lavoratore può far valere al momento del pensionamento e che risultano accreditati sul suo conto assicurativo,....

Ad eccezione di quelli figurativi.
Siano essi obbligatori, volontari, figurativi, riscattati o ricongiunti.
Ad eccezione di quelli volontari.
Non so rispondere

51. L'indennità di malattia spetta ai lavoratori con contratto a tempo determinato?

Si, ma il diritto all'indennità cessa in concomitanza con la cessazione del rapporto di lavoro.
Si, ma il diritto all'indennità cessa dopo tre mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro.
No, in nessun caso.
Non so rispondere

52. Il genitore o il famigliare lavoratore, con rapporto di lavoro pubblico o privato, che assista con continuità un parente o un affine entro il terzo grado handicappato,....

Ha diritto ad un periodo doppio di ferie retribuite.
Ha diritto a scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio.
Ha diritto di svolgere il proprio lavoro a domicilio.
Non so rispondere

53. Ai fini del calcolo dell'ISEE, la situazione reddituale è rappresentata...

Dal reddito complessivo assoggettabile all'Irpef conseguito dal richiedente e dal 50% dei redditi di tutti gli altri componenti il nucleo familiare nell'ultimo anno fiscale.
Dal reddito complessivo assoggettabile all'Irpef conseguito dal richiedente nell'ultimo anno fiscale.
Dal reddito complessivo assoggettabile all'Irpef conseguito da tutti i componenti il nucleo familiare nell'ultimo anno fiscale.
Non so rispondere

54. Ai sensi di quanto dispone l'art. 34 del D.Lgs. n. 151/2001, i periodi di congedo parentale sono computati nell'anzianità di servizio?

Si, compresi gli effetti relativi alle ferie e alla tredicesima mensilità o alla gratifica natalizia.
Si, esclusi gli effetti relativi alle ferie e alla tredicesima mensilità o alla gratifica natalizia.
No.
Non so rispondere

55. Per gli assicurati, il diritto al percepimento della pensione di inabilità è subordinato al riconoscimento di una infermità fisica o mentale...

Che provochi una assoluta e permanente impossibilità a svolgere qualsiasi lavoro.
Che provochi una riduzione della capacità lavorativa superiore al 50%.
Che provochi una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%.
Non so rispondere

56. Ai fini del D.Lgs. n. 151/2001, per congedo di paternità si intende....

L'astensione riconosciuta al padre in alternativa alla madre fino ai primi otto anni di vita del figlio.
L'astensione facoltativa della lavoratrice o del lavoratore.
L'astensione dal lavoro del lavoratore, fruito in alternativa al congedo di maternità.
Non so rispondere

57. In quale caso l'azienda può richiedere la cassa integrazione guadagni straordinaria?

Nel caso di ristrutturazione o conversione aziendale.
Quando il fatturato ha subito un calo superiore al 30% rispetto all'anno precedente.
Solo nel caso di procedure concorsuali.
Non so rispondere

58. Ai sensi di quanto dispone l'art. 1 della legge n. 164/1975, in quale caso è possibile richiedere l'intervento ordinario della Cassa integrazione guadagni?

Esclusivamente in caso di riorganizzazione aziendale.
In caso di contrazione o sospensione dell'attività produttiva data da situazioni aziendali dovute ad eventi transitori e non imputabili all'imprenditore o ai dipendenti, oppure da situazioni di mercato temporanee.
Solamente in caso di contrazione dell'attività produttiva che sia dovuta a sole situazioni di mercato temporanee.
Non so rispondere

59. Il lavoratore in cassa integrazione guadagni ordinaria può svolgere altra attività di lavoro previa comunicazione all'INPS?

No, in nessun caso.
Si, ma in tal caso la prestazione relativa alla cassa integrazione guadagni ordinaria resta sospesa per la durata dell'attività lavorativa.
Si, e l'indennità di integrazione e ridotta del 50%.
Non so rispondere

60. I contributi da riscatto servono a coprire, a proprie spese, alcuni periodi, espressamente previsti dalla legge, per i quali non esiste un obbligo assicurativo. I lavoratori autonomi possono richiederne il riscatto?

No, solo i lavoratori iscritti ai fondi speciali possono chiederne il riscatto.
Si, anche i lavoratori autonomi possono chiederne il riscatto.
No, solo i lavoratori dipendenti possono chiederne il riscatto.
Non so rispondere

61. A norma di quanto dispone l'art. 9 della legge n. 223/1991, cosa accade se un lavoratore in mobilità non accetti, di essere impiegato in opere o servizi di pubblica utilità?

L'indennità di mobilità è decurtata del 50%.
Nulla.
Il lavoratore è cancellato dalla lista di mobilità e decade dai trattamenti e dalle indennità.
Non so rispondere

62. Gli uomini invalidi all'80% possono accedere alla pensione di vecchiaia con il sistema di calcolo retributivo se hanno compiuto...

Cinquantadue anni.
Sessanta anni.
Cinquanta anni.
Non so rispondere

63. Per i lavoratori autonomi, che abbiano maturato i requisiti per la pensione di vecchiaia entro il 31 marzo, la pensione decorre...

Dal 1° ottobre dello stesso anno.
Dal 1° luglio dell'anno successivo.
Dal 1° gennaio del secondo anno successivo.
Non so rispondere

64. In quale caso è riconosciuta l'integrazione al minimo?

Quando il pensionato e l'eventuale coniuge abbiano redditi non superiori ai limiti stabiliti dalla legge, che variano di anno in anno.
Quando il pensionato o l'eventuale coniuge siano totalmente inabili.
Quando il coniuge è a totale carico del pensionato.
Non so rispondere

65. I periodi di cassa integrazioni guadagni straordinaria sono utili per il diritto alla pensione?

No, sono utili solo per la misura della pensione.
Si, sono utili solo per il diritto alla pensione.
Si, sono utili sia per il diritto che per la misura della pensione.
Non so rispondere

66. Possono accedere all'assegno sociale erogato dall'INPS....

I cittadini italiani che abbiano compiuto i 65 anni anche se non residenti in Italia.
Tutte le persone residenti sul territorio dello Stato italiano che abbiano compiuto i 70 anni.
I cittadini italiani che abbiano compiuto i 65 anni, residenti in Italia e che abbiano un reddito inferiore ad una soglia stabilita annualmente dalla legge.
Non so rispondere

67. Ai fini pensionistici i contributi da riscatto sono utili per il diritto alla pensione?

Si, sono utili solo per il diritto alla pensione.
No, sono utili solo per aumentare l'importo della pensione.
Si, sono utili sia per il diritto sia per la misura della pensione.
Non so rispondere

68. La legge 247/2007 di riforma delle pensioni, ha introdotto il sistema delle finestre anche per la pensione supplementare di vecchiaia?

Solo per quelle di invalidità.
No.
Si.
Non so rispondere

69. Ai fini del diritto all'assegno per il nucleo familiare, tra i redditi che vengono presi in considerazione, rientrano i trattamenti di fine rapporto?

Si. Gli unici redditi che non vengono presi in considerazione sono quelli inerenti agli altri trattamenti di famiglia.
No.
Si, tutti i redditi vengono presi in considerazione.
Non so rispondere

70. Ai fini del D.Lgs. n. 151/2001, per congedo di maternità si intende...

L'astensione facoltativa dal lavoro della lavoratrice o del lavoratore in dipendenza della malattia del figlio.
L'astensione obbligatoria dal lavoro della lavoratrice.
L'astensione facoltativa della lavoratrice o del lavoratore.
Non so rispondere

71. Come è denominato l'istituto che consente ai lavoratori che, nel corso della propria vita, hanno svolto attività diverse e sono stati iscritti a più gestioni pensionistiche, di ottenere un'unica pensione sommando i diversi periodi contributivi?

Totalizzazione.
Capitalizzazione.
Sommatoria.
Non so rispondere

72. Salvo che non sia riconfermato, per quanto tempo è riconosciuto l'assegno ordinario di invalidità?

Per quindici anni.
Per dieci anni.
Per tre anni.
Non so rispondere

73. A norma di quanto dispone l'art. 49 del D.Lgs. n. 151/2001, la fruizione del congedo per la malattia del figlio fino al compimento del terzo anno di età del bambino da parte della lavoratrice o del lavoratore, risulta comunque come contribuzione figurativa?

Risulta come contribuzione figurativa fino ad un massimo di cinque giorni all'anno.
Si.
No, non risulta comunque come contribuzione figurativa.
Non so rispondere

74. I permessi concessi al lavoratore per l'assistenza alle persone con disabilità...

Sono a carico dei Comuni.
Sono retribuiti direttamente dal datore di lavoro.
Sono a carico delle Asl.
Non so rispondere

75. Il pagamento dei contributi da riscatto da effettuare all'Inps può essere rateizzato?

Si, può essere pagato in due rate.
No, deve avvenire in una unica soluzione.
Si, può essere pagato in sessanta rate.
Non so rispondere

76. I fondi pensione, in base alle loro modalità istitutive, si distinguono in fondi negoziali (o chiusi), fondi aperti, piani individuali pensionistici, fondi pensione preesistenti. I piani individuali pensionistici (PIP o FIP)....

Sono istituiti grazie ad accordi collettivi tra i lavoratori ed i datori di lavoro.
Sono forme pensionistiche individuali attuate mediante contratti di assicurazione sulla vita.
Sono istituiti solo dalle banche, previa autorizzazione della COVIP.
Non so rispondere

77. Può essere concessa la pensione supplementare ad un soggetto che non ha compiuto l'età pensionabile?

Si.
No, per ottenere detta pensione bisogna avere compiuto l'età pensionabile.
Solo se ha cessato di svolgere l'attività lavorativa.
Non so rispondere

78. L'assegno mensile di cui all'art. 13 della legge n. 118/1971 viene concesso, agli invalidi civili con una riduzione della capacità lavorativa, in misura....

Pari o superiore al 74%.
Pari al 100%.
Pari o superiore al 50%.
Non so rispondere

79. I contributi utili per la determinazione del diritto e della misura della prestazione sono di quattro specie: obbligatori, da riscatto, figurativi e volontari. Per quale dei seguenti periodi attualmente è possibile effettuare il riscatto dei contributi?

Solo per l'aspettativa per cariche pubbliche o sindacali.
Corso legale di laurea.
Servizio militare.
Non so rispondere

80. Durante il trattamento di cassa integrazione ordinaria, ai lavoratori spetta un'indennità d'importo pari....

All'50% della retribuzione globale corrisposta per un monte ore non superiore alle 35 ore settimanali.
Al 60% della retribuzione globale corrisposta per un monte ore non superiore alle 36 ore settimanali.
All'80% della retribuzione globale corrisposta per un monte ore non superiore alle 40 ore settimanali.
Non so rispondere

81. Cosa accade se l'assicurato che percepisce l'indennità ordinaria di disoccupazione diventa titolare di un trattamento pensionistico diretto?

Il trattamento si interrompe.
Il trattamento viene ridotto del 30%.
Nulla.
Non so rispondere

82. Al fine del diritto all'assegno per il nucleo familiare, nel computo del nucleo, possono rientrare anche i fratelli, le sorelle ed i nipoti del richiedente?

Solo se totalmente inabili.
Si, a determinate condizioni previste dalla legge.
No, non possono mai far parte del nucleo familiare.
Non so rispondere

83. In quale caso l'azienda può richiedere la cassa integrazione guadagni straordinaria?

Solo in caso di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale.
Quando gli ordini hanno subito un calo superiore al 20% rispetto all'anno precedente.
Nel caso di procedure concorsuali.
Non so rispondere

84. I permessi concessi al lavoratore per l'assistenza alle persone con disabilità...

Sono a carico dell'Inps che procede al relativo conguaglio con il datore di lavoro.
Sono a carico delle Asl.
Sono a carico dei Comuni.
Non so rispondere

85. Con la legge n. 335/1995 istitutiva dell'assegno sociale, la pensione sociale....

Non sarà più erogata a far data dal 31/12/2009.
Resta in vigore solo per coloro che hanno fatto domanda entro il 31/12/1995.
Non è più erogata.
Non so rispondere

86. Ai fini del calcolo dell'ISEE, la Guardia di Finanza può effettuare controlli sulla veridicità dei dati forniti dal cittadino?

Si, possono effettuare i controlli le istituzioni che erogano le prestazioni agevolate, l'INPS e la Guardia di Finanza.
No, solo l'INPS può effettuare i controlli.
No, solo le istituzioni che erogano le prestazioni agevolate possono effettuare i controlli.
Non so rispondere

87. Le certificazioni dell'ISE e dell'ISEE che validità hanno?

Hanno una validità triennale.
Hanno una validità quinquennale.
Hanno una validità annuale.
Non so rispondere

88. I PIP sono:

Contratti di assicurazione sulla vita con finalità previdenziali.
Programmi d'investimento previdenziale.
Pensioni integrative programmate.
Non so rispondere

89. Cosa accade se l'assicurato che percepisce l'indennità ordinaria di disoccupazione non accetta l'offerta di un lavoro inquadrato in un livello retributivo non inferiore al 20% rispetto a quello delle mansioni di provenienza?

L'assicurato percepisce l'indennità per ulteriori venti giorni, poi il trattamento si interrompe.
Il trattamento si interrompe.
Il trattamento viene ridotto del 70%.
Non so rispondere

90. Per il periodo di aspettativa per cariche pubbliche o sindacali è previsto l'accreditamento figurativo?

No, è prevista la contribuzione volontaria.
No, ma è previsto il riscatto.
Si.
Non so rispondere

91. Al portatore di handicap, ai fini dell'assunzione al lavoro pubblico è richiesta la certificazione di sana e robusta costituzione fisica?

No, lo esclude espressamente l'art. 22 della legge n. 104/1992.
Si, come a tutti gli altri lavoratori.
Si, e in tal caso deve anche allegare il certificato rilasciato dall'INPS.
Non so rispondere

92. I lavoratori che non possono far valere 52 contributi settimanali negli ultimi due anni e hanno lavorato per almeno 78 giornate nell'anno precedente, hanno diritto....

All'assegno sociale.
All'indennità ordinaria di disoccupazione con i requisiti ridotti.
All'indennità ordinaria di disoccupazione.
Non so rispondere

93. Vi sono alcune prestazioni a sostegno del reddito che si estinguono normalmente al raggiungimento della maggiore età dei figli. Quale prestazione presenta detta caratteristica?

Integrazioni salariali.
Assegno per il nucleo familiare.
Assegno sociale.
Non so rispondere

94. I familiari del pensionato, già titolare di pensione di anzianità, a seguito della sua scomparsa hanno diritto....

Alla pensione sociale.
Alla pensione indiretta.
Alla pensione di reversibilità.
Non so rispondere

95. Per il periodo di disoccupazione indennizzata è previsto l'accreditamento figurativo?

No, è prevista la contribuzione volontaria.
No, ma è previsto il riscatto.
Si.
Non so rispondere

96. Per il periodo di cassa integrazione guadagni è previsto l'accreditamento figurativo?

No, è prevista la contribuzione volontaria.
Si.
No, ma è previsto il riscatto.
Non so rispondere

97. Può essere concessa la pensione supplementare ad un soggetto che non è già titolare di una pensione a carico di un Fondo sostitutivo, esclusivo o esonerativo dell'assicurazione generale obbligatoria (Inpdap, Fondi Speciali Inps, ecc.)?

No, non può essere concessa a soggetti che non percepiscono già una pensione.
Solo se ha raggiunto l'età pensionabile.
Si.
Non so rispondere

98. I cittadini extracomunitari hanno diritto all'assegno sociale?

No, i cittadini extracomunitari non possono in alcun caso usufruire della prestazione.
Si, è sufficiente che abbiano permesso di soggiorno.
Si, se in possesso dei requisiti previsti dalla legge.
Non so rispondere

99. I periodi di cassa integrazioni guadagni ordinaria sono utili per la misura della pensione?

Si, sono utili solo per la misura della pensione.
Si, sono utili sia per il diritto che per la misura della pensione.
No, sono utili solo per il diritto alla pensione.
Non so rispondere

100. Quando il soggetto, che cessata l'attività lavorativa, è ammesso a proseguire la contribuzione, con onere a suo carico, per raggiungere il diritto alla pensione o per aumentarne l'importo i contributi sono...

Da riscatto.
Volontari.
Figurativi.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate