• Accedi • Iscriviti gratis
  • Diritto amministrativo 2°- serie 20 domande

    Tempo trascorso
    -

    1. Per dare corretta attuazione alle disposizioni di cui al D.Lgs. 165/2001 in materia di pari opportunità, le pubbliche amministrazioni, tra l'altro,....

    Garantiscono la partecipazione delle proprie dipendenti ai corsi di formazione e di aggiornamento professionale in rapporto proporzionale alla loro presenza nelle amministrazioni interessate ai corsi medesimi.
    Garantiscono la partecipazione delle proprie dipendenti ai corsi di formazione e di aggiornamento professionale, riservando ad esse almeno il quaranta per cento dei posti per ciascun corso.
    Riservano alle donne, salva motivata impossibilità, un numero di posti di componente delle commissioni di concorso, in rapporto alla loro presenza nell'amministrazione.
    Non so rispondere

    2. Nella giurisdizione amministrativa il giudizio volto a stabilire la fondatezza della pretesa vantata dall'attore, per stabilire quale sia la volontà dell'ordinamento riguardo l'attività dell'amministrazione, è il giudizio....

    Cautelare.
    Di esecuzione.
    Di cognizione.
    Non so rispondere

    3. La decisione di rito che risolve il ricorso in base ad una questione pregiudiziale, può essere di irricevibilità, di inammissibilità e di nullità. Determina una decisione di nullità....

    La presentazione del ricorso ad autorità diversa da quella indicata nell'atto (non appartenente alla stessa amministrazione).
    La mancanza di qualcuno degli elementi essenziali del ricorso.
    La proposizione del ricorso contro un atto non impugnabile.
    Non so rispondere

    4. Gli atti amministrativi che creano, modificano o estinguono un rapporto giuridico preesistente sono atti amministrativi costitutivi. Tali atti....

    Possono incidere su status, diritti e precedenti atti.
    Non possono incidere su diritti.
    Non possono incidere su status.
    Non so rispondere

    5. Come sono denominati i controlli amministrativi in cui organo controllante e organo controllato appartengono allo stesso ente?

    Di merito.
    Intersoggettivi.
    Interorganici.
    Non so rispondere

    6. Deve considerarsi ammissibile un ricorso avverso il silenzio-rigetto della P.A. in merito all'istanza di accesso agli atti nel caso in cui la domanda di accesso abbia un oggetto generico e indeterminato?

    No, è inammissibile.
    Si, perché il diritto di accesso è comunque uno strumento di controllo generalizzato sull'attività oggetto della P.A.
    Si, è ammissibile
    Non so rispondere

    7. Quando la riserva di legge prevede che l'intervento della legge è previsto solo per definire le caratteristiche fondamentali della disciplina, lasciando spazio alle fonti secondarie di intervenire per definirla compiutamente, si parla di....

    Riserva relativa.
    Riserva rinforzata.
    Riserva assoluta.
    Non so rispondere

    8. Una domanda dei privati interessati, tendente ad ottenere un provvedimento a loro favore, che non genera obblighi per la P.A. è denominata....

    Istanza.
    Esposto.
    Denuncia.
    Non so rispondere

    9. Secondo le attribuzioni proprie degli organi della P.A. si distinguono, tra l'altro, gli organi primari e secondari. I secondari....

    Sono quelli dotati di proprie competenze direttamente attribuite da una norma, come il Prefetto, il Sindaco, il Ministro, ecc.
    Sono quelli dotati di competenze delegate da altri organi ovvero si sostituiscono ad altri organi in caso di assenza o impedimento, come il sottosegretario di Stato, l'assessore comunale, il vice Sindaco.
    Sono i c.d. organi istituzionali o di governo, come il Ministro, il Sindaco, ecc.
    Non so rispondere

    10. In relazione ai destinatari, gli atti amministrativi si distinguono in atti particolari, atti plurimi, atti collettivi e atti generali. Gli atti rivolti a destinatari non determinati al momento dell'emanazione dell'atto, ma determinabili in un momento successivo....

    Sono atti amministrativi particolari.
    Sono atti amministrativi collettivi.
    Sono atti amministrativi generali.
    Non so rispondere

    11. Se non viene rispettato il termine per il deposito del ricorso al T.A.R., in base alla Legge 1034 del 1971:

    Il ricorso è improcedibile
    Il ricorso è ammissibile
    Il giudizio è sospeso
    Non so rispondere

    12. Nel campo del diritto amministrativo per "ordinanze" si intendono tutti quegli atti che creano obblighi o divieti imponendo "ordini". Le c.d. ordinanze di necessità....

    Trovano fondamento esclusivamente nella legge, in quanto può essere solo una legge a prevederle e ad attribuire a un organo amministrativo il potere di emanarle, comportando la loro previsione una restrizione del principio di legalità.
    Non necessitano di motivazione.
    Possono derogare a principi generali dell'ordinamento e disciplinare materie coperte da riserva assoluta di legge.
    Non so rispondere

    13. Dispone il D.Lgs. n. 196/2003 che i dati sensibili possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell'interessato e previa autorizzazione del Garante. I dati idonei a rivelare lo stato di salute possono essere diffusi?

    Si, ma solo se a scopi statistici.
    No, non possono essere diffusi.
    Si, previa informativa all'interessato.
    Non so rispondere

    14. Dispone l'art. 1 della legge n. 241/1990 e s.m.i. che l'attività amministrativa è regolata secondo le modalità previste dalla legge stessa e dalle altre disposizioni che disciplinano singoli procedimenti, nonché....

    Dai principi dell'ordinamento giudiziario.
    Dai principi dell'ordinamento comunitario.
    Dai principi costituzionali.
    Non so rispondere

    15. Nell'ambito delle situazioni giuridiche soggettive di diritto amministrativo, quando il diritto soggettivo è subordinato ad un interesse pubblico prevalente si parla di....

    Interesse diffuso.
    Interesse collettivo.
    Diritto affievolito o condizionato.
    Non so rispondere

    16. Nelle pronunce del giudice amministrativo, in riferimento al contenuto e all'oggetto, si distingue il giudizio di cognizione, il giudizio cautelare e il giudizio di esecuzione. Il giudizio cautelare....

    Ha la funzione di assicurare anche coattivamente l'attuazione concreta della pronuncia di cognizione.
    É volto a stabilire la fondatezza della pretesa vantata dall'attore, per stabilire quale sia la volontà dell'ordinamento riguardo l'attività dell'amministrazione.
    Ha una funzione accessoria e strumentale rispetto al processo di cognizione, essendo teso all'adozione di misure preventive volte a preservare le utilità fornite dalla eventuale sentenza favorevole di cognizione da eventi che possono manifestarsi durante il corso del processo.
    Non so rispondere

    17. Qualora l'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture accerti che dalla esecuzione dei contratti pubblici derivi pregiudizio per il pubblico erario, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006,....

    Trasmette gli atti ed i propri rilievi ai soli organi giurisdizionali competenti.
    Trasmette gli atti e i propri rilievi agli organi di controllo, ai soggetti interessati e alla procura generale della Corte dei conti.
    Annulla o riforma gli atti in questione.
    Non so rispondere

    18. Sono impugnabili innanzi al G.A. soltanto gli atti amministrativi (in senso oggettivo, ossia esplicazione di pubblica potestà) che promanino da un'autorità amministrativa, lesivi di interessi legittimi del privato. Conseguentemente....

    Gli atti soggetti a controllo preventivo sono impugnabili.
    Gli atti esecutivi non sono impugnabili.
    Gli atti esecutivi sono impugnabili.
    Non so rispondere

    19. Esiste un obbligo di motivazione degli atti amministrativi a contenuto normativo?

    No, tale obbligo è espressamente escluso dall'art. 3 della legge n. 241 del 1990.
    L'obbligo di motivazione sussiste solo se espressamente richiesto da una delle parti interessate al procedimento.
    Si, la motivazione costituisce obbligo della pubblica amministrazione.
    Non so rispondere

    20. Gli elementi dell'atto amministrativo si distinguono in: essenziali, accidentali e naturali. É un elemento accidentale....

    Forma.
    Condizione.
    Oggetto.
    Non so rispondere