Infermiere Professionale 2017 - quinta ed ultima serie

Tempo trascorso
-

1. L’agente etiologico della scarlattina è:

Streptococco beta emolitico di gruppo A
Stafilococco
Herpes simplex
Pseudomonas aeruginosa
Non so rispondere

2. Qual è il sintomo caratteristico di un bambino con stenosi ipertrofica del piloro?

Diarrea cronica
Stipsi cronica
Dolore e pianto dopo l’ingestione del cibo
Vomito dopo ogni pasto
Non so rispondere

3. Il test di Guthrie viene utilizzato per lo screening di:

Fibrosi cistica
Fenilchetonuria
Sindrome di Prader Willi
Ipotiroidismo congenito
Non so rispondere

4. Indicare quale tra le seguenti condizioni costituisce una controindicazione all’allattamento materno:

Epatite C
Miopia
Influenza
Nessuna delle precedenti
Non so rispondere

5. Tutte le seguenti affermazioni rispetto all’ittero neonatale sono vere, tranne una (indicare l’affermazione ERRATA):

Colpisce in egual misura i neonati a termine e i neonati prematuri
È una delle condizioni cliniche più frequenti in neonatologia
È il risultato transitorio di un deficit di coniugazione epatica della bilirubina
È caratterizzato da una colorazione gialla della cute e delle mucose del neonato
Non so rispondere

6. Cosa si intende per idrocefalo?

Aumento della quantità di liquor all’interno delle cavità ventricolari
Aumento del tessuto cerebrale
Aumento del volume plasmatico cerebrale
Accumulo di liquor interstiziale
Non so rispondere

7. Il Dotto di Botallo mette in comunicazione:

La vena ombelicale e la vena cava inferiore
L’atrio destro e il ventricolo sinistro
La vena cava superiore e l’atrio destro
L’arteria polmonare e l’aorta
Non so rispondere

8. L'unico intervento preventivo di provata efficacia per ridurre il rischio della Sudden Infant Death Sindrome è:

Evitare la somministrazione di latte artificiale
Mettere il bambino in posizione supina per farlo dormire
Mettere il bambino in posizione prona per farlo dormire
Posticipare al 6° mese la somministrazione delle vaccinazioni
Non so rispondere

9. Per favorire la cicatrizzazione del moncone ombelicale è necessario:

Tenere il moncone al di sotto del pannolino rivolto verso il basso e non esporlo all'aria
Tenere il moncone imbevuto di sostanza che lo mantengono umido per evitare la disidratazione che ritarda la cicatrizzazione
Tenere il moncone rivolto verso l'alto, fuori dal pannolino, avvolto in una garza sterile e fissato con rete elastica
Tenere il moncone avvolto in garza sterile imbevuto di soluzioni contenenti iodio per facilitare l'essiccazione
Non so rispondere

10. La Febbre intermittente:è caratterizzata da:

Temperatura corporea che raggiunge i 40° e si mantiene pressoché costante durante il periodo del fastigio, con oscillazioni giornaliere sempre inferiori ad un grado centigrado
Rialzo termico che subisce, durante il periodo del fastigio, oscillazioni giornaliere di due-tre gradi, senza che mai si raggiunga la defervescenza
Periodi di ipertermia che si alternano a periodi di apiressia durante una stessa giornata
risposta fisiologica dell'organismo a stimoli endogeni o esogeni caratterizzata dalla elevazione della temperatura corporea al di sopra del valore considerato normale
Non so rispondere