• Accedi • Iscriviti gratis
  • Infermiere Professionale 2017

    Tempo trascorso
    -

    1. Secondo il “Profilo Professionale dell’Infermiere”, le aree previste per la formazione postbase e la pratica specialistica sono:

    Sanità pubblica, pediatria, psichiatria, geriatria, area critica.
    Sanità pubblica, medicina, chirurgia, pronto soccorso, area critica
    Sanità pubblica, ostetricia, pediatria, ortopedia-traumatologia, area critica
    Ostetricia, pediatria, psichiatria, geriatria, area critica.
    Non so rispondere

    2. L’adesione al Programma Nazionale di Educazione Continua in Medicina:

    Riguarda solo i liberi professionisti.
    È volontaria.
    È obbligatoria
    È obbligatoria solo per medici ed infermieri
    Non so rispondere

    3. Quali tra i seguenti possono essere scopi dell’educazione della persona assistita?:

    Promozione del benessere, prevenzione della malattia, sostituzione parziale o totale della persona, promozione dell’adattamento.
    Promozione del benessere, prevenzione della malattia, recupero della salute, promozione dell’adattamento.
    Promozione del benessere, prevenzione della malattia, integrazione multiprofessionale, recupero della salute.
    Promozione del benessere, prevenzione della malattia, monitoraggio, promozione dell’adattamento.
    Non so rispondere

    4. La legge 1° febbraio 2006, n. 43, prevede:

    L’abolizione dei Collegi professionali
    La trasformazione dei Collegi professionali in Ordini professionali, senza obbligo di iscrizione.
    La trasformazione dei Collegi professionali in Ordini professionali, con obbligo di iscrizione.
    Il mantenimento degli attuali Collegi professionali, senza obbligo di iscrizione.
    Non so rispondere

    5. L’art. 1 della legge n. 251 del 10 agosto 2000 chiarisce che gli operatori delle professioni sanitarie infermieristiche e della professione sanitaria di ostetrica svolgono assistenza:

    Con autonomia professionale e utilizzando metodologie di pianificazione per obiettivi.
    Con autonomia professionale limitata ed espletando le funzioni previste dagli specifici codici deontologici
    Con autonomia professionale e utilizzando metodologie di valutazione multidisciplinari.
    Con autonomia professionale limitata e utilizzando metodologie di pianificazione per obiettivi.
    Non so rispondere

    6. Nell’ambito del nursing, un problema è:

    La mancanza di personale
    L’obiettivo assistenziale
    Qualcosa che ha bisogno di un soluzione
    Un bisogno che la persona non è in grado di soddisfare
    Non so rispondere

    7. L’infermiere esprime lo specifico disciplinare:

    Eseguendo prescrizioni terapeutiche.
    Documentando il proprio specifico professionale.
    Valutando i problemi collaborativi dei pazienti.
    Rilevando le variazioni dei parametri assistenziali monitorizzati
    Non so rispondere

    8. Il modello olistico pone al centro della sua concezione:

    L’individuo in stretto rapporto con l’ambiente
    L’individuo come essere unico ed irripetibile, espressione di una storia personale
    L’individuo costituito da una dimensione fisica (soma) e una psicologica (psiche).
    Nessuna delle precedenti
    Non so rispondere

    9. Il C.C.N.L. è:

    Lo statuto dei lavoratori.
    La legge contenente le norme che disciplinano il rapporto di lavoro dei dipendenti, sia dal punto di vista giuridico che economico.
    Il contratto decentrato, sottoscritto tra le Pubbliche Amministrazioni e le Organizzazioni Sindacali di categoria maggiormente rappresentative, contenente le norme che disciplinano il rapporto di lavoro dei dipendenti, sia dal punto di vista giuridico che economico
    Il contratto sottoscritto dalle Organizzazioni Sindacali di categoria maggiormente rappresentative e dall’ARAN, contenente le norme che disciplinano il rapporto di lavoro dei dipendenti, sia dal punto di vista giuridico che economico
    Non so rispondere

    10. 0 Il Barthel Index è:

    Uno strumento in disuso per il calcolo delle capacità funzionali dell’anziano
    Uno strumento per valutare la performance dell’operatore nell’assistere la persona nelle attività quotidiane.
    Uno degli strumenti più utilizzati per accertare le attività di base della persona e quindi la sua autosufficienza.
    Un indice per determinare il rischio di disabilità in seguito a ictus cerebrale.
    Non so rispondere