• Accedi • Iscriviti gratis
  • Collaboratore Professionale sanitario (infermiere) - terza ed ultima parte

    Tempo trascorso
    -

    1. La teoria dei bisogni nell’infermieristica è stata elaborata da:

    V. Henderson
    H. Peplau
    D. Orem
    M. Rogers
    Non so rispondere

    2. I livelli conoscitivi della ricerca sono:

    Esplorativi e descrittivi dei fenomeni
    Descrittivi di relazioni tra fenomeni
    Interpretativi di relazioni predittiva o prescrittiva tra fenomeni
    Tutte le precedenti
    Non so rispondere

    3. Le attività che costituiscono la fase di accertamento sono (indicare quella errata):

    La raccolta dati
    La valutazione dei dati
    L'organizzazione dei dati
    La determinazione degli obiettivi
    Non so rispondere

    4. L'oggetto di studio della disciplina infermieristica è:

    L'uomo malato e la terapia
    L'uomo e le sue patologie
    L'uomo ed il suo bisogno di assistenza infermieristica
    L'uomo ed il suo ambiente di vita
    Non so rispondere

    5. L'infermiere, riguardo a trattamenti finalizzati alla morte dell'assistito:

    Partecipa se la richiesta proviene dall'interessato
    Partecipa se la richiesta proviene dai familiari
    Non partecipa se la richiesta proviene sia dall'interessato che dal familiare
    Nessuna delle precedenti
    Non so rispondere

    6. Il flussimetro:

    Misura la velocità dell'aria
    Regola il flusso del gas in litri al minuto
    Diminuisce la pressione di uscita di gas da una bombola
    Definisce la quantità di gas residuo della bombola
    Non so rispondere

    7. L'apertura di una ferita è chiamata:

    Eviscerazione
    Deiscenza
    Formazione di ernia
    Sventrament
    Non so rispondere

    8. Le feci acoliche sono:

    Feci prive di colore
    Feci striate di sangue
    Feci del neonato
    Feci di consistenza molle
    Non so rispondere

    9. Il massaggio cardiaco esterno nel bambino prevede il rapporto compressione insufflazione pari a:

    3/1
    8/2
    5/1
    7/1
    Non so rispondere

    10. Il neonato deve urinare:

    Entro 12 ore dalla nascita
    Entro 48 ore dalla nascita
    Entro 24 ore dalla nascita
    Non è necessario annotarlo in quanto è una evenienza che non si può verificare
    Non so rispondere