Geometra 04

Tempo trascorso
-

1. In base al d.lgs. 81/2008 la sigla DPI significa:

Dispositivo di prevenzione individuale
Dispositivo di protezione individuale
Dispositivo di protezione interno;
Non so rispondere

2. Possono i lavoratori omettere di osservare le disposizioni loro impartite ai fini della protezione collettiva e individuale?

No
La fattispecie non è disciplinata dal d.lgs. 626/1994, e s.m.i.
Non so rispondere

3. Le modalità di elezione/designazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sono stabilite:

dalla legge della Regione
dalla legge dello Stato
in sede di contrattazione collettiva
Non so rispondere

4. Secondo quanto previsto dal D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, il piano operativo di sicurezza è da considerare:

come piano di indirizzo per la redazione del piano di sicurezza e coordinamento
come piano complementare di dettaglio del piano di sicurezza e coordinamento
come piano sostitutivo del piano di sicurezza e di coordinamento
Non so rispondere

5. Il d.lgs. 81/2008 costituisce:

Normativa in materia di sicurezza e salute dei lavoratori durante il lavoro in tutti i settori di attività pubblici e privati
Normativa specifica per attività a rischio di incidente rilevante
Normativa specifica in materia antincendio
Non so rispondere

6. Il D. Lgs. 81/2008 prevede organismi territoriali paritetici con funzioni di.…

controllo e manutenzione degli impianti e delle attrezzature antincendio.
prima istanza di riferimento in merito a controversie sorte sull'applicazione dei diritti di rappresentanza, informazione e formazione, previsti dalle norme vigenti.
accertamenti preventivi intesi a constatare l'assenza di controindicazioni al lavoro cui i lavoratori sono destinati, ai fini della valutazione della loro idoneità alla mansione specifica.
Non so rispondere

7. Nelle aziende che hanno più di 15 dipendenti, la riunione periodica di prevenzione e protezione dai rischi....

è indetta dal datore di lavoro, direttamente o tramite il servizio di prevenzione e protezione dai rischi, almeno una volta all'anno.
è indetta dal datore di lavoro, direttamente o tramite l'Asl territorialmente competente, almeno ogni nove mesi.
è indetta dal datore di lavoro, tramite il servizio di prevenzione e protezione dai rischi, almeno due volte all'anno.
Non so rispondere

8. La riunione periodica di prevenzione e protezione dai rischi, prevista dall'art. 35 comma 1 del D. Lgs. 81/2008

è obbligatoria solo nelle aziende che hanno più di 50 dipendenti.
deve svolgersi almeno ogni anno nelle aziende che hanno più di 15 dipendenti.
deve svolgersi alla presenza di un rappresentante sindacale esterno all'azienda o dell'Ispettorato del lavoro.
Non so rispondere

9. In base al D. Lgs. 81/2008 i lavoratori hanno l’obbligo di:

Osservare le disposizioni e itsruzioni del datore di lavoro ai fini della protezione collettiva e individuale
Seguire durante il lavoro le indicazioni del rappresentante sindacale aziendale
Nessuna delle precedenti
Non so rispondere

10. Secondo il D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, è compito del coordinatore per l'esecuzione dei lavori:

redigere il piano di sicurezza e di coordinamento
verificare l'idoneità del piano operativo di sicurezza
assicurare il mantenimento del cantiere in condizioni ordinate e di soddisfacente salubrità
Non so rispondere

11. In base al D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni tra i compiti spettanti ai datori di lavoro delle imprese vi è:

la sospensione delle singole lavorazioni in caso di riscontrato pericolo
la predisposizione dell'accesso e della recinzione del cantiere con modalità chiaramente visibili e individuabili
la verifica dell'idoneità del piano operativo di sicurezza
Non so rispondere

12. Prima dell'accettazione del piano di sicurezza e di coordinamento, in base al D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza:

ha l'obbligo di formulare proposte al riguardo
ha facoltà di formulare proposte al riguardo
ha l'obbligo di consultare in proposito i lavoratori
Non so rispondere

13. In base al d.lgs. 81/2008 la valutazione dei rischi è:

Sempre obbligatoria
Dipende dal caso specifico
A discrezione del datore di lavoro
Non so rispondere

14. In base ai contenuti ed ai fini dell'applicazione dei contenuti del D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, cosa di intende per "lavoro in quota"?

Un'attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 m rispetto ad un piano stabile
Un'attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 5 m rispetto alla quota di spiccato
Un'attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 6 m rispetto ad un piano stabile
Non so rispondere

15. Secondo quanto previsto dal D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, imbracature e connettori possono essere considerati sistemi di protezione contro le cadute dall'alto?

Sì, anche se non necessariamente presenti contemporaneamente
Sì, ma solo se presenti contemporaneamente
No, in nessun caso
Non so rispondere

16. In base al d.lgs. 81/2008 l’informazione e formazione dei lavoratori spetta:

Al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
Al medico competente
Al datore di lavoro
Non so rispondere

17. Secondo il D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni il coordinatore per l'esecuzione dei lavori può sospendere le singole lavorazioni?

No, salvo il caso di pericolo riscontrato dalla direzione provinciale del lavoro competente per territorio
Sì, ma solo in caso di pericolo riscontrato dall'azienda unità sanitaria locale
Sì, in caso di grave e imminente pericolo, direttamente riscontrato
Non so rispondere

18. In caso di infortunio sul lavoro chi deve darne comunicazione all’INAIL?

Il datore di lavoro
Il lavoratore che ha subito l’infortunio
L’Ufficio del Personale
Non so rispondere

19. In base al D.Lgs. 626/94, i dispositivi di protezione individuale devono essere impiegati:

dai lavoratori esposti a rischio di incidente rilevante
da tutti i lavoratori
dai lavoratori con minore esperienza
Non so rispondere

20. Su chi grava l’onere di provvedere affinché i luoghi di lavoro siano sottoposti a regolare manutenzione tecnica?

Sui rappresentanti per la sicurezza
Sul responsabile del servizio di prevenzione e protezione
Sul datore di lavoro
Non so rispondere

21. In base al D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni la verifica di validità del piano operativo di sicurezza spetta:

al coordinatore per l'esecuzione dei lavori, durante la realizzazione dell'opera
al coordinatore per la progettazione, durante la progettazione dell'opera
al coordinatore per l'esecuzione dei lavori, durante la progettazione dell'opera
Non so rispondere

22. Il lavoratore che in caso di pericolo grave, immediato e inevitabile si allontana dal posto di lavoro:

è sanzionato con una decurtazione dello stipendio
è punito con l’arresto
non può subire pregiudizio alcuno
Non so rispondere

23. Il D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni stabilisce che presso il ciglio degli scavi:

è vietato costituire depositi di materiali
è permesso costituire depositi di materiali
è obbligatorio prevedere una distanza di almeno 5 m per la costituzione di depositi di materiale
Non so rispondere

24. In base al d.lgs. 81/2008 la sorveglianza sanitaria consiste:

In accertamenti preventivi e periodici;
In una visita medica fatta prima dell’assunzione;
in una o più visite fatte solo su richiesta del lavoratore;
Non so rispondere

25. In quale delle seguenti aziende ovvero unità produttive, a norma dell'art. 31 del D.Lgs. 81/2008 è comunque obbligatoria l'organizzazione del servizio di prevenzione e protezione all'interno dell'azienda?

Nelle aziende industriali con oltre centocinquanta dipendenti.
Nelle strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private con oltre 50 lavoratori
Nelle industrie estrattive con oltre quaranta lavoratori dipendenti.
Non so rispondere

26. Agli effetti delle disposizioni previste per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori durante il lavoro, cosa si intende per servizio di prevenzione e protezione dai rischi?

L'insieme dei soli sistemi e mezzi esterni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali nell'azienda.
L'insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori
L'insieme delle sole persone, incaricate all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali nell'azienda.
Non so rispondere

27. In base al D.Lgs. 81/2008, qual è il ruolo del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza?

Elaborare il documento di valutazione del rischio
Essere il referente dei lavoratori in tema di sicurezza
Scegliere i dispositivi di protezione individuale
Non so rispondere

28. L’obbligo della redazione del documeto di valutazione dei rischi spetta:

Al datore di lavoro
Al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
Al medico competente
Non so rispondere

29. Secondo quanto previsto dal D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, le condizioni di movimentazione dei vari materiali in cantiere sono curate:

dal direttore dei lavori
dai datori di lavoro delle imprese esecutirici, ciscuno per la parte di competenza
dal coordinatore per l'esecuzione dei lavori
Non so rispondere

30. Ai sensi del d.lgs. 626/1994, e s.m.i., la sorveglianza sanitaria nei confronti dei lavoratori è effettuata:

sempre
nei casi previsti dalla normativa vigente
mai
Non so rispondere

31. In base al D. Lgs. 81/2008, il Medico competente deve essere specializzato in:

medicina del lavoro
chirurgia
ortopedia
Non so rispondere

32. Il D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni prevede che, in caso di inosservanze alle disposizioni relative alle misure generali di tutela, il coordinatore per l'esecuzione dei lavori possa proporre la risoluzione del contratto?

No, ma può proporre l'allontanamento delle imprese e dei lavoratori autonomi dal cantiere
Sì, ma solo su richiesta motivata della direzione provinciale del lavoro territorialmente competente
Sì, può proporre sia la sospensione dei lavori che la risoluzione del contratto
Non so rispondere

33. Nelle aziende che occupano fino a 15 dipedenti, in occasione di eventuali significative variazioni delle condizioni di esposizione al rischio, chi può richiedere la convocazione della riunione periodica di prevenzione e protezione dai rischi?

Il Medico competente.
ll Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza.
L'A.S.L. territorialmente competente.
Non so rispondere

34. Cosa si intende per Dispositivi di Protezione Individuale?

Attrezzature per la protezione dai rischi sul lavoro
Indennità di rischio
Strumenti meccanici
Non so rispondere

35. Ai sensi dell’art. 34 del D.Lgs. 81/2008, quando il Datore di Lavoro svolge direttamente i compiti propri del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione deve…

Dare comunicazione successiva all'ispettorato del lavoro
Dare semplice comunicazione all'Ispettorato del Lavoro territorialmente competente.
Dare preventiva informazione al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza.
Non so rispondere

36. Riprendere l'attività in una situazione di lavoro in cui persiste un pericolo grave e immediato è una decisione molto impegnativa, che il D.Lgs. n. 626/1994 demanda....

al responsabile del servizio di prevenzione e protezione.
al datore di lavoro.
al rappresentante per la sicurezza.
Non so rispondere

37. Il d.lgs. 81/2008 prevede:

L’uso facoltativo dei DPI
Sempre e comunque l’uso dei DPI
L’uso dei DPI quando i rischi non possono essere evitati o ridotti altrimenti
Non so rispondere

38. Nelle aziende/unità produttive che occupano fino a 15 dipendenti il rappresentante per la sicurezza:

è eletto direttamente dai lavoratori al loro interno
è designato dal datore di lavoro
è designato dai sindacati
Non so rispondere

39. Chi ha l’obbligo di provvedere affinché le uscite di emergenza siano sgombre?

Ciascun singolo lavoratore
Il rappresentante per la sicurezza
Il datore di lavoro
Non so rispondere

40. Secondo il D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, sopra i ponti di servizio e sulle impalcature:

è vietato qualsiasi deposito, eccettuato quello temporaneo dei materiali ed attrezzi necessari ai lavori
è permesso depositare solo gli attrezzi necessari al lavoro, ma non i materiali
è vietato solo il deposito di materiali che possono ostacolare i movimenti dei lavoratori
Non so rispondere

41. Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione:

Ha il compito di organizzare le riunioni sindacali;
Può essere anche il datore di lavoro;
E’ sempre un dipendente dell’attività produttiva;
Non so rispondere

42. Nello scavo di cunicoli, in base a quanto previsto dal D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, è obbligatorio predisporre armature atte a evitare franamenti?

No, salvo il caso di scavi subacquei
Sì, a meno che non si sia in presenza di roccia che non presenti pericoli di distacchi
Sì, è obbligatorio in tutti i casi
Non so rispondere

43. Il ruolo di responsabile del servizio di prevenzione e protezione può essere svolto:

Da qualsiasi lavoratore
Da una persona che abbia determinate capacità e requisiti professionali
Solo dal datore di lavoro
Non so rispondere

44. Il D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni prevede che il committente o il responsabile dei lavori trasmetta il piano di sicurezza e di coordinamento:

alla direzione provinciale del lavoro competente per territorio
solo all'impresa che si aggiudica l'esecuzione dei lavori
a tutte le imprese invitate a presentare offerte per l'esecuzione dei lavori
Non so rispondere

45. In base al D.Lgs. 81/2008 i lavoratori:

Devono usare i DPI solo dietro prescrizione medica;
Devono usare obbligatoriamente i DPI qualora previsti;
Possono usare i DPI a loro discrezione;
Non so rispondere

46. La sorveglianza sanitaria è effettuata:

dalla ASL
dal medico competente
dal medico di base
Non so rispondere

47. Quale obbligo pone il D.Lgs. n. 81/2008 a carico del medico competente qualora, a seguito degli accertamenti periodici previsti dalla legge, esprima un giudizio sull'inidoneità parziale o temporanea o totale del lavoratore?

Informare per iscritto il datore di lavoro ed il lavoratore
Informare per iscritto il lavoratore ed il responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi
Informare il responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi
Non so rispondere

48. In base ai contenuti ed ai fini dell'applicazione del D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, cosa si intende per "responsabile dei lavori"?

Il soggetto la cui attività professionale contribuisce alla realizzazione dell'opera senza vincolo di subordinazione
Il soggetto che può essere incaricato dal committente per svolgere i compiti ad esso attribuiti in materia di sicurezza nei cantieri
Il soggetto per conto del quale l'intera opera viene realizzata
Non so rispondere

49. Il medico competente:

Svolge la sua funzione senza collaborazione con il datore di lavoro
Deve collaborare sia con il datore di lavoro che con il servizio di prevenzione e protezione
Collabora solo con il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
Non so rispondere

50. In quale caso, secondo D. lvo 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, è vietato lo scavo manuale nei lavori di splateamento?

Quando la parete del fronte di attacco supera l'altezza di 1,50 m
Ogniqualvolta vi sia pericolo di scalzamento alla base con conseguente franamento della parte
Quando le pareti delle fronti di attacco hanno un'inclinazione inferiore a 40°
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate