• Accedi • Iscriviti gratis
  • Istruttori amministrativi 02 serie 50 domande

    Tempo trascorso
    -

    1. Qualora sia opportuno effettuare un esame contestuale di vari interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo, l'amministrazione procedente si avvale di regola dello strumento previsto dall'articolo 14 della legge 7 agosto 1990, n. 241. Di quale strumento di tratta?

    Accordo di programma.
    Provvedimento contrattuale.
    Conferenza di servizi.
    Commissione mista paritetica.
    Non so rispondere

    2. A norma di quanto dispone il D.Lgs. n. 163/2006 l'offerta presentata in fase di gara è vincolante per il concorrente?

    L'offerta è vincolante solo se tale indicazione risulta nel bando o nell'invito.
    No, non è vincolante.
    Si, è vincolante per il periodo indicato nel bando o nell'invito e, in caso di mancata indicazione, per centottanta giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione.
    Si, è vincolante per novanta giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione.
    Non so rispondere

    3. L'atto amministrativo emanato in violazione delle norme sul bollo è:

    Inesistente.
    Imperfetto.
    Irregolare.
    Ineseguibile.
    Non so rispondere

    4. L'istituto del responsabile del procedimento è una novità introdotta dalla L. n. 241/1990, che incide particolarmente sulla fase istruttoria del procedimento, stabilendo che il dirigente di ciascuna unità organizzativa provvede ad assegnare a sé o ad altro dipendente addetto all'unità la responsabilità dell'istruttoria e di ogni altro adempimento inerente il singolo procedimento nonché, eventualmente, dell'adozione del provvedimento finale. Fino a quando non sia effettuata detta assegnazione:

    É considerato responsabile del singolo procedimento il funzionario preposto all'unità organizzativa.
    Non decorrono i termini per la conclusione del procedimento.
    É vietato compiere qualsiasi atto istruttorio, se non in contraddittorio con i soggetti interessati al procedimento.
    Non può in nessun caso essere considerato responsabile del singolo procedimento il funzionario preposto all'unità organizzativa.
    Non so rispondere

    5. Il certificato di collaudo dei lavori pubblici disciplinato dal D.Lgs. n. 163/2006 ha carattere definitivo fin dal momento della sua emissione?

    No. Il certificato di collaudo ha carattere provvisorio ed assume carattere definitivo decorsi due anni dall'emissione del medesimo.
    Si, salve le eccezioni previste dallo stesso Codice.
    No. Il certificato di collaudo ha carattere provvisorio ed assume carattere definitivo decorsi due mesi dall'emissione del medesimo.
    Si sempre
    Non so rispondere

    6. I c.d. "contratti ad evidenza pubblica" :

    Sono tipi autonomi di contratti tipici delle P.A.
    Sono un modo di formazione e conclusione dell'accordo contrattuale applicabile a diversi tipi di contratti che la P.A. può concludere.
    Identificano l'ex asta pubblica e l'ex pubblico incanto.
    Sono contratti conclusi tra imprenditore e P.A. aventi ad oggetto la gestione funzionale ed economica dei lavori.
    Non so rispondere

    7. Per documento amministrativo si intende:

    Ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, interni e relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una P.A. e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale.
    Ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, interni anche se non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una P.A. e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale.
    Ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una P.A. e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale.
    Ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una P.A. e concernenti attività di pubblico interesse, qualora abbiano natura pubblicistica.
    Non so rispondere

    8. Quale Agenzia fiscale è competente a svolgere i servizi relativi all'amministrazione, alla riscossione e al contenzioso dei diritti doganali e della fiscalità interna negli scambi internazionali, delle accise sulla produzione e sui consumi, escluse quelle sui tabacchi lavorati?

    L'Agenzia delle dogane.
    L'Agenzia delle entrate.
    L'Agenzia del territorio.
    L'Agenzia del demanio.
    Non so rispondere

    9. Quale dei seguenti dati può essere comprovato mediante semplice esibizione di un documento di identità o di riconoscimento?

    Residenza.
    Codice fiscale.
    Partita IVA.
    Stato di invalidità.
    Non so rispondere

    10. Dispone il D.Lgs. 163/2006 che tutte le comunicazioni e tutti gli scambi di informazioni tra stazioni appaltanti e operatori economici possono avvenire:

    A scelta degli operatori economici, mediante posta ovvero mediante fax.
    Esclusivamente mediante fax o per via elettronica.
    Esclusivamente tramite posta ordinaria.
    A scelta delle stazioni appaltanti, mediante posta, mediante fax, per via elettronica o per telefono nei modi e alle condizioni espressamente previste.
    Non so rispondere

    11. Il ricorso straordinario al Capo dello Stato:

    É proponibile solo contro atti amministrativi definitivi.
    Non può essere proposto per la tutela di interessi legittimi.
    Non può essere proposto per la tutela di diritti soggettivi.
    É ammesso solo per vizi di merito.
    Non so rispondere

    12. I certificati rilasciati dalle pubbliche amministrazioni attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazioni:

    Hanno validità di otto mesi dalla data di rilascio.
    Hanno validità illimitata.
    Hanno validità di tre mesi dalla data di rilascio.
    Hanno validità di un anno dalla data di rilascio, salvo che disposizioni di legge o regolamentari prevedano una validità superiore.
    Non so rispondere

    13. Quando viene ritirato un atto amministrativo per il sopravvenire di nuove circostanze di fatto che rendono l'atto non più rispondente al pubblico interesse, si pone in essere un provvedimento di:

    Riforma dell'atto amministrativo.
    Abrogazione dell'atto amministrativo.
    Diniego di rinnovo dell'atto amministrativo.
    Sospensione dell'atto amministrativo.
    Non so rispondere

    14. L'interesse che legittima la richiesta di accesso agli atti amministrativi:

    Può essere riconducibile anche a mera curiosità dell'istante.
    Deve essere diretto, concreto e attuale, ricollegabile alla persona dell'istante da uno specifico nesso.
    Può essere anche non qualificato dall'ordinamento come meritevole di tutela.
    Deve necessariamente essere di tipo collettivo o diffuso.
    Non so rispondere

    15. Secondo il disposto dell'art. 3-bis della legge n. 241/1990 così come modificato dalla legge n. 15/2005, quale delle seguenti affermazioni in relazione all'uso della telematica è corretta?

    Le P.A. incentivano l'uso della telematica nei rapporti tra le diverse amministrazioni ed ai soli fini di garantire l'accesso ai documenti.
    Le P.A. incentivano l'uso della telematica solo nei rapporti interni e tra le diverse amministrazioni.
    Le P.A. incentivano l'uso della telematica al solo fine di ridurre i costi di conservazione dei documenti.
    Le P.A. incentivano l'uso della telematica per conseguire maggiore efficienza nella loro attività.
    Non so rispondere

    16. Ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs. n. 165/2001, le amministrazioni pubbliche possono erogare trattamenti economici accessori che non corrispondano a prestazioni effettivamente rese?

    Si. Non esistono particolari limitazioni al riguardo.
    Si, purché le prestazioni determinino un aumento della qualità dei servizi.
    No. Non possono.
    Si, ma solo per i dipendenti con più di quindici anni di servizio.
    Non so rispondere

    17. La tutela dei diritti soggettivi:

    Normalmente è rimessa al GA e solo in casi tassativamente previsti (c.d. legislazione esclusiva) al GO.
    Normalmente è rimessa al GO e solo in casi tassativamente previsti (c.d. legislazione esclusivA) al GA.
    É rimessa in ogni caso al GO.
    É rimessa in ogni caso al GA.
    Non so rispondere

    18. Come deve essere risarcito un danno che ha dato luogo a responsabilità amministrativa di un pubblico dipendente?

    Con il pagamento di una somma equivalente alla misura del danno.
    Con una prestazione di servizio non retribuita equivalente alla misura del danno.
    Con il pagamento di una somma pari al doppio della misura del danno.
    Non è previsto nulla a riguardo .
    Non so rispondere

    19. Il procedimento di formazione di un contratto ad evidenza pubblica si avvia con:

    L'aggiudicazione.
    La stipulazione.
    L'esecuzione.
    La deliberazione a contrarre.
    Non so rispondere

    20. Il Garante per la protezione dei dati personali può disporre il blocco del trattamento dei dati personali:

    A sua discrezione.
    Esclusivamente quando il trattamento risulta illecito.
    Quando, in considerazione della natura dei dati o delle modalità del trattamento, vi sia il concreto rischio del verificarsi di un pregiudizio rilevante per uno o più interessati.
    Solo in presenza di un minore.
    Non so rispondere

    21. Il comando è:

    Un atto amministrativo diverso dai provvedimenti.
    Un provvedimento amministrativo mediante il quale la P.A. consente l'esercizio di determinati diritti o facoltà, rendendo efficaci ed eseguibili atti giuridici già compiuti e perfetti.
    Un provvedimento mediante il quale la P.A., a seguito di una scelta discrezionale o di un accertamento, fa sorgere nuovi obblighi giuridici a carico dei destinatari, imponendo loro determinati comportamenti a contenuto positivo.
    Nessuna delle precedenti .
    Non so rispondere

    22. Dispone il D.Lgs. 165/2001 che le determinazioni per l'organizzazione degli uffici e le misure inerenti alla gestione dei rapporti di lavoro del personale sono assunte dagli organi preposti alla gestione con la capacità e i poteri del privato datore di lavoro. A quale dei seguenti soggetti si riferisce la legge con il termine "organi preposti alla gestione"?

    Organi preposti a funzioni di indirizzo politico amministrativo dell'ente locale.
    Dirigenti.
    Organi di controllo interno.
    Organi di controllo esterno .
    Non so rispondere

    23. Quale obbligo è previsto dall'art. 7 della legge n. 241/1990?

    L'obbligo della comunicazione dell'avvio del procedimento.
    L'obbligo della nomina di un responsabile diverso per ogni fasi del procedimento.
    L'obbligo di motivazione di tutti gli atti a contenuto generale.
    Non è previsto nessun obbligo .
    Non so rispondere

    24. I Dipartimenti sono strutture di primo livello:

    Dei Ministeri.
    Delle Agenzie.
    Delle strutture decentrate dello Stato.
    Delle Prefetture.
    Non so rispondere

    25. A norma di quanto dispone il D.Lgs. n. 163/2006 un contratto pubblico può essere stipulato mediante atto pubblico notarile?

    Si, può essere stipulato anche mediante atto pubblico notarile.
    No, deve essere stipulato mediante forma pubblica amministrativa
    No, deve essere stipulato mediante scrittura privata.
    Si, deve essere sempre stipulato con atto pubblico notarile.
    Non so rispondere

    26. Per dare corretta attuazione alle disposizioni di cui al D.Lgs. 165/2001 in materia di pari opportunità, le pubbliche amministrazioni, tra l'altro:

    Riservano alle donne, salva motivata impossibilità, un numero di posti di componente delle commissioni di concorso, in rapporto alla loro presenza nell'amministrazione.
    Garantiscono la partecipazione delle proprie dipendenti ai corsi di formazione e di aggiornamento professionale in rapporto proporzionale alla loro presenza nelle amministrazioni interessate ai corsi medesimi.
    Garantiscono la partecipazione delle proprie dipendenti ai corsi di formazione e di aggiornamento professionale, riservando ad esse almeno il quaranta per cento dei posti per ciascun corso.
    Riservano alle donne, salva motivata impossibilità, il cinquanta per cento dei posti in organico.
    Non so rispondere

    27. Quale dei seguenti ministeri si occupa di emigrazione e tutela delle collettività italiane e dei lavoratori all'estero?

    Ministero degli affari esteri.
    Ministero della difesa.
    Ministero della solidarietà sociale.
    Ministero dell'interno.
    Non so rispondere

    28. Il ricorso straordinario al Capo dello Stato:

    É proponibile solo contro atti amministrativi non definitivi.
    É un rimedio amministrativo di carattere eccezionale.
    Non può essere proposto per la tutela di interessi legittimi.
    Non è ammesso per vizi di merito.
    Non so rispondere

    29. I controlli amministrativi che intervengono su di un atto non ancora perfezionato, sono controlli:

    Successivi.
    Di merito.
    Esterni.
    Preventivi antecedenti.
    Non so rispondere

    30. Ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs. n. 165/2001, le amministrazioni pubbliche individuano criteri certi di priorità nell'impiego flessibile del personale, a favore dei dipendenti che, tra l'altro:

    Siano impegnati in attività di tutela dei lavoratori.
    Siano coniugati, con prole a carico.
    Siano impegnati in attività di volontariato.
    Siano di sesso femminile.
    Non so rispondere

    31. Nell'ambito del procedimento amministrativo, quale dei seguenti soggetti, a norma dell'art. 6 della legge 7 agosto 1990, n. 241, valuta, ai fini istruttori, le condizioni di ammissibilità, i requisiti di legittimazione ed i presupposti che siano rilevanti per l'emanazione di un provvedimento?

    Il responsabile del procedimento.
    L'organo di vertice dell'amministrazione interessata.
    In ogni caso, l'organo competente all'adozione del provvedimento finale.
    Sempre il giudice amministrativo.
    Non so rispondere

    32. Quando viene ritirato un atto amministrativo non ancora efficace, si pone in essere un provvedimento di:

    Annullamento d'ufficio dell'atto amministrativo.
    Abrogazione dell'atto amministrativo.
    Mero ritiro dell'atto amministrativo.
    Sospensione dell'atto amministrativo.
    Non so rispondere

    33. Il diritto di accesso ai documenti amministrativi, ai sensi della legge n. 241/1990, è riconosciuto:

    A chiunque vi abbia interesse.
    A tutti i cittadini che ne facciano domanda.
    Ai soli soggetti che potrebbero essere danneggiati dall'attività della P.A.
    A tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso.
    Non so rispondere

    34. L'art. 22 della legge n. 241/1990 (principi in materia di accesso) ha anche introdotto una specie di azione popolare diretta a consentire una sorta di controllo generalizzato sull'Amministrazione e sul suo operato?

    Si, riconoscendo di fatto il diritto di accesso a chiunque.
    Si, l'art. 22 prevede espressamente l'azione popolare diretta a consentire un controllo generalizzato sull'Amministrazione e sul suo operato.
    No, non ha introdotto alcun tipo di azione popolare, diretta a consentire una sorta di controllo generalizzato sull'Amministrazione e sul suo operato.
    Si, ma solo per gli atti dell'Amministrazione disciplinati dal diritto privato.
    Non so rispondere

    35. A quale dei seguenti ministeri il D.Lgs. n. 300/1999 ha attribuito le funzioni e i compiti spettanti allo Stato in materia di gestione amministrativa del personale e dei beni della amministrazione penitenziaria?

    Ministero dell'interno.
    Ministero della giustizia.
    Ministero della difesa.
    Ministero del lavoro, salute e politiche sociali.
    Non so rispondere

    36. Secondo il dettato dell'art. 23 della legge n. 241/1990, il diritto di accesso, inteso come diritto degli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi, si esercita nei confronti dei gestori di pubblici servizi?

    No, si esercita solo nei confronti delle pubbliche amministrazioni.
    Si, il diritto si esercita solo nei confronti delle aziende autonome e speciali e dei gestori di pubblici servizi.
    No, si esercita solo nei confronti delle pubbliche amministrazioni e delle aziende autonome e speciali.
    Si.
    Non so rispondere

    37. La legge n. 59/1997 ha delineato i principi per il conferimento alle Regioni ed agli enti locali di funzioni amministrative. Nel "conferimento" rientra anche l'istituto del "trasferimento"?

    No, la legge precisa che per conferimento si intende solo la delega di funzioni e compiti.
    Si, la legge precisa che per conferimento si intende solo il trasferimento e l'attribuzione di funzioni e compiti.
    Si, la legge precisa che per conferimento si intende il trasferimento, la delega o l'attribuzione di funzioni e compiti.
    Si, la legge precisa che per conferimento si intende solo il trasferimento di funzioni e compiti.
    Non so rispondere

    38. La delega è:

    Un provvedimento amministrativo mediante il quale la P.A., a seguito di una scelta discrezionale o di un semplice accertamento, fa sorgere nuovi obblighi giuridici a carico dei destinatari, imponendo loro determinati comportamenti.
    Un provvedimento mediante il quale la P.A. attribuisce ad altri potestà o facoltà inerenti a diritti suoi propri.
    Un atto amministrativo diverso dai provvedimenti.
    Nessuna delle precedenti
    Non so rispondere

    39. Esiste un obbligo generale di comunicare ai soggetti di cui all'art. 7 della legge n. 241/1990 l'unità organizzativa competente?

    Si, tale obbligo è sancito dall'art. 5 della legge n. 241 del 1990.
    No. Alla pubblica amministrazione è fatto divieto di comunicare sia il nominativo dei soggetti cui sono affidate le singole pratiche sia gli uffici cui esse sono affidate.
    No, il nominativo o la struttura competente possono essere comunicati solo se richiesti.
    No. La legge n. 241 del 1990 nulla dispone in materia di comunicazione.
    Non so rispondere

    40. Quale, tra le seguenti, è una caratteristica propria del ricorso straordinario al Capo dello Stato?

    É alternativo al ricorso giurisdizionale amministrativo.
    Non è ammesso per motivi di legittimità.
    É proponibile anche per vizi di merito.
    Non può essere proposto per la tutela di interessi legittimi.
    Non so rispondere

    41. A quale dei seguenti ministeri sono attribuite le funzioni e i compiti spettanti allo Stato in materia di spettacolo?

    Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca.
    Ministero delle attività produttive.
    Ministero dell'interno.
    Ministero per i beni e le attività culturali.
    Non so rispondere

    42. La parte nella quale la P.A. valuta comparativamente gli interessi motivando le ragioni per le quali si preferisce soddisfare un interesse in luogo di un altro costituisce:

    Il dispositivo dell'atto amministrativo.
    La sottoscrizione dell'atto amministrativo.
    Il preambolo dell'atto amministrativo.
    La parte valutativa della motivazione dell'atto amministrativo.
    Non so rispondere

    43. A quale dei seguenti ministeri sono attribuite le funzioni e i compiti in materia di promozione e tutela della produzione ecocompatibile e delle attività agricole nelle aree protette?

    Ministero dell'economia e delle finanze.
    Ministero dello sviluppo economico.
    Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali.
    Ministero dell'interno.
    Non so rispondere

    44. Quando in un atto amministrativo manchi l'individuazione del soggetto o dell'oggetto nei cui confronti il provvedimento ha effetti, l'atto è:

    Illecito.
    Nullo.
    Irregolare.
    Inopportuno.
    Non so rispondere

    45. Quando l'obbligo di risarcimento del danno deriva dalla violazione di un obbligo derivante da preesistente rapporto obbligatorio della P.A. si parla di:

    Responsabilità extracontrattuale.
    Responsabilità precontrattuale.
    Responsabilità contrattuale.
    Responsabilità amministrativo-contabile.
    Non so rispondere

    46. Quando viene ritirato, con efficacia retroattiva, (ossia dalla data della sua emanazione) un atto amministrativo inficiato dalla presenza di uno o più di vizi di legittimità originari dell'atto, si pone in essere un provvedimento di:

    Riforma dell'atto amministrativo.
    Annullamento d'ufficio dell'atto amministrativo.
    Diniego di rinnovo dell'atto amministrativo.
    Proroga dell'atto amministrativo.
    Non so rispondere

    47. Nel procedimento amministrativo, a norma di quanto dispone la legge n. 241/1990, chi accerta d'ufficio i fatti, disponendo il compimento degli atti all'uopo necessari?

    L'organo di vertice della P.A.
    L'organo politico della P.A.
    L'organo di governo della P.A.
    Il responsabile del procedimento.
    Non so rispondere

    48. Ai sensi dell'art. 54, D.Lgs. n. 165/2001, chi definisce il codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni?

    Il Parlamento con legge dello Stato.
    Il Dipartimento della funzione pubblica, sentite le confederazioni sindacali rappresentative.
    Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali.
    Le organizzazioni sindacali.
    Non so rispondere

    49. Come sono denominati i controlli amministrativi diretti a valutare e garantire la corrispondenza formale dell'atto e dell'attività del soggetto alle norme di legge?

    Di legittimità.
    Di merito.
    Sostitutivi.
    Intersoggettivi.
    Non so rispondere

    50. Il c.d. elemento soggettivo della responsabilità "amministrativa" è costituito dal dolo o dalla colpa grave. Si ha colpa grave:

    Quando non vi è la precisa volontà di arrecare un determinato danno, ma il soggetto agisce trascurando gli accorgimenti dettati dalla prudenza, dall'esperienza e dall'osservanza delle norme.
    In presenza della volontà cosciente del soggetto di provocare con la sua condotta un determinato evento.
    Quando il soggetto volontariamente procura un danno a un soggetto diverso dell'amministrazione.
    Quando il soggetto volontariamente procura un danno di natura non patrimoniale alla P.A.
    Non so rispondere