• Accedi • Iscriviti gratis
  • Servizi demografici

    Tempo trascorso
    -

    1. In caso di mancata indicazione dell’intestatario della scheda di famiglia o di disaccordo sulla sua designazione, che provvede alla scelta dell’intestatario della scheda anagrafica?

    L’ Ufficiale d’ Anagrafe dandone comunicazione alla Prefettura;
    L’ Ufficiale d’ Anagrafe dandone comunicazione all’intestatario della scheda;
    L’ Ufficiale d’ Anagrafe dandone comunicazione all’Ufficiale di Stato Civile;
    Non so rispondere

    2. Il modello APR4 si compone di 4 esemplari ognuno dei quali ha un preciso destinatario:

    1 al comune di emigrazione; 1 al comune di immigrazione; 1 all’Ufficio Statistica del comune di immigrazione; 1 all’ufficio statistica del comune di emigrazione;
    1 al comune di emigrazione; 2 al comune di immigrazione;1 all’ Ufficio Statisti- ca regionale;
    1 al comune di emigrazione; 2 al comune di immigrazione;1 all’ Ufficio Statisti- ca del comune di immigrazione;
    Non so rispondere

    3. Nei procedimenti di emigrazione per altro Comune la cancellazione anagrafica:

    decorre dalla data della cancellazione da parte del Comune di precedente residenza;
    decorre dalla data del verbale di accertamento da parte delle Polizia Municipale;
    decorre dalla data di presentazione dell’istanza da parte del cittadino;
    Non so rispondere

    4. Nei procedimenti di cancellazione anagrafica per irreperibilità:

    le verifiche devono essere ripetute ed intervallate con frequenza di una almeno ogni tre mesi, per un periodo massimo di un anno;
    le verifiche devono essere ripetute ed intervallate con frequenza di una almeno ogni quattro mesi, per un periodo massimo di un anno;
    Non è prevista alcuna durata o frequenza degli accertamenti;
    Non so rispondere

    5. A quale Autorità vengono comunicati i nominativi dei cittadini italiani cancellati per irreperibilità?

    Al Ministero dell’ Interno;
    Al Prefetto;
    Ai consolati Italiani all’estero
    Non so rispondere

    6. Il procedimento per trasferimento di residenza:

    deve essere attivato per iniziativa dell ‘interessato entro 30 giorni dalla fissazione della dimora abituale nel territorio comunale;
    deve essere attivato per iniziativa dell’ interessato entro 20 giorni dalla fissazione della dimora abituale nel territorio comunale;
    deve essere attivato dall’ Ufficiale d’ Anagrafe entro 20 giorni dalla avvenuta conoscenza che il cittadino dimora abitualmente nel territorio comunale.
    Non so rispondere

    7. Quale di queste categorie l Ufficiale d’ Anagrafe deve iscrivere all’ AIRE ?

    cittadini stranieri che hanno risieduto per 20 anni in Italia;
    cittadini italiani coniugati con cittadini stranieri extra UE;
    coloro che acquisiscono cittadinanza italiana continuando a risiedere all’ estero;
    Non so rispondere

    8. Con l’attivazione del procedimento di iscrizione anagrafica al cittadino viene inviato l’ avviso di avvio del procedimento:

    sia nei casi di procedimento attivato d’ ufficio sia nei casi di procedimento su istanza di parte;
    solo nei casi di procedimento attivato d’ ufficio;
    nei casi di procedimento attivato d’ ufficio e nei casi di procedimento attivato su istanza di parte qualora l’esito del procedimento si prospetti negativo per il richiedente.
    Non so rispondere

    9. Nel caso di bambino nato morto o nato vivo ma deceduto prima della denuncia di nascita, chi ha la competenza a ricevere la dichiarazione di nascita?

    L ‘ Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza della madre;
    L’ Ufficiale dello Stato Civile del Comune di nascita;
    Il Funzionario di polizia mortuaria del Comune di residenza della madre;
    Non so rispondere

    10. Se la puerpera non è stata assistita da personale sanitario ( medico/ostetrica ), né risulta “l’attestazione di constatazione di avvenuto parto” il dichiarante la nascita di figlio legittimo deve:

    produrre una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ( art. 46 DPR n. 445/2000);
    presentarsi con due testimoni non parenti né affini di secondo grado con i genitori del neonato;
    deve effettuare la dichiarazione di nascita unitamente alla madre.
    Non so rispondere

    11. Nel caso di figlio naturale non riconosciuto dai genitori imporre il nome e cognome spetta a:

    Ufficiale di Stato Civile;
    Tribunale dei Minorenni;
    Direttore della struttura socio-assistenziale a cui è affidato il bambino;
    Non so rispondere

    12. Per il riconoscimento di un figlio naturale che non abbia compiuto il 16° anno di età e già riconosciuto dall’altro genitore, è necessario:

    L’ autorizzazione del Tribunale dei Minorenni;
    L’ autorizzazione del giudice tutelare;
    Il consenso del genitore che ha già effettuato il riconoscimento;
    Non so rispondere

    13. Se la dichiarazione di nascita di un bambino nato il 31.12.2009 viene effettuata il 03.01.2010, l Ufficiale dello Stato Civile deve iscrivere l’atto:

    Nel registro suppletivo degli atti di nascita dell’anno 2009;
    Indifferentemente nei registri dell’anno 2009 o 2010, ma con apposita annotazione
    nei registri di nascita dell’anno 2010;
    Non so rispondere

    14. Quale delle seguenti affermazioni è corretta?

    La denuncia di morte deve essere fatta entro 24 ore dal decesso all’Ufficiale dello Stato civile del Comune di residenza del deceduto;
    La denuncia di morte deve essere fatta entro 30 ore dal decesso all’ Ufficiale di Stato Civile del Comune dove il decesso si è verificato;
    La denuncia di morte deve essere fatta entro 24 ore dal decesso all’ Ufficiale di Stato Civile del Comune dove il decesso si è verificato;
    Non so rispondere

    15. La delega da parte del Sindaco delle funzioni di Ufficiale di Stato Civile:

    decade in caso di elezione di nuovo Sindaco il quale dovrà provvedere a conferire nuova delega;
    resta valida anche in caso di elezione di nuovo Sindaco, fino a che non viene formalmente revocata;
    in caso di elezione di nuovo Sindaco decade automaticamente, salvo, al fine di non far venir meno la continuità delle funzioni, venga fatta richiesta di proroga al Prefetto il qual può autorizzarla fino a formale nuova delega.
    Non so rispondere

    16. Una persona dichiarata fallita può votare?

    No, per tutta la durata del fallimento;
    Si, può votare purchè siano trascorsi almeno 5 anni dalla pubblicazione della sentenza che ha dichiarato il fallimento;
    Si, può votare;
    Non so rispondere

    17. Quale delle seguenti affermazioni è esatta?

    le liste elettorali sezionali vengono redatte in triplice esemplare di cui una viene tenuta dall’ Ufficio Elettorale Comunale, una dalla Sezione Elettorale del Tribunale del capoluogo di Provincia, ed una dalla Commissione Elettorale Circondariale;
    le liste elettorali sezionali vengono redatte in duplice esemplare di cui uno è tenuto dall ‘ Ufficio Elettorale Comunale ed uno dalla Commissione Elettorale Circondariale;
    le liste elettorali sezionali vengono redatte in triplice esemplare di cui uno è tenuto dall ‘ Ufficio Elettorale Comunale e due dalla Commissione Elettorale Circondariale
    Non so rispondere

    18. La Giunta Comunale verifica la tenuta dello schedario elettorale:

    Quando lo ritiene opportuno ed in ogni caso nei mesi di gennaio e luglio;
    Quando lo ritiene opportuno e comunque nei mesi di dicembre e giugno;
    Quando lo richiede il Presidente della Commissione Elettorale Comunale;
    Non so rispondere

    19. La lista elettorale sezionale è composta da un numero di elettori che mediamente:

    non deve essere inferiore a 500 unità né superiore a 1000 unità;
    non deve essere inferiore a 600 unità né superiore a 1200 unità;
    non deve essere inferiore a 500 unità né superiore a 1200 unità;
    Non so rispondere

    20. Quanti sono i deputati della Camera che possono essere eletti nella Circoscrizione Estero?

    12;
    15;
    10;
    Non so rispondere

    21. In caso di dimissioni del Sindaco:

    Le dimissioni devono essere presentate al Consiglio Comunale, il quale ne prende atto con apposita deliberazione, dalla pubblicazione della quale diventano irrevocabili;
    Le dimissioni devono essere presentate al Consiglio e diventano irrevocabili trascorsi 20 giorni dalla presentazione;
    Le dimissioni devono essere presentate al Consiglio Comunale, e, una volta presentate, divengono irrevocabili.
    Non so rispondere

    22. Cosa deve sempre contenere la comunicazione di avvio del procedimento?

    la data di presentazione della domanda da parte del cittadino;
    l’ informativa per il trattamento dei dati personali;
    l’ indicazione del termine fissato per la conclusione del procedimento;
    Non so rispondere

    23. Una istanza trasmessa via fax da un cittadino ad una Pubblica Amministrazione soddisfa il requisito della forma scritta?

    Si, ma solo se la P.A. destinataria lo ha espressamente stabilito nel disciplinare i suoi rapporti con i cittadini;
    Si, comunque, anche se la P.A. destinataria non lo ha espressamente stabilito;
    No, è necessario far seguire al fax la trasmissione del documento originale;
    Non so rispondere

    24. Il preavviso di rigetto di cui all’art. 10bis della L. 241/90 non si applica:

    ai procedimenti concorsuali ed ai procedimenti in materia previdenziale ed assistenziale;
    ai procedimenti concorsuali, a quelli in materia previdenziale ed assistenziale ed a quelli in materia tributaria;
    ai procedimenti concorsuali, ai procedimenti in materia previdenziale ed assistenziale ed a quelli vincolati, per i quali la presentazione di osservazioni o memorie da parte del destinatario, non cambierebbe comunque il contenuto dispositivo del provvedimento;
    Non so rispondere

    25. In quali casi può essere omessa la comunicazione di avvio del procedimento di cui alla L. 241/90?

    quando si tratta di procedimenti riferibili a provvedimenti assolutamente vincolati nel contenuto per i quali la partecipazione dell’ interessato non può mutare il contenuto dispositivo del provvedimento;
    quando si tratta di procedimenti riferibili a provvedimenti favorevoli per il destinatario;
    quando sussistano particolari esigenze di celerità del procedimento.
    Non so rispondere

    26. In materia di autenticazione di copie, quale delle seguenti affermazioni è corretta?

    Se la copia dell’atto o documento consta di più fogli, il pubblico ufficiale appone la propria firma a margine di ciascun foglio intermedio;
    L’autenticazione di copia può essere eseguita esclusivamente da un notaio o da un funzionario incaricato dal Sindaco;
    Se la copia dell’atto consta di più fogli, il pubblico Ufficiale deve apporre la propria firma solo sull’ultimo foglio, con l’indicazione del numero di pagine che formano il documento;
    Non so rispondere

    27. In un comune chi è il titolare del trattamento dei dati?

    il Dirigente della struttura in cui vengono trattati i dati;
    il dipendente della struttura in cui vengono trattati i dati, limitatamente a quei dati di cui viene a conoscenza per ragioni d’ ufficio;
    il Comune nella persona del Sindaco;
    Non so rispondere

    28. Quale delle seguenti affermazioni è corretta?

    i documenti attestanti atti, fatti, qualità e stati soggettivi necessari per l’istruttoria del procedimento sono acquisiti d’ ufficio, previa indicazione, da parte dell’interessato, degli atti, dei fatti, delle qualità e degli stati soggettivi, che l’interessato ritiene opportuno siano acquisiti;
    i documenti attestanti atti, fatti, qualità e stati soggettivi necessari per l’istruttoria del procedimento sono acquisiti d’ ufficio quando sono in possesso dell’amministrazione procedente ovvero sono detenuti, istituzionalmente, da altre pubbliche amministrazioni;
    i documenti attestanti atti, fatti, qualità o stati soggettivi necessari per l’istruttoir a del procedimento, sono acquisiti d’ ufficio quando sono in possesso dell’ Amministrazione procedente o reperibili presso altre pubbliche amministrazioni che comunque li detengono oppure, previo specifico accordo, reperibili presso enti privati.
    Non so rispondere