Scienze dell'Educazione 04

Tempo trascorso
-

1. Che cos’è la N.A.T.O. ?

l’organizzazione della nazioni unite sorta dopo la seconda guerra mondiale
l’organizzazione internazionale per l’alimentazione e l’agricoltura
un’organizzazione militare internazionale nata con la firma del Patto Atlantico nel 1949
l’organizzazione dei paesi più industrializzati
Non so rispondere

2. Quando la città di Trieste entrò a far parte del regno d’Italia ?

subito dopo la seconda guerra mondiale
subito dopo la prima guerra mondiale
all’atto stesso della costituzione del regno d’Italia
come contropartita per la partecipazione italiana alla guerra di Crimea (1853- 1856)
Non so rispondere

3. Che cosa sono i patti lateranensi ?

il riconoscimento al papa del libero esercizio della sua funzione spirituale e dell’extraterritorialità del Vaticano da parte del regno d’Italia dopo la breccia di Porta Pia (1870)
accordi sottoscritti tra la chiesa cattolica e le altre principali religioni per regolare i rapporti reciproci
accordi sottoscritti tra la chiesa cattolica e le altre chiese cristiane per regolare i rapporti reciproci
l’accordo tra la Sede Pontificia e lo Stato italiano che, nel 1929, risolse la “questione romana” e regolò i rapporti fra Italia e Santa Sede
Non so rispondere

4. Che cosa si intende storicamente con “protezionismo” ?

una politica economica rivolta a difendere i prodotti nazionali contro la concorrenza straniera specialmente mediante dazi
un sistema economico fondato sull’assoluta libertà di produzione e di commercio, che limita l’intervento dello Stato ai casi in cui l’iniziativa dei singoli non può soddisfare le esigenze della collettività
una concezione e prassi politica fondata sul principio dell’intervento diretto dello Stato nelle vita economica del paese
una politica specifica per la difesa militare del territorio nazionale
Non so rispondere

5. Che cosa si intende storicamente con “assolutismo” ?

un regime politico che riconosce al sovrano poteri non conferiti da alcuno, ma acquisiti per diritto divino e quindi praticamente illimitati
una forma di governo in cui la sovranità è simbolicamente esercitata dalla divinità, mediante il governo di uomini ritenuti interpreti attendibili della volontà divina o dotati di caratteri e prerogative divine
un atteggiamento politico che induce il monarca ad avocare a sé la facoltà di legiferare e giudicare in materia religiosa
una forma di governo in cui il potere sovrano è condiviso con organi rappresentativi dei sudditi
Non so rispondere

6. Quando avvenne la cosiddetta Riforma protestante in seno alla cristianità ?

nel XVIII secolo
nel XVI secolo
nell’XI secolo
nel XIX secolo
Non so rispondere

7. Quando scoppiò la rivoluzione francese ?

nel 1789
nel 1917
nel 1848
nel 1648
Non so rispondere

8. Che cosa si intende storicamente con “Rinascimento” ?

la ripresa economica conosciuta dalle regione dell’occidente europeo a partire, all’incirca, dall’anno Mille
il movimento, tra XVIII e XIX secolo, inteso a realizzare la libertà politica, l’indipendenza e l’unità d’Italia
l’azione di riforma religiosa e morale della chiesa cattolica, avvenuta anche in risposta alle sfide poste dalla Riforma protestante
un periodo, tra XV e XVI secolo, contraddistinto da un eccezionale fioritura artistica e letteraria e da un più libero sviluppo del pensiero, frutto di una nuova consapevolezza nei mezzi dell’uomo
Non so rispondere

9. Che cosa si intende, con riferimento al medioevo occidentale, con “sistema curtense” ?

un modello di organizzazione della proprietà fondiaria
una forma di organizzazione politica
un modello di organizzazione militare
un fenomeno letterario
Non so rispondere

10. Che cos’è il Corpus iuris civilis ?

un poema cavalleresco
un documento contenente concessioni del re d’Inghilterra a tutti gli uomini liberi del suo regno
un trattato politico del XV secolo
una raccolta del diritto romano
Non so rispondere

11. In quale secolo si sviluppò l’impero di Carlo Magno ?

nel VI secolo
nel XIII secolo
nel IX secolo
nel XV secolo
Non so rispondere

12. L’intero pianeta e lo spazio immediatamente circostante sono un immenso serbatoio di risorse; il candidato scelga la giusta definizione corrente di risorsa:

i beni naturali che comprendono tutte le materie prime
i beni economici lasciateci dalle generazioni precedenti
le fonti energetiche non rinnovabili
le fonti energetiche rinnovabili
Non so rispondere

13. Quali sono la fonte energetica e la scoperta tecnologica che caratterizzarono la prima rivoluzione industriale ?

carbone fossile + motore a vapore
idrocarburi + motore a scoppio
carbone fossile + motore a scoppio
metano + motore a vapore
Non so rispondere

14. L’ecologia è:

la scienza che studia i fenomeni della vita
la scienza che studia la riproduzione dei suoni in laboratorio
la scienza che studia la relazione tra gli esseri viventi e l’ambiente fisico in cui vivono
la scienza che studia i problemi generali dello sviluppo dalla vita e dall’adattamento degli organismi viventi all’ambiente
Non so rispondere

15. Il sito è:

il paesaggio della città
il luogo in cui sorge la città
l’area più densamente popolata della città
il centro storico della città
Non so rispondere

16. Che cosa si intende per identità culturale ?

coscienza di esistere come persona in relazione agli altri
riconoscimento reciproco fra l’individuo e la società
persone che hanno la stessa cultura
caratterizzazione di persone e/o gruppi per il loro patrimonio globale, definito da una costellazione di norme, valori usi, linguaggi ed appartenenze sociali
Non so rispondere

17. Che cosa si intende per società interculturale ?:

fusione sincretica che realizza la fusione di differenti modelli culturali con perdita di identità propria
quella società che ha come progetto politico, partendo dal pluralismo culturale, quello di tendere a sviluppare una nuova sintesi culturale
quella fondata sulla giustapposizione di culture diverse
società che tende alla rivalutazione delle culture etno-gruppali
Non so rispondere

18. Che cosa si intende per assimilazione ?

processo di conformazione unilaterale
diventare simili agli altri, rinunciando alla propria personalità e identità, come ad ogni elemento culturale proprio
naturalizzazione
è quel processo che richiede il ruolo passivo di una cultura nei confronti di un’altra – la cultura dominante- e, al tempo stesso, implica un giudizio di valore nel quale certe culture sono considerate superiori ad altre
Non so rispondere

19. Che cosa si intende per integrazione ?

gioco di interdipendenze tra gli attori di una società
inserimento in un quadro sociale preesistente e al di sopra dei soggetti interagenti
indica la capacità di soggetti, gruppi, etnie, ecc. di confrontarsi e scambiare, in una posizione di parità e di partecipazione, valori, norme, modelli di comportamento
giustapposizione di culture
Non so rispondere

20. Che cosa si intende per adattamento ?

implica la reciprocità dello scambio
violenza che la persona subisce da parte della situazione sociale
processo psicosociale a senso unico
impone la rinuncia ai propri valori
Non so rispondere

21. La pedagogia sta all’educazione:

come la tecnologia sta agli strumenti computerizzati
come l’amministrazione sta ad un progetto
come la riflessione sta all’azione
come lo studio sta agli esami
Non so rispondere

22. La pedagogia generale è la disciplina pedagogica che ricerca:

gli strumenti per progetti di intervento sociale
il senso globale e ultimo dell’educazione
la teoria psicologica dell’educare
la sintesi delle scienze umane
Non so rispondere

23. Rispetto all’istruzione, l’educazione accentua:

l’informazione comunicativa
la mentalità sociale
la specificità intellettuale dello sviluppo
la globalità e l’unitarietà della formazione
Non so rispondere

24. L’educazione tende specificamente a promuovere:

capacità di istruzione e di socializzazione
capacità di cultura e di professionalità
capacità di coscienza, libertà, responsabilità e solidarietà
capacità di trascendenza ideale e di lavoro manuale
Non so rispondere

25. Secondo certi modi di dire, la formazione è frutto della buona interazione di:

risorse, cultura, tradizioni, buon senso
scienza, pietà, salute e benessere
economia, politica, fede e tecnica
ereditarietà, cultura, esperienza
Non so rispondere

26. Oggi, il pluralismo educativo è dovuto in primo luogo:

alle nuove tecnologie educative
alle diverse possibilità economiche che si hanno
alle diversificate visioni del mondo e della vita che si hanno
alla globalizzazione e alla new economy
Non so rispondere

27. L’uomo in quanto persona è:

oggetto sociale e cellula del mercato
soggetto, essere relazionale e comunitario, fine per se stesso
membro di una collettività organizzata
atomo e cellula del cosmo
Non so rispondere

28. Lo sviluppo è un concetto:

univoco e si riferisce alla produzione economica
equivoco e si riferisce ai rapporti tra psicologia e comunicazione umana
analogo e multidimensionale in riferimento all’economia, alla scienza e alla tecnica, alla cultura, all’etica e alla vita personale
omologo e non differenziato a tutte le dimensioni indicate sopra
Non so rispondere

29. La critica all’ideologia dello sviluppo ha evidenziato:

l’idea dei limiti dello sviluppo
uno sviluppo illimitato e quantitativo
uno sviluppo indifferenziato e sostenibile da tutti
l’idea delle differenze individuali
Non so rispondere

30. Per “base empirica” di una determinata teoria o ipotesi si intende:

quelle credenze già diffuse nella società che la teoria recepisce e giustifica
le opinioni iniziali del teorico, che poi egli ha dovuto modificare per arrivare alla teoria definitiva
i dati dell’esperienza sensoriale, se trascritti allorché sono ancora vividi nella memoria dello sperimentatore
dati dell’esperienza sensoriale sufficientemente omogenei da essere confrontabili tra loro
Non so rispondere

31. La dislessia è:

l’incapacità di leggere
uno stato di tristezza cronica
la capacità di comprendere e di sentire ciò che sente un’altra persona
difficoltà ricorrente e cronica ad addormentarsi o a continuare a dormire
Non so rispondere

32. L’ipnosi è:

uno stato temporaneo di coscienza alterata
una tecnica di ricerca-intervento
un processo percettivo in cui la persona compie mentalmente un’analisi dell’input
una tecnica terapeutica in cui uno stimolo doloroso viene associato ad un altro stimolo, per estinguere risposte indesiderate
Non so rispondere

33. In che cosa consiste una posizione “deontologista” in morale (per esempio quella di Kant) ?

nella tesi che tutti i valori morali sono relativ
nella tesi che il bene e il male sono distinguibili solo attraverso una rivelazione divina
nella tesi che le azioni sono buone o cattive a seconda dei vantaggi o svantaggi che arrecano al singolo o alla collettività
nella tesi che la doverosità di un atto può essere razionalmente stabilita indipendentemente dalla considerazione dei vantaggi che arreca a singoli individui
Non so rispondere

34. Nella concezione aristotelica e scolastica della natura, i mutamenti fisici vanno spiegati ricorrendo a :

una sola causa, la volontà di Dio
due sole cause, la massa estesa e il movimento
quattro cause: causa formale, materiale, efficiente e finale
le particelle elementari con i loro urti e le loro aggregazioni
Non so rispondere

35. In quale di questi casi l’affermazione finale è implicata “deduttivamente” da quelle precedenti ?

se dieci mele di quest’albero sono mature, lo sono anche le altre
se Gianni non è in casa e non è al lavoro, è al bar
se ogni finlandese è europeo e vi sono finlandesi melanconici, vi sono degli europei melanconici
se ogni finlandese è europeo e qualche europeo è amante dell’arte, vi sono dei finlandesi amanti dell’arte
Non so rispondere

36. La tesi secondo la quale non esiste altro bene se non il piacere e che il termine “buono” non significhi se non “piacevole direttamente o indirettamente per chi parla” è generalmente definita come:

eudaimonismo
edonismo
deontologismo
manicheismo
Non so rispondere

37. Per Galileo Galilei, l’uomo di scienza deve saper unire le “sensate esperienze” e le “necessarie dimostrazioni”. Traduci in termini più chiari questi due ingredienti del metodo galileiano:

bisogna osservare e poi aggiungere al resoconto le riflessioni che ci sembrano necessarie al caso
dalle osservazioni, trascritte secondo precisi parametri quantitativi, bisogna passare al ragionamento matematico
quando le osservazioni fanno venire in mente delle ipotesi, occorre immediatamente verificarle
non bisogna fare troppe esperienze, ma solo quelle che il ragionamento ci dimostra essere conformi al buon senso
Non so rispondere

38. L’oblio è:

un disturbo dissociativo in cui l’individuo perde il senso della propria identità
un disturbo del linguaggio dovuto a una lesione nell’emisfero cerebrale sinistro
la ripetizione compulsiva delle parole
perdita delle tracce di informazioni in memoria
Non so rispondere

39. Sigmund Freud era:

un filosofo
uno psicologo
uno psicanalista
un antropologo
Non so rispondere

40. Lo stereotipo è:

una condizione passeggera di tensione in risposta ad una situazione specifica
una legge dell’organizzazione percettiva
una convinzione generalizzata su un gruppo o una categoria di persone
una misura del livello di successo raggiunto nell’esecuzione di un compito
Non so rispondere

41. Il relativismo, inteso come dottrina secondo la quale non esiste o non ci è accessibile una verità “assoluta” indipendente dai punti di vista soggettivi, compare per la prima volta:

nel secolo XX, con la dottrina della relatività di Einstein
nell’età illuministica, con Voltaire
nel tardo Medioevo, con la scuola nominalistica
nel pensiero greco, con la Sofistica di Protagora e di Gorgia
Non so rispondere

42. L’autoefficienza è:

il bisogno di sviluppare al massimo tutti gli aspetti del proprio essere
la convinzione che è possibile agire in modo da ottenere i risultati desiderati
una tecnica tramite la quale il soggetto impara a porre fine ad uno stimolo spiacevole
caratteristica che contraddistingue il tipo di personalità descritto da Adorno come egocentrica ed incline a proiettare colpe sugli altri
Non so rispondere

43. In quale modo sono distinguibili la validità logica e la validità retorica di un discorso o di un’argomentazione ?

non vi è alcuna differenza, logica e retorica sono due diversi nomi per indicare la chiarezza e comprensibilità
la validità logica di un discorso dipende dalle relazioni interne tra le sue parti, la validità retorica dalla sua capacità di interagire con l’uditorio a cui si rivolge
si tratta di valori opposti. Un discorso è logicamente valido quando è semplice, mentre retoricamente riuscito se vi sono preziosismi e parole difficili
un discorso è logico quando è finalizzato a uno scopo, mentre è retorico quando non ha nessun contenuto preciso
Non so rispondere

44. I concetti, gli universali, i termini generali, non indicano nulla di reale in se stesso, ma sono semplici contrassegni per tenere a mente le somiglianze tra singole entità. Questa tesi filosofica viene in genere chiamata:

nominalismo
scetticismo
idealismo
edonismo
Non so rispondere

45. Il sillogismo è:

il tipo di ragionamento alla base dell’induzione
un tipo di ragionamento in cui da due proposizioni si deduce una terza proposizione che è la conclusione
il termine utilizzato per indicare le parole senza senso che ricorrono in modo caratteristico nel linguaggio degli schizofrenici
neurotrasmettitore che svolge un ruolo importante nella regolazione dell’umore
Non so rispondere

46. Le spoglie mortali di Niccolò Machiavelli sono custodite nella città di:

Napoli
Milano
Como
Firenze
Non so rispondere

47. L’etimologia si occupa:

della pronuncia delle parole
dell’origine delle parole
dello studio dei segni
del significato delle parole
Non so rispondere

48. Tenace oppositore della riforma goldoniana del teatro fu:

Metastasio
Parini
Carlo Gozzi
Cuoco
Non so rispondere

49. Nel periodo di vita trascorso a Napoli, Boccaccio compose:

De ocio religioso
Elegia di Madonna Fiammetta
Caccia di Diana
Corbaccio
Non so rispondere

50. Il più noto ed influente esponente della cultura illuministica napoletana fu:

Pietro Verri
Alessandro Manzoni
Antonio Genovesi
Cesare Beccaria
Non so rispondere

51. Il verso mi ritrovai per una selva oscura (il secondo di tutta la Divina Commedia) è metricamente:

ottonario
endecasillabo
dodecasillabo
doppio quinario
Non so rispondere

52. Il tema politico e civile è presente in maniera dominante nel componimento petrarchesco:

Io son sì stanco dotto il fascio antico
Solo e pensoso i più deserti campi
Italia mia, ben che il parlar sia indarno
Movesi il vecchierel canuto e bianco
Non so rispondere

53. L’ortoepia si occupa:

della corretta scrittura
della corretta pronuncia
dello studio delle note musicali
della lettura dei manoscritti antichi
Non so rispondere

54. Pier Paolo Pasolini compose le sue prime raccolte di versi in dialetto:

napoletano
friulano
romanesco
milanese
Non so rispondere

55. Col termine zeugma si indica:

uno strumento musicale
un campo semantico
una figura retorica
un genere letterario
Non so rispondere

56. L’opera principale di Gian Battista Marino è:

Il Torrismondo
L’Adone
L’Adelchi
La Secchia rapita
Non so rispondere

57. La lingua di un determinato singolo parlante è definita dagli studiosi di linguistica:

idioma
gergo
idioletto
dialetto
Non so rispondere

58. I canti sesti delle tre cantiche della Commedia di Dante sono legati dalla identità del motivo:

religioso
politico
filosofico
sportivo
Non so rispondere

59. Lui folgorante in solio/vide il mio genio e tacque/quando con voce assidua/cadde, risorse e giacque sono i versi coi quali Manzoni celebra:

Cesare
Garibaldi
Napoleone
Nelson
Non so rispondere

60. Piccolo mondo antico fu composto da:

Italo Svevo
Luigi Pirandello
Giovanni Verga
Antonio Fogazzaro
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate