Scienze Infermieristiche ed Ostetriche 14

Tempo trascorso
-

1. “Siccome una teoria per quanto confermata, resta sempre smentibile, allora bisogna tentare di falsificarla, perché prima si trova un errore prima lo si potrà eliminare con l’invenzione e la prova di una teoria migliore di quella precedente” (da Reale G, Antiseri D, Il pensiero occidentale dalle origini ad oggi, ed. La Scuola, Brescia 1983, pag 747) A quale autore è possibile ricondurre questa affermazione?

Imre Lakatos
Claude Levi Strass
Charles Darwin
Karl R. Popper
Thomas S. Kuhn
Non so rispondere

2. Secondo una delle seguenti teorie, l’individuo depresso ha appreso a funzionare in base a una prospettiva negativa e autodistruttiva. Tale distorsione negativa della realtà è il risultato di credenze irrazionali, eccessiva generalizzazione, pensieri di tipo tutto o nulla

teoria freudiana
teoria dei sistemi interpersonali
teoria cognitiva
teoria genetica
teoria biologica
Non so rispondere

3. Le affermazioni che seguono contengono i presupposti teorici della fenomenologia, tranne una:

è un movimento filosofico e un metodo di ricerca
analizza e descrive i fenomeni come vengono vissuti coscientemente
è solo la persona che vive una esperienza, ne ascolta le percezioni e i significati che la può descrivere
si occupa di teorie sulle cause e usa modelli teorici per interpretare i fenomeni
il ricercatore deve descrivere i fenomeni per come sono percepiti consapevolmente e astenersi dai suoi preconcetti
Non so rispondere

4. Selezionare, fra i seguenti obiettivi educativi per l’educazione ad una persona con scompenso cardiaco cronico,quello formulato correttamente dal punto di vista metodologico e quindi valutabile:

conosce i tre segni e sintomi più frequenti di peggioramento dello scompenso, incremento del peso, oliguria, edemi;
comprende i più probabili effetti collaterali del trattamento diuretico e betabloccante, ipotensione, bradicardia, debolezza;
riferisce l’importanza di un rapporto di fiducia con il medico e con l’infermiera domiciliare, rispetto al suo trattamento;
si pesa quotidianamente rispettando i due criteri fondamentali per una rilevazione corretta, medesimo orario ed abbigliamento;
conosce le condizioni o i fattori che possono provocare una riacutizzazione dello scompenso cardiaco;
Non so rispondere

5. Nella comunicazione si distinguono un contenuto manifesto e un contenuto latente. Quale di queste due affermazioni esprime il corretto rapporto tra i due?

il contenuto manifesto è sempre presente, quello latente solo nel caso in cui i due interlocutori siano estranei
il contenuto latente è l’elemento patologico, quello manifesto è invece quello fisiologico
i due contenuti sono paralleli ed omnipresenti in ogni comunicazione
i due contenuti si autoescludono a vicenda: se è presente l’uno, è assente l’altro
i due contenuti sono in rapporto gerarchico: l’uno domina l’altro
Non so rispondere

6. Un anziano di 90 anni ospite di una Casa di Riposo da alcuni giorni riferisce agli operatori di non volere più vivere di voler sospendere l’assunzione di quei farmaci ritenuti da lui inutili Parla con voce pacata ma estremamente decisa, e proprio questo pare avere maggiormente determinato un clima di profonda preoccupazione nel personale della Struttura. Durante i colloqui utilizza queste frasi : Ho deciso di non prendere tutte quelle medicine che a me sembrano inutili, anche se voi siete così insistenti sull’utilità di questi farmaci. Io preferisco morire adesso piuttosto che finire come certe persone che sono in carrozzina…io non vorrei mai diventare demente! Credo che ad un certo punto non valga più la pena di rimanere in vita a tutti i costi... Seguono alcune risposte date dagli operatori, tra queste quale contiene un giudizio morale?

“Perché dice questo? In fondo la sua fortuna è proprio quella di essere ancora sano, rispetto a quelle persone che invece dice di compatire. Si faccia forza, anche se il momento è difficile, in fondo lei ha ancora molti interessi, si tiene sempre informato, ascolta la radio…”
“Credo che in questo momento la cosa più importante sia parlarne con un esperto che possa capirla. Sono certo che c’è la possibilità di uscire da questa situazione”
“Le capita di avere questi pensieri di notte? Ricordo che Lei soffriva di insonnia…”
“Capisco quello che sta dicendo. In questo periodo si sente spesso parlare di eutanasia. Non le pare che ci sia sempre più difficoltà nell’accettare la morte come qualcosa di naturale?”
”Lei mi sta esprimendo il bisogno di affermare la sua volontà, il suo desiderio di essere preso in considerazione; e cerca di soddisfare questo bisogno dicendo di non volere più farmaci”
Non so rispondere

7. Quali tra le seguenti descrizioni contiene uno standard di qualità:

tempo di arrivo dell’autoambulanza dalla chiamata
tempo di arrivo in unità coronaria
settimane intercorse fra mammografia anormale e biopsia
tempo di attesa per una risonanza magnetica
entro 10 minuti dall’arrivo in ospedale
Non so rispondere

8. Nel linguaggio della qualità si distinguono indicatori di struttura , di processo e di esito. Quale tra i sottoelencati è un indicatore di esito:

percentuale dei pazienti di Day Hospital cui la dietista ha consegnato una dieta personalizzata da seguire a domicilio
percentuale di pazienti cui è stato effettuato un trattamento riabilitativo almeno una volta nell’ultimo anno
percentuale delle richieste di consulenza genetica soddisfatte entro una settimana
numero di bagni per posto letto
percentuale di pazienti con ictus nell’anno di riferimento
Non so rispondere

9. Le linee guida derivano da:

Parere di esperti autorevoli di comprovata fama e attendibilità
Consensus conference e audit clinici
Osservazioni della pratica clinica quotidiana
Analisi di dati provenienti da studi qualitativi di riconosciuto valore metodologico
Un processo di revisione sistematica della letteratura e dall’opinione degli esperti
Non so rispondere

10. L’intervallo di turnover ospedaliero è:

Rapporto tra numero di ricoveri e di posti letto
Rapporto tra ricoveri registrati in un anno e popolazione residente
Rapporto tra giornate di degenza effettive e ricoveri registrati nell’anno
Rapporto tra giornate di degenza erogate in un anno e numero di posti letto moltiplicato per 365
Misurazione del periodo di tempo, espresso in giorni, che intercorre tra le dimissioni di un paziente e la successiva ammissione di un altro
Non so rispondere

11. Leggi il seguente testo “…se, come dicono, il modo migliore per preservare la pace è quello di preparare la guerra, non è affatto chiaro perché tutte le nazioni dovrebbero considerare gli armamenti delle altre nazioni una minaccia per la pace. E tuttavia è proprio questa la loro interpretazione e di conseguenza sono stimolate a incrementare i propri armamenti per superare quelli da cui suppongono di essere minacciate … Questa corsa agli armamenti, che è stata provocata dalla nazione A (i cui armamenti sono solo difensivi), viene considerata dalla nazione A una minaccia e diventa un pretesto per accumulare altri armamenti anche più potenti per difendersi dalla minaccia. Ma questi armamenti più potenti sono a loro volta interpretati come una minaccia dalle nazioni vicine e così via …”(Watzlawick P (1971), Pragmatica della comunicazione umana, Casa Editrice Astrolabio Roma, pg. 51) Il testo è tratto dal capitolo che tratta gli assiomi della comunicazione. A quale precisamente si riferisce ?

Impossibile non comunicare
Punteggiatura della sequenza degli eventi
Comunicazione numerica e analogica
Interazione complementare e simmetrica
Metacomunicazione
Non so rispondere

12. […] Una condizione essenziale nel rapporto con il cliente è che il terapeuta sperimenti una profonda comprensione empatica del mondo privato del suo cliente, e sia capace di comunicare qualche aspetto importante della sua comprensione. Sentire il mondo più intimo dei valori personali del cliente come se fosse proprio, senza però mai perdere la qualità del "come se", è empatia. Sentire la sua confusione, o la sua timidezza, o la sua ira o il suo sentimento di essere trattato ingiustamente come se fossero propri, senza tuttavia che la sua insicurezza, o la propria paura, o il proprio sospetto si confondano con i suoi, questa è la condizione che sto cercando di descrivere e che ritengo essenziale per instaurare un rapporto produttivo. Quando il terapeuta ha chiaro il mondo del cliente tanto da potercisi muovere liberamente, allora può, sia comunicare al cliente la sua comprensione di ciò che è noto a lui, vagamente, sia dare a certe esperienze dei significati di cui il cliente stesso è scarsamente consapevole. E' questa specie di empatia profondamente sensibile che è importante per rendere capace una persona di avvicinarsi a se stessa, di imparare, di modificarsi e di evolvere. Forse ognuno di noi si renderà conto che questo tipo di comprensione è poco frequente: raramente la riceviamo e altrettanto raramente la offriamo. Quello che offriamo è un altro tipo di comprensione, molto diversa del tipo: "capisco che cosa è che non va in te", oppure "capisco cos'è che ti fa agire così". Il tipo di comprensione che in genere offriamo o riceviamo è una comprensione che valuta dall'esterno. ………..Così tendiamo a vedere il mondo dell'altra persona soltanto dal nostro punto di vista, non dal suo. Lo analizziamo e lo valutiamo; non lo capiamo. Ma quando qualcuno capisce come sento e come penso di essere, senza volermi analizzare o giudicare, allora sento di potere, in una tale atmosfera, aprirmi a crescere. Sono certo di non essere solo in quel sentimento. […] Benchè l'accuratezza di questa comprensione sia molto importante è altrettanto utile il comunicare all'altro la propria intenzione di capire. ….. Nessuno di noi raggiunge fino in fondo una empatia così completa; ma è vero senza dubbio che è possibile migliorare in tale direzione. Utili in questo senso si sono dimostrati dei periodo di training predisposti non solo per preparare dei terapeuti, ma anche per migliorare la "sensibilità" del personale dirigente ……. C.R.Rogers, La terapia centrata - sul - cliente, Ed. Martinelli, Firenze, 1970 Tra le osservazioni sotto riportate, una sola non è coerente con il passo citato nel testo di C.R. Rogers

l’abilità di entrare in empatia si migliora anche con appositi training
il terapeuta entra in empatia quando analizza e valuta quanto il cliente sta comunicando
e’ importante comunicare al cliente la propria intenzione e disponibilità di capire
nel sentire empatico è fondamentale la dimensione del “come se”
l’empatia rende il cliente capace di avvicinarsi a se stesso, di modificarsi , di evolvere
Non so rispondere

13. Secondo Rogers quindi l’empatia consiste:

nel convincere una persona che ha un problema che non si deve preoccupare per ciò che le sta succedendo, in quanto voi siete lì per aiutarla
nella capacità di comprendere lo stato d’animo di una persona ponendoci domande sui sentimenti che sta provando in tale situazione
nel comprendere il problema della persona che state assistendo, fornendo dei consigli per superarlo
nel creare un coinvolgimento emotivo con la persona che si assiste condividendo anche le nostre esperienze, dando la massima disponibilità
nel comprendere soprattutto sul piano cognitivo il mondo dell’altro per tenere una distanza che ci permetta di consigliarlo
Non so rispondere

14. Beck CT ha effettuato uno studio sull’esperienza della depressione post partum. Si tratta di uno studio fenomenologico che aveva lo scopo di descrivere la struttura essenziale dell’esperienza della depressione postpartum. Sette madri che erano state soggette a questo tipo di depressione furono intervistate sulla loro esperienza personale. I dati sono stati analizzati tramite il metodo della fenomenologia. 45 affermazioni significative sono state raccolte e raggruppate in 11 item. Risultava che la depressione postpartum era vissuta come una sorta di incubo divenuto reale, accompagnato da attacchi d’asma incontrollabili, da senso di colpa struggente e da pensieri ossessivi. Le mamme erano preoccupate di recare danno al loro bambino, erano circondate da solitudine e la qualità della loro vita era compromessa anche dalla mancanza di emozione e di interesse. La paura che la loro vita non sarebbe più tornata come prima era totale. (Beck CT. L’esperienza della depressione postpartum: uno studio fenomenologico. Nursing Research, 1992, 41(3)) Tra le affermazioni sotto elencate quale contiene il quesito di ricerca che si è posto l’Autore?

Quali sono i livelli di gravità della depressione postpartum
Come è vissuta la depressione postpartum
Quale è la struttura essenziale dell’esperienza della depressione postpartum
Come possono essere classificati i modi con cui le donne parlano della depressione postpartum
Quali sono i segni e i sintomi riferiti dalle donne che hanno vissuto l’esperienza della depressione post partum
Non so rispondere

15. Un autore “[…] è divenuto famoso per il concetto di oggetto transizionale. Egli considerava l’uso del giocattolo preferito e consolante del bambino come l’espressione dello scontro fra il senso di onnipotenza del bambino con la realtà ambientale” (B. E. Moore, Dizionario di Psicanalisi, Edizione Club, 1993). A quale autore è possibile ricondurre questa affermazione?

S. Freud
M. Klein
D. W. Winnicott
R. Spitz
C. Rogers
Non so rispondere

16. Individuate quale delle alternative seguenti abbina correttamente autori e opere da loro scritte.

Popper-Sociologia delle religioni; Weber-Fuga dalla libertà; Fromm-Logica della scoperta scientifica; Smith-Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni
Fromm-Sociologia delle religioni; Weber-Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni; Smith-Logica della scoperta scientifica; Popper-Fuga dalla libertà;
Smith-Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni; Weber-Sociologia delle religioni; Popper-Logica della scoperta scientifica; Fromm-Fuga dalla libertà
Weber-Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni; Fromm-Sociologia delle religioni; Smith-Fuga dalla libertà; Popper-Logica della scoperta scientifica
Weber- Logica della scoperta scientifica; Fromm-Sociologia delle religioni; Smith- Fuga dalla libertà; Popper- Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni .
Non so rispondere

17. Una sola delle soluzioni completa correttamente l'eguaglianza di rapporti: x : musica = Keplero : y

x = Beethoven; y = Einstein
x = arte; y = scienza
x = astronomia; y = Bach
x = scienziato; y = Bach
x= scienza ;y = Bach
Non so rispondere

18. Quale numero manca? 114 57 54 27 74 37 46 23 186 ? 126 63

2
102
26
93
89
Non so rispondere

19. Fra le seguenti affermazioni sulla gestione del dolore, quale è corretta?

Il paziente dovrebbe provare dolore prima di ricevere la dose successiva di analgesico
La via di somministrazione preferibile per alleviare il dolore da cancro è quella intramuscolare
Quando un paziente richiede un incremento della quantità di analgesico per il controllo del dolore generalmente significa che il paziente è psicologicamnete dipendente
L'approccio farmacologico iniziale è definito dal livello di intensità del dolore e non da una sequenzialità di gradini che va da farmaci non oppioidi a farmaci oppioidi
Gli analgesici devono essere somministrati solo dopo che è stata stabilita la causa del dolore
Non so rispondere

20. Una signora ha subito un anno fa una mastectomia radicale. Quale dei seguenti comportamenti potrebbe indicare che la signora ha difficoltà di coping ?

Esprime dolore verso la parte del corpo persa
Guarda la propria incisione senza disgusto
Richiede informazioni su gruppi di supporto
Agisce senza interesse verso l’aspetto esteriore
Pone domande su come sta procedendo la situazione clinica
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate