• Accedi • Iscriviti gratis
  • diritto amministrativo 19

    Tempo trascorso
    -

    1. Non possono essere comprovati mediante esibizione dei documenti di identità o di riconoscimento in corso di validità....

    I dati relativi a cognome, nome, luogo e data di nascita.
    La professione.
    Lo stato civile.
    La cittadinanza.
    Non so rispondere

    2. In merito ai rapporti che intercorrono tra controllore e controllato i controlli tra autorità equiordinate....

    Necessitano di espressa previsione legislativa legittimante.
    Sono quelli che intervengono tra autorità in posizione di reciproca autonomia o indipendenza costituzionalmente garantita.
    Sono quelli impropriamente denominati sostitutivi-repressivi.
    Sono quelli che intervengono nei rapporti di subordinazione.
    Non so rispondere

    3. I regolamenti di attuazione delle direttive comunitarie....

    Sono volti a disciplinare il funzionamento delle pubbliche amministrazioni secondo disposizioni dettate dalla legge.
    Sono emanati dal Governo, volti ad attuare le direttive comunitarie.
    Sono volti a disciplinare materie in cui l'intervento di norme primarie non si sia ancora configurato, purché non si tratti di materie soggette a riserva assoluta o relativa di legge.
    Sono emanati dal Governo in materie non soggette a riserva assoluta di legge, volti a sostituire la legge vigente.
    Non so rispondere

    4. Al concorso per esami per l'accesso alla qualifica di dirigente nelle amministrazioni statali possono essere ammessi, tra gli altri....

    Soggetti muniti di laurea nonché di uno dei seguenti titoli: laurea specialistica, diploma di specializzazione, dottorato di ricerca, o altro titolo post-universitario rilasciato da istituti universitari italiani o stranieri, ovvero da primarie istituzioni formative pubbliche o private.
    I dipendenti di strutture private, collocati in posizioni professionali equivalenti a quelle stabilite per i dipendenti pubblici, muniti del diploma di laurea e che abbiano maturato almeno cinque anni di esperienza lavorativa in tali posizioni professionali all'interno delle strutture stesse.
    I dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, muniti di laurea, che abbiano compiuto almeno cinque anni di servizio
    I dipendenti di strutture private con almeno 250 dipendenti, collocati in posizioni professionali equivalenti a quelle previste per i dipendenti pubblici, muniti del diploma di laurea e che abbiano maturato almeno cinque anni di esperienza lavorativa in tali posizioni professionali all'interno delle strutture stesse.
    Non so rispondere

    5. L'art. 4 della legge n. 241/1990 fa carico a ciascuna Amministrazione pubblica di determinare, per ciascun tipo di procedimento amministrativo, l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria e di ogni altro adempimento procedimentale, nonché dell'adozione del provvedimento finale. Tale determinazione....

    É resa pubblica nelle forme previste dai singoli ordinamenti.
    Costituisce atto interno di natura organizzativa e pertanto non sussiste obbligo di comunicazione pubblica.
    Deve essere resa nota a tutti i soggetti che abbiano rapporti con l'Amministrazione.
    Deve essere comunicata al soggetto interessato al singolo tipo di procedimento, che ne faccia richiesta.
    Non so rispondere

    6. La legge n. 241/1990 ha sancito l'obbligo generale di motivazione dei provvedimenti amministrativi. Tale obbligo tuttavia non sussiste, tra l'altro,....

    Per gli atti concernenti l'ordinamento del personale.
    Per gli atti privi di efficacia economica.
    Per gli atti concernenti l'organizzazione amministrativa.
    Per gli atti a contenuto generale.
    Non so rispondere

    7. Quale tra le affermazioni di seguito riportate è coerente con la disciplina relativa alla Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi di cui all'art. 27 della legge n. 241/1990?

    La Commissione è nominata con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sentito il Consiglio dei Ministri.
    La Commissione è composta da quattordici membri di cui quattro senatori e quattro deputati, designati dai Presidenti delle rispettive Camere.
    La Commissione è presieduta dal sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è composta da dieci membri.
    La Commissione è rinnovata ogni due anni.
    Non so rispondere

    8. Per la corretta applicazione dei principi dettati dal D.Lgs. n. 165/2001 in materia di "pari opportunità", le pubbliche amministrazioni....

    Riservano alle donne, salva motivata impossibilità, il cinquanta per cento dei posti di componente delle commissioni di concorso.
    Garantiscono la partecipazione delle proprie dipendenti ai corsi di formazione e di aggiornamento professionale in rapporto proporzionale alla loro presenza nelle amministrazioni interessate ai corsi medesimi.
    Riservano alle donne, salva motivata impossibilità, almeno il cinquanta per cento dei posti di componente delle commissioni di concorso.
    Garantiscono la partecipazione delle proprie dipendenti ai corsi di formazione e di aggiornamento professionale in rapporto almeno del 30 per cento rispetto alla loro presenza nelle amministrazioni interessate ai corsi medesimi.
    Non so rispondere

    9. In merito all'elencazione di cui all'art. 46 del D.P.R. 445/2000 la Circ. 10-1-2002 n. 12 INPS con riferimento alla possibilità di autocertificare l'assolvimento degli obblighi contributivi ha precisato che...

    Qualora l'Istituto abbia provveduto a notificare un addebito per mancato o inesatto versamento di contributi, l'interessato, ai fini della contestazione, dovrà necessariamente provvedere ad autenticazione presso un notaio.
    Qualora l'Istituto abbia provveduto a notificare un addebito per mancato o inesatto versamento di contributi, l'interessato, non potrà più (in nessun tempo) avvalersi dell'istituto dell'autocertificazione ma sarà sempre tenuto a comprovare l'avvenuto versamento mediante esibizione degli originali direttamente agli sportelli dell'Istituto.
    Qualora l'Istituto abbia provveduto a notificare un addebito per mancato o inesatto versamento di contributi, l'interessato, ai fini della contestazione, potrà comunque avvalersi dell'autocertificazione.
    Qualora l'Istituto abbia provveduto a notificare un addebito per mancato o inesatto versamento di contributi, l'interessato, ai fini della contestazione, non potrà avvalersi dell'autocertificazione ma sarà tenuto a comprovare l'avvenuto versamento mediante esibizione dell'originale della relativa ricevuta.
    Non so rispondere

    10. L'atto amministrativo illegittimo può essere viziato in modo più o meno grave quindi essere nullo o annullabile. É nullo....

    Quando è viziato da eccesso di potere.
    Quando è viziato da incompetenza.
    Se è viziato da difetto assoluto di attribuzione.
    Quando è stato adottato in violazione di legge.
    Non so rispondere

    11. Indicare quale compito/funzione non è stato oggetto di conferimento ai sensi del disposto di cui all'art. 1 della legge L. 15-3-1997, n. 59.

    I compiti relativi alla tutela dell'ambiente e della salute in genere.
    I compiti esercitati localmente in regime di autonomia funzionale dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e dalle università degli studi.
    I compiti relativi alla difesa del suolo in genere.
    La programmazione nel settore dello spettacolo in genere, nonchè il turismo e l'industria alberghiera.
    Non so rispondere

    12. Secondo la teoria tradizionale, l'atto amministrativo nullo è....

    Giuridicamente esistente.
    Annullabile.
    Giuridicamente inesistente.
    Sanabile.
    Non so rispondere

    13. Mediante la dichiarazione sostitutiva di cui all'art. 46 del D.P.R. 445/2000....

    Si può dichiarare la situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione dei benefici di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali.
    Si può attestare anche la conformità all'originale della copia di un atto o di un documento conservato o rilasciato da una P.A.
    É possibile sostituire il certificato di origine.
    Non si può dichiarare l'assolvimento di specifici obblighi contributivi qualora sia richiesta l'indicazione dell'ammontare corrisposto.
    Non so rispondere

    14. La facoltà di richiedere la trasposizione del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica in sede giurisdizionale:

    Può essere esercitata dai controinteressati e dalla pubblica amministrazione, anche statale, che ha emanato l'atto impugnato, ai quali sia stato notificato il ricorso straordinario.
    Può essere esercitata solo dall'ente pubblico, che ha emanato l'atto impugnato con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.
    Può essere esercitata solo dai controinteressati.
    Può essere esercitata dai controinteressati e dall'ente pubblico, diverso dallo Stato, che ha emanato l'atto impugnato, ai quali sia stato notificato il ricorso straordinario.
    Non so rispondere

    15. Quali dei seguenti atti appartengono alla categoria delle manifestazioni di giudizio?

    Verbalizzazioni.
    Comunicazioni.
    Notificazioni.
    Relazioni delle commissioni d'inchiesta.
    Non so rispondere

    16. Secondo quanto previsto in tema di silenzio assenso dalla legge n. 241/1990, le relative disposizioni non si applicano....

    Ai soli atti e procedimenti riguardanti la pubblica sicurezza e l'immigrazione, la salute e la pubblica incolumità.
    Tra l'altro agli atti e procedimenti riguardanti l'ambiente e la difesa nazionale
    Ai soli atti e procedimenti individuati con uno o più decreti del Ministro dell'Interno, su proposta del Ministro per la funzione pubblica.
    Ai soli casi in cui la legge qualifica il silenzio dell'amministrazione come rigetto dell'istanza.
    Non so rispondere

    17. Il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica è:

    Un ricorso ordinario, proponibile nei casi tassativamente previsti dalla legge, con cui possono essere fatti valere vizi sia di legittimità sia di merito, per la tutela sia di diritti soggettivi che di interessi legittimi.
    Un rimedio proponibile, nei casi tassativamente previsti dalla legge, contro i provvedimenti amministrativi anche non definitivi di qualsiasi autorità, con cui possono essere fatti valere vizi sia di legittimità sia di merito, per la tutela sia di diritti soggettivi che di interessi legittimi.
    Un rimedio di carattere generale esperibile contro i provvedimenti amministrativi definitivi di qualsiasi autorità, con cui possono essere fatti valere solo vizi di legittimità e per la tutela sia di diritti soggettivi che di interessi legittimi.
    Un rimedio di carattere generale esperibile contro i provvedimenti amministrativi anche non definitivi di qualsiasi autorità, con cui possono essere fatti valere sia vizi di legittimità sia di merito, per la tutela solo di diritti soggettivi.
    Non so rispondere

    18. Dispone il D.Lgs. n. 165/2001 che le P.A. possono ricoprire posti vacanti in organico mediante cessione del contratto di lavoro di dipendenti in servizio presso altre P.A., che facciano domanda di trasferimento (passaggio diretto). Il trasferimento....

    Non trova applicazione nel comparto Ministeri.
    Avviene tra dipendenti appartenenti alla stessa qualifica.
    Riguarda soltanto il comparto delle Regioni-Enti locali.
    É disciplinato secondo criteri stabiliti annualmente dal Dipartimento della funzione pubblica.
    Non so rispondere

    19. I provvedimenti da emanare con decreto del Presidente della Repubblica previo parere del Consiglio di Stato, se il Ministro competente non intende conformarsi a tale parere....

    Sono deliberati dal Consiglio dei Ministri.
    Sono adottati dal Presidente del Consiglio dei Ministri, sentito il Ministro competente.
    Sono deliberati dalla Corte costituzionale.
    Sono deliberati dal Consiglio dei Ministri, previa autorizzazione delle competenti Commissioni parlamentari.
    Non so rispondere

    20. Si può configurare responsabilità in capo all'amministrazione per gli atti emanati, quando l'emanazione sia conseguenza di documenti falsi presentati in luogo alle certificazioni di cui all'art. 47 del D.P.R. 445/2000?

    No, salvo i casi di dolo o colpa grave.
    Solo nel caso di atti presentati per la stipulazione di contratti a evidenza pubblica.
    La responsabilità è sempre a capo del funzionario incaricato.
    No, salvo i casi di dolo o di colpa.
    Non so rispondere

    21. Chi definisce il codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni?

    Il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali.
    Il Parlamento con legge dello Stato.
    Il Dipartimento della funzione pubblica, sentite le confederazioni sindacali rappresentative.
    Le organizzazioni sindacali.
    Non so rispondere

    22. La normativa in materia di ricorso straordinario al Presidente della Repubblica prevede che il ricorrente, qualora abbia richiesto se il ricorso sia stato trasmesso al Consiglio di Stato per l'emissione del parere:

    Possa, in caso di risposta negativa o di mancata risposta entro trenta giorni, esperire la procedura per la formazione del silenzio accoglimento.
    Possa, in caso di risposta negativa o di mancata risposta entro trenta giorni, depositare direttamente copia del ricorso presso il Consiglio di Stato.
    Possa, in caso di risposta negativa o di mancata risposta entro sessanta giorni, depositare direttamente copia del ricorso presso l'Ufficio di Presidenza per la decisione.
    Possa, in caso di risposta negativa o di mancata risposta entro trenta giorni, esperire la procedura per la formazione del silenzio rigetto.
    Non so rispondere

    23. Cosa dispone l'art. 4 del D.P.R. 445/2000 in ordine all'impedimento alla sottoscrizione e alla dichiarazione?

    La dichiarazione di chi non sa o non può firmare è raccolta dal pubblico ufficiale previo accertamento dell'identità del dichiarante; il pubblico ufficiale attesta che la dichiarazione è stata a lui resa dall'interessato in presenza di un impedimento a sottoscrivere.
    Le disposizioni del suddetto articolo non si applicano in materia di dichiarazioni sulla situazione reddituale o economica al fine della concessione di benefici di qualsiasi tipo se previsti da leggi speciali.
    La dichiarazione nell'interesse di chi si trovi in una situazione di impedimento temporaneo, per ragioni connesse allo stato di salute, è raccolta dal pubblico ufficiale previo accertamento dell'identità del dichiarante; il pubblico ufficiale attesta che la dichiarazione è stata a lui resa dall'interessato in presenza di due testimoni.
    Le disposizioni del suddetto articolo trovano applicazione anche in materia di dichiarazioni fiscali.
    Non so rispondere

    24. L'art. 11 del D.Lgs. n. 165/2001, ai fini di garantire la piena attuazione della legge n. 241/1990, detta i principi generali sull'istituzione e il funzionamento dell'Ufficio relazioni con il pubblico, disponendo tra l'altro,....

    Che per garantire l'assegnazione di personale dell'ufficio relazioni con il pubblico sia consentito il distacco temporaneo anche di personale dipendente da altre amministrazioni.
    Che agli uffici per le relazioni con il pubblico venga assegnato, anche in aggiunta alle attuali dotazioni organiche delle singole amministrazioni, personale con idonea qualificazione e con elevata capacità di avere contatti con il pubblico, eventualmente assicurato da apposita formazione.
    Che tutte le comunicazioni all'utenza relative ai servizi pubblici siano effettuate con tasse postali a carico dell'ente mittente.
    Che al fine di assicurare la conoscenza di normative, servizi e strutture, le amministrazioni pubbliche programmano ed attuano iniziative di comunicazione di pubblica utilità.
    Non so rispondere

    25. Presso quale dei seguenti organi è istituito l'archivio nazionale dei contratti e degli accordi collettivi di lavoro?

    Presidenza del Consiglio dei Ministri.
    Parlamento.
    C.N.E.L.
    Ministro dello sviluppo economico.
    Non so rispondere

    26. L'art. 11 del D.Lgs. n. 82/2005 ha previsto il Registro informatico degli adempimenti amministrativi per le imprese disposto dal Codice dell'amministrazione digitale....

    Istituito presso ogni C.C.I.A.A.
    Istituito presso il Ministero delle attività produttive, che si avvale a questo scopo del sistema informativo delle C.C.I.A.A.
    Istituito presso le amministrazioni comunali, provinciali e regionali.
    Che si articola in base ai distretti individuati dal MIT (Distretto Nord, Sud e Centro).
    Non so rispondere

    27. In quali casi il Consiglio di Stato, in sede di appello, annulla la decisione impugnata senza rinvio?

    Quando riconosce il difetto di giurisdizione o di competenza del tribunale amministrativo regionale o la nullità del ricorso introduttivo del giudizio di prima istanza, o la esistenza di cause impeditive o estintive del giudizio.
    In ogni caso di annullamento della decisione di primo grado.
    Quando accoglie il ricorso per difetto di procedura o per vizio di forma della decisione di primo grado.
    Quando accoglie il ricorso contro la sentenza con la quale il tribunale amministrativo regionale abbia dichiarato la propria incompetenza.
    Non so rispondere

    28. I Dipartimenti, nell'ambito della riorganizzazione del Governo,....

    Svolgono attività a carattere tecnico-operativo di interesse nazionale, operando al servizio delle amministrazioni pubbliche, comprese anche quelle regionali e locali.
    Svolgono compiti finali concernenti grandi aree di materie omogenee e i relativi compiti strumentali ivi compresi quelli di indirizzo e coordinamento delle unità di gestione in cui si articolano.
    Svolgono compiti finali concernenti grandi aree di materie omogenee e i relativi compiti strumentali con esclusione dei compiti di indirizzo delle unità di gestione in cui si articolano, che sono attribuiti al Ministro.
    Coordinano le attività che interessano aree di intervento e competenze di più ministeri.
    Non so rispondere

    29. Mediante quale dei seguenti provvedimenti l'autorità amministrativa dichiara di non aver osservazioni da fare in ordine all'adozione di un provvedimento da parte di un'altra autorità?

    Ammissione
    Abilitazione.
    Nulla osta.
    Dispensa.
    Non so rispondere

    30. A norma di quanto dispone il D.Lgs. n. 82/2005, chi definisce i criteri e ne verifica l'applicazione in merito alla iscrizione, sospensione e cancellazione dagli elenchi dei fornitori qualificati SPC di cui all'art. 82?

    La Commissione di coordinamento del SPC.
    Il Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione.
    La Commissione di coordinamento del CNS.
    L'Ufficio II, Ufficio studi e tecnologie del MIT.
    Non so rispondere

    31. Nel caso di proposizione di un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica:

    I controinteressati, entro il termine di sessanta giorni dalla notificazione del ricorso, possono richiedere, con atto notificato al ricorrente e all'organo che ha emanato l'atto impugnato, che il ricorso sia deciso in sede giurisdizionale.
    I controinteressati, entro il termine di centoventi giorni dalla notificazione del ricorso, possono richiedere, con atto notificato al ricorrente e al Ministero competente, che il ricorso sia deciso in sede giurisdizionale.
    I controinteressati, entro il termine di novanta giorni dalla notificazione del ricorso, possono richiedere, con atto notificato al ricorrente, che il ricorso sia deciso in sede giurisdizionale.
    I controinteressati, entro il termine di sessanta giorni dalla notificazione del ricorso, possono richiedere, con atto notificato al Ministero competente, che il ricorso sia deciso in sede giurisdizionale.
    Non so rispondere

    32. In base alla vigente normativa, il giudice amministrativo, nelle controversie devolute alla sua giurisdizione esclusiva, dispone il risarcimento del danno ingiusto:

    Solo attraverso la reintegrazione in forma specifica.
    Solo nei casi espressamente previsti dalla legge.
    Solo attraverso il risarcimento per equivalente.
    Attraverso la reintegrazione in forma specifica o attraverso il risarcimento per equivalente.
    Non so rispondere

    33. Quale dei seguenti principi le pubbliche amministrazioni non devono rispettare nelle procedure di reclutamento?

    Rispetto delle pari opportunità tra lavoratrici e lavoratori.
    Sufficiente pubblicità della selezione e modalità di svolgimento che garantiscano l'imparzialità e assicurino economicità e celerità di espletamento, ricorrendo in ogni caso all'ausilio di sistemi personalizzati.
    Decentramento delle procedure di reclutamento.
    Adozione di meccanismi oggettivi e trasparenti, idonei a verificare il possesso dei requisiti attitudinali e professionali richiesti in relazione alla posizione da ricoprire.
    Non so rispondere

    34. Il D.Lgs. 31/3/1998, n. 112, ha conferito funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli enti locali, in attuazione della L. n. 59/1997. Quale delle seguenti attività è classificata nel Titolo III "Territorio, ambiente e infrastrutture" di detto D.Lgs.?

    Fiere e mercati.
    Tutela della salute.
    Territorio e urbanistica.
    Commercio.
    Non so rispondere

    35. L'istituto della conversione dell'atto amministrativo....

    Ricorre solo quando il vizio dipende dalla mancanza, nel procedimento, di un atto endoprocedimentale, la cui adozione spetta a soggetto diverso dall'amministrazione competente ad emanare il provvedimento finale.
    É un istituto che in genere riguarda gli atti nulli.
    Alla stregua della convalida non elimina il vizio ma mantiene fermo l'atto nell'abito di un diverso schema legale.
    Non opera «ex tunc» in quanto non trova applicazione il principio della conservazione dei valori giuridici.
    Non so rispondere

    36. Il Consiglio di Stato....

    É un organo ausiliario del Governo.
    Ha solo funzioni giurisdizionali amministrative di primo grado.
    Non ha organi interni.
    Ha funzioni giurisdizionali amministrative di secondo grado.
    Non so rispondere

    37. Il sistema della doppia giurisdizione, detto anche "doppio binario" comporta che....

    Il G.A. ha giurisdizione per la tutela dei diritti soggettivi.
    Tutte le volte che si lamenta il cattivo uso del potere dell'amministrazione, si fa valere un interesse legittimo e la giurisdizione è del G.A.
    Il G.O. ha giurisdizione in materia di interessi legittimi.
    Quando si contesta la stessa esistenza del potere, si ha questione di diritto soggettivo e giurisdizione del G.A.
    Non so rispondere

    38. In base al diritto riconosciuto dall'art. 4 del Codice dell'amministrazione digitale (Diritto alla partecipazione al procedimento informatico e all'accesso)....

    Non è più possibile per le P.A. o per i gestori di pubblici servizi obbligare i cittadini a recarsi agli sportelli per presentare documenti cartacei, per firmare fisicamente documenti o istanze, per fornire chiarimenti.
    I cittadini e le imprese hanno il diritto di effettuare qualsiasi pagamento verso le P.A. centrali attraverso le tecnologie informatiche e telematiche in modo sicuro.
    Tutte le P.A. devono organizzarsi per rendere disponibile agli interessati documenti, atti e procedimenti, in modo sicuro e trasparente in formato digitale.
    I cittadini e le imprese che ne hanno fatto richiesta hanno diritto a ricevere tutte le comunicazioni delle P.A. via e-mail all'indirizzo che avranno dichiarato.
    Non so rispondere

    39. Gli atti amministrativi che creano, modificano o estinguono un rapporto giuridico preesistente sono atti amministrativi costitutivi. Tali atti....

    Possono incidere su status, diritti e precedenti atti.
    Non possono incidere su status.
    Possono incidere solo su precedenti atti.
    Non possono incidere su status, diritti e precedenti atti.
    Non so rispondere

    40. Chi convoca il Consiglio dei Ministri?

    Il segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
    Il Capo di Gabinetto del Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
    Il Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Non so rispondere

    41. Che funzioni hanno, nell'ambito della riorganizzazione ministeriale, i dipartimenti?

    Svolgono attività a carattere tecnico-operativo di interesse nazionale, operando al servizio delle amministrazioni pubbliche, comprese anche quelle regionali e locali.
    Coordinano le attività che interessano aree di intervento e competenze di più ministeri.
    Svolgono compiti finali concernenti grandi aree di materie omogenee e i relativi compiti strumentali, ivi compresi quelli di indirizzo e coordinamento delle unità di gestione in cui si articolano i dipartimenti stessi, quelli di organizzazione e quelli di gestione delle risorse strumentali, finanziarie ed umane ad essi attribuite.
    Svolgono compiti finali concernenti grandi aree di materie omogenee e i relativi compiti strumentali con esclusione dei compiti di indirizzo e coordinamento delle unità di gestione in cui si articolano, che sono invece attribuiti al Ministro.
    Non so rispondere

    42. Dispone l'art. 21-octies della L. n. 241/1990 che il provvedimento difforme dal paradigma normativo non è in taluni casi annullabile. Ciò accade....

    Solo quando non sia stata data comunicazione dell'avvio del procedimento.
    Quando esso è motivato per relationem.
    Solo quando esso sia adottato in violazione di norme sulla forma degli atti.
    Quando esso sia adottato in violazione di norme sul procedimento o sulla forma degli atti ma, per la natura vincolata del provvedimento, sia palese che il suo contenuto dispositivo non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato.
    Non so rispondere

    43. Secondo quanto dispone il Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali il comune gestisce i seguenti servizi di competenza statale:....

    Servizio elettorale, anagrafe, stato civile e leva militare.
    Servizio elettorale, anagrafe, stato civile, statistica e leva militare.
    Leva militare, ambiente, sicurezza sociale, asili nido e assistenza sociale.
    Servizio elettorale, anagrafe, stato civile, ambiente e leva militare.
    Non so rispondere

    44. É conforme ai principi dettati dal D.Lgs. n. 165/2001 in materia di "pari opportunità" riservare alle donne uno dei sei posti di componente della commissione di un concorso pubblico?

    Si.
    Si, ma solo se all'interno dell'amministrazione le donne sono in numero inferiore al 50% rispetto agli uomini.
    No, la riserva dei posti deve essere almeno di un terzo.
    No, la riserva dei posti deve essere almeno del 50%.
    Non so rispondere

    45. Ai sensi dell'art. 21-nonies della legge 241/1990 l'amministrazione può....

    Ratifica il provvedimento annullabile, sussistendone le ragioni di interesse pubblico, entro il termine di sessanta giorni dalla sua emanazione.
    Convalidare il provvedimento annullabile, anche in assenza di interesse pubblico, entro il termine di trenta giorni della sua emanazione.
    Convalidare il provvedimento annullabile, sussistendone le ragioni di interesse pubblico, entro un termine ragionevole.
    Sanare il provvedimento illegittimo, sussistendone le ragioni di interesse pubblico, entro un termine ragionevole.
    Non so rispondere

    46. Dispone l'art. 14-quater della legge n. 241/1990 che il dissenso di uno o più rappresentanti delle amministrazioni, regolarmente convocate alla conferenza di servizi, a pena di inammissibilità....

    Deve essere manifestato nella conferenza di servizi, deve essere congruamente motivato, non può riferirsi a questioni connesse che non costituiscono oggetto della conferenza medesima e deve recare le specifiche indicazioni delle modifiche progettuali necessarie ai fini dell'assenso.
    Deve essere portato a conoscenza di tutte le amministrazioni, deve essere congruamente motivato, non può riferirsi a questioni connesse che non costituiscono oggetto della conferenza medesima e deve recare le specifiche indicazioni delle modifiche progettuali necessarie ai fini dell'assenso.
    Deve essere manifestato nella conferenza di servizi, deve essere congruamente motivato, può riferirsi a questioni connesse anche se non costituiscono oggetto della conferenza medesima e deve recare le specifiche indicazioni delle modifiche progettuali necessarie ai fini dell'assenso.
    Deve essere portato a conoscenza di tutte le amministrazioni, deve essere congruamente motivato, può riferirsi a questioni connesse che non costituiscono oggetto della conferenza medesima e può recare le specifiche indicazioni delle modifiche progettuali necessarie ai fini dell'assenso
    Non so rispondere

    47. Il D.Lgs. n. 196/2003 detta anche norme particolari per i soggetti pubblici?

    Si, il Codice in materia di protezione dei dati personali detta solo norme per i soggetti pubblici gestori di dati personali.
    Si, il Capo II del suddetto Codice detta norme particolari per tutti i soggetti pubblici compresi gli enti pubblici economici.
    Si, il Capo II - Titolo III del suddetto Codice detta "Regole ulteriori per i soggetti pubblici".
    No, il Codice in materia di protezione dei dati personali detta solo norme generali che sono applicate a tutti i dati personali siano essi trattati da soggetti privati o da soggetti pubblici.
    Non so rispondere

    48. Il Tribunale delle Acque Pubbliche è un giudice amministrativo....

    Generale.
    Generale d'appello.
    Ordinario di primo grado.
    Speciale.
    Non so rispondere

    49. Secondo quanto dispone l'art. 3 della legge 7 agosto 1990, n. 241, la motivazione dei provvedimenti amministrativi deve indicare....

    Gli elementi essenziali dell'atto e, qualora presenti, gli elementi accidentali.
    I presupposti di fatto e le ragioni giuridiche che hanno determinato la decisione dell'amministrazione, in relazione alle risultanze dell'istruttoria.
    I presupposti di fatto e di diritto che hanno determinato l'amministrazione pubblica, e per essa l'organo, ad iniziare il procedimento.
    Gli elementi precettivi dell'atto, consistenti nella dichiarazione di volontà vera e propria della pubblica amministrazione.
    Non so rispondere

    50. Nell'ambito della giustizia amministrativa, l'istituto dell'autotutela (in contrapposizione alla tutela amministrativa su ricorso) si attua....

    Con un procedimento esterno alla P.A.
    Con l'annullamento dell'atto su istanza dell'interessato.
    D'iniziativa del privato danneggiato da un atto della P.A.
    D'iniziativa della stessa P.A.
    Non so rispondere