• Accedi • Iscriviti gratis
  • Contabilità pubblica, tecniche di controllo budgetarie 8

    Tempo trascorso
    -

    1. Sul capitolo del fondo speciale per i presumibili oneri lordi connessi con i rinnovi del contratto di lavoro del personale dipendente, di cui all'art. 18 del D.P.R. 97/2003, i trasferimenti necessari necessitano di provvedimento....

    Del ragioniere capo, immediatamente esecutivo.
    Del ragioniere capo, previo parere conforme del direttore generale.
    Del direttore generale, immediatamente esecutivo.
    Del direttore generale, previo parere conforme della Corte dei conti.
    Non so rispondere

    2. Le funzioni di spettanza del M.E.F. sono suddivise dal D.Lgs. n. 300/1999 in aree funzionali. Quale area si occupa in particolare dela comunicazione istituzionale con i contribuenti e con l'opinione pubblica per favorire la corretta applicazione della legislazione tributaria?

    L'area politiche fiscali.
    L'area politiche, processi e adempimenti di bilancio.
    L'area amministrazione generale.
    L'area politica economica e finanziaria.
    Non so rispondere

    3. Dispone l'art. 10 del D.Lgs. n. 163/2006 che per ogni singolo intervento da realizzarsi mediante un contratto pubblico, le amministrazioni aggiudicatrici nominano,....

    Un responsabile del procedimento, unico per le fasi della progettazione, dell'affidamento, dell'esecuzione
    Un responsabile del procedimento per la fase della progettazione ed un responsabile del procedimento per la fase dell'affidamento e la fase dell'esecuzione.
    Un responsabile del procedimento per la fase della progettazione e per la fase dell'affidamento e un responsabile del procedimento per la fase dell'esecuzione.
    Un responsabile del procedimento per la fase della progettazione, un responsabile del procedimento per la fase dell'affidamento e un responsabile del procedimento per la fase dell'esecuzione.
    Non so rispondere

    4. Il budget del centro di responsabilità di primo livello degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975 (art. 22 D.P.R. n. 97/2003)....

    Coincide con il bilancio di previsione dell'ente nel caso di un unico centro di responsabilità di 1° livello con più unità organizzative di livello inferiore.
    É sempre un documento autonomo redatto in conformità alle specifiche disposizioni degli organi di vertice.
    Coincide con il bilancio di previsione dell'ente, nel caso in cui abbia un'unica direzione con un'unica unità organizzativa
    Coincide con il bilancio di previsione dell'ente nel caso di più centri di responsabilità di 1° livello.
    Non so rispondere

    5. Tra i principi generali di revisione dell'IFAC (International Federation of Accountants), ossia gli International Standard of Auditing (ISA's), ritenuti applicabili all'attività di revisione amministrativa e contabile degli enti pubblici (art. 2, c. 2, D.Lgs. 286/1999), il documento ISA 300....

    É intitolato "Incarico iniziale di revisione - La verifica dei saldi d'apertura".
    "La pianificazione (del lavoro di revisione)" è uno strumento di orientamento generale.
    Tratta de "Il campionamento nella revisione".
    "La revisione delle stime contabili", stabilisce i criteri in base ai quali si accerta la correttezza delle valutazioni, anche di quelle effettuate nei budgets e nei bilanci di previsione.
    Non so rispondere

    6. Il Regolamento concernente l'amministrazione e la contabilità degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975 (D.P.R. n. 97/2003) contiene 17 allegati il primo dei quali si riferisce ai principi contabili generali. Quale delle seguenti affermazioni non può essere correttamente riferita al principio di coerenza?

    La costanza di applicazione dei principi generali e dei criteri particolari di valutazione nel tempo è uno dei cardini della determinazione dei valori previsionali e dei risultati dell'esercizio.
    I criteri particolari di valutazione delle singole poste devono essere coerenti fra loro, ossia strumentali al perseguimento della medesima finalità assegnata al bilancio.
    Deve contraddistinguere tutti gli atti amministrativi, documenti contabili inclusi.
    Implica un nesso logico, senza contraddizione alcuna, fra tutti gli atti contabili preventivi e consuntivi, siano questi strettamente tecnico-finanziari ovvero descrittivi e di indirizzo politico, sia di breve termine che di medio lungo periodo.
    Non so rispondere

    7. Indicare quale tra le seguenti affermazioni è conforme a quanto dispone l'art. 70 (termini di ricezione delle domande di partecipazione e di ricezione delle offerte) del D.Lgs. 163/2006 per i contratti di appalto di rilevanza comunitaria.

    Nei casi in cui le stazioni appaltanti abbiano pubblicato un avviso di preinformazione, il termine minimo per la ricezione delle offerte nelle procedure ristrette può essere ridotto, di norma, a ventitré giorni e comunque mai a meno di diciotto giorni.
    Solo nelle procedure negoziate con pubblicazione del bando di gara le stazioni appaltanti possono, in piena autonomia e a loro insindacabile giudizio, stabilire i termini di ricezione delle domande di partecipazione.
    In tutte le procedure, quando il contratto ha per oggetto anche la progettazione esecutiva, il termine per la ricezione delle offerte non può essere inferiore a sessanta giorni dalla data di trasmissione del bando di gara o di invio dell'invito.
    Nelle procedure aperte, il termine per la ricezione delle offerte non può essere inferiore a trenta giorni decorrenti dalla data di trasmissione del bando di gara.
    Non so rispondere

    8. Dispone l'art. 20 del D.P.R. 97/2003 che le ulteriori variazioni al bilancio di previsione di competenza e di cassa possono essere deliberate entro il mese di novembre,....

    Comprese quelle per l'utilizzo del fondo di riserva per le spese impreviste e il fondo rischi ed oneri, ed escluse quelle del fondo speciale per i rinnovi contrattuali in corso.
    Comprese quelle per l'utilizzo del fondo di riserva per le spese impreviste, il fondo speciale per i rinnovi contrattuali in corso e il fondo rischi ed oneri.
    Comprese quelle per l'utilizzo del fondo di riserva per le spese impreviste e il fondo speciale per i rinnovi contrattuali in corso, escluse quelle del fondo rischi ed oneri.
    Comprese quelle per l'utilizzo del fondo di riserva per le spese impreviste, ed escluse quelle per il fondo speciale per i rinnovi contrattuali in corso e il fondo rischi ed oneri.
    Non so rispondere

    9. Dispone l'art. 113 del D.Lgs. n. 163/2006 che l'esecutore del contratto è obbligato a costituire una garanzia fideiussoria del 10% dell'importo contrattuale. In caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 20%....

    La garanzia fideiussoria è aumentata di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%.
    É in facoltà della stazione appaltante chiedere all'aggiudicatario un aumento della garanzia fideiussoria compreso tra il 30 e il 40%.
    La garanzia fideiussoria è aumentata di tre punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%.
    La garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 20%.
    Non so rispondere

    10. Fra i sistemi della contabilità per direzione (management accounting), il più diffuso è il budget, strumento relativamente facile da costruire, ma complesso nelle sue dimensioni funzionali, spaziando dagli aspetti direttamente contabili a quelli del controllo direzionale, agli aspetti organizzativi che la sua adozione implica o induce nell'organizzazione. I diversi tipi e gradi di articolazione del sistema di budget trovano solitamente corrispondenza in un diverso grado di complessità strutturale dell'impresa. Di massima ad un grado di complessità strutturale dell'impresa medio corrisponde un.....

    Budget per centri di responsabilità.
    Master budget.
    Budget programmatico.
    Budget come previsione.
    Non so rispondere

    11. Quante e quali Agenzie Fiscali sono state istituite dal D.Lgs. n. 300/1999?

    Tre: Entrate, Territorio e Demanio.
    Quattro: Entrate, Dogane, Territorio e Osservatorio Mercato Immobiliare.
    Cinque: Entrate, Uscite, Dogane, Territorio e Demanio.
    Quattro: Entrate, Dogane, Territorio e Demanio.
    Non so rispondere

    12. Il sistema informativo aziendale produce informazioni...

    Per i soggetti interni ed esterni all'impresa.
    Per i soggetti esterni all'impresa, in primis finanziatori esterni sia pubblici che privati.
    Per adempiere al principio di trasparenza nei confronti dei soggetti esterni (cittadini).
    Espressamente per gli organi di controllo interno ed esterno.
    Non so rispondere

    13. Indicare quale affermazione afferente al fondo rischi ed oneri di cui all'art. 19 del D.P.R. 97/2003 è corretta.

    Su tali stanziamenti possono essere emessi mandati.
    Gli accantonamenti al fondo rischi ed oneri sono preclusi per ripristino investimenti.
    L'utilizzo delle relative disponibilità è effettuato con il procedimento di variazione al bilancio di previsione; contestualmente è ridotto il correlativo e contrapposto fondo.
    Gli accantonamenti al fondo rischi ed oneri, per spese future e per ripristino investimenti, stimate per un importo diverso da zero, presentano previsioni sia di competenza che di cassa.
    Non so rispondere

    14. Dispone l'art. 36 del D.Lgs. n. 163/2006 che ai fini della partecipazione del consorzio stabile alle gare per l'affidamento di lavori, la somma delle cifre d'affari in lavori realizzate da ciascuna impresa consorziata, nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, è incrementata di una percentuale della somma stessa. In quale periodo tale percentuale è pari al 15%?

    Dal secondo al quarto anno.
    Nel secondo anno.
    Dal terzo al quinto anno.
    Nel primo anno.
    Non so rispondere

    15. L'art. 1 del D.Lgs. 286/1999 illustra i principi generali del controllo interno nelle P.A. e definisce il controllo di regolarità amministrativa e contabile come lo strumento più adeguato a....

    Verificare l'efficacia dell'azione amministrativa.
    Verificare nella legittimità ma sopratutto nel merito l'azione amministrativa.
    Monitorare efficienza ed economicità dell'azione amministrativa.
    Garantire la legittimità, regolarità e correttezza dell'azione amministrativa.
    Non so rispondere

    16. La formazione di quale dei seguenti documenti non rientra nel processo di pianificazione, programmazione e budget degli enti pubblici di cui all'art. 6 del D.P.R. n. 97/2003?

    La tabella dimostrativa del presunto risultato di amministrazione.
    Il budget economico dei centri di responsabilità di 1° livello.
    Il consuntivo del centro di costo.
    Il bilancio pluriennale.
    Non so rispondere

    17. Il D.Lgs. n. 286/1999, in attuazione della Bassanini, riordina i meccanismi e gli strumenti di monitoraggio e valutazione dei costi, dei rendimenti e dei risultati dell'attività svolta dalle pubbliche amministrazioni e individua diverse aree di attività in cui si articolano i controlli interni. In particolare, il controllo di regolarità amministrativa e contabile....

    Valuta le prestazioni del personale con qualifica dirigenziale.
    Deve assicurare la legittimità e la correttezza dell'azione amministrativa.
    Ottimizza, anche mediante tempestivi interventi di correzione, il rapporto tra costi e risultati.
    Valuta l'adeguatezza delle scelte compiute in sede di attuazione dei piani, programmi ed altri strumenti di determinazione dell'indirizzo politico, in termini di congruenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti.
    Non so rispondere

    18. Durante l'esercizio provvisorio la gestione del bilancio dello Stato è consentita per tanti dodicesimi della spesa prevista da ciascun capitolo quanti sono i mesi dell'esercizio provvisorio. Esistono eccezioni al riguardo?

    Si, possono essere pagate in deroga a tali limiti le spese obbligatorie e non suscettibili di impegni o di pagamenti frazionati in dodicesimi.
    Si, possono essere pagate in deroga solo le spese del personale.
    Si, possono essere pagate in deroga a tali limiti le spese inderogabili relative ai Ministero dell'interno e del Ministero della giustizia.
    No, non esistono eccezioni.
    Non so rispondere

    19. É configurabile responsabilità penale in capo ad una P.A.?

    Si, la responsabilità giuridica della P.A. può essere amministrativa o penale.
    No, la responsabilità giuridica della P.A. può essere civile o amministrativa.
    Si, la responsabilità giuridica della P.A. può essere civile, amministrativa e penale.
    No, la responsabilità giuridica della P.A. può essere solo amministrativa.
    Non so rispondere

    20. Il bilancio di previsione degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975 si conclude con il quadro generale riassuntivo, in cui sono riassunte....

    Le sole previsioni di cassa.
    Le previsioni di competenza e/o di cassa, a discrezione dell'ente.
    Le previsioni di competenza e di cassa.
    Le sole previsioni di competenza.
    Non so rispondere

    21. Con quale delle seguenti modalità è annualmente stabilito l'importo massimo di emissione di titoli pubblici?

    Con deliberazione del Consiglio dei Ministri.
    Con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze d'intesa con il Ministro delle attività produttive, previo parere della CONSOB.
    D'intesa tra il Ministro dell'Economia e delle Finanze ed il Governatore della Banca d'Italia.
    Con apposita norma della legge che approva il bilancio di previsione dello Stato.
    Non so rispondere

    22. Le notizie, le informazioni ed i dati in possesso del concessionario in ragione dell'attività affidatagli in concessione sono coperti da segreto d'ufficio?

    No, la legge in materia di riscossioni (D.Lgs. n. 112/1999 nulla dispone, in quanto trovano applicazione solo le norme di cui alla legge in materia di trattamento dei dati.
    No, ma è buona norma non divulgare le notizie, le informazioni e i dati senza il previo parere del Garante per i dati personali.
    No, tutti i dati relativi alle entrate sono pubblici.
    Si, lo dispone espressamente il D.Lgs. n. 112/1999,.
    Non so rispondere

    23. L'indipendenza della Corte dei conti e dei suoi componenti di fronte al Governo è assicurata, ai sensi dell'art. 100 della Costituzione,.....

    Dalla Corte Costituzionale.
    Dalla legge.
    Dal Consiglio superiore della Magistratura.
    Dal Parlamento.
    Non so rispondere

    24. Indicare quale tra le seguenti affermazioni in merito alle garanzie a corredo dell'offerta (art. 75), alla cauzione definitiva (art. 113) e alle garanzie e coperture assicurative per i lavori pubblici (art. 129) è conforme a quanto stabilito dal D.Lgs. n. 163/2006.

    La cauzione del 2% dell'importo dei lavori da allegare all'offerta da presentare per l'affidamento dell'esecuzione dei lavori pubblici copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento e cessa di avere effetto solo alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio.
    In caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 20%, la cauzione definitiva è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 20%; ove il ribasso sia superiore al 30%, l'aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 30%.
    La fidejussione bancaria o polizza assicurativa relativa alla garanzia del 2% del prezzo base indicato nel bando o nell'invito dovrà avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta.
    La cauzione definitiva copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'aggiudicatario ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo.
    Non so rispondere

    25. A norma di quanto dispone il D.Lgs. n. 163/2006 qualora, in esito all'esperimento di una procedura aperta o ristretta, non sia stata presentata nessuna offerta, o nessuna offerta appropriata, o nessuna candidatura la stazione appaltante può aggiudicare avvalendosi della procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara?

    No, in tal caso la stazione appaltante può procedere con accordi quadro.
    Si, la procedura negoziata rientra nelle procedure di scelta considerate normali dal suddetto D.Lgs.
    No, in tal caso la stazione appaltante può procedere al dialogo competitivo.
    Si, lo prevede espressamente l'art. 57.
    Non so rispondere

    26. Durante l'esercizio provvisorio la gestione del bilancio dello Stato è consentita per tanti dodicesimi della spesa prevista da ciascun capitolo quanti sono i mesi dell'esercizio provvisorio. Tali limitazioni si intendono riferite anche alle autorizzazioni di impegno di spesa?

    Si, si intendono riferite sia agli impegni che ai pagamenti.
    No, purché gli impegni di spesa siano di modesta entità.
    No, si intendono riferite solo ai pagamenti.
    Si, si intendono riferite solo agli impegni.
    Non so rispondere

    27. Il fondo di riserva per le spese impreviste di cui all'art. 17 del D.P.R. n. 97/2003....

    Può essere iscritto facoltativamente o nel bilancio di competenza ovvero in quello di cassa.
    É iscritto solo nel bilancio di cassa.
    É iscritto sia nel bilancio di competenza che in quello di cassa.
    É iscritto solo nel bilancio di competenza.
    Non so rispondere

    28. Nel quadro generale riassuntivo allegato al bilancio di previsione dello Stato, con riferimento sia alle dotazioni di competenza che a quelle di cassa è data distinta indicazione del «risparmio pubblico», vale a dire....

    Del risultato differenziale tra il totale delle entrate tributarie ed extratributarie ed il totale delle spese correnti.
    Del risultato differenziale tra tutte le entrate e le spese, escluse le operazioni riguardanti le partecipazioni azionarie ed i conferimenti, nonché la concessione e riscossione di crediti e l'accensione e rimborso di prestiti.
    Del risultato differenziale delle operazioni finali, rappresentate da tutte le entrate e le spese, escluse le operazioni di accensione e di rimborso di prestiti.
    Del risultato differenziale fra il totale delle entrate finali e il totale delle spese.
    Non so rispondere

    29. Il bilancio pluriennale di cui all'art. 8 del D.P.R. n. 97/2003 è redatto..

    In termini di competenza e di cassa.
    In termini di competenza o in termini di cassa.
    In termini di competenza.
    In termini di competenza e facoltativamente in termini di cassa.
    Non so rispondere

    30. Dispone il D.Lgs. n. 300/1999 che il M.E.F. svolge le funzioni di spettanza statale in aree funzionali. Quale area provvede all'analisi del sistema fiscale e delle scelte inerenti alle entrate tributarie ed erariali in sede nazionale, comunitaria e internazionale?

    L'area politica economica e finanziaria.
    L'area politiche fiscali.
    L'area amministrazione generale.
    L'area politiche, processi e adempimenti di bilancio.
    Non so rispondere

    31. Dispone l'art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006 che nel caso di lavori, per i raggruppamenti temporanei di tipo verticale i requisiti di cui all'art. 40 (qualificazione per eseguire i lavori pubblici)...

    Devono essere solo posseduti dal mandatario.
    Non trovano applicazione.
    Anche se non siano frazionabili, devono essere posseduti dal mandatario per i lavori della categoria prevalente e per il relativo importo.
    Sempre che siano frazionabili, devono essere posseduti dal mandatario per i lavori della categoria prevalente e per il relativo importo.
    Non so rispondere

    32. Il codice dei contratti prevede che, negli appalti di forniture o servizi, la dimostrazione delle capacità tecniche dei concorrenti può essere fornita in più modi, a seconda della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso delle forniture o dei servizi. Quale tra i seguenti non è corretto?

    Presentazione dell'elenco dei principali servizi o delle principali forniture prestati negli ultimi cinque anni con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari pubblici dei servizi o forniture stessi.
    Indicazione dei tecnici e degli organi tecnici, facenti direttamente capo, o meno, al concorrente e, in particolare, di quelli incaricati dei controlli di qualità.
    Controllo, effettuato dalla stazione appaltante o, nel caso di concorrente non stabilito in Italia, per incarico della stazione appaltante, da un organismo ufficiale competente del Paese in cui è stabilito il concorrente, purché tale organismo acconsenta, allorché i prodotti da fornire o il servizio da prestare siano complessi o debbano rispondere, eccezionalmente, a uno scopo determinato; il controllo verte sulla capacità di produzione e, se necessario, di studio e di ricerca del concorrente e sulle misure utilizzate da quest'ultimo per il controllo della qualità.
    Descrizione delle attrezzature tecniche tale da consentire una loro precisa individuazione e rintracciabilità, delle misure adottate dal fornitore o dal prestatore del servizio per garantire la qualità, nonché degli strumenti di studio o di ricerca di cui dispone.
    Non so rispondere

    33. Quale affermazione afferente all'assestamento, variazioni e storni al bilancio di cui all'art. 20 del D.P.R. 97/2003 è corretta?

    Sono vietati gli storni nella gestione dei residui, nonché tra la gestione dei residui e quella di competenza ma non viceversa.
    Le variazioni per nuove o maggiori spese possono proporsi soltanto se è assicurato almeno il 90% della necessaria copertura finanziaria.
    Ulteriori variazioni al bilancio di previsione di competenza e di cassa, comprese quelle per l'utilizzo dei fondi di cui agli artt. 17, 18 e 19, possono essere deliberate entro il mese di novembre.
    Durante l'ultimo mese dell'esercizio finanziario non possono essere in alcun caso adottati provvedimenti di variazione al bilancio.
    Non so rispondere

    34. A norma del Regolamento concernente l'amministrazione e la contabilità degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975 (D.P.R. n. 97/2003), il bilancio pluriennale comporta autorizzazione a riscuotere le entrate che vi sono contemplate?

    Solo se approvato nei termini di legge.
    No.
    Si, previa autorizzazione degli organi politici.
    Si, alla stregua del bilancio di previsione.
    Non so rispondere

    35. Il Dipartimento del Tesoro svolge attività di supporto tecnico alle scelte di politica economica e finanziaria del Governo, elabora le strategie macroeconomiche ed i più significativi documenti di programmazione. Di quale dei seguenti principali processi è responsabile?

    Produzione delle norme tributarie.
    Garanzia della corretta programmazione e rigorosa gestione delle risorse pubbliche.
    Erogazione di servizi specialistici come il supporto metodologico e strumentale alla razionalizzazione del sistema pubblico di approvvigionamento (URAPA).
    Analisi dei problemi economici, monetari e finanziari interni ed internazionali.
    Non so rispondere

    36. La legge finanziaria contiene esclusivamente norme tese a realizzare effetti finanziari con decorrenza dal primo anno considerato nel bilancio pluriennale. Sono escluse....

    Le norme che comportano aumenti di spesa o riduzioni di entrata ed il cui contenuto sia finalizzato direttamente al sostegno o al rilancio dell'economia con interventi di carattere localistico o microsettoriale.
    Le norme che comportano aumenti di spesa o riduzioni di entrata ed il cui contenuto sia finalizzato direttamente al sostegno o al rilancio dell'economia nazionale.
    Le norme che indicano risorse destinate, in ciascuno degli anni compresi nel bilancio pluriennale, alle modifiche del trattamento economico e normativo del personale dipendente da pubbliche amministrazioni non compreso nel regime contrattuale.
    Le norme che contengono variazioni delle aliquote, delle detrazioni e degli scaglioni afferenti imposte indirette, tasse, canoni, tariffe e contributi in vigore con effetto dal 1° gennaio dell'anno cui essa si riferisce.
    Non so rispondere

    37. Le UPB di 1° livello delle entrate (D.P.R. n. 97/2003, art. 12) sono ripartite in titoli....

    Secondo il rispettivo oggetto ai fini della gestione e della rendicontazione.
    Secondo la specifica natura dei cespiti.
    A seconda che il gettito derivi dalla gestione corrente, in conto capitale o dalle partite di giro.
    Ai fini dell'accertamento dei cespiti.
    Non so rispondere

    38. Cosa evidenzia, nel quadro generale riassuntivo del bilancio di previsione dello Stato, il risultato differenziale delle operazioni finali, rappresentate da tutte le entrate e le spese, escluse le operazioni di accensione e di rimborso di prestiti?

    Il risparmio pubblico.
    Il saldo netto da finanziare o da impiegare.
    L'indebitamento o accrescimento netto.
    Il ricorso al mercato.
    Non so rispondere

    39. Ai sensi dell'art. 113 del D.Lgs. 12/4/2006, n. 163, l'esecutore del contratto è obbligato a costituire una garanzia fideiussoria....

    Del 50% dell'importo contrattuale.
    Pari all'importo contrattuale.
    Del 2% dell'importo contrattuale.
    Del 10% dell'importo contrattuale.
    Non so rispondere

    40. A norma di quanto dispone l'art. 125 del D.Lgs. n. 163/2006 i lavori necessari per la compilazione di progetti di importo non superiore a 200.000 euro....

    Devono essere affidati direttamente dal responsabile del procedimento ad un operatore economico di sua scelta.
    Possono essere eseguiti in economia.
    Devono essere obbligatoriamente effettuati in amministrazione diretta.
    Devono essere obbligatoriamente appaltati con la procedura aperta.
    Non so rispondere

    41. É esclusa la responsabilità personale del pubblico dipendente verso i terzi, tra l'altro,....

    Quando ha agito per legittima difesa di sé o di altri.
    Quando il danno è di modesta entità.
    Quando ha agito in concorso con altri dipendenti.
    Quando ha agito per delega del superiore.
    Non so rispondere

    42. Il titolo V del D.P.R. n. 97/2003, Spese delegate, resa dei conti e uffici decentrati, al capo I in cui viene disciplinata la gestione delle spese degli enti non imputabili direttamente al bilancio, art. 67, dispone circa le operazioni di chiusura e rendicontazione che....

    La rendicontazione dei pagamenti è semestrale: quella del primo semestre è presentata entro il mese di agosto e quella del secondo semestre entro il mese di febbraio dell'esercizio successivo.
    L'omessa presentazione del rendiconto oltre i centottanta giorni successivi ai termini è segnalata alla Corte dei conti ed al Ministero vigilante.
    La rendicontazione dei pagamenti è mensile.
    L'omessa presentazione del rendiconto oltre i sessanta giorni successivi ai termini è segnalata alla Corte dei conti ed al collegio dei revisori dei conti dall'ufficio che esercita il riscontro o il controllo dei rendiconti amministrativi.
    Non so rispondere

    43. Sulla base di quali criteri e parametri è formato il progetto di bilancio annuale di previsione dello Stato a legislazione vigente?

    Sulla base dei criteri e parametri indicati nel collegato alla legge finanziaria.
    Sulla base dei criteri e parametri indicati nel documento di programmazione economico-finanziaria, come deliberato dal Parlamento.
    Sulla base dei criteri indicati dalla relazione previsionale e programmatica.
    Sulla base dei criteri e parametri indicati nella legge finanziaria.
    Non so rispondere

    44. Negli enti di cui alla legge n. 70/1975, l'avanzo di amministrazione....

    Può essere utilizzato, tra l'altro, per il finanziamento delle spese di funzionamento non ripetitive in qualsiasi periodo dell'esercizio e per le altre spese correnti solo in sede di assestamento.
    Può essere utilizzato solo per oneri connessi con i rinnovi del CCNL.
    Può essere utilizzato, tra l'altro, per il finanziamento delle spese di funzionamento non ripetitive solo in sede di assestamento e per le altre spese correnti in qualsiasi periodo dell'esercizio.
    Può essere utilizzato esclusivamente per i provvedimenti necessari per la salvaguardia degli equilibri di bilancio che costituiscono principio informatore per la gestione e la formazione del bilancio di previsione, ove non possa provvedersi con mezzi ordinari, per il finanziamento delle spese di funzionamento non ripetitive in qualsiasi periodo dell'esercizio e per le altre spese correnti solo in sede di assestamento.
    Non so rispondere

    45. Il fondo di riserva per le spese impreviste, di cui all'art. 17 del D.P.R. n. 97/2003,....

    Non può essere superiore al 10 per cento e inferiore al 5 per cento del totale delle uscite correnti.
    Non può essere superiore al 2 per cento e inferiore allo 0,5 per cento del totale delle uscite correnti.
    Non può essere superiore al 3 per cento e inferiore all'1 per cento del totale delle uscite correnti.
    Non può essere superiore al 5 per cento e inferiore al 2 per cento del totale delle uscite correnti.
    Non so rispondere

    46. Nel codice dei contratti pubblici, l'"accordo quadro" è:

    Un processo di acquisizione interamente elettronico, per acquisti di uso corrente, le cui caratteristiche generalmente disponibili sul mercato soddisfano le esigenze di una stazione appaltante, limitato nel tempo e aperto per tutta la sua durata a qualsivoglia operatore economico che soddisfi i criteri di selezione e che abbia presentato un'offerta indicativa conforme al capitolato d'oneri.
    Un accordo concluso tra una o più stazioni appaltanti e uno o più operatori economici e il cui scopo è quello di stabilire le clausole relative agli appalti da aggiudicare durante un dato periodo, in particolare per quanto riguarda i prezzi e, se del caso, le quantità previste.
    Una procedura nella quale la stazione appaltante, in caso di appalti particolarmente complessi, avvia un dialogo con i candidati ammessi a tale procedura, al fine di elaborare una o più soluzioni atte a soddisfare le sue necessità e sulla base della quale o delle quali i candidati selezionati saranno invitati a presentare le offerte; a tale procedura qualsiasi operatore economico può chiedere di partecipare.
    Un processo per fasi successive basato su un dispositivo elettronico di presentazione di nuovi prezzi, modificati al ribasso, o di nuovi valori riguardanti taluni elementi delle offerte, che interviene dopo una prima valutazione completa delle offerte permettendo che la loro classificazione possa essere effettuata sulla base di un trattamento automatico.
    Non so rispondere

    47. Nel caso del criterio di selezione delle offerte del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, il bando di gara stabilisce:

    Se il prezzo più basso, per i contratti da stipulare a corpo, è determinato mediante ribasso sull'elenco prezzi posto a base di gara ovvero mediante offerta a prezzi unitari.
    Se il prezzo più basso, per i contratti da stipulare a misura, è determinato mediante ribasso sull'elenco prezzi posto a base di gara ovvero mediante offerta a prezzi unitari.
    Che il prezzo più basso, sia per i contratti da stipulare a misura che a corpo, è determinato mediante ribasso sull'elenco prezzi posto a base di gara.
    Se il prezzo più basso, per i contratti da stipulare a misura, è determinato mediante ribasso sull'importo dei lavori posto a base di gara ovvero mediante offerta a prezzi unitari.
    Non so rispondere

    48. Le funzioni di spettanza del M.E.F. sono suddivise dal D.Lgs. n. 300/1999 in aree funzionali. Quale area si occupa in particolare della formazione e gestione del bilancio dello Stato?

    L'area politica economica e finanziaria.
    L'area amministrazione generale.
    L'area politiche, processi e adempimenti di bilancio.
    L'area politiche fiscali.
    Non so rispondere

    49. Indicare quale tra le seguenti affermazioni in merito alle garanzie a corredo dell'offerta (art. 75), alla cauzione definitiva (art. 113) e alle garanzie e coperture assicurative per i lavori pubblici (art. 129) è conforme a quanto stabilito dal D.Lgs. n. 163/2006.

    La garanzia del 2% a corredo dell'offerta copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'affidatario ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo.
    L'esecutore del contratto deve costituire una garanzia fideiussoria del 10% dell'importo contrattuale. In caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 20%, la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 20%; ove il ribasso sia superiore al 30%, l'aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 30%.
    La fideiussione bancaria o la polizza assicurativa relativa alla cauzione definitiva dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro novanta giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante.
    La fideiussione bancaria o polizza assicurativa relativa alla cauzione provvisoria dovrà avere validità per almeno 360 giorni dalla data di presentazione dell'offerta.
    Non so rispondere

    50. La relazione del collegio dei revisori dei conti, allegata al rendiconto generale deve attestare, ai sensi dell'art. 47 del D.P.R. n. 97/2003, l'esistenza delle attività e passività e la loro corretta esposizione in bilancio nonché dell'attendibilità delle valutazioni di bilancio?

    No. É sufficiente l'attestazione dell'esattezza e della chiarezza dei dati contabili presentati nei prospetti di bilancio e nei relativi allegati.
    No, il collegio attesta esclusivamente la correttezza dei risultati finanziari, economici e patrimoniali della gestione.
    Si, la relazione si compone di due parti, la prima è l'Attestazione della corrispondenza dei dati riportati nel rendiconto generale con quelli analitici desunti dalla contabilità generale tenuta nel corso della gestione, la seconda è appunto l'Attestazione dell'esistenza delle attività e passività e della loro corretta esposizione in bilancio nonché dell'attendibilità delle valutazioni di bilancio.
    Si.
    Non so rispondere