• Accedi • Iscriviti gratis
  • diritto amministrativo inps

    Tempo trascorso
    -
    CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI A N. 35 POSTI DI DIRIGENTE AMMINISTRATIVO DI SECONDA FASCIA

    1. L'istituto della conversione dell'atto amministrativo....

    Non costituisce applicazione del principio di conservazione dell'atto.
    É una figura di diritto sostanziale con cui si riconosce la legittimità dell'operato della P.A. rinunciando espressamente a far valere le proprie pretese mediante ricorso.
    Opera con efficacia retroattiva
    Alla stregua della acquiescenza può provenire solo dall'autore dell'atto o da un organo superiore.
    Non so rispondere

    2. L'esecuzione della sentenza del tribunale amministrativo regionale:

    Può essere sospesa dallo stesso TAR, su istanza di parte e con ordinanza motivata emessa in camera di consiglio, qualora dall'esecuzione della sentenza possa derivare un danno grave e irreparabile.
    Può essere sospesa d'ufficio dal Consiglio di Stato quando ravvisi il fumus boni iuris ed il periculum in mora nell'appello del ricorrente
    Può essere sospesa d'ufficio dal Consiglio di Stato quando ravvisi il fumus boni iuris nell'appello del ricorrente
    Può essere sospesa dal Consiglio di Stato, su istanza di parte e con ordinanza motivata emessa in camera di consiglio, qualora dall'esecuzione della sentenza possa derivare un danno grave e irreparabile
    Non so rispondere

    3. La convalida dell'atto amministrativo....

    Opera «ex nunc» ma poiché si collega ad un atto precedentemente emanato conservandone gli effetti anche nel tempo intermedio, di fatto opera «ex tunc».
    É una manifestazione di volontà non innovativa con cui l'autorità ribadisce una sua precedente determinazione, eventualmente ripetendone il contenuto
    Come l'acquiescenza può provenire solo dal destinatario dell'atto
    Come la conversione mira a rendere l'atto stabile e sicuro in tutti gli effetti che gli sono propri.
    Non so rispondere

    4. I sottosegretari di Stato...

    Giurano nelle mani del Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Esercitano le attribuzioni loro conferite dal Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Sono nominati dal Parlamento riunito in seduta comune
    Esercitano le attribuzioni loro conferite dal Presidente della Repubblica.
    Non so rispondere

    5. Quale, tra le seguenti, è una caratteristica propria del ricorso gerarchico improprio?

    É proponibile solo nel rapporto fra organi individuali.
    Presuppone un rapporto di gerarchia in senso tecnico.
    É ammesso solo nei casi in cui non esiste rapporto di gerarchia
    Non può essere proposto ad organi statali avverso provvedimenti di altro ente pubblico.
    Non so rispondere

    6. Il D.Lgs. 165/2001 attribuisce ai dirigenti di uffici dirigenziali generali alcuni compiti e poteri. Quali dei seguenti ne è escluso?

    Curare l'attuazione dei piani, programmi e direttive generali definite dal Ministro e attribuire ai dirigenti gli incarichi e la responsabilità di specifici progetti e gestioni.
    Formulare richieste di pareri alle autorità amministrative indipendenti ed al Consiglio di Stato.
    Dirigere, coordinare e controllare l'attività dei dirigenti e dei responsabili dei procedimenti amministrativi, anche con potere sostitutivo in caso di inerzia.
    Decidere sui ricorsi gerarchici contro gli atti e i provvedimenti amministrativi non definitivi dei dirigenti.
    Non so rispondere

    7. Ai fini del T.U. n. 445/2000 per «fatto» si intende....

    La situazione di un soggetto caratterizzata da una particolare sfera di capacità, diritti, doveri nell'ambito di una collettività.
    Solo l'attributo che qualifica di una persona nell'ambito della collettività.
    Qualsiasi fatto della vita reale che può avere rilevanza per il diritto.
    Solo le specificazioni (mediche, sanitarie, di opinioni politiche) inerenti alla vita personale e alla persona.
    Non so rispondere

    8. Le decisioni dell'Unione europea....

    Non hanno il carattere dell'obbligatorietà.
    Non sono vincolanti.
    Vincolano lo Stato membro cui sono rivolte per quanto riguarda il risultato da raggiungere, salva restando la competenza degli organi nazionali in merito alla forma e ai mezzi.
    Sono obbligatorie in tutti i loro elementi per i destinatari da esse designati.
    Non so rispondere

    9. La revoca dell'atto amministrativo..

    Ricorre quando viene ritirato un atto amministrativo non ancora efficace
    Ricorre quando viene ritirato, con efficacia non retroattiva, un atto amministrativo inficiato da vizi di merito in base ad una nuova valutazione degli interessi.
    Ricorre quando viene ritirato, con efficacia retroattiva, un atto amministrativo per il sopravvenire di nuove circostanze di fatto che rendono l'atto non più rispondente al pubblico interesse.
    Ricorre quando con provvedimento "ad hoc" si preclude ad un determinato atto amministrativo di produrre i suoi effetti per un determinato lasso di tempo
    Non so rispondere

    10. Dispone il novellato comma 6 dell'art. 7 del D.Lgs. n. 165/2001 che per esigenze cui non possono far fronte con personale in servizio, le P.A. possono conferire incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo, di natura occasionale o coordinata e continuativa ad esperti di particolare e comprovata specializzazione universitaria. Per procedere al conferimento le P.A. devono predeterminare durata, luogo, oggetto e compenso della collaborazione?

    No, data la natura della prestazione altamente qualificata.
    Devono predeterminare solo oggetto e compenso.
    Devono predeterminare solo durata e oggetto.
    Si, preventivamente.
    Non so rispondere

    11. Quando un ricorso amministrativo sia ritenuto infondato....

    É rigettato.
    É dichiarato irricevibile.
    É dichiarato nullo.
    É dichiarato inammissibile.
    Non so rispondere

    12. Mediante la dichiarazione sostitutiva di cui all'art. 47 del D.P.R. 445/2000....

    Si può dichiarare l'assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto
    Non è possibile sostituire il documento inerente i dati relativi ai bilanci e al fatturato dell'impresa.
    Si può attestare anche la conformità all'originale della copia di una pubblicazione o di titoli di studio o di servizio
    Si può dichiarare di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali.
    Non so rispondere

    13. Dispone il D.Lgs. 165/2001 che nella P.A. il lavoratore può essere adibito a mansioni proprie della qualifica immediatamente superiore, tra l'altro,....

    Nel caso di vacanza di posto in organico, per non più di tre mesi, prorogabili fino a sei qualora siano state avviate le procedure per la copertura dei posti vacanti.
    Nel caso di vacanza di posto in organico, per non più di sei mesi, prorogabili fino a dodici qualora siano state avviate le procedure per la copertura dei posti vacanti.
    Nel caso di sostituzione di altro dipendente assente per ferie, qualora la durata sia superiore a 15 giorni.
    Nel caso di sostituzione di altro dipendente assente per ferie, per la durata dell'assenza.
    Non so rispondere

    14. Indicare quale compito/funzione non è stato oggetto di conferimento ai sensi del disposto di cui all'art. 1 della legge L. 15-3-1997, n. 59.

    La programmazione nel settore dello spettacolo in genere, nonchè il turismo e l'industria alberghiera.
    Tramvie e linee automobilistiche, nonchè viabilità, acquedotti e lavori pubblici.
    Vigilanza in materia di lavoro e cooperazione.
    I compiti relativi alla tutela dell'ambiente in genere.
    Non so rispondere

    15. L'inosservanza delle disposizioni sulla valida costituzione dei collegi....

    Costituisce vizio di legittimità dell'atto amministrativo per eccesso di potere.
    Costituisce vizio di legittimità dell'atto amministrativo per violazione di legge.
    Costituisce vizio di legittimità dell'atto amministrativo per incompetenza.
    Non costituisce vizio di legittimità dell'atto amministrativo.
    Non so rispondere

    16. Il D.Lgs. n. 300/1999, di attuazione della delega di cui alla legge n. 59/1997, ha riformato l'organizzazione del Governo, prevedendo accanto alla figura del Ministro, strutture dipartimentali cui sono attribuiti compiti finali concernenti grandi aree di materie omogenee e relativi compiti strumentali. In quali tra i seguenti Ministeri i dipartimenti costituiscono le strutture di primo livello?

    Ministeri dell'interno; della giustizia; dell'economia e delle finanze; delle politiche agricole, alimentari e forestali.
    Ministeri della salute; dell'università e della ricerca; per i beni e le attività culturali; delle comunicazioni; delle politiche agricole, alimentari e forestali; del lavoro e della previdenza sociale
    Ministeri della giustizia; della difesa; dell'economia e delle finanze; delle infrastrutture; degli affari esteri.
    Ministero degli affari esteri, Ministero della difesa, Ministero delle comunicazioni.
    Non so rispondere

    17. Nella segnatura di protocollo informatico, le informazioni minime previste sono....

    Il progressivo di protocollo, la data di protocollo, l'identificazione in forma sintetica dell'amministrazione o dell'area organizzativa competente, il codice identificativo dell'ufficio che ha prodotto il documento e l'indice di classificazione del documento.
    Il progressivo di protocollo, la data di protocollo, l'identificazione in forma sintetica dell'amministrazione o dell'area organizzativa competente, il codice identificativo dell'ufficio cui il documento è assegnato e l'indice di classificazione del documento
    Il progressivo di protocollo, la data di protocollo, il codice identificativo dell'ufficio cui il documento è assegnato o il codice dell'ufficio che ha prodotto il documento e l'indice di classificazione del documento.
    Il progressivo di protocollo, la data di protocollo e l'identificazione in forma sintetica dell'amministrazione o dell'area organizzativa competente ai fini della gestione unica o coordinata del documento.
    Non so rispondere

    18. Dopo le innovazioni introdotte dal D.Lgs. 165/2001 in materia di pubblico impiego, permane la giurisdizione del giudice amministrativo in materia di....

    Controversie concernenti il conferimento e la revoca degli incarichi dirigenziali, nonché la responsabilità dirigenziale
    Controversie relative a comportamenti antisindacali delle pubbliche amministrazioni.
    Controversie concernenti le indennità di fine rapporto, comunque denominate e corrisposte, purché non vengano in questione atti amministrativi presupposti.
    Controversie relative a procedure concorsuali per l'assunzione dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni.
    Non so rispondere

    19. La proroga dell'atto amministrativo....

    Ricorre quando, per sopraggiunte cause di interesse pubblico, non si riconosce al concessionario il diritto di insistenza
    Ricorre quando con provvedimento "ad hoc" si preclude ad un determinato atto amministrativo di produrre i suoi effetti per un determinato lasso di tempo.
    Ricorre quando la P.A. differisce ad un momento successivo, rispetto a quello previsto dall'atto, il termine di scadenza dell'atto stesso.
    Ricorre quando viene modificato parzialmente un precedente atto amministrativo.
    Non so rispondere

    20. L'art. 16 del D.Lgs. n. 165/2001 attribuisce il compito di adottare gli atti relativi all'organizzazione degli uffici di livello dirigenziale non generale....

    All'organo di direzione politica.
    Agli organi consultivi dell'amministrazione.
    Ai dirigenti.
    Ai dirigenti degli uffici dirigenziali generali.
    Non so rispondere

    21. La concessione è il provvedimento amministrativo con cui la P.A. conferisce ex novo posizioni giuridiche attive al destinatario, ampliando così la sua sfera giuridica. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulle concessioni è corretta.

    Nella concessione di beni il concessionario acquista, tra l'altro, il dovere di insistenza
    Nella concessione di servizi il concessionario acquista, tra l'altro, il diritto all'esclusiva nella titolarità della concessione.
    Le autorizzazioni all'apertura di farmacie rientrano nella categoria delle concessioni traslative di poteri o facoltà su beni pubblici.
    Nelle concessioni traslative di poteri o facoltà su beni pubblici, la concessione può riguardare solo un bene patrimoniale indisponibile.
    Non so rispondere

    22. L'art. 20 della legge 15/3/1997, n. 59, ha delineato principi e criteri generali che devono informare l'attività regolamentare del Governo nella definizione dei procedimenti amministrativi relativi alle materie oggetto di delegificazione. Quale delle indicazioni che seguono è conforme ai predetti principi e/o criteri?

    Completare l'integrazione della disciplina del lavoro pubblico con quella del lavoro privato e la conseguente estensione al lavoro pubblico delle disposizioni del codice civile e delle leggi sui rapporti di lavoro privato nell'impresa.
    Riordinare e potenziare i meccanismi e gli strumenti di monitoraggio e di valutazione dei costi, dei rendimenti e dei risultati dell'attività svolta dalle amministrazioni pubbliche.
    Prevedere che ciascuna amministrazione provveda periodicamente e comunque annualmente alla elaborazione di specifici indicatori di efficacia, efficienza ed economicità ed alla valutazione comparativa dei costi, rendimenti e risultati.
    Adeguare la disciplina sostanziale e procedimentale dell'attività e degli atti amministrativi ai princìpi della normativa comunitaria, anche sostituendo al regime concessorio quello autorizzatorio.
    Non so rispondere

    23. Quale tra i seguenti non costituisce uno dei compiti e poteri elencati nell'art. 16, comma 1, D.Lgs. n. 165 del 2001, e successive modificazioni ed integrazioni, il cui esercizio è attribuito dall'articolo medesimo ai dirigenti di uffici dirigenziali generali, comunque denominati?

    Decidono, in alternativa all'autorità giurisdizionale competente, su ricorsi in merito a controversie sorte tra dipendenti nello svolgimento del servizio.
    Adottano gli atti relativi all'organizzazione degli uffici di livello dirigenziale non generale.
    Curano l'attuazione dei piani, programmi e direttive generali definite dal Ministro e attribuiscono ai dirigenti gli incarichi e la responsabilita' di specifici progetti e gestioni; definiscono gli obiettivi che i dirigenti devono perseguire e attribuiscono le conseguenti risorse umane, finanziarie e materiali.
    Formulano proposte ed esprimono pareri al Ministro, nelle materie di sua competenza.
    Non so rispondere

    24. Il D.Lgs. 165/2001 ha razionalizzato la disciplina della mobilità nel pubblico impiego individuando le seguenti ipotesi....

    Passaggio diretto di personale all'interno della stessa amministrazione, mobilità collettiva.
    Mobilità collettiva, mobilità tra pubblico e privato.
    Passaggio diretto di personale tra amministrazioni diverse, mobilità collettiva, mobilità tra pubblico e privato.
    Passaggio diretto di personale tra amministrazioni diverse, mobilità tra pubblico e privato.
    Non so rispondere

    25. Le dichiarazioni relative all'indirizzo politico, agli impegni programmatici ed alle questioni su cui il Governo chiede la fiducia del Parlamento....

    Sono sottoposte alla deliberazione del Presidente del Consiglio dei ministri.
    Sono attribuzione propria del Presidente del Consiglio dei ministri che adotta autonomamente a nome del Governo
    Sono sottoposte alla deliberazione del Presidente della Repubblica.
    Sono sottoposte alla deliberazione del Consiglio dei ministri.
    Non so rispondere

    26. Dispone il Codice dell'amministrazione digitale che le caratteristiche e le modalità per il rilascio, per la diffusione e l'uso della carta nazionale dei servizi sono definite con uno o più regolamenti, adottati su proposta dei Ministri competenti, sentito il Garante per la protezione dei dati personali e d'intesa con la Conferenza unificata di cui all'art. 8 del D.Lgs. 281/1997. Cosa si intende per carta nazionale dei servizi?

    Il documento rilasciato su supporto informatico per consentire l'accesso per via telematica ai servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni.
    L'attestato elettronico che collega i dati utilizzati per verificare le firme elettroniche ai titolari e conferma l'identità informatica dei titolari stessi.
    La possibilità di accedere ai dati senza restrizioni non riconducibili a esplicite norme di legge.
    Il certificato elettronico conforme ai requisiti di cui all'allegato I della direttiva 1999/93/CE, rilasciato da certificatori che rispondono ai requisiti di cui all'allegato II della medesima direttiva.
    Non so rispondere

    27. I ricorsi amministrativi non impugnatori....

    Sono esperibili nei confronti degli atti non definitivi e si sostanziano nel ricorso gerarchico, gerarchico improprio e in opposizione.
    Non mirano ad ottenere l'eliminazione dell'atto bensì ad ottenere la soluzione della controversia.
    Possono essere esperiti in assenza di una specifica norma che li ammetta e si concretano nel ricorso gerarchico, utilizzabile purché sussista il rapporto di gerarchia, e nel ricorso straordinario, utilizzabile sempre che l'atto impugnato sia definitivo.
    Qualora accolti, consentono all'amministrazione solo il potere di annullare l'atto, senza disporre del potere di riesaminare la questione.
    Non so rispondere

    28. Indicare quale tra le seguenti affermazioni non è conforme a quanto dispone l'art. 16 del D.Lgs. 165/2001, come da ultimo modificato dall'art. 4 del D.Lgs. 387/1998 sulle funzioni e compiti dei dirigenti di uffici dirigenziali generali.

    Adottano gli atti relativi all'organizzazione degli uffici di livello dirigenziale non generale.
    Adottano gli atti e i provvedimenti amministrativi ed esercitano i poteri di spesa e quelli di acquisizione delle entrate rientranti nella competenza dei propri uffici, salvo quelli delegati ai dirigenti.
    Definiscono i criteri generali in materia di ausili finanziari a terzi e di determinazioni di tariffe.
    Definiscono gli obiettivi che i dirigenti devono perseguire e attribuiscono le conseguenti risorse umane, finanziarie e materiali.
    Non so rispondere

    29. Tradizionalmente, lo "straripamento di potere" si configura:

    Come un vizio di legittimità dell'atto amministrativo per incompetenza relativa.
    Come una causa di nullità dell'atto amministrativo per incompetenza assoluta.
    Come un vizio di legittimità dell'atto amministrativo per violazione di legge.
    Come un vizio di legittimità dell'atto amministrativo per eccesso di potere.
    Non so rispondere

    30. Indicare, secondo l'orientamento prevalente, in quale dei seguenti casi è riscontrabile una figura sintomatica di eccesso di potere.

    Contraddittorietà tra più parti dello stesso atto o tra più atti.
    Carenza di presupposti fissati della legge.
    Mancata applicazione della legge.
    Violazioni procedimentali.
    Non so rispondere

    31. La posta elettronica certificata consente l'invio di messaggi la cui trasmissione è valida agli effetti di legge?

    Solo nei casi espressamente elencati nel D.P.R. n. 68/2005.
    Si, lo dispone espressamente il D.P.R. n. 68/2005.
    Solo per la trasmissione tra amministrazioni centrali dello Stato.
    Solo a far data dal 01/07/2007.
    Non so rispondere

    32. La richiesta e la produzione, da parte rispettivamente degli ufficiali di stato civile e dei direttori sanitari, del certificato di assistenza al parto ai fini della formazione dell'atto di nascita, a norma del disposto di cui all'art. 74 del D.P.R. 445/2000, costituisce....

    Responsabilità disciplinare, patrimoniale nonché penale.
    Rifiuto di atti d'ufficio, omissione punibile a norma dell'art. 328 del c.p
    Violazione dei doveri d'ufficio.
    Abuso d'ufficio, punibile a norma dell'art. 323 del c.p.
    Non so rispondere

    33. Ai fini del D.Lgs. n. 82/2005, la persona fisica cui è attribuita la firma elettronica e che ha accesso ai dispositivi per la creazione della firma elettronica è denominata....

    Titolare.
    Pubblica amministrazione.
    Certificatore.
    Gestore.
    Non so rispondere

    34. Spettano al comune tutte le funzioni amministrative che riguardino la popolazione ed il territorio comunale precipuamente nei settori organici indicati dall'art. 13 del D.Lgs. n. 267/2000, tra cui sono compresi....

    Viabilità e trasporti.
    Valorizzazione dei beni culturali.
    Servizi alla persona e alla comunità.
    Tutela e valorizzazione delle risorse idriche ed energetiche.
    Non so rispondere

    35. I ricorsi diretti ad ottenere l'adempimento dell'obbligo dell'autorità amministrativa di conformarsi al giudicato dell'autorità giudiziaria ordinaria:

    Sono di competenza dell'autorità giudiziaria ordinaria.
    Sono di competenza dei tribunali amministrativi regionali quando l'autorità amministrativa chiamata a conformarsi sia un ente che eserciti la sua attività esclusivamente nei limiti della circoscrizione del tribunale amministrativo regionale. Negli altri casi, la competenza è del Consiglio di Stato in sede giurisdizionale.
    Sono di competenza del Consiglio di Stato o del tribunale amministrativo regionale territorialmente competente secondo l'organo che ha emesso la decisione, della cui esecuzione si tratta.
    Sono sempre di competenza dei tribunali amministrativi regionali.
    Non so rispondere

    36. I compensi derivanti da quali delle seguenti prestazioni non configurano, ai sensi dell'art. 53 del D.Lgs. n. 165/2001, una situazione di incompatibilità o cumulo di impieghi?

    Collaborazione in società per azioni regolarmente retribuita.
    Collaborazione retribuita presso S.p.a.
    Compensi derivati da attività svolte dal dipendente in qualità di amministratore di S.p.a.
    Compensi derivati dalla utilizzazione economica da parte dell'autore o inventore di opere d'ingegno e di invenzioni industriali.
    Non so rispondere

    37. Quale delle seguenti attività è propria del C.N.E.L.?

    Iniziativa legislativa in materia di circoscrizioni comunali.
    Iniziativa legislativa in materia di assistenza sanitaria.
    Iniziativa legislativa in materia di polizia rurale.
    Attività consultiva in materia di economia e lavoro nei confronti del Parlamento.
    Non so rispondere

    38. La tutela di interessi collettivi interviene solo con l'esperibilità di un ricorso amministrativo?

    No, la tutela di interessi collettivi interviene anche durante la formazione del procedimento amministrativo (L. n. 241/1990).
    Si, interviene solo in sede di ricorso amministrativo.
    No, per la tutela di interessi collettivi è prevista solo la partecipazione alla formazione del procedimento amministrativo con la possibilità di ottenere l'accesso ai documenti amministrativi.
    Si, in quanto per la tutela di detti interessi non vale la regola generale del "giusto procedimento".
    Non so rispondere

    39. I sottosegretari di Stato....

    Sono nominati con decreto dal Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Esercitano le attribuzioni loro conferite dal Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Non fanno parte del Governo.
    Sono organi costituzionali.
    Non so rispondere

    40. Ai sensi dell'art. 55, comma 9, del D.Lgs. n. 165/2001 e succ. mod. e integr., le pubbliche amministrazioni che sono tra loro omogenee o affini possono istituire un unico collegio arbitrale con competenza sulle sanzioni disciplinari irrogate?

    Si, mediante convenzione che ne regoli le modalità di costituzione e di funzionamento
    Si, mediante accordo, anche verbale, senza alcun bisogno di regolare le modalità di funzionamento, ma solo quelle di costituzione.
    No, in quanto vige il principio della distinzione.
    No, in quanto tale possibilità è rimessa alla emanazione di un DPCM, mai emanato.
    Non so rispondere

    41. A norma della legge n. 241/1990 il provvedimento amministrativo adottato in violazione di legge è annullabile?

    Si, lo prevede espressamente l'art. 21-octies.
    No, l'unica ipotesi contemplata all'art. 21-octies per l'annullabilità è il vizio dell'eccesso di potere.
    Si, l'unica ipotesi contemplata dall'art. 21-octies per l'annullabilità è l'adozione in violazione di legge.
    No, il provvedimento amministrativo adottato in violazione di legge è nullo.
    Non so rispondere

    42. In ordine ai termini e al potere di differimento per il procedimento di accesso formale ai documenti amministrativi è corretto affermare che....

    Qualora la richiesta sia irregolare o incompleta la P.A. entro 30 giorni ne deve dare comunicazione al richiedente.
    Nel caso in cui la P.A. si avvalga del potere di differimento l'atto che lo dispone deve indicare la durata dello stesso.
    Il procedimento di accesso deve concludersi nel termine di 45 giorni.
    Il differimento non può essere disposto nella fase preparatoria dei provvedimenti amministrativi.
    Non so rispondere

    43. Il D.Lgs. 31/3/1998, n. 112, ha conferito funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli enti locali, in attuazione della L. n. 59/1997. Quale delle seguenti attività è classificata nel Titolo IV "Servizi alla persona e alla comunità" di detto D.Lgs.?

    Sport.
    Tutela dell'ambiente dagli inquinamenti.
    Artigianato.
    Opere pubbliche.
    Non so rispondere

    44. I cittadini extracomunitari residenti in Italia possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di atto notorio?

    Si. Al riguardo si applicano le stesse modalità previste per i cittadini italiani.
    No. Le dichiarazioni sostitutive di atto notorio possono essere utilizzate solo dai cittadini italiani.
    Si, purché abbiano la residenza da almeno due anni in Italia.
    Si, limitatamente ai casi in cui si tratti di comprovare stati, qualità personali e fatti certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici italiani.
    Non so rispondere

    45. Quale fonte legislativa definisce e disciplina la Rete internazionale delle pubbliche amministrazioni, interconnessa al SPC?

    D.Lgs. 28 febbraio 2005, n. 42.
    D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.
    D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82.
    D.Lgs. 4 aprile 2006, n. 159.
    Non so rispondere

    46. La conferma dell'atto amministrativo è....

    La trasformazione di un atto amministrativo nullo in un altro di cui esso presenta i requisiti di forma e di sostanza.
    Una manifestazione di volontà non innovativa con cui l'autorità ribadisce una sua precedente determinazione, eventualmente ripetendone il contenuto.
    Una causa di conservazione oggettiva dell'atto amministrativo dipendente da un comportamento con cui il soggetto privato dimostri di essere d'accordo con l'operato della P.A.
    L'inattaccabilità dell'atto amministrativo da parte di colui che pur avendo interesse ad impugnarlo non lo ha fatto nei termini prescritti.
    Non so rispondere

    47. Quale, tra le seguenti, è una caratteristica propria del ricorso straordinario al Capo dello Stato?

    É alternativo al ricorso giurisdizionale amministrativo.
    É proponibile anche per vizi di merito.
    Non è ammesso per motivi di legittimità.
    Non può essere proposto per la tutela di interessi legittimi.
    Non so rispondere

    48. Le linee di indirizzo del Governo in tema di politica internazionale e comunitaria....

    Sono adottate autonomamente dal Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Sono deliberate dal Consiglio dei Ministri, previa autorizzazione del Presidente della Repubblica.
    Sono deliberate dal Presidente della Repubblica.
    Sono deliberate dal Consiglio dei Ministri.
    Non so rispondere

    49. Il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica:

    Deve essere proposto nel termine di sessanta giorni dalla data della notificazione o della comunicazione dell'atto impugnato o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza.
    Deve essere proposto nel termine di centoventi giorni dalla data della notificazione o della comunicazione dell'atto impugnato o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza.
    Deve essere proposto entro il termine di prescrizione del diritto fatto valere.
    Deve essere proposto nel termine di novanta giorni dalla data della notificazione o della comunicazione dell'atto impugnato o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza.
    Non so rispondere

    50. Un provvedimento amministrativo ad efficacia durevole può essere revocato?

    Si. La revoca può intervenire per sopravvenuti motivi di pubblico interesse ovvero nel caso di mutamento della situazione di fatto o di nuova valutazione dell'interesse pubblico originario e ogni controversia, relativa ad un eventuale indennizzo, è attribuita alla giurisdizione esclusiva del giudice ordinario.
    Si. La revoca può intervenire per sopravvenuti motivi di pubblico interesse ovvero nel caso di mutamento della situazione di fatto o di nuova valutazione dell'interesse pubblico originario e determina la inidoneità del provvedimento revocato a produrre ulteriori effetti.
    Si. La revoca può intervenire per sopravvenuti motivi di pubblico interesse ovvero nel caso di mutamento della situazione di fatto o di nuova valutazione dell'interesse pubblico originario e deve essere disposta solo dall'organo che ha emanato il provvedimento.
    Si. La revoca può intervenire per sopravvenuti motivi di pubblico interesse ovvero nel caso di mutamento della situazione di fatto o di nuova valutazione dell'interesse pubblico originario e se comporta pregiudizi in danno dei soggetti direttamente interessati, l'amministrazione ha facoltà di provvedere o meno al loro indennizzo.
    Non so rispondere

    51. Quali tra i seguenti sono acquisizioni di scienza concernenti l'esistenza, la misurazione e l'analisi tecnica o amministrativa dei dati fattuali del mondo reale?

    Certificazioni.
    Verbalizzazioni.
    Acclaramenti.
    Ispezioni.
    Non so rispondere

    52. A norma di quanto dispone il D.Lgs. n. 82/2005, chi approva le linee guida, le modalità operative e di funzionamento dei servizi e delle procedure per realizzare la cooperazione applicativa fra i servizi erogati dalle amministrazioni?

    Il Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione.
    "Il Servizio e-government per lo sviluppo" del Capo del Dipartimento del MIT.
    La Commissione di coordinamento del SPC.
    Il SPC.
    Non so rispondere

    53. Sono oggetto di registrazione obbligatoria di protocollo....

    Tutti i documenti dell'amministrazione, senza esclusione.
    Le gazzette ufficiali, i bollettini ufficiali e i notiziari della pubblica amministrazione.
    Le note di ricezione delle circolari e altre disposizioni, i materiali statistici, gli atti preparatori interni, i giornali, le riviste, i libri, i materiali pubblicitari, gli inviti a manifestazioni.
    I documenti ricevuti e spediti dall'amministrazione e tutti i documenti informatici.
    Non so rispondere

    54. A norma del D.P.R. n. 68/2005 sono soggetti del servizio di posta elettronica certificata il mittente, il destinatario e il gestore del servizio. Il destinatario è....

    Il soggetto, pubblico o privato, che eroga il servizio di posta elettronica certificata e che gestisce domini di posta elettronica certificata.
    Il soggetto che presta servizi di certificazione delle firme elettroniche o che fornisce altri servizi connessi con queste ultime.
    L'utente che si avvale del servizio di posta elettronica certificata per la ricezione di documenti prodotti mediante strumenti informatici.
    L'utente che si avvale del servizio di posta elettronica certificata per la trasmissione di documenti prodotti mediante strumenti informatici.
    Non so rispondere

    55. Chi presiede le Conferenze provinciali permanenti?

    Il Presidente della Provincia.
    Il Prefetto.
    Il Comandante provinciale dei Carabinieri.
    Il Questore.
    Non so rispondere

    56. Dispone il Capo II - Regole ulteriori per i soggetti pubblici - Titolo III - del Codice in materia di protezione dei dati personali, tra l'altro, che....

    Qualunque trattamento di dati personali da parte di soggetti pubblici è consentito soltanto per lo svolgimento delle funzioni istituzionali.
    Qualunque trattamento di dati personali da parte di soggetti pubblici è consentito anche per lo svolgimento di funzioni non istituzionali.
    Non si osservano le disposizioni di cui all'art. 25 in tema di comunicazione e diffusione.
    I soggetti pubblici sono comunque obbligati, alla stregua di quelli privati, a richiedere il consenso dell'interessato.
    Non so rispondere

    57. Dispone l'art. 75 del D.Lgs. n. 82/2005 che al Sistema pubblico di connettività (SPC) partecipano...

    Tutte le amministrazioni dello Stato, e le sue disposizioni si applicano anche all'esercizio delle funzioni di ordine e sicurezza pubblica, difesa nazionale, consultazioni elettorali.
    Tutte le amministrazioni di cui all'art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001.
    Tutte le amministrazione centrali dello Stato ad esclusione degli enti pubblici non economici.
    Tutte le amministrazioni centrali dello Stato.
    Non so rispondere

    58. Dispone l'art. 14-ter della legge n. 241/1990 in merito ai lavori della conferenza di servizi che....

    La prima riunione è convocata entro venti giorni ovvero, in caso di particolare complessità dell'istruttoria, entro quaranta giorni dalla data di indizione.
    La convocazione della prima riunione deve pervenire alle amministrazioni interessate, anche per via telematica o informatica, almeno dieci giorni prima della relativa data.
    La convocazione della prima riunione deve pervenire alle amministrazioni interessate, anche per via telematica o informatica, almeno cinque giorni prima della relativa data.
    La conferenza di servizi assume le determinazioni relative all'organizzazione dei propri lavori a maggioranza computando anche le amministrazioni assenti.
    Non so rispondere

    59. La concessione è il provvedimento amministrativo con cui la P.A. conferisce ex novo posizioni giuridiche attive al destinatario, ampliando così la sua sfera giuridica. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulle concessioni è corretta.

    Nella concessione di beni il concessionario acquista, tra l'altro, la facoltà di pagare il canone.
    I decreti per il cambiamento di nomi rientrano nella categoria delle concessioni costitutive.
    Nella concessione di servizi il concessionario acquista, tra l'altro, la facoltà di pagare la cauzione.
    Nelle concessioni traslative di poteri o facoltà su beni pubblici, la concessione può riguardare solo un bene demaniale.
    Non so rispondere

    60. Le proposte motivate per lo scioglimento dei consigli regionali....

    Sono sottoposte alla deliberazione del Presidente del Consiglio dei ministri.
    Sono sottoposte alla deliberazione del Presidente della Repubblica.
    Non necessitano di deliberazione da parte del Consiglio dei ministri.
    Sono sottoposte alla deliberazione del Consiglio dei ministri.
    Non so rispondere

    61. Nella comunicazione di avvio del procedimento di cui alla legge n. 241/1990 deve essere indicata la data entro la quale deve concludersi il procedimento?

    No, devono essere indicate l'amministrazione competente, l'oggetto del procedimento promosso, l'ufficio e la persona responsabile del procedimento.
    Si, deve essere indicata anche la data entro cui il procedimento deve concludersi ed i rimedi esperibili in caso di inerzia dell'amministrazione.
    Si, ma solo nel caso di indizione di conferenza di servizi.
    Si, ma solo nel caso in cui il procedimento sia ad istanza di parte.
    Non so rispondere

    62. Il ricorso straordinario al Capo dello Stato....

    Non è ammesso per vizi di merito.
    É un rimedio amministrativo di carattere eccezionale.
    Non può essere proposto per la tutela di interessi legittimi.
    É proponibile solo contro atti amministrativi non definitivi.
    Non so rispondere

    63. Le amministrazioni che non provvedono agli adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 165/2001 in materia di organizzazione e disciplina degli uffici e di dotazioni organiche....

    Non possono realizzare accordi in sede di contrattazione integrativa.
    Non possono assumere nuovo personale, ad esclusione di quello appartenente alle categorie protette.
    Non possono corrispondere al proprio personale premi e compensi incentivanti a qualsiasi titolo.
    Non possono assumere nuovo personale, compreso quello appartenente alle categorie protette.
    Non so rispondere

    64. Quale dei seguenti è organo di rilievo costituzionale?

    Consiglio di Stato.
    Governo.
    Presidente della Repubblica.
    Parlamento.
    Non so rispondere

    65. Quale dei seguenti è organo interno del Consiglio di Stato?

    Tribunale Amministrativo Regionale.
    Adunanza plenaria.
    Avvocatura generale dello Stato.
    Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Non so rispondere

    66. In caso di totale o parziale accoglimento del ricorso giurisdizionale di primo grado avverso il silenzio dell'amministrazione ...

    Il giudice amministrativo ordina all'amministrazione di emettere l'atto richiesto entro un termine non superiore a sessanta giorni. Qualora l'amministrazione resti inadempiente oltre il detto termine, il giudice amministrativo, su richiesta di parte, nomina un commissario che provveda in luogo della stessa.
    Il giudice amministrativo nomina d'ufficio un commissario ad acta che provveda in luogo della stessa.
    Il giudice amministrativo ordina all'amministrazione di provvedere di norma entro un termine non superiore a trenta giorni. Qualora l'amministrazione resti inadempiente oltre il detto termine, il giudice amministrativo, su richiesta di parte, nomina un commissario che provveda in luogo della stessa.
    Il giudice amministrativo adotta direttamente l'atto richiesto.
    Non so rispondere

    67. Ai sensi del disposto di cui all'art. 7 della legge n. 241/1990 l'avvio del procedimento amministrativo è comunicato....

    Solo ai soggetti che per legge debbono intervenirvi, qualora ciò sia dettato da esigenze di celerità del procedimento
    A soggetti individuati o facilmente individuabili, diversi dai diretti destinatari del provvedimento, qualora da quest'ultimo possa derivare loro pregiudizio, ove non sussistano ragioni di impedimento derivanti da particolari esigenze di celerità del procedimento.
    Ai soggetti individuati o facilmente individuabili, diversi dai diretti destinatari del provvedimento, qualora da quest'ultimo possa derivare loro pregiudizio, anche se ciò comporti aggravamento del procedimento.
    Ai soli soggetti nei confronti dei quali il provvedimento finale è destinato a produrre effetti diretti.
    Non so rispondere

    68. L'eccesso di potere è:

    Un vizio di legittimità dell'atto amministrativo configurabile solo con riferimento agli atti discrezionali.
    Un vizio di legittimità dell'atto amministrativo configurabile solo con riferimento agli atti vincolati.
    Un vizio di legittimità dell'atto amministrativo configurabile con riferimento sia agli atti discrezionali sia a quelli vincolati.
    Un vizio di merito dell'atto amministrativo.
    Non so rispondere

    69. Quando in un atto amministrativo manchi l'individuazione del soggetto o dell'oggetto nei cui confronti il provvedimento ha effetti, l'atto è....

    Illecito.
    Nullo.
    Irregolare.
    Inopportuno.
    Non so rispondere

    70. I giudici amministrativi generali di appello sono....

    Consiglio di Stato, Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia, Corte dei Conti.
    Consiglio di Stato, Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia, Commissioni tributarie.
    Consiglio di Stato, Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia, T.A.R.
    Consiglio di Stato, Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia.
    Non so rispondere

    71. L'art. 3 del D.Lgs. n. 29/1993 (ora art. 4 del D.Lgs. n. 165/2001) sancisce una netta separazione tra funzioni di indirizzo politico-amministrativo e funzioni che comportano l'adozione di atti e provvedimenti amministrativi. É una funzione di indirizzo politico-amministrativo....

    L'adozione di atti e provvedimenti amministrativi che impegnano l'ente verso l'esterno.
    L'organizzazione delle risorse umane.
    La richiesta di pareri alle autorità amministrative indipendenti ed al Consiglio di Stato.
    La gestione finanziaria, tecnica ed amministrativa mediante autonomi poteri di spesa.
    Non so rispondere

    72. Quale delle seguenti affermazioni in merito al Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro è corretta?

    É composto di esperti e di rappresentanti delle categorie produttive.
    Partecipa alla stipulazione dei contratti di lavoro in rappresentanza dello Stato.
    É organo di consulenza degli organi centrali e periferici dello Stato.
    Svolge funzioni di vigilanza sull'attività delle Organizzazioni sindacali.
    Non so rispondere

    73. Il diritto di accesso ai documenti amministrativi deve costituire, in attuazione dei principi fondamentali introdotti dalla L. n. 241/1990, la regola generale. L'esclusione costituisce, quindi, un'eccezione. Oltre al segreto di Stato, possono essere individuati altri casi di esclusione del diritto di accesso in relazione alla esigenza di salvaguardare alcuni valori fondamentali. Quali di tali valori che seguono non possono determinare, di norma, casi di esclusione del diritto d'accesso?

    L'ordine pubblico, la prevenzione e repressione della criminalità.
    Il segreto d'ufficio.
    La politica monetaria e valutaria.
    La sicurezza, la difesa nazionale e le relazioni internazionali.
    Non so rispondere

    74. L'autorizzazione può essere definita come il provvedimento mediante il quale la P.A., nell'esercizio di una attività discrezionale in funzione preventiva, provvede alla rimozione di un limite legale posto all'esercizio di un'attività inerente ad un diritto soggettivo o ad una potestà pubblica che devono necessariamente preesistere in capo al destinatario. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulle autorizzazioni è corretta.

    L'autorizzazione alla stregua di tutti i negozi giuridici è trasmissibile senza il consenso della P.A.
    L'autorizzazione reale è quella il cui contenuto è predisposto dalla legge e non è pertanto suscettibile di limitazioni.
    L'autorizzazione modale è quella rilasciata con un provvedimento «ad hoc».
    L'autorizzazione personale è quella rilasciata sulla base di un apprezzamento della P.A. concernente requisiti che ineriscono la persona del soggetto autorizzato.
    Non so rispondere

    75. L'acquiescenza dell'atto amministrativo....

    É una figura di diritto sostanziale con cui si riconosce la legittimità dell'operato della P.A. "rinunciando" espressamente a far valere le proprie pretese mediante ricorso.
    Alla stregua della convalida, produce effetti «erga omnes».
    É un mezzo di sanatoria classificato nei provvedimenti di convalescenza dell'atto amministrativo.
    Si verifica in presenza di una legittimazione straordinaria di un organo ad emanare a titolo provvisorio e in una situazione di urgenza un provvedimento che rientra nella competenza di un altro organo.
    Non so rispondere

    76. A norma del D.P.R. n. 68/2005 sono soggetti del servizio di posta elettronica certificata il mittente, il destinatario e il gestore del servizio. Il mittente è....

    Il soggetto, pubblico o privato, che eroga il servizio di posta elettronica certificata e che gestisce domini di posta elettronica certificata.
    L'utente che si avvale del servizio di posta elettronica certificata per la trasmissione di documenti prodotti mediante strumenti informatici.
    L'utente che si avvale del servizio di posta elettronica certificata per la ricezione di documenti prodotti mediante strumenti informatici.
    Il soggetto che presta servizi di certificazione delle firme elettroniche o che fornisce altri servizi connessi con queste ultime.
    Non so rispondere

    77. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulla conversione dell'atto amministrativo è corretta.

    É un mezzo di sanatoria classificato nei provvedimenti di conservazione dell'atto amministrativo.
    Nella c.d. conversione-provvedimento la conversione può operare anche in sede di applicazione dell'atto, effettuata sia da parte dell'interprete, sia da parte dell'autorità giudirisdizionale in sede di legittimità come di merito.
    La conversione a differenza della convalida non elimina il vizio ma mantiene fermo l'atto nell'ambito di un diverso schema legale.
    Presuppone necessariamente una imperfezione lieve nella costituzione dell'atto non idonea a cagionarne l'annullamento.
    Non so rispondere

    78. In materia di collegio arbitrale di disciplina del personale delle P.A., l'art. 55 del D.Lgs. n. 165/2001, dispone che....

    Il collegio si compone di tre membri: uno scelto dall'amministrazione, uno dai rappresentanti dei dipendenti, il terzo di comune accordo.
    Il Presidente del collegio è scelto di comune accordo tra le parti interessate dalla decisione.
    Il Presidente del collegio è designato dal collegio stesso, nel suo seno, mediante votazione a scrutinio segreto.
    Il collegio è presieduto da un soggetto di provata esperienza e indipendenza, esterno all'amministrazione.
    Non so rispondere

    79. Come sono disciplinati i rapporti di lavoro con le pubbliche amministrazioni?

    Dalle disposizioni del capo I, titolo II, del libro V del codice civile e dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato nell'impresa, fatte salve le diverse disposizioni contenute nel D.Lgs. 165/2001.
    Dai principi sanciti dalla Costituzione, fatte salve le disposizioni contenute nel D.Lgs. 165/2001.
    Dalle disposizioni contenute nel D.Lgs. n. 165/2001.
    Esclusivamente dalle disposizioni contenute nel D.Lgs. n. 165/2001 e dalle successive leggi speciali.
    Non so rispondere

    80. Il ricorso giurisdizionale amministrativo è nullo:

    Solo qualora vi sia incertezza assoluta sulle persone o sull'oggetto della domanda.
    Solo se manca la sottoscrizione del ricorrente.
    Solo se manca la sottoscrizione del difensore e del ricorrente.
    Se manca la sottoscrizione del difensore e del ricorrente, salvo che questi abbia conferito al difensore procura speciale ad litem, nonché se, per la mancanza di altri elementi, vi sia incertezza assoluta sulle persone o sull'oggetto della domanda.
    Non so rispondere

    81. Si può configurare responsabilità in capo alla P.A. per gli atti emanati, quando l'emanazione sia conseguenza di false dichiarazioni o di documenti falsi o contenenti dati non più rispondenti a verità, prodotti dall'interessato o da terzi?

    No, salvo i casi di dolo o colpa grave.
    No, salvo che l'atto non costituisca reato.
    No, salvo il caso di dolo o colpa anche lievissima.
    Solo nel caso di danno pubblico arrecato alla collettività.
    Non so rispondere

    82. L'atto deliberato con il quorum richiesto dalla legge nell'ipotesi in cui l'atto di primo grado fosse viziato da insufficienza di quorum....

    Non può essere convalidato.
    Può essere solo sanato.
    Può essere convalidato.
    Non può essere né convalidato né sanato.
    Non so rispondere

    83. Nell'ambito della procedura per l'espressione del parere su ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, l'organo del Consiglio di Stato al quale è assegnato il ricorso, se l'istruttoria è completa e il contraddittorio è regolare, esprime parere:

    Per l'assegnazione al ricorrente di un termine per la regolarizzazione, se ravvisa una irregolarità sanabile, e, se questi non vi provvede, per la dichiarazione di inammissibilità del ricorso.
    Per la dichiarazione di inammissibilità, se riconosce che il ricorso non poteva essere proposto, salva la facoltà dell'assegnazione di un breve termine per presentare all'organo competente il ricorso proposto, per errore ritenuto scusabile, contro atti non definitivi.
    Per la reiezione, se riconosce che il ricorso non poteva essere proposto.
    Per la dichiarazione di improcedibilità, se riconosce che il ricorso non poteva essere proposto.
    Non so rispondere

    84. É anullabile l'atto amministrativo...

    Viziato da difetto assoluto di attribuzione.
    Viziato da incompetenza.
    Viziato da eccesso di potere.
    Adottato in violazione di legge.
    Non so rispondere

    85. I membri esperti del CNEL sono nominati....

    Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.
    Dal Ministro del lavoro e della previdenza sociale.
    Dal Ministro dello sviluppo economico.
    Con decreto del Presidente della Repubblica.
    Non so rispondere

    86. Dispone l'art. 63 del D.Lgs. n. 165/2001 in merito alle controversie relative ai rapporti di lavoro che sono devolute al giudice ordinario, in funzione di giudice del lavoro,....

    Solo le controversie concernenti il conferimento e la revoca degli incarichi dirigenziali.
    Le controversie in materia di rapporti di lavoro del personale della carriera diplomatica.
    Le controversie in materia di procedure concorsuali per l'assunzione dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni.
    Le controversie relative a comportamenti antisindacali delle pubbliche amministrazioni.
    Non so rispondere

    87. In attuazione della legge n. 241/1990, l'amministrazione provvede a dare notizia dell'avvio del procedimento amministrativo mediante comunicazione personale, indicando, tra l'altro,....

    L'ufficio e la persona responsabile del procedimento.
    Il nominativo di tutte le persone interessate al procedimento.
    Il termine entro il quale è possibile ricorrere al Consiglio di Stato.
    Le tipologie di atti di cui è possibile prendere visione.
    Non so rispondere

    88. In materia di sanzioni disciplinari e responsabilità, il D.Lgs. n. 165/2001 dispone che....

    Ogni provvedimento disciplinare, compresi il rimprovero verbale e la censura, deve essere adottato previa tempestiva contestazione scritta dell'addebito al dipendente.
    Ogni provvedimento disciplinare, ad eccezione del rimprovero verbale, deve essere adottato previa tempestiva contestazione scritta dell'addebito al dipendente.
    Tutti i provvedimenti disciplinari devono essere adottati contestualmente alla contestazione scritta dell'addebito al dipendente.
    Quando le sanzioni da applicare siano rimprovero verbale, la censura e la multa, il capo della struttura in cui il dipendente lavora provvede direttamente.
    Non so rispondere

    89. Le amministrazioni pubbliche possono procedere all'avvio della procedura concorsuale per le posizioni per le quali non sia intervenuta l'assegnazione di personale ai sensi del comma 2 dell'art. 34-bis del D.Lgs. 165/2001....

    Decorsi quarantacinque giorni dalla ricezione della comunicazione di cui al comma 1 del citato art. 34-bis da parte del Dipartimento della funzione pubblica.
    Decorsi quarantacinque giorni dalla comunicazione di cui al comma 1 del citato art. 34-bis al Dipartimento della funzione pubblica
    Decorsi due mesi dalla comunicazione di cui al comma 1 del citato art. 34-bis al Dipartimento della funzione pubblica.
    Decorsi due mesi dalla ricezione della comunicazione di cui al comma 1 del citato art. 34-bis da parte del Dipartimento della funzione pubblica.
    Non so rispondere

    90. Il D.Lgs. 165/2001 attribuisce ai dirigenti di uffici dirigenziali non generali determinate competenze. Tali competenze:

    Possono essere delegate dai dirigenti, limitatamente ad alcune funzioni, per specifiche e comprovate ragioni di servizio e per un periodo di tempo determinato, con atto scritto e motivato, a dipendenti che ricoprano le posizioni funzionali più elevate nell'ambito degli uffici ad essi affidati.
    Possono essere delegate senza limiti a dipendenti che ricoprano le posizioni funzionali più elevate nell'ambito degli uffici ad essi affidati.
    Possono essere delegate a dipendenti che ricoprano le posizioni funzionali più elevate nell'ambito degli uffici ad essi affidati, ma solo limitatamente a quelle già delegate ai dirigenti da parte dei dirigenti degli uffici dirigenziali generali
    Non possono mai essere delegate.
    Non so rispondere

    91. Secondo autorevole dottrina, rientrano nella categoria dei provvedimenti di "convalescenza" degli atti amministrativi annullabili:

    Consolidazione per inoppugnabilità, acquiescenza, conversione e conferma.
    Annullamento e revoca.
    Decadenza.
    Convalida, ratifica e sanatoria.
    Non so rispondere

    92. Indicare, secondo l'orientamento prevalente, in quale dei seguenti casi è riscontrabile una figura sintomatica di eccesso di potere.

    Carenza di motivazione.
    Mancata applicazione della legge.
    Violazione della prassi amministrativa.
    Carenza di presupposti fissati della legge.
    Non so rispondere

    93. La conferenza di servizi è sempre indetta quando l'amministrazione procedente deve acquisire intese, concerti, nullaosta o assensi comunque denominati di altre amministrazioni pubbliche e non li ottenga, entro trenta giorni dalla ricezione da parte dell'Amministrazione competente della relativa richiesta?

    Si, ed in tal caso la determinazione conclusiva della conferenza di servizi sostituisce di regola ogni autorizzazione, concessione, nullaosta o atto di assenso comunque denominato di competenza delle amministrazioni partecipanti, o comunque invitate a partecipare alla predetta conferenza, purché nessuna amministrazione partecipante vi si opponga.
    Si, ma le determinazioni concordate nella conferenza devono essere confermate da atti formali delle singole amministrazioni partecipanti.
    Si, ed in tal caso il provvedimento finale conforme alla determinazione conclusiva favorevole della conferenza di servizi sostituisce, a tutti gli effetti, ogni autorizzazione, concessione, nullaosta o atto di assenso comunque denominato di competenza delle amministrazioni partecipanti, o comunque invitate a partecipare, alla predetta conferenza.
    No. La conferenza di servizi può essere indetta solo nel caso in cui l'amministrazione debba acquisire nullaosta ed in tal caso il provvedimento finale conforme alla determinazione conclusiva favorevole della conferenza di servizi sostituisce, a tutti gli effetti, i nullaosta di competenza delle amministrazioni partecipanti, o comunque invitate a partecipare alla predetta conferenza.
    Non so rispondere

    94. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulla conversione dell'atto amministrativo è corretta.

    É una causa di conservazione soggettiva dell'atto amministrativo, che dipende da un comportamento con cui il soggetto privato dimostrando, con manifestazioni espresse o per fatti concludenti, di essere d'accordo con l'operato della P.A., si preclude la possibilità di impugnare l'atto
    É un rimedio esperibile solo per eliminare i vizi di incompetenza relativa.
    Nella c.d. conversione-interpretazione la P.A., o il G.A. in sede di giurisdizione di merito, divenuta consapevole della invalidità che inficia l'atto, può emanare un provvedimento di diverso tipo, i cui elementi e requisiti siano gli stessi del precedente atto invalido e la cui funzione pratica sia analoga a quella dell'atto invalido.
    Si ammette talvolta in dottrina e in giurisprudenza la possibilità della conversione anche per gli atti annullabili.
    Non so rispondere

    95. Nelle procedure accelerate del giudizio amministrativo, la compattazione della fase cautelare con quella decisoria comporta ...

    Che il collegio, se ritiene ad un sommario esame che sussistano i profili che inducono a una ragionevole previsione sull'esito del ricorso e che sussista altresì un pregiudizio grave e irreparabile derivante dall'esecuzione dell'atto impugnato, dispone sulla misura cautelare e fissa con decreto la data di discussione del merito alla prima udienza successiva alla scadenza del termine di 15 giorni dalla data di deposito del decreto sull'istanza cautelare.
    Che il collegio, se ritiene ad un primo esame che il ricorso evidenzi l'illegittimità dell'atto impugnato e la sussistenza di un pregiudizio grave e irreparabile, previa verifica della completezza del contraddittorio, dispone sulla misura cautelare e fissa con ordinanza la data di discussione del merito alla prima udienza successiva alla scadenza del termine di 30 giorni dalla data di deposito dell'ordinanza sull'istanza cautelare.
    Che il collegio, se ritiene ad un primo esame che il ricorso evidenzi l'illegittimità dell'atto impugnato e la sussistenza di un pregiudizio grave e irreparabile, previa verifica della completezza del contraddittorio, dispone sulla misura cautelare e fissa con decreto la data di discussione del merito alla prima udienza successiva alla scadenza del termine di 45 giorni dalla data di deposito del decreto sull'istanza cautelare.
    Che il collegio, se ritiene ad un sommario esame che sussistano i profili che inducono a una ragionevole previsione sull'esito del ricorso e che sussista altresì un pregiudizio grave e irreparabile derivante dall'esecuzione dell'atto impugnato, previa verifica della completezza del contraddittorio, dispone sulla misura cautelare e fissa con ordinanza la data di discussione del merito alla prima udienza successiva alla scadenza del termine di 60 giorni dalla data di deposito dell'ordinanza sull'istanza cautelare.
    Non so rispondere

    96. Il D.Lgs. 31/3/1998, n. 112, ha conferito funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli enti locali, in attuazione della L. n. 59/1997. Quale delle seguenti attività è classificata nel Titolo III "Territorio, ambiente e infrastrutture" di detto D.Lgs.?

    Industria.
    Protezione civile.
    Turismo.
    Spettacolo.
    Non so rispondere

    97. Quale delle seguenti funzioni il Presidente del Consiglio dei Ministri può delegare ad un Ministro?

    Controfirma di ogni atto per il quale è intervenuta deliberazione del Consiglio dei Ministri.
    Sospensione dell'adozione di atti da parte dei Ministri competenti in ordine a questioni politiche e amministrative, sottoponendoli al Consiglio dei Ministri nella riunione immediatamente successiva.
    Cura della tempestiva comunicazione alle Camere dei procedimenti normativi in corso nelle Comunità europee, informando il Parlamento delle iniziative e posizioni assunte dal Governo nelle specifiche materie.
    Adozione delle direttive per assicurare l'imparzialità, il buon andamento e l'efficienza degli uffici pubblici e promozione delle verifiche necessarie.
    Non so rispondere

    98. Qualora sia opportuno effettuare un esame contestuale di vari interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo, l'amministrazione procedente si avvale di regola dello strumento previsto dall'articolo 14 della legge 7 agosto 1990, n. Di quale strumento di tratta?

    Conferenza di servizi.
    Accordo di programma..
    Commissione mista paritetica.
    Provvedimento contrattuale.
    Non so rispondere

    99. Come sono denominati i controlli amministrativi diretti a valutare e garantire la corrispondenza formale dell'atto e dell'attività del soggetto alle norme di legge?

    Di legittimità.
    Intersoggettivi.
    Sostitutivi.
    Di merito.
    Non so rispondere

    100. Secondo il disposto dell'art. 2 della legge n. 241/1990, nei casi in cui leggi o regolamenti prevedono per l'adozione di un provvedimento l'acquisizione di valutazioni tecniche di organi o enti appositi, i termini previsti per la conclusione del procedimento....

    Continuano a decorrere.
    Sono sospesi fino all'acquisizione delle valutazioni tecniche per un periodo massimo comunque non superiore a novanta giorni.
    Sono sospesi fino all'acquisizione delle valutazioni tecniche per un periodo massimo comunque non superiore a trenta giorni.
    Sono sospesi fino all'acquisizione delle valutazioni tecniche per un periodo massimo comunque non superiore a sessanta giorni.
    Non so rispondere