Vigile Urbano 5

Tempo trascorso
-

1. Per il peculato:

É consentito il fermo.
La competenza è del Tribunale monocratico
Non trovano applicazione le misure cautelari personali.
Non so rispondere

2. La "dazione" è atto proprio del reato di:

Concussione.
Peculato.
Malversazione a danno dello Stato.
Non so rispondere

3. Il peculato d'uso può considerarsi un attenuante del reato di peculato?

No, la giurisprudenza ha precisato che il peculato d'uso costituisce un reato autonomo, non un'attenuante del peculato
Si, perché non vi è distrazione ma solo uso momentaneo.
Si, perché il peculato d'uso può essere commesso anche dall'incaricato di un pubblico servizio
Non so rispondere

4. Per verificarsi il reato di peculato è richiesto il verificarsi di un danno per la P.A.?

Si, ma il danno può anche non essere di natura patrimoniale.
No, non è richiesto anche il verificarsi di un danno per la P.A.
Si, e il danno deve essere di natura patrimoniale.
Non so rispondere

5. Il reato di peculato è configurabile anche nel caso in cui il pubblico ufficiale ritardi di versare quanto abbia ricevuto per conto della P.A.?

No, per configurarsi reato occorre l'omissione del versamento o la sua alienazione.
No, per configurarsi reato occorre l'omissione del versamento.
Si, in quanto si realizza in tal modo un'interversione del titolo del possesso, sottraendo la res alla disponibilità del suo legittimo proprietario
Non so rispondere

6. Per il delitto di concussione nel concetto di induzione:

Non rientra l'attività che comporti un inganno della vittima, mediante la frode o l'inganno
Rientra solo l'inerzia o il silenzio, come può essere un'attività ostruzionistica.
Rientra anche l'attività che comporti un inganno della vittima, nella forma degli artifici o raggiri.
Non so rispondere

7. Il pubblico ufficiale, il quale omette o ritarda di denunciare all'Autorità giudiziaria, o ad altra Autorità che a quella abbia obbligo di riferirne, un reato di cui ha avuto notizia nell'esercizio o a causa delle sue funzioni è responsabile del delitto di:

Intralcio alla giustizia
Omessa denuncia di reato da parte del pubblico ufficiale.
Omessa denuncia aggravata.
Non so rispondere

8. La pena della multa:

É pena principale per le contravvenzioni.
É pena principale per i delitti
É pena principale sia per i delitti che per le contravvenzioni.
Non so rispondere

9. Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio, il possesso o comunque la disponibilità di denaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria, commette il delitto di:

Peculato.
Malversazione.
Abuso a danno dello Stato.
Non so rispondere

10. Tra le misure di sicurezza personali non-detentive rientra, tra l'altro:

Il ricovero in una casa di cura e di custodia.
La confisca.
L'espulsione dello straniero dallo Stato.
Non so rispondere

11. Si ha concorso di reati:

Quando un individuo collabora alla commissione di un reato
Quando un individuo viola più volte la legge penale
Quando concorrono più persone alla commissione di un reato.
Non so rispondere

12. Chiunque fa uso, a danno altrui, di misure o di pesi con l'impronta legale contraffatta o alterata, o comunque alterati, commette il reato di:

Abuso d'ufficio.
Uso o detenzione di misure o pesi con falsa impronta.
Contraffazione di pubblici sigilli o strumenti destinati a pubblica autenticazione o certificazione e uso di tali sigilli e strumenti contraffatti.
Non so rispondere

13. Nel reato di concussione il soggetto passivo:

É solo la pubblica amministrazione.
É contemporaneamente la pubblica amministrazione e la persona che subisce il danno derivante dall'abuso
É solo la persona che subisce il danno derivante dall'abuso.
Non so rispondere

14. Il soggetto attivo del reato:

Si identifica con la persona, fisica o giuridica, autrice del reato.
Si identifica con la persona fisica autrice del reato.
Deve necessariamente essere un bene.
Non so rispondere

15. Quale dei seguenti reati rientra nella categoria dei delitti?

Reato per il quale la legge commina la pena della reclusione.
Reato per il quale la legge commina la pena dell'arresto o dell'ammenda.
Reato per il quale la legge commina la pena della reclusione, dell'arresto o della multa.
Non so rispondere

16. Chi commette il delitto di concussione?

Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, costringe o induce taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o ad un terzo, denaro od altra utilità
Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio che, per procurare a sé o ad altri un indebito profitto patrimoniale, si avvale illegittimamente di notizie di ufficio, le quali debbano rimanere segrete
Chiunque, avendo la custodia di una cosa sottoposta a sequestro penale o amministrativo, per colpa ne cagiona la distruzione o la dispersione, ovvero ne agevola la sottrazione o la soppressione.
Non so rispondere

17. Quando il giudice dispone la cauzione di buona condotta applica:

Una pena sostitutiva.
Una misura di sicurezza patrimoniale.
Una misura di sicurezza personale non detentiva
Non so rispondere

18. I delitti contro la personalità dello Stato:

Comprendono tutti quei fatti che turbano od ostacolano il normale ed efficace svolgimento dell'attività giudiziaria.
Comprendono tutti quei fatti che offendono gli interessi politici dello Stato.
Comprendono tutti quei fatti che impediscono, ostacolano o turbano il regolare svolgimento dell'attiva amministrativa, legislativa e giudiziaria dello Stato, nonché l'attività amministrativa degli altri enti pubblici.
Non so rispondere

19. Quale tra le seguenti, ai sensi dell'art. 62 del codice penale, è una circostanza del reato attenuante comune?

L'aver agito con crudeltà verso le persone.
L'aver agito per motivi futili.
L'aver agito in stato di ira, determinato da un fatto ingiusto altrui.
Non so rispondere

20. Ai sensi dell'art. 61 del codice penale, quale è considerata circostanza aggravante comune?

L'essere concorso a determinare l'evento, insieme con l'azione o l'omissione del colpevole, il fatto doloso della persona offesa.
L'aver agito per motivi di particolare valore morale e sociale.
L'aver il colpevole commesso il reato durante il tempo in cui si è sottratto volontariamente alla esecuzione di un mandato o di un ordine di arresto o di cattura o di carcerazione spedito per un precedente reato
Non so rispondere

21. In base al "principio di legalità", sancito dalla legge 689/1981:

Nessuno può essere assoggettato a sanzioni amministrative se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima della commissione della violazione.
Nessuno può essere assoggettato a sanzioni amministrative se non in forza di un provvedimento adottato da un organo amministrativo dello Stato
Nessuno può essere assoggettato a sanzioni amministrative se non in forza di un provvedimento adottato da un organo amministrativo dello Stato o da un ente pubblico territoriale.
Non so rispondere

22. La circostanza del reato:

Non può mai essere un elemento accessorio dello stesso.
É un elemento essenziale dello stesso.
É un elemento accessorio dello stesso
Non so rispondere

23. Le misure di sicurezza si distinguono in detentive, non detentive e patrimoniali. Sono non detentive:

La libertà vigilata; il divieto di soggiorno; il divieto di frequentare osterie e pubblici spacci di bevande alcoliche; l'espulsione o l'allontanamento dello straniero dallo Stato; l'assegnazione ad una casa circondariale.
La libertà vigilata; il divieto di soggiorno; il divieto di frequentare osterie e pubblici spacci di bevande alcoliche; l'espulsione o l'allontanamento dello straniero dallo Stato.
La libertà vigilata; il divieto di soggiorno; l'espulsione o l'allontanamento dello straniero dallo Stato; confisca.
Non so rispondere

24. Sono reati plurioffensivi:

I reati nei quali si incrimina non l'offesa di un bene giuridico, ma la realizzazione di certe situazioni che lo Stato ha interesse a che non si realizzino.
I reati che offendono necessariamente più beni giuridici
I reati per l'esistenza dei quali è necessaria e sufficiente l'offesa di un solo bene giuridico.
Non so rispondere

25. La circostanza del reato comporta:

Soltanto una modificazione qualitativa della pena edittale.
Una modificazione quantitativa o qualitativa della pena edittale.
Soltanto una modificazione quantitativa della pena edittale.
Non so rispondere

26. Quando il giudice dispone il divieto di soggiorno applica:

Una pena sostitutiva
Una misura di sicurezza patrimoniale non detentiva.
Una misura di sicurezza personale non detentiva.
Non so rispondere

27. Quale istituto è concesso con atto di clemenza del Capo dello Stato?

Liberazione condizionale.
Indulto.
Grazia.
Non so rispondere

28. Il pubblico ufficiale che, per compiere un atto del suo ufficio, riceve, per sè o per un terzo, in denaro, una retribuzione che non gli è dovuta, commette il delitto di:

Corruzione per un atto di ufficio.
Concussione.
Malversazione.
Non so rispondere

29. Chiunque, essendosi procurati i veri sigilli o i veri strumenti destinati a pubblica autenticazione o certificazione, ne fa uso a danno altrui, o a profitto di sé o di altri, commette il reato di:

Contraffazione del sigillo dello Stato e uso del sigillo contraffatt
Malversazione.
Uso abusivo di sigilli e strumenti veri.
Non so rispondere

30. Il pubblico ufficiale, che, nell'esercizio delle sue funzioni, forma, in tutto o in parte, un atto falso o altera un atto vero, è responsabile del reato di:

Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici.
Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in certificati o in autorizzazioni amministrative.
Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici.
Non so rispondere

31. Sotto la denominazione di pene detentive o restrittive della libertà personale, l'art. 18 del codice penale comprende, tra le altre

L'ammenda
La multa
L'ergastolo
Non so rispondere

32. La capacità giuridica:

É l'idoneità del soggetto ad acquistare ed esercitare diritti soggettivi e ad assumere obblighi;
Può essere oggetto di interdizione giudiziale e legale.
Può cessare solo a seguito della morte del soggetto;
Non so rispondere

33. Il domicilio di una persona è:

Nel luogo in cui la persona ha la dimora abituale.
Nel luogo in cui la persona è di fatto presente in modo non abituale;
Nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi;
Non so rispondere

34. La sede in cui le persone vivono e svolgono la loro attività è rilevante giuridicamente, come punto di riferimento di numerosi rapporti giuridici. Il luogo in cui la persona fisica ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi costituisce:

La dimora;
La residenza;
Il domicilio;
Non so rispondere

35. Dal momento della nascita si acquista:

La capacità di agire;
La capacità giuridica;
La capacità giuridica e, conseguentemente, la capacità di agire.
Non so rispondere

36. La capacità di agire si acquista, per tutti gli atti per i quali non sia stabilita un'età diversa e salvo quanto previsto da leggi speciali:

Dal momento della nascita.
Dal momento del concepimento;
Con la maggiore età;
Non so rispondere

37. La dimora di una persona:

É il luogo in cui la persona ha la residenza abituale;
É il luogo nel quale la persona è di fatto presente in modo non abituale
É il luogo in cui la persona ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi.
Non so rispondere

38. La residenza di una persona è:

Nel luogo in cui la persona ha la dimora abituale;
Nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi;
Nel luogo in cui la persona è di fatto presente in modo non abituale.
Non so rispondere

39. Oltre che per le cause previste nell'atto costitutivo e nello statuto, l'associazione riconosciutasi:

Si estingue anche quando il numero di soci diventi inferiore al 50% di quelli esistenti nel momento dell'atto costitutivo
Si estingue anche quando lo scopo è stato raggiunto;
Si estingue anche quando i soci diventano meno di cinque.
Non so rispondere

40. L'associazione riconosciuta:

É un'organizzazione che ha lo scopo di perseguire finalità non economiche che prende vita da un atto di autonomia, un vero e proprio contratto, tra i fondatori, che deve rivestire la forma dell'atto pubblico;
É un'organizzazione che ha lo scopo di perseguire finalità economiche, che prende vita da un atto di autonomia, un vero e proprio contratto, tra i fondatori, che deve rivestire la forma dell'atto pubblico;
É un'organizzazione stabile che si avvale di un patrimonio per il perseguimento di uno scopo non economico
Non so rispondere

41. Le fondazioni:

Possono essere costituite con scrittura privata;
Devono essere costituite con un atto pubblico;
Non possono essere disposte con testamento.
Non so rispondere

42. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sull'istituto della prescrizione è corretta:

Il presupposto della prescrizione non risiede nel fatto soggettivo dell'inerzia del titolare, ma nel fatto oggettivo della mancanza di esercizio del diritto nel tempo stabilito
La prescrizione è un istituto collegato al decorso del tempo che si sostanzia nella perdita della possibilità di esercitare un diritto per il mancato compimento di una determinata attività, o di un atto, nel termine perentorio previsto dalla legge;
Il fondamento dell'istituto della prescrizione è solitamente ravvisato nella esigenza di certezza dei rapporti giuridici ed in generale del diritto;
Non so rispondere

43. Indicare quale affermazione sulla sospensione della prescrizione è corretta:

La sospensione può essere determinata solo da determinati rapporti tra le parti.
La sospensione si verifica quando l'inerzia del titolare permane, ma trova giustificazione in particolari situazioni previste dalla legge
La sospensione ha luogo o perché il titolare compie un atto con il quale esercita un diritto o perché il diritto viene riconosciuto dal soggetto passivo del rapporto;
Non so rispondere

44. É valido il contratto al quale è stata apposta una condizione sospensiva illecita?

Sì, ma la condizione si ha come non apposta.
É valido fino al verificarsi della condizione;
No, è nullo;
Non so rispondere

45. La condizione relativa ad un contratto si considera avverata, ai sensi del codice civile:

Qualora sia mancata per causa imputabile alla parte che aveva interesse all'avveramento di essa;
Qualora sia mancata per causa imputabile alla parte che aveva interesse contrario all'avveramento di essa;
Qualora sia mancata per causa imputabile ad un terzo o sia impossibile.
Non so rispondere

46. I requisiti del contratto, oltre alla causa ed alla forma, quando essa è prescritta dalla legge, sono:

L'accordo delle parti e il corrispettivo;
L'oggetto e il corrispettivo
L'accordo delle parti e l'oggetto;
Non so rispondere

47. Ai sensi dell'art. 1346 del c.c., l'oggetto del contratto:

Può essere impossibile.
Deve essere possibile, lecito, determinato o determinabile,
Deve essere lecito e indeterminato;
Non so rispondere

48. Quali sono i requisiti essenziali del contratto previsti dal c.c.?

L'accordo delle parti, la causa, l'oggetto e la forma, quando risulta che essa è prescritta dalla legge sotto pena di nullità
L'accordo delle parti e l'oggetto;
La forma, il termine e il modo.
Non so rispondere

49. Ai sensi del codice civile, il contratto preliminare

É rescindibile su domanda di uno dei contraenti se la forma in cui è stato stipulato non è quella prescritta dalla legge per il contratto definitivo.
É nullo se non è fatto nella stessa forma che la legge prescrive per il contratto definitivo;
É annullabile se non è fatto nella stessa forma prescritta per il contratto definitivo;
Non so rispondere

50. Quale dei seguenti non costituisce requisito necessario per l'esistenza del contratto ai sensi dell'art. 1325 del codice civile?

L'accordo delle parti;
Il prezzo;
La causa;
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate