• Accedi • Iscriviti gratis
  • Contabilità pubblica, tecniche di controllo budgetarie 2

    Tempo trascorso
    -

    1. Il bilancio consolidato, di cui all'art. 73 del D.P.R. n. 97/2003, è costituito dai seguenti documenti....

    Conto economico consolidato; stato patrimoniale consolidato; nota integrativa
    Conto di bilancio consolidato strutturato per categorie; stato patrimoniale consolidato; nota integrativa.
    Conto di bilancio consolidato strutturato per categorie e nota integrativa.
    Conto di bilancio consolidato strutturato per categorie; conto economico consolidato; stato patrimoniale consolidato; nota integrativa
    Non so rispondere

    2. Nel codice dei contratti pubblici, il "sistema dinamico di acquisizione" è:

    Un processo di acquisizione interamente elettronico, per acquisti di uso corrente, le cui caratteristiche generalmente disponibili sul mercato soddisfano le esigenze di una stazione appaltante, limitato nel tempo e aperto per tutta la sua durata a qualsivoglia operatore economico che soddisfi i criteri di selezione e che abbia presentato un'offerta indicativa conforme al capitolato d'oneri.
    Una procedura nella quale la stazione appaltante, in caso di appalti particolarmente complessi, avvia un dialogo con i candidati ammessi a tale procedura, al fine di elaborare una o più soluzioni atte a soddisfare le sue necessità e sulla base della quale o delle quali i candidati selezionati saranno invitati a presentare le offerte; a tale procedura qualsiasi operatore economico può chiedere di partecipare
    Un processo per fasi successive basato su un dispositivo elettronico di presentazione di nuovi prezzi, modificati al ribasso, o di nuovi valori riguardanti taluni elementi delle offerte, che interviene dopo una prima valutazione completa delle offerte permettendo che la loro classificazione possa essere effettuata sulla base di un trattamento automatico
    Una procedura conclusa in base ad un accordo tra una o più stazioni appaltanti e uno o più operatori economici, il cui scopo è quello di stabilire le clausole relative agli appalti da aggiudicare durante un dato periodo, in particolare per quanto riguarda i prezzi e, se del caso, le quantità previste
    Non so rispondere

    3. Dispone l'art. 122 (Disciplina specifica per i contratti di lavori pubblici sotto soglia) del D.Lgs. 163/2006 che nel dialogo competitivo quando del contratto è stata data notizia con l'avviso di preinformazione, il termine di ricezione delle offerte può essere ridotto?

    Si, a 18 giorni e comunque mai a meno di 11 giorni.
    No, i termini stabiliti dal suddetto articolo sono inderogabili
    Si, a 15 giorni e comunque mai a meno di 7 giorni.
    Si, a 22 giorni e comunque mai a meno di 18 giorni
    Non so rispondere

    4. Il sistema positivo per la contabilità di Stato poggia, innanzitutto, sulla legge di contabilità generale dello Stato e sul relativo regolamento. La legge di contabilità generale dello Stato è stata approvata con....

    Legge 1/3/1964, n. 62.
    R.D. 23/5/1924, n. 827
    R.D. 18/11/1923, n. 2440.
    Legge 25/6/1999, n. 208
    Non so rispondere

    5. Quale dei seguenti documenti, a norma dell'art. 3 della legge 468/1978, indica i criteri ed i parametri per la formazione del bilancio pluriennale?

    Il documento di programmazione economico-finanziaria.
    La relazione previsionale e programmatica
    La legge finanziaria
    I disegni di legge collegati alla manovra di finanza pubblica.
    Non so rispondere

    6. A norma di quanto prevede l'art. 70 del D.Lgs. n. 163/2006 in merito al termine per la ricezione delle domande di partecipazione per contratti a rilevanza comunitaria, nelle procedure negoziate con pubblicazione di un bando di gara detto termine....

    Non può essere inferiore a 21 giorni decorrenti dalla data di spedizione del bando di gara.
    Non può essere inferiore a 37 giorni decorrenti dalla data di trasmissione del bando di gara.
    Non può essere inferiore a 45 giorni decorrenti dalla data di spedizione del bando di gara.
    Non può essere superiore a 30 giorni decorrenti dalla data di spedizione del bando di gara
    Non so rispondere

    7. Le stazioni appaltanti possono aggiudicare i contratti pubblici mediante procedura negoziata:

    In nessun caso
    Nei casi e alle condizioni specifiche espressamente previste dalla legge.
    In tutti i casi
    Solo previa pubblicazione del bando di gara.
    Non so rispondere

    8. Gli strumenti di programmazione finanziaria e di bilancio sono presentati al Parlamento alle scadenze indicate dalla legge n. 468/1978. É prevista la scadenza del 30 settembre....

    Per il disegno di legge finanziaria
    Per il documento di programmazione economico-finanziaria.
    Per i disegni di legge collegati alla manovra di finanza pubblica
    Solo per la relazione previsionale e programmatica
    Non so rispondere

    9. . Dispone l'art. 36 del D.Lgs. n. 163/2006 che il consorzio stabile si qualifica sulla base delle qualificazioni possedute dalle singole imprese consorziate. Per la qualificazione per prestazioni di progettazione e costruzione....

    É in ogni caso sufficiente che i corrispondenti requisiti siano posseduti da almeno una delle imprese consorziate.
    ) É necessario che i corrispondenti requisiti siano posseduti da almeno tre delle imprese consorziate.
    É necessario che i corrispondenti requisiti siano posseduti da almeno due delle imprese consorziate.
    É necessario che i corrispondenti requisiti siano posseduti da tutte le imprese consorziate
    Non so rispondere

    10. Quale delle affermazioni che seguono è conforme al disposto dell'articolo 21 "Sistema di contabilità analitica" del Regolamento concernente l'amministrazione e la contabilità degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975?

    Il piano dei conti, che ciascun ente è tenuto ad applicare in relazione all'attività espletata, classifica i costi secondo la loro natura ed in relazione alla propria struttura organizzativa e produttiva.
    Il budget economico di ogni centro di responsabilità deve essere determinato in coerenza con il budget economico e finanziario del corrispondente centro di costo in cui è inserito
    Il consolidamento dei budget economici dei singoli centri di costo e dei singoli centri di responsabilità, nella sua massima aggregazione, dà origine al preventivo finanziario dell'ente.
    Lo schema del piano dei conti, indicato in allegato alla legge, è rigido e analitico, non tenendo conto né dell'attività espletata né della struttura organizzativa e della dimensione dell'ente.
    Non so rispondere

    11. É possibile ammettere ad una gara d'appalto un'offerta fatta con semplice riferimento ad altra offerta propria?

    Il Regolamento per l'amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato lascia ampia facoltà al riguardo a chi presiede la gara
    Si
    No, tale ipotesi è espressamente esclusa dal Regolamento per l'amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato
    Si. Il Regolamento per l'amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato esclude espressamente solo l'ipotesi di offerta fatta con riferimento ad altra offerta altrui
    Non so rispondere

    12. La relazione sulla gestione, prevista in allegato al rendiconto generale degli enti di cui alla legge n. 70/1975,....

    Non viene redatta nel rispetto dell'articolo 2428 del c.c., in quanto non applicabile.
    É un documento redatto al fine di accertare la coerenza dei bilanci degli enti controllati con quello dell'ente controllante.
    Illustra l'andamento della gestione nel suo complesso ponendo in evidenza i costi sostenuti ed i risultati conseguiti per ciascun servizio, programma e progetto in relazione agli obiettivi del programma pluriennale.
    Illustra, principalmente, la gestione del servizio di cassa o di tesoreria affidata ad imprese autorizzate.
    Non so rispondere

    13. . I contratti ad oggetto pubblico della P.A.....

    Sono quelli attinenti all'organizzazione interna della P.A. (es. contratti di lavoro).
    Si caratterizzano per essere sempre passivi ovvero produttivi di spese.
    Si caratterizzano in quanto non necessitano né dell'oggetto né della forma.
    Si caratterizzano per l'incontro e la commistione tra provvedimento amministrativo e contratto
    Non so rispondere

    14. A quale soggetto l'art. 10 del D.Lgs. n. 163/2006 affida il compito di segnalare eventuali disfunzioni, impedimenti o ritardi nell'attuazione degli interventi e di accertare la libera disponibilità delle aree e degli immobili necessari?

    Al direttore dei lavori.
    Al responsabile unico del procedimento.
    Al progettista
    All'ingegnere capo
    Non so rispondere

    15. Ai sensi dell'art. 23 del D.P.R. n. 97/2003, nei casi in cui l'approvazione del bilancio di previsione dell'ente è demandata all'amministrazione vigilante e detta approvazione non intervenga prima dell'inizio dell'esercizio cui lo stesso si riferisce, l'amministrazione vigilante può autorizzare, per non oltre quattro mesi, l'esercizio provvisorio del bilancio deliberato dall'ente.

    ) Che è consentito per quattro dodicesimi della spesa sostenuta da ciascun capitolo per l'anno precedente
    Limitatamente, per ogni mese, ad un dodicesimo degli stanziamenti previsti da ciascun capitolo
    Che è consentito per due dodicesimi della spesa prevista da ciascun capitolo.
    Che è assoggettato all'approvazione dell'organo di vertice per ciascun capitolo di spesa.
    Non so rispondere

    16. Quale delle seguenti affermazioni afferenti al fondo di riserva per le spese impreviste di cui all'art. 17 del D.P.R. n. 97/2003, è corretta?

    ) Su tale capitolo possono essere emessi mandati di pagamento.
    I prelievi dal fondo di riserva sono effettuati con un apposito provvedimento del direttore generale fino al 31 ottobre di ciascun anno.
    Su tale capitolo non possono essere emessi mandati di pagamento
    I prelievi dal fondo di riserva non possono singolarmente superare lo 0,03 per cento dell'ammontare totale del fondo
    Non so rispondere

    17. . Dispone il D.Lgs. n. 163/2006 che la stazione appaltante comunica di ufficio l'aggiudicazione all'aggiudicatario entro un termine.....

    Non superiore a trenta giorni.
    Non superiore a dieci giorni.
    Non superiore a cinque giorni
    Non superiore a venticinque giorni.
    Non so rispondere

    18. I rapporti di budget sono il supporto documentale in cui si rilevano gli scostamenti dei dati effettivi da quelli di budget. Gli scostamenti possono essere espressi in valore assoluto e in valore percentuale. La percentuale che si ottiene dal rapporto tra il valore assoluto dello scostamento e il valore di budget è denominata ....

    Percentuale dell'effettivo rispetto al budget
    Percentuale di realizzo del budget.
    Indifferentemente percentuale dello scostamento rispetto al valore di budget o percentuale di realizzo del budget
    Percentuale dello scostamento rispetto al valore di budget.
    Non so rispondere

    19. Le procedure ristrette....

    Sono le procedure in cui le stazioni appaltanti consultano gli operatori economici da loro scelti e negoziano con uno o più di essi le condizioni dell'appalto.
    Sono le procedure in cui ogni operatore economico interessato può presentare un'offerta.
    Sono le procedure alle quali ogni operatore economico può chiedere di partecipare e in cui soltanto gli operatori economici invitati dalle stazioni appaltanti possono presentare offerta.
    Sono particolari procedure utilizzate in caso di appalti particolarmente complessi, nelle quali le stazioni appaltanti avviano un dialogo competitivo con i candidati ammessi a tale procedura.
    Non so rispondere

    20. Dispone il D.Lgs. n. 163/2006 che sono ammessi al concorso di idee, oltre che i soggetti ammessi ai concorsi di progettazione,.....

    Anche i dipendenti della stazione appaltante che bandisce il concorso se iscritti al relativo ordine professionale secondo l'ordinamento nazionale di appartenenza.
    Anche i soggetti privati liberi professionisti non abilitati all'esercizio della professione e non iscritti al relativo ordine professionale
    Anche i dipendenti della stazione appaltante che bandisce il concorso, anche se non abilitati all'esercizio della professione e non iscritti al relativo ordine professionale.
    Anche i lavoratori subordinati abilitati all'esercizio della professione e iscritti al relativo ordine professionale secondo l'ordinamento nazionale di appartenenza.
    Non so rispondere

    21. Con la valutazione della dirigenza, l'amministrazione pubblica...

    Valuta le prestazioni del personale con qualifica dirigenziale
    Ottimizza, anche mediante tempestivi interventi di correzione, il rapporto tra costi e risultati.
    Garantisce la legittimità, regolarità e correttezza dell'azione amministrativa.
    Valuta l'adeguatezza delle scelte compiute in sede di attuazione dei piani, programmi ed altri strumenti di determinazione dell'indirizzo politico, in termini di congruenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti.
    Non so rispondere

    22. Negli appalti di forniture o servizi la dimostrazione della capacità finanziaria ed economica delle imprese concorrenti può essere fornita mediante la presentazione di:

    Descrizione delle attrezzature tecniche tale da consentire una loro precisa individuazione e rintracciabilità, delle misure adottate dal fornitore o dal prestatore del servizio per garantire la qualità, nonché degli strumenti di studio o di ricerca di cui dispone.
    ) Indicazione dei tecnici e degli organi tecnici, facenti direttamente capo, o meno, al concorrente e, in particolare, di quelli incaricati dei controlli di qualità.
    ) Presentazione dell'elenco dei principali servizi o delle principali forniture prestati negli ultimi tre anni con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, dei servizi o forniture stessi.
    Dichiarazione concernente il fatturato globale d'impresa e l'importo relativo ai servizi o forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi.
    Non so rispondere

    23. L'art. 13 del D.Lgs. n. 163/2006 prevede, in materia di diritto di accesso agli atti delle procedure di affidamento e di esecuzione dei contratti pubblici, casi in cui l'accesso è differito e casi in cui l'accesso è vietato. Indicare in relazione a quali atti è differito l'accesso.

    Relazioni dell'organo di collaudo sulle domande e sulle riserve del soggetto esecutore del contratto
    Relazioni riservate del direttore dei lavori.
    Informazioni fornite dagli offerenti nell'ambito delle offerte ovvero a giustificazione delle medesime, che costituiscano, secondo motivata e comprovata dichiarazione dell'offerente, segreti tecnici o commerciali, salvo che l'accesso sia richiesto dal concorrente in vista della difesa in giudizio dei propri interessi in relazione alla procedura di affidamento del relativo contratto
    Offerte presentate
    Non so rispondere

    24. Dispone il D.Lgs. n. 163/2006 che nelle procedure aperte, ristrette, o negoziate previo bando, le stazioni appaltanti possono stabilire che l'aggiudicazione dei contratti di appalto avvenga attraverso un'asta elettronica. Quando l'appalto viene aggiudicato all'offerta economicamente più vantaggiosa, l'asta elettronica riguarda......

    I prezzi e i valori degli elementi dell'offerta indicati negli atti di gara
    Unicamente i prezzi.
    Unicamente i valori degli elementi dell'offerta indicati nel bando
    Unicamente i prezzi pertinenti alla natura, all'oggetto e alle caratteristiche del contratto.
    Non so rispondere

    25. A norma di quanto dispone il D.Lgs. n. 163/2006, chi predispone ed invia al Governo e al Parlamento una relazione annuale nella quale si evidenziano le disfunzioni riscontrate nel settore dei contratti pubblici con particolare riferimento, tra l'altro, allo scostamento dai costi standardizzati di cui all'art. 7?

    ) Il Consiglio superiore dei lavori pubblici.
    ) Il Consiglio nazionale per i beni culturali e ambientali
    Il Consiglio dei Ministri.
    L'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.
    Non so rispondere

    26. Con quale corretta sequenza si svolgono le fasi di realizzazione delle entrate degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975?

    Accertamento, riscossione e versamento.
    Riscossione, accertamento e versamento
    Versamento, accertamento e riscossione
    Riscossione, previsione e versamento.
    Non so rispondere

    27. Per quali procedure il codice dei contratti pubblici prevede che il termine per la ricezione delle offerte non può essere, di regola e fatte salve le riduzioni previste nello stesso codice, inferiore a quaranta giorni dalla data di invio dell'invito a presentare le offerte?

    Per le procedure negoziate con pubblicazione di un bando di gara
    Per il dialogo competitivo
    Per le procedure ristrette
    Per le procedure negoziate senza pubblicazione di un bando di gara.
    Non so rispondere

    28. Quale affermazione afferente al bilancio di previsione di cui all'art. 10 del D.P.R. n. 97/2003 è corretta?

    Il bilancio di previsione è deliberato dal competente organo di vertice non oltre il 30 settembre dell'anno precedente cui il bilancio stesso si riferisce, salvo diverso termine previsto da norme di legge o di statuto.
    Il bilancio di previsione annuale non ha carattere autorizzativo.
    I titolari dei centri di responsabilità comunicano al direttore generale ed al servizio ragioneria, entro il 31 agosto, tutti gli elementi relativi agli obiettivi da conseguire, nonché i fabbisogni finanziari, anche in termini di contabilità analitica, per la realizzazione degli stessi nell'esercizio dell'anno successivo
    Il bilancio di previsione è deliberato dal competente organo di vertice non oltre il 31 ottobre dell'anno precedente cui il bilancio stesso si riferisce, salvo diverso termine previsto da norme di legge o di statuto.
    Non so rispondere

    29. Cosa sono gli «annessi» agli stati di previsione della spesa dei singoli Ministeri?

    I riassunti a corredo di ciascuno stato di previsione della spesa.
    Lo schema delle risorse che i Ministri assegnano ai dirigenti generali responsabili della gestione
    I conti consuntivi degli enti cui lo Stato contribuisce in via ordinaria
    Le note tecniche che illustrano i singoli stati di previsione
    Non so rispondere

    30. Dispone il D.P.R. n. 97/2003 che per ogni UPB del bilancio annuale di previsione degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975 viene indicato, tra l'altro, l'ammontare delle uscite che si prevede di pagare nell'anno cui il bilancio si riferisce, senza distinzione fra operazioni afferenti la gestione di competenza e quella dei residui. A tal fine si considerano pagate....

    Le somme impegnate e per le quali è stata disposta la liquidazione
    Le somme impegnate
    Le somme erogate dal tesoriere o dal cassiere.
    Le somme liquidate anche se non ancora ordinate dalla tesoreria
    Non so rispondere

    31. In materia di garanzie a corredo dell'offerta, l'art. 75 del D.Lgs. n. 163/2006 dispone che....

    Ai non aggiudicatari la garanzia del 2% è restituita tempestivamente e comunque entro 30 giorni dall'aggiudicazione.
    La garanzia dell'offerente, pari al 2% dell'importo del contratto, non può essere prestata mediante fideiussione assicurativa.
    La garanzia del 2% prestata da ciascun offerente copre la mancata sottoscrizione del contratto per volontà dell'aggiudicatario ed è trattenuta dall'amministrazione aggiudicante in aggiunta alla cauzione definitiva.
    Ai non aggiudicatari la garanzia del 2% è restituita non appena avvenuta l'aggiudicazione.
    Non so rispondere

    32. L'allegato 17 del D.P.R. n. 97/2003 elenca gli ISA ritenuti applicabili agli enti istituzionali. Indicare quale tra i seguenti principi/affermazioni è riferibile all'ISA 240 - Frodi ed errori

    Nei documenti di contabilità pubblica (specie nei documenti consuntivi) possono emergere frodi ed errori, pertanto, le indicazioni contenute in questo documento sulla valutazione del rischio di esistenza di frodi ed errori e sulla pianificazione delle procedure di revisione per la loro scoperta, devono essere tenuti presenti nel corso delle operazioni di revisione contabile.
    Prima di programmare i controlli è indispensabile conoscere caratteristiche, struttura ed attività dell'ente sottoposto a revisione.
    In linea di principio è applicabile, anche in vista dei futuri obblighi comunitari in materia di controllo di qualità dell'attività di revisione contabile.
    Anche nella revisione degli enti pubblici (e salvo specifiche contrarie indicazioni normative) il controllo della contabilità, dei bilanci e della documentazione di supporto va fatto con la tecnica del campionamento, adottando criteri razionali in materia di formazione del campione in modo che esso sia rappresentativo dell'universo indagato
    Non so rispondere

    33. Nel preventivo finanziario di cui all'art. 12 del D.P.R. n. 97/2003, le uscite in conto capitale delle UPB di 3° livello comprendono a loro volta in....

    Unità per spese per funzionamento e per oneri comuni.
    Unità per spese di funzionamento, per interventi, per trattamenti di quiescenza e altri trattamenti integrativi o sostitutivi di questi ultimi, e per oneri comuni.
    Unità per investimenti, oneri comuni, eventuali accantonamenti per spese future e ripristino investimenti, ed in via residuale le altre uscite
    Unità per spese di funzionamento, per interventi e per oneri del debito pubblico.
    Non so rispondere

    34. Cosa evidenzia, nel quadro generale riassuntivo del bilancio di previsione dello Stato, il risultato differenziale fra il totale delle entrate finali e il totale delle spese?

    L'indebitamento o accrescimento netto.
    Il ricorso al mercato
    Il saldo netto da finanziare o da impiegare.
    Il risparmio pubblico.
    Non so rispondere

    35. In materia di responsabilità contabile dei soggetti sottoposti alla giurisdizione della Corte dei conti, la legge 14/1/1994, n. 20 dispone, tra l'altro, che....

    Il diritto al risarcimento del danno si prescrive in ogni caso in dieci anni.
    Nel giudizio di responsabilità la Corte dei conti può esercitare il potere di riduzione.
    La responsabilità è personale e limitata ai soli fatti ed alle omissioni commessi con colpa, anche se lieve
    Nel caso di deliberazioni di organi collegiali la responsabilità si imputa anche a coloro che, pur avendo espresso voto contrario, non hanno fatto constatare il motivo del dissenso.
    Non so rispondere

    36. Ai sensi dell'art. 122 (Disciplina specifica per i contratti di lavori pubblici sotto soglia) del D.Lgs. 163/2006, ai detti contratti si applicano le norme del suddetto decreto che prevedono obblighi di pubblicità e di comunicazione in ambito sovranazionale?

    Si, in ogni caso.
    Solo per contratti d'importo superiore a 500.000 euro.
    Solo per contratti d'importo superiore a 250.000 euro
    No
    Non so rispondere

    37. L'imputazione dei costi può essere....

    Diretta; indiretta su base unica aziendale o su basi multiple
    Su base unica o multipla, a seconda che i costi possano essere attribuiti ai singoli prodotti per intero oppure mediante il calcolo di quote calcolate secondo criteri più o meno soggettivi e ampi.
    Effettuata su basi di ripartizione dei costi che tengano conto soltanto di criteri a "valori"
    Diretta su base unica aziendale o su basi multiple.
    Non so rispondere

    38. A norma delle disposizioni contenute all'art. 90 del D.Lgs. n. 163/2006 le prestazioni relative alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva nonché alla direzione dei lavori ed agli incarichi di supporto tecnico-amministrativo alle attività del responsabile unico del procedimento e del dirigente competente alla formazione del programma triennale possono essere espletate dagli organismi di altre pubbliche amministrazioni?

    Si, possono essere espletate dagli organismi di altre pubbliche amministrazioni di cui le singole stazioni appaltanti possono avvalersi per legge
    Si, possono essere espletate solo dagli organismi di altre pubbliche amministrazioni di cui le singole stazioni appaltanti possono avvalersi per legge
    Si, previa autorizzazione dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.
    No, possono essere espletate solo dagli uffici tecnici delle stazioni appaltanti.
    Non so rispondere

    39. É corretto affermare che, a norma dell'articolo 45 D.P.R. n. 97/2003, la situazione amministrativa allegata al conto del bilancio degli enti di cui alla legge n. 70/1975, evidenzia il totale complessivo delle somme rimaste da riscuotere (residui attivi) e di quelle rimaste da pagare (residui passivi)?

    Si, esporre il totale complessivo delle somme rimaste da riscuotere e da pagare costituisce la finalità ed esaurisce il contenuto di detto allegato al rendiconto generale.
    No, scopo della situazione amministrativa è dare visibilità ai pagamenti complessivamente fatti nell'esercizio.
    Si, ed evidenzia inoltre la consistenza di cassa iniziale, gli incassi e i pagamenti complessivamente fatti nell'esercizio, in conto competenza e in conto residui, il saldo alla chiusura dell'esercizio ed il risultato finale di amministrazione
    No, la situazione amministrativa espone e commenta il risultato finale di amministrazione.
    Non so rispondere

    40. Trattando di costi (concetti, analisi, classificazione, raggruppamenti), completare la seguente uguaglianza: Costo pieno di fabbricazione = ....

    Costo di materie prime + Costo di M.O.D. + Altri costi variabili di fabbricazione + Quote di costi fissi di trasformazione.
    Costo primo di fabbricazione + Costo di M.O.D
    Costo di materie prime + Costo di M.O.D. + Altri costi variabili di fabbricazione + Quote di costi fissi generali e amministrativi.
    Costo di materie prime + Costo di M.O.D. + Altri costi variabili di fabbricazione
    Non so rispondere

    41. . Dispone l'art. 123 (Procedura ristretta semplificata per gli appalti di lavori) del D.Lgs. n. 163/2006 che gli operatori economici interessati ad essere invitati alle procedure di affidamento di contratti di lavori pubblici sotto soglia comunitaria, secondo la procedura ristretta semplificata, devono.....

    Essere iscritti negli elenchi della Camera di commercio provinciale.
    Essere iscritti ad appositi elenchi formati dalle stazioni appaltanti.
    Essere iscritti in elenchi depositati presso le Agenzie del territorio provinciale
    Essere iscritti in appositi elenchi depositati presso la Commissione provinciale espropri.
    Non so rispondere

    42. All'attenzione di quale organo deve essere sottoposto, almeno quindici giorni prima della delibera dell'organo di vertice, il bilancio di previsione di cui all'art. 10 del D.P.R. n. 97/2003?

    Alla Corte dei conti per il visto di conformità.
    Alla ragioneria generale dello stato che, a conclusione del proprio esame, redige apposita relazione, approvandolo o meno
    Al collegio dei revisori dei conti che, a conclusione del proprio esame, approva o meno il bilancio.
    Al collegio dei revisori dei conti che, a conclusione del proprio esame, redige apposita relazione, proponendone l'approvazione o meno
    Non so rispondere

    43. A quale soggetto l'art. 10 del D.Lgs. n. 163/2006 affida il compito di proporre l'indizione, o, ove competente, indire la conferenza di servizi, quando sia necessario o utile per l'acquisizione di intese, pareri, concessioni, autorizzazioni, permessi, licenze, nulla osta, assensi, comunque denominati?

    Al direttore dei lavori.
    Al responsabile unico del procedimento.
    Al progettista.
    All'ingegnere capo
    Non so rispondere

    44. A norma di quanto dispone l'art. 37 (Raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di concorrenti) del D.Lgs. n. 163/2006, i concorrenti possono partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio?

    Si, il suddetto D.Lgs. non pone alcun divieto.
    Si, ma solo per lavori di importo pari o inferiore a 100.000 euro.
    Si, possono partecipare in un massimo di due raggruppamenti temporanei o consorzi.
    No, il suddetto D.Lgs. lo vieta espressamente
    Non so rispondere

    45. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sui sistemi di controllo non costituisce principio di cui al Titolo VII (Sistemi di controllo) del Regolamento concernente l'amministrazione e la contabilità degli enti pubblici di cui alla L. 20 marzo 1975, n. 70.

    Il controllo di gestione si articola almeno in due fasi: rilevazione dei dati relativi ai costi ed ai proventi nonché rilevazione dei risultati raggiunti; valutazione dei dati predetti in rapporto al piano degli obiettivi al fine di verificare il loro stato di attuazione e di misurare l'efficacia, l'efficienza ed il grado di economicità dell'azione intrapresa
    Il collegio dei revisori dei conti, nelle sue periodiche verifiche, vigila, altresì, affinché siano sistematicamente esperite le procedure di controllo interno.
    Fermo restando il carattere collegiale dell'organo, i revisori dei conti possono procedere, in qualsiasi momento, anche individualmente, ad atti di ispezione e controllo; all'uopo hanno diritto a prendere visione di tutti gli atti e documenti amministrativi e contabili, anche interni.
    I revisori dei conti sono tenuti alla denuncia all'autorità giudiziaria nei casi previsti dall'art. 331 del c.p.p.
    Non so rispondere

    46. In quale dei seguenti punti non è correttamente esposta una tra le caratteristiche più rilevanti di un sistema informativo aziendale?

    Le informazioni prodotte vanno a supportare le attività di tutti i soggetti che operano all'interno dell'impresa.
    Gli elementi che compongono il sistema informativo aziendale cooperano al fine di produrre informazioni significative.
    Il sistema informativo aziendale è costituito da un insieme di elementi interrelati che interagiscono al fine di raggiungere uno specifico scopo.
    La fonte di dati del sistema informativo aziendale è rappresentata solo da ciò che è interno all'impresa stessa.
    Non so rispondere

    47. A norma di quanto dispone l'art. 72 del D.Lgs. n. 163/2006, per i contratti di rilevanza comunitaria, nelle procedure ristrette l'invito ai candidati deve contenere, oltre agli elementi indicati nell'art. 67, anche una copia del capitolato d'oneri, o del documento descrittivo o di ogni documento complementare, ivi compresa eventuale modulistica?

    No, in tale procedura tutti i documenti devono essere richiesti direttamente all'amministrazione
    No, deve contenere solo gli elementi di cui all'art. 67.
    Si, oppure l'indicazione dell'accesso al capitolato d'oneri, al documento descrittivo e a ogni altro documento complementare, quando sono messi a diretta disposizione per via elettronica.
    Deve contenere solo l'eventuale modulistica.
    Non so rispondere

    48. Ai sensi del D.P.R. n. 97/2003, il sistema della contabilità economica, fondato su rilevazioni analitiche per centro di costo e centro di responsabilità, ha come componenti fondamentali il piano dei conti, i centri di costo, i centri di responsabilità, i servizi e le prestazioni erogati, ai sensi dell'art. 10 del D.Lgs. n. 279/1997. «I centri di costo»....

    Costituiscono lo strumento per la valutazione della dirigenza
    Sono aggregati nelle funzioni-obiettivo che esprimono le missioni istituzionali di ciascuna amministrazione interessata
    Esprimono le funzioni elementari, finali e strumentali, cui danno luogo i diversi centri di costo per il raggiungimento degli scopi dell'amministrazione
    Sono individuati in coerenza con il sistema dei centri di responsabilità dell'amministrazione, ne rilevano i risultati economici e ne seguono l'evoluzione, anche in relazione ai provvedimenti di riorganizzazione
    Non so rispondere

    49. Dispone l'art. 36 del D.Lgs. n. 163/2006 che ai fini della partecipazione del consorzio stabile alle gare per l'affidamento di lavori, la somma delle cifre d'affari in lavori realizzate da ciascuna impresa consorziata, nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, è incrementata di una percentuale della somma stessa. Nel primo anno tale percentuale è pari....

    Al 10%.
    Al 20%.
    Al 15%.
    Al 30%
    Non so rispondere

    50. Per ogni singolo intervento da realizzarsi mediante un contratto pubblico, le amministrazioni aggiudicatrici nominano un responsabile del procedimento. In particolare, il responsabile del procedimento.....

    Vigila affinché sia assicurata l'economicità di esecuzione dei contratti pubblici.
    ) Predispone e invia al Governo e al Parlamento una relazione annuale nella quale si evidenziano le disfunzioni riscontrate nel settore dei contratti pubblici con particolare riferimento alla frequenza del ricorso a procedure non concorsuali.
    Garantisce l'accesso generalizzato, solo per via informatica, ai dati statistici raccolti e alle relative elaborazioni concernenti i contratti pubblici.
    Cura, in ciascuna fase di attuazione degli interventi, il controllo sui livelli di prestazione, di qualità e di prezzo determinati in coerenza alla copertura finanziaria e ai tempi di realizzazione dei programmi.
    Non so rispondere