• Accedi • Iscriviti gratis
  • Contabilità pubblica, tecniche di controllo budgetarie

    Tempo trascorso
    -

    1. . L'allegato 17 del D.P.R. n. 97/2003 elenca gli ISA ritenuti applicabili agli enti istituzionali. Indicare quale tra i seguenti principi/affermazioni è riferibile all'ISA 250 - Effetti connessi alla non conformità a leggi e regolamenti.

    Uno dei compiti principali del revisore di ente pubblico è accertare la conformità alle leggi ed ai regolamenti degli atti, delle deliberazioni adottati dagli organi di governo e dei documenti contabili.
    In linea di principio è applicabile, anche in vista dei futuri obblighi comunitari in materia di controllo di qualità dell'attività di revisione contabile.
    Nei documenti di contabilità pubblica (specie nei documenti consuntivi) possono emergere frodi ed errori, pertanto, le indicazioni contenute in questo documento sulla valutazione del rischio di esistenza di frodi ed errori e sulla pianificazione delle procedure di revisione per la loro scoperta, devono essere tenuti presenti nel corso delle operazioni di revisione contabile.
    Non c'è dubbio che anche nella revisione pubblica occorre individuare un livello adeguato di significatività dei dati da assoggettare a controllo, dovendosi necessariamente applicare procedure di selezione e di controllo a campione.
    Non so rispondere

    2. Quale delle seguenti affermazioni, afferenti alla tabella dimostrativa del presunto risultato di amministrazione di cui all'art. 15 del D.P.R. n. 97/2003, è corretta?

    La tabella deve dare adeguata dimostrazione del processo di stima ed indicare gli eventuali vincoli che gravano sul relativo importo.
    Previa deliberazione della Corte dei conti è possibile disporre immediatamente del presunto avanzo di amministrazione.
    Del presunto disavanzo di amministrazione non deve tenersi conto all'atto della formulazione del bilancio di previsione
    La tabella deve dare adeguata dimostrazione del processo di stima ed indicare gli eventuali vincoli che gravano sul relativo importo.
    Non so rispondere

    3. Il D.Lgs. n. 163/2006 consente la presentazione di offerte da parte di raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari di concorrenti non ancora costituiti?

    No, in alcun caso
    Si. In tal caso l'offerta deve essere sottoscritta da uno degli operatori economici e deve contenere l'impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, essi conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza al sottoscrittore dell'offerta
    Si. In tal caso l'offerta deve essere sottoscritta da tutti gli operatori economici che costituiranno i raggruppamenti o i consorzi e contenere l'impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, gli stessi conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, da indicare in sede di offerta e qualificato come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti.
    Si, ma solo per lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria.
    Non so rispondere

    4. Quali delle seguenti fasi sono proprie del procedimento di gestione delle entrate degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975?

    Impegno e versamento
    Riscossione e versamento.
    Pagamento ed accertamento.
    Nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    5. L'agenzia del demanio:

    É competente in particolare a svolgere i servizi relativi alla amministrazione, alla riscossione e al contenzioso dei tributi diretti e dell'imposta sul valore aggiunto.
    Si occupa della gestione dei beni confiscati dallo Stato
    É competente a svolgere i servizi relativi al contenzioso dei diritti doganali e della fiscalità interna negli scambi internazionali.
    Gestisce l'Osservatorio del Mercato Immobiliare.
    Non so rispondere

    6. Le acquisizioni in economia di beni, servizi, lavori, possono essere effettuate:

    Solo mediante amministrazione diretta
    Solo mediante procedura di cottimo fiduciario.
    Mediante procedura aperta o ristretta
    Mediante amministrazione diretta e mediante procedura di cottimo fiduciario
    Non so rispondere

    7. A norma di quanto dispone il D.Lgs. n. 163/2006 quale organo, operante nell'ambito dell'Autorità per la vigilanza dei lavori pubblici pubblica semestralmente i programmi triennali dei lavori pubblici predisposti dalle amministrazioni aggiudicatrici, nonché l'elenco dei contratti pubblici affidati?

    Nucleo tecnico di valutazione e verifica degli investimenti pubblici.
    Servizio ispettivo.
    Segreteria tecnica
    Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture che si avvale delle sezioni regionali.
    Non so rispondere

    8. Trattando di costi standard e di analisi degli scostamenti, il costo industriale standard di prodotto.....

    É la somma dei costi standard propri e impropri
    É la somma dei costi standard correnti e dei costi standard di base.
    É la sommatoria dei costi standard diretti al netto di quelli indiretti.
    É la somma dei costi standard diretti e indiretti dell'area produttiva.
    Non so rispondere

    9. Dispone l'art. 53 del D.Lgs. n. 163/2006 che fatti salvi i contratti di sponsorizzazione e i lavori eseguiti in economia, i lavori pubblici possono essere realizzati.....

    Con affidamento diretto a impresa di fiducia dell'amministrazione
    Con affidamento diretto a un consorzio d'imprese di fiducia dell'amministrazione.
    Mediante il cottimo fiduciario
    Esclusivamente mediante contratti di appalto o di concessione.
    Non so rispondere

    10. A quale soggetto l'art. 10 del D.Lgs. n. 163/2006 affida il compito di curare, in ciascuna fase di attuazione degli interventi, il controllo sui livelli di prestazione, di qualità e di prezzo determinati in coerenza alla copertura finanziaria ed ai tempi di realizzazione dei programmi e di curare il corretto e razionale svolgimento delle procedure di affidamento e di esecuzione dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture?

    Al responsabile unico del procedimento.
    Al direttore dei lavori.
    Al progettista
    All'ingegnere capo
    Non so rispondere

    11. Quale strumento di programmazione finanziaria indica la determinazione, per le leggi che dispongono spese a carattere pluriennale, delle quote destinate a gravare su ciascuno degli anni considerati?

    Il documento di programmazione economico-finanziaria
    I disegni di legge collegati alla manovra di finanza pubblica
    La legge finanziaria.
    La relazione previsionale e programmatica
    Non so rispondere

    12. A norma di quanto prevede l'art. 70 del D.Lgs. n. 163/2006 in merito al termine per la ricezione delle domande di partecipazione per contratti a rilevanza comunitaria, nel dialogo competitivo detto termine....

    Non può essere superiore a 30 giorni decorrenti dalla data di spedizione del bando di gara.
    Non può essere inferiore a 37 giorni decorrenti dalla data di trasmissione del bando di gara.
    Non può essere inferiore a 45 giorni decorrenti dalla data di spedizione del bando di gara.
    Non può essere inferiore a 21 giorni decorrenti dalla data di spedizione del bando di gara
    Non so rispondere

    13. La relazione del collegio dei revisori dei conti, allegata al rendiconto generale deve attestare, ai sensi dell'art. 47 del D.P.R. n. 97/2003, l'esattezza e la chiarezza dei dati contabili presentati nei prospetti di bilancio e nei relativi allegati?

    Si, il collegio attesta esclusivamente l'esattezza e la chiarezza dei dati contabili presentati nei prospetti di bilancio e nei relativi allegati.
    Si, oltre ad altre attestazioni, considerazioni e valutazioni
    No, la relazione si compone di due parti, la prima è l'Attestazione della correttezza dei risultati finanziari, economici e patrimoniali della gestione, la seconda è l'Attestazione dell'esistenza delle attività e passività e della loro corretta esposizione in bilancio nonché dell'attendibilità delle valutazioni di bilancio
    Si, la relazione si compone di due parti, la prima è appunto l'Attestazione dell'esattezza e della chiarezza dei dati contabili presentati nei prospetti di bilancio e nei relativi allegati, la seconda è l'Attestazione dell'esistenza delle attività e passività e della loro corretta esposizione in bilancio nonché dell'attendibilità delle valutazioni di bilancio.
    Non so rispondere

    14. Quali delle seguenti fasi sono proprie del procedimento di gestione delle entrate degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975?

    Impegno e versamento.
    Ordinazione e pagamento
    Versamento ed accertamento
    Nessuna delle altre risposte è corretta.
    Non so rispondere

    15. Il documento di revisione ISA 540 - La revisione delle stime contabili....

    Stabilisce i criteri in base ai quali si accerta la correttezza delle valutazioni, anche di quelle effettuate nei budgets e nei bilanci di previsione
    In linea di principio può essere applicato tutte le volte che l'ente pubblico disponga di una autonoma struttura di "internal auditing", anche se si tratta di attività svolta in "outsourcing" all'esterno dell'ente.
    É uno strumento di orientamento generale, specie nell'ipotesi di esercizio da parte dell'ente di un'attività commerciale di natura secondaria e strumentale
    Indica i criteri per il controllo dell'efficienza ed affidabilità della struttura esterna cui l'ente pubblico ha affidato la fornitura di servizi di contabilità, elaborazione dati, ecc..
    Non so rispondere

    16. Dispone l'art. 84 del D.Lgs. n. 163/2006 che qualora l'aggiudicazione avvenga con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa la valutazione delle offerte relative è affidata ad una commissione giudicatrice. Come si compone la commissione?

    Da un numero dispari di componenti non superiore a cinque, esperti nella specifica materia cui si riferiscono i lavori.
    Dal responsabile del procedimento con funzioni di presidente e da un numero pari di componenti non superiore a dieci, esperti nella specifica materia cui si riferiscono i lavori.
    Da un numero dispari di componenti non superiore a tre, esperti nella specifica materia cui si riferiscono i lavori
    Da un dirigente amministrativo, con funzioni di segretario, e da un numero dispari di componenti non superiore a sette, esperti nella specifica materia cui si riferiscono i lavori.
    Non so rispondere

    17. Il progetto di bilancio annuale di previsione dello Stato è articolato, per l'entrata e per la spesa, in unità previsionali di base. Come sono stabilite tali unità?

    Sono stabilite con riferimento alle competenze di ciascun Ministro
    Sono stabilite con riferimento agli organi, centrali o periferici di ciascun Ministero, cui sono attribuiti poteri di spesa.
    Sono stabilite in modo che a ciascuna unità corrisponda un unico centro di responsabilità amministrativa, cui è affidata la relativa gestione
    Sono stabilite esclusivamente sulla base delle competenze territoriali di ciascun organo/ente.
    Non so rispondere

    18. Il budget nella contabilità pubblica.....

    Può avere, tra l'altro, la valenza di strumento che, mettendo a confronto costi e ricavi, permette di operare a supporto della gestione operativa
    Non può essere considerato parte della cosiddetta contabilità direzionale (contabilità analitica, sistema di reporting) cioè di quell'insieme di strumenti che completano il ciclo economico-finanziario prendendo in esame la gestione già svolta.
    Ha valore autorizzativo delle spese e dei prelievi ed è articolato secondo la competenza e la cassa.
    É una previsione dell'andamento economico finanziario della gestione costruito su una logica incrementale
    Non so rispondere

    19. Nelle UP di 3° livello, le uscite in conto capitale ricomprendono (D.P.R. n. 97/2003, art. 12)....

    Unità relative alle spese di funzionamento
    Unità per investimenti
    Unità per interventi
    Unità per trattamenti di quiescenza e simili.
    Non so rispondere

    20. Il processo di pianificazione, programmazione e budget degli enti pubblici (art. 6, D.P.R. n. 97/2003) consta di alcuni documenti tra cui il bilancio pluriennale; esso....

    É annualmente aggiornato in occasione della presentazione del bilancio di previsione e forma oggetto di approvazione
    É allegato al bilancio di previsione dell'ente e non ha valore autorizzativo
    É redatto sia in termini di cassa che in termini di competenza per un periodo non inferiore al triennio in relazione alle strategie ed al piano pluriennale approvati dagli organi di vertice.
    É redatto distintamente per i centri di responsabilità corrispondenti alle UPB di 3° livello sia di entrate che di uscite.
    Non so rispondere

    21. Indicare quale tra le seguenti affermazioni in merito alle garanzie a corredo dell'offerta (art. 75), alla cauzione definitiva (art. 113) e alle garanzie e coperture assicurative per i lavori pubblici (art. 129) è conforme a quanto stabilito dal D.Lgs. n. 163/2006

    La cauzione definitiva copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento e cessa di avere effetto solo alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione
    La cauzione definitiva è progressivamente svincolata a misura dell'avanzamento dell'esecuzione, nel limite massimo del 50% dell'iniziale importo garantito.
    ) La cauzione del 3% dell'importo dei lavori da allegare all'offerta da presentare per l'affidamento dell'esecuzione dei lavori pubblici può essere prestata anche mediante fidejussione bancaria o assicurativa.
    In caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 20%, la cauzione definitiva è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 20%; ove il ribasso sia superiore al 30%, l'aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 30%
    Non so rispondere

    22. Trattando di contabilità generale e contabilità per costi, quale delle seguenti affermazioni è correttamente riferibile al primo tipo di contabilità?

    Considera il momento del consumo, non il momento della spesa.
    É riferita alle singole parti (processi, centri di costo, centri di responsabilità, ecc.)
    Si limita a prendere atto e descrivere ciò che è avvenuto, esponendo in termini monetari le transazioni intervenute e gli eventi aventi carattere finanziario
    Misura analiticamente il costo dei materiali, del lavoro e delle spese generali occorsi per la realizzazione di determinati servizi o beni
    Non so rispondere

    23. Ai sensi del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163, ove le varianti in corso d'opera dovute al manifestarsi di errori o di omissioni del progetto esecutivo che pregiudicano, in tutto o in parte, la realizzazione dell'opera ovvero la sua utilizzazione, eccedano il quinto dell'importo originario del contratto, il soggetto aggiudicatore procede.....

    Alla risoluzione del contratto e indice una nuova gara.
    Alla proroga del contratto.
    Ad una nuova progettazione esecutiva avvalendosi di un progettista interno all'amministrazione appaltante
    Alla stipula di un nuovo contratto con il medesimo aggiudicatario.
    Non so rispondere

    24. La relazione sulla gestione, prevista in allegato al rendiconto generale degli enti di cui alla legge n. 70/1975,....

    Illustra l'andamento della gestione evidenziando i risultati conseguiti per ciascun servizio, programma e progetto in relazione agli obiettivi del programma pluriennale, non entrando nel dettaglio dei costi sostenuti
    É una pura elencazione dei costi sostenuti per conseguire un servizio, un programma ovvero un progetto.
    Viene redatta nel rispetto dell'articolo 2428 del c.c., in quanto applicabile
    Illustra, principalmente, la gestione del servizio di cassa o di tesoreria affidata ad imprese autorizzate.
    Non so rispondere

    25. Quale tipo di controllo esercita la Corte dei conti, ai sensi dell'art. 100 della Costituzione, sugli atti del Governo?

    Un controllo preventivo di legittimità e successivo di merito di tutti gli atti
    Nessuno, esercita solo un controllo successivo sulla gestione del bilancio dello Stato.
    Un controllo preventivo di legittimità.
    Un solo controllo successivo di merito.
    Non so rispondere