ELEMENTI DI CONTABILITA’ PUBBLICA serie 20 domande

Tempo trascorso
-

1. A norma di quanto dispone il D.P.R. n. 97/2003, l'inventario dei beni immobili deve evidenziare per ciascun bene anche il titolo di provenienza?

Si, deve evidenziare anche il titolo di provenienza.
No, è sufficiente che evidenzi la denominazione di ciascun bene e l'ubicazione.
No, è sufficiente che evidenzi l'uso cui è destinato e l'organo cui è affidato.
Non so rispondere

2. Le sopravvenienze attive....

Non sono evidenziati nel conto economico.
Costituiscono componenti negativi del conto economico.
Costituiscono componenti positivi del conto economico.
Non so rispondere

3. Negli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975, ogni quanto tempo il Collegio dei revisori dei conti deve effettuare controlli e riscontri sulla esistenza dei valori?

Soltanto qualora lo ritenga necessario.
Almeno due volte all'anno.
Almeno ogni trimestre.
Non so rispondere

4. Negli enti di cui alla legge n. 70/1975, quale documento racchiude le misurazioni economiche dei costi e/o dei proventi che, in via anticipata, si prevede di dover realizzare durante la gestione nei diversi centri di responsabilità di 1° livello cui si riferiscono le programmate valutazioni economiche?

Il preventivo economico.
Il preventivo finanziario.
Il quadro generale riassuntivo di previsione.
Non so rispondere

5. Per quanto riguarda i controlli sul possesso dei requisiti, le stazioni appaltanti prima di procedere all'apertura delle offerte, possono richiedere di comprovare il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico- organizzativa agli offerenti?

Possono richiedere di comprovare solo il possesso dei requisiti di capacità tecnica-organizzativa.
Possono richiedere di comprovare solo il possesso dei requisiti di capacità economica-finanziaria.
Si, nei modi previsti dalla legislazione vigente.
Non so rispondere

6. Si parla di principi del bilancio con riferimento ad alcuni caratteri giuridici che esso deve avere. Il principio di annualità....

Afferma la necessità che le entrate e le spese vengano ripartite in titoli, sezioni, rubriche, ecc.
Sta ad indicare il periodo temporale di riferimento delle cifre esposte in bilancio.
Prevede che le previsioni di bilancio devono essere formulate in modo da rispecchiare i "veri valori" che si prevede di conseguire nel futuro esercizio.
Non so rispondere

7. Il conto economico, di cui all'art. 41 del D.P.R. n. 97/2003, evidenzia i componenti positivi e negativi della gestione secondo criteri di competenza economica. Sono componenti positivi....

Le sopravvenienze attive.
Le sopravvenienze passive.
Il valore del godimento dei beni di terzi.
Non so rispondere

8. Quale principio del bilancio specifica che tutte le entrate e tutte le spese devono essere iscritte in bilancio con divieto quindi delle gestioni c.d. fuori bilancio?

Chiarezza.
Universalità.
Annualità.
Non so rispondere

9. Il conto economico, di cui all'art. 41 del D.P.R. n. 97/2003, evidenzia i componenti positivi e negativi della gestione secondo criteri di competenza economica. Sono componenti negativi....

Le sopravvenienze attive.
La svalutazione dei crediti e altri fondi.
Le insussistenze del passivo.
Non so rispondere

10. Negli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975, chi provvede almeno con cadenza trimestrale ad effettuare controlli e riscontri sulla esistenza dei valori?

Il tesoriere dell'ente.
Solo il segretario generale dell'ente.
Il collegio dei revisori dei conti.
Non so rispondere

11. Quanto tempo dopo la sua emissione, il certificato di collaudo dei lavori pubblici assume carattere definitivo?

Due anni.
Cinque anni.
Sei mesi.
Non so rispondere

12. Il bilancio di previsione di cui all'art. 10 del D.P.R. n. 97/2003 ha carattere autorizzativo?

Si, come il bilancio di pluriennale.
Si, ha carattere autorizzativo, costituendo limite agli impegni di spesa.
No, non ha carattere autorizzativo.
Non so rispondere

13. In relazione ai beni demaniali deve distinguersi tra demanio necessario e demanio accidentale:

Nel demanio necessario rientrano solo le opere destinate alla difesa nazionale.
Nel demanio necessario sono ricompresi tutti quei beni che, per la loro utilità generale non possono che appartenere allo Stato o agli altri enti pubblici territoriali.
Nel demanio necessario sono annoverati quei beni che possono anche non essere demaniali.
Non so rispondere

14. Negli enti di cui alla legge n. 70/1975, la relazione programmatica....

É redatta ogni tre anni.
É redatta ogni anno.
É redatta almeno ogni due anni.
Non so rispondere

15. Le uscite impegnate e non ordinate e quelle ordinate e non pagate costituiscono....

I risconti attivi.
I residui attivi.
I residui passivi.
Non so rispondere

16. Al fine del Regolamento concernente l'amministrazione e la contabilità degli enti pubblici di cui alla legge n. 70/1975 l'organo di vertice è....

L'organo competente a definire le scelte strategiche e le politiche di settore, nonché a decidere in ordine all'indirizzo, alla pianificazione ed alla programmazione dell'attività dell'ente.
Il responsabile del servizio tesoreria svolto per conto di un ente.
Il responsabile dell'intera attività organizzativa, amministrativa e gestionale dell'ente.
Non so rispondere

17. Dispone il D.P.R. n. 97/2003, che entro il termine del 30 luglio di ciascun anno è deliberato l'assestamento del bilancio di previsione. Dopo tale data sono possibili ulteriori variazioni al bilancio di previsione?

Si, possono essere disposte dal collegio dei revisori dei conti.
No, la legge lo esclude.
Si, sono possibili ulteriori variazioni al bilancio di previsione di competenza e di cassa.
Non so rispondere

18. Nella contrattualistica pubblica trova applicazione il principio dell'efficacia, esso....

É un principio di derivazione comunitaria che si configura come il divieto di discriminazioni sulla base della nazionalità e i divieti di restrizioni alla libera circolazione delle merci, persone servizi e capitali.
Inerisce al rapporto tra obiettivi e risultati, e costituisce il parametro per la valutazione dell'idoneità dell'azione amministrativa rispetto al raggiungimento di uno scopo prefissato.
Si fonda sull'esigenza di rendere nota con i mezzi idonei l'intenzione dell'amministrazione di indire una gara e le condizioni di svolgimento della stessa.
Non so rispondere

19. Sono spese impreviste....

Quelle previste da impegni permanenti.
Quelle di carattere necessario e improrogabile e per le quali si provvede con lo speciale fondo di riserva previsto dalla legge di contabilità.
Quelle che vengono frazionate in più esercizi successivi.
Non so rispondere

20. In relazione a quale documento è redatto il bilancio pluriennale degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975?

In relazione al solo bilancio consolidato.
In relazione al solo rendiconto generale.
In relazione al piano pluriennale.
Non so rispondere