ELEMENTI DI CONTABILITA’ PUBBLICA serie 10 domande

Tempo trascorso
-

1. Nel sistema giuridico delle entrate degli enti pubblici, la riscossione costituisce...

Una fase eventuale, obbligatoria solo per le amministrazioni che dipendono dai Ministeri.
La fase in cui il debitore paga la somma dovuta all'ente.
La fase in cui si appura la ragione del credito dell'ente.
Non so rispondere

2. Le spese vengono di norma classificate in: spese fisse e variabili; spese obbligatorie e d'ordine; spese casuali; spese ripartite; spese a pagamento differito; spese impreviste. Quelle che abbiano carattere inderogabile ed indilazionabile, sono...

Spese ripartite.
Spese variabili.
Spese obbligatorie.
Non so rispondere

3. Quando le spese importano un aumento alle assegnazioni di capitoli esistenti sono denominate dal R.D. n. 827/1924...

Ratei passivi.
Spese nuove.
Maggiori spese.
Non so rispondere

4. Al fine del Regolamento concernente l'amministrazione e la contabilità degli enti pubblici di cui alla legge n. 70/1975 il risultato di amministrazione....

É la somma algebrica tra il fondo di cassa (o deficit di cassa), residui attivi e residui passivi.
É la somma algebrica tra il fondo di cassa (o deficit di cassa), residui attivi e residui passivi, ratei attivi e ratei passivi.
É la somma algebrica tra il fondo di cassa (o deficit di cassa), ratei attivi e ratei passivi.
Non so rispondere

5. A norma di quanto dispone il D.P.R. n. 97/2003, chi sottoscrive l'ordinamento di incasso?

L'organo di gestione dell'ente.
Qualsiasi funzionario dell'ente.
Il responsabile del servizio finanziario.
Non so rispondere

6. Qual è lo scopo del DPEF?

Portare all'approvazione del bilancio annuale di previsione redatto dal Governo.
Permettere al Parlamento di conoscere, con congruo anticipo, le linee di politica economica e finanziaria del Governo.
Permettere al Parlamento di conoscere i risultati della politica economica e finanziaria attuata dal Governo nell'esercizio finanziario precedente.
Non so rispondere

7. Le spese vengono di norma classificate in: spese fisse e variabili; spese obbligatorie e d'ordine; spese casuali; spese ripartite; spese a pagamento differito; spese impreviste. Quelle che siano previste da impegni permanenti sono....

Spese ripartite.
Spese fisse.
Spese variabili.
Non so rispondere

8. Le UPB di 1° livello delle entrate (D.P.R. n. 97/2003, art. 12) sono ripartite in....

Titoli, unità previsionali di 3° livello, categorie e capitoli.
Funzioni-obiettivo, categorie e capitoli.
Titoli, funzioni-obiettivo e categorie.
Non so rispondere

9. Il D.P.R. n. 97/2003 prevede l'istituzione di un fondo di riserva per le spese impreviste?

No, prevede un unico fondo denominato "Fondo di cassa".
No, il suddetto D.P.R. non prevede alcun fondo di riserva.
Si.
Non so rispondere

10. In ossequio al principio di specializzazione o specificazione del bilancio....

La struttura del bilancio deve prevedere una ripartizione in titoli, sezioni, rubriche, ecc.
Il bilancio dello Stato deve essere divulgato e portato a conoscenza di tutti i cittadini con idonee formalità, tra cui la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
Non è possibile destinare il provento di determinate entrate alla copertura di determinate spese.
Non so rispondere