Ispettori della Polizia di Stato (Diritto Processuale Penale) 2°- serie 50 domande

Tempo trascorso
-

1. Da chi deve essere sottoscritta la sentenza della Corte di cassazione?

Dal Presidente e dall'estensore.
Solo dal Presidente.
Solo dall'estensore.
Da tutti i giudici che hanno partecipato alla deliberazione.
Non so rispondere

2. Quando una sezione della Corte di cassazione può rimettere il ricorso alle Sezioni Unite?

Quando la Sezione investita del ricorso si è già pronunciata su questioni analoghe.
Quando la Sezione investita del ricorso lo ritiene opportuno.
Quando la questione di diritto è di particolare complessità.
Quando la questione di diritto sollevata ha dato luogo, o potrebbe dar luogo, a un contrasto giurisprudenziale.
Non so rispondere

3. La sentenza di assoluzione è soggetta a revisione?

Sì, solo se divenuta irrevocabile.
No, mai.
Sì, solo se non ancora divenuta irrevocabile.
Sì, solo su istanza dell'interessato.
Non so rispondere

4. L'imputato prosciolto con sentenza irrevocabile può essere sottoposto a nuovo procedimento penale per lo stesso fatto?

Sì, se il fatto è diversamente considerato per le circostanze.
Sì, se il fatto è diversamente considerato per il grado.
Sì, se il fatto è diversamente considerato per il titolo.
No, neppure se il fatto è diversamente considerato per il titolo, il grado o per le circostanze.
Non so rispondere

5. A chi va comunicato l'ordine di esecuzione se il condannato è già detenuto?

Al giudice che ha emesso il provvedimento per il quale il soggetto si trova già in carcere.
Se il condannato è già detenuto, l'ordine di esecuzione va comunicato al Ministro della giustizia e notificato all'interessato e al suo difensore.
Ai prossimi congiunti del condannato.
Al direttore della Casa circondariale in cui si trova recluso il condananto.
Non so rispondere

6. L'ordine di esecuzione della sentenza di condanna va notificato al difensore del condannato?

No, in nessun caso.
Sì, sempre.
Sì, solo se lo richiede il condannato.
Sì, solo se il pubblico ministero lo ritiene necessario.
Non so rispondere

7. Chi è il giudice dell'esecuzione quando in appello è stata confermata la sentenza di primo grado?

Il giudice di primo grado.
Il giudice di appello.
Il giudice del rinvio.
La Corte di cassazione.
Non so rispondere

8. Chi sovrintende all'esecuzione delle misure di sicurezza personali?

Il Tribunale di sorveglianza.
Il Magistrato di sorveglianza.
Il giudice dell'esecuzione.
Il Tribunale della Libertà.
Non so rispondere

9. A chi è diretta la domanda di grazia?

Al Presidente del Consiglio dei Ministri.
Al Presidente della Repubblica.
Al Ministro della giustizia.
Al Parlamento.
Non so rispondere

10. Chi decide sulla concessione della liberazione condizionale?

Il direttore della Casa circondariale in cui è recluso il condannato.
Il giudice dell'esecuzione.
Il Magistrato di sorveglianza.
Il Tribunale di sorveglianza.
Non so rispondere

11. Quale richiesta viene rivolta da uno Stato ad altra autorità straniera affinchè siano effettuate comunicazioni, notificazioni ovvero sia compiuta attività di acquisizione probatoria?

Estradizione.
Rogatoria internazionale.
Mandato di arresto europeo.
Ordine investigativo europeo.
Non so rispondere

12. Chi è competente a disporre la rogatoria dall'estero?

Il Governo.
Il Parlamento.
Il Presidente della Repubblica.
Il Ministro della giustizia.
Non so rispondere

13. Chi è il giudice competente per il riconoscimento in Italia delle sentenze penali pronunciate all'estero nei confronti del cittadino italiano?

La Corte costituzionale.
Il Tribunale in composizione collegiale.
La Corte di cassazione.
La Corte di appello.
Non so rispondere

14. Chi è il Giudice di pace?

E' un giudice speciale.
E' un giudice popolare.
E' un giudice togato.
E' un giudice onorario.
Non so rispondere

15. Chi è legittimato a presentare ricorso immediato al Giudice di pace?

La persona offesa, per i reati perseguibili a querela di parte.
Il pubblico ministero, per i reati perseguibili d'ufficio.
La persona offesa per tutti i reati.
La polizia giudiziaria.
Non so rispondere

16. La funzione giurisdizionale:

È esercitata da magistrati onorari.
È esercitata da magistrati ordinari e straordinari.
È esercitata da magistrati ordinari.
È esercitata da magistrati nominati dal parlamento.
Non so rispondere

17. L'autorità giudiziaria dispone direttamente della polizia giudiziaria?

Si, perché così dispone il D.P.R. 1944 n. 41.
Si, perché così dispone l'art. 112 Cost..
Si, perché così dispone il Decreto ministeriale 1944 n. 41.
Si, perché così dispone l'art. 109 Cost..
Non so rispondere

18. Ai sensi dell'art. 8 CPP. fuori dai casi in cui dal fatto sia derivata la morte, la competenza per territorio è determinata:

A norma della tabella contemplata dalla legge 1999, n. 2.
Dal luogo in cui il reato è stato consumato.
A norma della tabella contemplata dalla legge 1998, n. 420.
Dal luogo in cui è avvenuta l'azione.
Non so rispondere

19. In materia di competenza per i procedimenti riguardanti i magistrati della direzione nazionale antimafia:

La scelta del giudice che procede è affidata al procuratore nazionale antimafia.
Operano le regole di cui all'art. 11 c.p.p..
Operano le regole di cui all'art. 54 ter c.p.p..
Operano le regole predisposte nella tabella prevista dalla legge 1999, n. 2.
Non so rispondere

20. Se il reato per cui si procede è stato commesso da più persone in cooperazione fra loro:

La competenza è determinata a norma dell'art. 9 c.p.p..
È sempre competente il tribunale in composizione collegiale.
Si ha connessione di procedimenti.
Il giudice dispone sempre la riunione dei procedimenti.
Non so rispondere

21. Fra reati comuni e reati militari opera la connessione?

No mai.
Si, quando il reato comune è più grave di quello militare.
Si, quando il reato militare è più grave di quello comune.
Si, opera sempre a favore del tribunale militare.
Non so rispondere

22. Se i reati connessi appartengono a più giudici ugualmente competenti per materia e sono di pari gravità:

La competenza appartiene al giudice competente per il primo reato.
La competenza appartiene al giudice competente per l'ultimo reato.
La competenza appartiene alla corte di assise.
La competenza appartiene al giudice del luogo in cui si è verificato l'evento.
Non so rispondere

23. È possibile disporre la riunione dei processi quando alcuni pendano dinanzi al tribunale in composizione collegiale e altri dinanzi al tribunale in composizione monocratica?

Si, anche ove i processi pendano in uno stato o in un grado diversi.
No mai.
Si, e la riunione è disposta davanti al tribunale monocratico.
Si.
Non so rispondere

24. Nei casi di connessione di cui all'art. 12 c.p.p.:

La riunione è disposta solo ove si tratti di connessione teleologica.
La riunione dei processi può essere disposta se non determini un ritardo nella definizione degli stessi.
La riunione è disposta solo ove si tratti di connessione propria.
È sempre disposta la riunione.
Non so rispondere

25. Se nei confronti di uno o più imputati è stata disposta la sospensione del procedimento:

Il giudice deve provvedere a norma dell'art. 422 c.p.p..
Il giudice può comunque pronunciare il decreto che dispone il giudizio.
Il giudice può disporre la separazione dei processi.
Il giudice deve disporre la riunione dei processi.
Non so rispondere

26. La riunione dei processi è disposta:

Con sentenza.
Su richiesta di parte.
Con ordinanza, anche d'ufficio, sentite le parti.
Con decreto, anche d'ufficio, sentite le parti.
Non so rispondere

27. In materia di atti, l'indicazione dell'ora quando è necessaria?

Quando è espressamente prescritta.
In mancanza di diversa indicazione, è sempre prescritta.
Quando il giudice disponga di apporre tale indicazione.
Quando le parti si accordano per apporre tale indicazione.
Non so rispondere

28. Nel caso di smarrimento di un atto e di mancanza della copia autentica, il giudice può disporne la ricostituzione?

Si, ma solo se le parti vi consentono.
Si, con ordinanza.
Si, con decreto.
Si, con sentenza.
Non so rispondere

29. Il divieto di pubblicazione sussiste per gli atti non più coperti da segreto?

Si, e perdura solo fino alla dichiarazione di chiusura del dibattimento.
Si e perdura fino a che non siano concluse le indagini preliminari ovvero fino al termine dell'udienza preliminare.
Si e perdura solo fino alla dichiarazione di apertura del dibattimento.
No, non sussiste.
Non so rispondere

30. E' consentita la pubblicazione degli atti utilizzati per le contestazioni?

No, mai.
Si, sempre.
Si, se le parti vi consentano.
No, salvo che il testimone vi consenta.
Non so rispondere

31. Il tribunale dei minori può consentire la pubblicazione dell'immagine del minorenne?

Si, previo parere del curatore a tal fine nominato.
Si, nell'interesse esclusivo del minorenne o se il minorenne ha compiuto i sedici anni.
Si, se la pubblicazione è assolutamente necessaria per l'accertamento dei fatti.
Si, se i genitori lo consentano.
Non so rispondere

32. Quando una persona è privata della libertà personale è vietata la pubblicazione di immagini...:

Che la ritraggono mentre si trova sottoposta all'uso dele manette ai polsi ovvero ad altro mezzo di coerczione fisica.
Che la ritraggono mentre si trova sottoposta all'uso delle manette ai polsi, anche se la persona vi consenta.
Solo ove sia ritratta mentre si trova sottoposta all'uso delle manette ai polsi.
Solo ove sia ritratta mentre si trova sottoposta a mezzo di coercizione fisica diversa dalle manette.
Non so rispondere

33. Il giudice delibera in camera di consiglio:

Senza la presenza dell'ausiliario designato ad assisterlo.
Con la presenza dell'ausiliario designato ad assisterlo.
O, se del caso, in pubblica udienza.
E la deliberazione è pubblica.
Non so rispondere

34. A norma dell'art. 127 c.p.p., quando si deve procedere con udienza in camera di consiglio:

Possono essere presentate memorie fino a 10 giorni prima dell'udienza.
Possono essere presentate memorie fino a 7 giorni prima dell'udienza.
Possono essere presentate memorie fino a 5 giorni prima dell'udienza.
Non possono essere presentate memorie.
Non so rispondere

35. L'accompagnamento coattivo dell'imputato è disposto dal giudice:

Oralmente.
Con ordinanza.
Con decreto per il quale non è prescritta motivazione.
Con decreto motivato.
Non so rispondere

36. L'art. 132 c.p.p. stabilisce che la persona sottoposta ad accompagnamento coattivo non possa essere trattenuta:

Oltre le 48 ore.
Oltre le 24 ore.
Oltre le 96 ore.
Oltre le 12 ore.
Non so rispondere

37. A norma dell'art. 134 c.p.p., si procede a riproduzione audiovisiva:

Se l'interessato vi consente.
Se il giudice lo ritiene opportuno.
In ogni caso.
Se assolutamente indispensabile.
Non so rispondere

38. Le nullità relative:

Sono disciplinate dall'art. 180 c.p.p..
Sono dichiarate su eccezione di parte.
Sono insanabili.
Sono rilevabili d'ufficio.
Non so rispondere

39. L'inutilizzabilità è rilevabile anche d'ufficio?

No, salvo che la legge disponga altrimenti.
Si, in ogni stato e grado del procedimento.
Si,è rilevabile entro il termine previsto dall'art. 490, comma 1, c.p.p..
No, è rilevabile solo su eccezione di parte.
Non so rispondere

40. La moralità dell'imputato:

Previo consenso dell'imputato, può essere oggetto di testimonianza.
Su accordo delle parti, può essere oggetto di testimonianza.
Salve le eccezioni stabilite dalla legge, non può essere oggetto di testimonianza.
Non può mai essere oggetto di testimonianza.
Non so rispondere

41. I coimputati nel medesimo reato possono essere assunti come testimoni?

No, mai.
Si, sempre.
No, salvo i casi previsti dalla legge.
Si, salvo che ricorra uno dei casi di incompatibilità previsti dall'art. 198 c.p.p..
Non so rispondere

42. Il responsabile civile può essere assunto come testimone?

No, salvo che la sua testimonianza sia indispensabile per la ricostruzione dei fatti da provare.
No.
Si.
Si, ove l'imputato lo consenta.
Non so rispondere

43. I prossimi congiunti della persona offesa sono obbligati a deporre?

Si.
No. Possono astenersi a norma dell'art. 199 c.p.p..
No, salvo che la persona offesa si sia costituita parte civile.
No, tranne che abbiano presentato querela.
Non so rispondere

44. Quale sanzione è prevista per il caso in cui venga omesso l'avviso della facoltà di astensione dei prossimi congiunti?

L'inutilizzabilità.
La nullità.
L'irregolarità.
L'abnormità.
Non so rispondere

45. Gli avvocati:

Hanno l'obbligo di deporre, salvi i casi previsti dalla legge .
Hanno sempre l'obbligo di deporre.
Non possono essere obbligati a deporre, salvo che la deposizione sia indispensabile ai fini della prova del reato per cui si procede.
Non possono essere obbligati a deporre.
Non so rispondere

46. I medici:

Hanno sempre l'obbligo di deporre .
Hanno l'obbligo di deporre, salvi i casi previsti dalla legge .
Non possono essere obbligati a deporre.
Non possono essere obbligati a deporre, salvo che la deposizione sia indispensabile ai fini della prova del reato per cui si procede.
Non so rispondere

47. Quando è opposto un segreto professionale, se il giudice ha motivo di dubitare che la dichiarazione resa per esimersi dal deporre sia infondata:

Ordina che il testimone deponga.
Provvede agli accertamenti necessari.
Restituisce gli atti al pubblico ministero.
Ordina che il nome del testimone sia iscritto nel registro delle notizie di reato.
Non so rispondere

48. Quando un testimone oppone un segreto di Stato:

L'autorità giudiziaria ne informa il Presidente del Senato.
L'autorità giudiziaria ne informa il Presidente della Camera.
L'autorità giudiziaria ne informa il Presidente del Consiglio dei ministri.
L'autorità giudiziaria ne informa il Presidente della Repubblica.
Non so rispondere

49. Le persone imputate in procedimento connesso a norma dell'art. 12, comma 1, lettera a, c.p.p. che non possono assumere l'ufficio di testimone:

Non possono essere obbligate a presentarsi.
Sono condotte dinanzi al giudice mediante accompagnamento coattivo.
Sono esaminate a richiesta di parte.
Non possono essere sottoposte ad esame.
Non so rispondere

50. L'inosservanza delle disposizioni previste in materia di atti preliminari alla ricognizione di persone è causa di:

Nullità della ricognizione.
Annullabilità della ricognizione.
Inutilizzabilità della ricognizione.
Abnormità della ricognizione.
Non so rispondere